Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

11 giorni


PARTENZE DI GRUPPO:

DAL 6 AL 16 GIUGNO 2018
DAL 5 AL 15 GIUGNO 2019

 

 

un viaggio per...

Questo tour, un’esclusiva del Tucano, è stato concepito per poter godere delle maggiori attrattive naturali dell’arcipelago, autentici gioielli di selvaggia bellezza; in particolare, comprende la visita della variopinta isola di Flores, altrimenti raramente proposta a causa del suo isolamento e della relativa difficoltà delle coincidenze aeree con le altre isole.


UN VIAGGIO CON…

Fabio Bourbon è un saggista di formazione classica, specializzatosi nella divulgazione della storia delle civiltà del passato e dell’arte antica. Sull’argomento ha scritto numerosi libri, guide archeologiche e articoli giornalistici, tradotti in più lingue e distribuiti in tutto il mondo. Buon conoscitore della civiltà nabatea, ha dedicato alla Città Rosa due opere che hanno conosciuto una vasta diffusione: “Petra. Guida archeologica alla città scolpita nella roccia” e “Guida archeologica a Petra. Storia, civiltà, monumenti”. Questi due libri sono stati accolti presso le raccolte perenni nelle biblioteche di alcune celebri università, tra cui Harvard, Oxford, Cambridge. Le sue ricostruzioni virtuali dei principali monumenti petrei sono stati acquisiti dal Petra National Trust e, riprodotti su grandi pannelli esplicativi, utilizzati sul posto. Accanto alla grande passione per l’archeologia, nutre un eguale entusiasmo per il viaggio, inteso come mezzo di accrescimento personale e confronto con genti, idee, costumi: dalle sue esperienze in giro per il mondo ha tratto spunto per una ventina di monografie dedicate a nazioni e grandi città, anch’esse tradotte in più lingue e pubblicate in molti Paesi. Poiché viaggiare è un po’ come innamorarsi, negli anni ha coltivato una passione particolare per terre diversissime tra loro come l’Islanda, la Turchia, le Isole Azzorre, dove è ritornato a più riprese per approfondirne la conoscenza e allargare i suoi orizzonti culturali. 


I vostri alberghi

Ponta Delgada (São Miguel): Hotel Marina Atlantico 4*
Lajes Das Flores (Flores): Aldeia da Quada (resort in case tradizionali)
Madalena (Pico): Hotel Caravelas 4*
Angra do Heroismo (Terceira): Terceira do Mar Hotel 4*

 

Mezzi di trasporto

Durante il viaggio sono previsti spostamenti in minibus/bus privato a seconda del numero dei partecipanti.


DA SAPERE

Il tour è adatto esclusivamente a viaggiatori in buona condizione fisica, predisposti a trekking non difficoltosi ma piuttosto lunghi, in un contesto climatico spesso alquanto variabile. Proprio per questa ragione, i programmi relativi a ciascun giorno potrebbero essere modificati a giudizio dell’accompagnatore, in modo da rendere più godibile la visita e ovviare alle eventuali intemperanze metereologiche. La ricompensa, per il viaggiatore disposto a qualche disagio, sarà la scoperta di un mondo a sé, fatto di vegetazione lussureggiante, scenari mozzafiato e spettacolari fenomeni vulcanici.


Quando partire 

Il periodo migliore per il viaggio va da inizio aprile a fine ottobre. L’arcipelago delle Azzorre è caratterizzato da clima mite tutto l’anno, ma molto variabile. Nuvolosità e piogge sono possibili in ogni stagione e non è tanto raro sperimentare tre stagioni (l’inverno è escluso…) in una sola giornata, pertanto si consiglia di essere bene attrezzati per la pioggia e di portare qualche indumento pesante. 


In questo viaggio il patrimonio UNESCO

- centro storico di Angra do Heroismo
- i paesaggi della cultura vinicola di Pico


 

Questo viaggio prevede le seguenti partenze di gruppo

  • Mercoledì, 05 Giugno 2019
  • ISOLE AZZORRE – MERAVIGLIE NATURALI E TESORI NASCOSTI

    Quote a partire da € 3.250, 11 giorni
    ESCLUSIVA TUCANO

    • Fabio Bourbon

      Un viaggio con:

      Fabio Bourbon
    • Caratterizzate da un clima gradevole tutto l’anno, coperte di vegetazione lussureggiante e fiori variopinti, rese ancor più affascinanti da fenomeni vulcanici spettacolari, le Azzorre sono un autentico paradiso per quanti amano la natura e i ritmi di vita più autentici, lontani dalla frenesia della società moderna. L’arcipelago, situato nel bel mezzo dell’Atlantico a circa 1600 chilometri dalle coste europee e composto da nove isole suddivise in tre gruppi, appartiene politicamente al Portogallo ma gode di vasta autonomia. Diverse tra loro per geografia e geologia, queste isole offrono un incredibile assortimento di paesaggi mozzafiato, accomunati dall’esuberanza di una natura pressoché inviolata e dalla fragranza dell’aria, intrisa di mille profumi. La più estesa e popolosa è São Miguel, ma ciascuna di esse è prodiga di testimonianze dell’antica colonizzazione ad opera di portoghesi e spagnoli, che ha lasciato un po’ ovunque borghi pittoreschi, splendide chiese barocche e deliziose case contadine. Celebri per i vini squisiti e altre specialità gastronomiche, le Azzorre garantiscono scoperte continue e offrono contrasti inimmaginabili, in un ambiente dove lo spirito mediterraneo si mescola a un’atmosfera di sapore dolcemente tropicale.

       

      Giorno per giorno

       

      Giorno 1
      ITALIA - SÃO MIGUEL
      Partenza con il volo di linea, via Lisbona, per São Miguel, l’isola più grande dell’arcipelago. Arrivo, trasferimento a Ponta Delgada, capoluogo delle Azzorre, e sistemazione in hotel.
      Cena e pernottamento. 

      Giorno 2
      SÃO MIGUEL
      La giornata è interamente dedicata all’esplorazione della parte ovest dell’isola. Dapprima raggiungiamo il Parco Naturale della Lagoa do Canario; da qui, una facile camminata (30min a/r) permette di raggiungere uno spettacolare belvedere sulla sottostante caldera, sul cui fondo sono incastonati ben quattro laghi. I due maggiori, la Lagoa Verde e la Lagoa Azul, sebbene siano adiacenti sono caratterizzatti da due diverse colorazioni. Tornati sui propri passi, inizia uno dei più panoramici trekking delle Azzorre (3 h circa); il sentiero ci permette infatti di compiere metà periplo dell’immenso cratere e scende infine al pittoresco villaggio di Sete Cidades, sulle sponde della Lagoa Azul. Da Sete Cidades, nel pomeriggio, ritornati sull’automezzo raggiungiamo il punto più occidentale dell’isola, a Mosteiros, per poi proseguire verso la costa settentrionale e far ritorno a Ponta Delgada.
      Mezza pensione che include la cena.

      Giorno 3
      SÃO MIGUEL
      Da Ponta Delgada ci dirigiamo lungo la costa settentrionale fino a Porto Formoso, dove è possibile visitare la famosa piantagione di tè La Gorreana, i cui macchinari perfettamente funzionanti vantano oltre un secolo di attività ininterrotta. Dopo la visita e la degustazione degli eccellenti tè locali (considerati tra i migliori al mondo), proseguiamo verso l’interno fino al punto panoramico di Pico de Ferro, da dove si gode di una formidabile veduta sul sottostante lago di Furnas, di evidente origine vulcanica. Scendiamo quindi nell’enorme caldera, fino alle sponde dello specchio d’acqua. Da qui ha inizio il trekking (1,30 h circa) che ci condurrà fino all’area geotermica, dove tra fumarole e piccoli geyser viene preparato il più celebre piatto dell’isola: il cozido. Nel pomeriggio visitiamo l’area geotermica attiva di Furnas (fumarole, geyser, sorgenti calde) e quindi il lussureggiante parco di Terra Nostra, uno dei più celebri giardini botanici al mondo, dove ci si potrà bagnare nelle benefiche acque della piscina termale all’aperto. Nel tardo pomeriggio si ritorna a Ponta Delgada, lungo la costa meridionale dell’isola.
      Mezza pensione che include la cena. 

      Giorno 4
      SÃO MIGUEL - FLORES
      In mattinata visitiamo i luoghi più suggestivi di Ponta Delgada, affacciata su un’incantevole baia: il mercato cittadino, il Museo di Arte Sacra (parte del Museo Carlos Machado), la chiesa do Colégio, la chiesa di Nossa Senhora da Esperança e i giardini botanici Antonio Borges, creati fra il 1858 e il 1861, con alberi centenari e piante rare provenienti da tutto il mondo.  Ci trasferiamo quindi in aeroporto e partiamo con il volo per l’isola di Flores. Arrivo e trasferimento nei pressi di Faja Grande, dove sorge il villaggio rurale di Aldeia de Cuada, trasformato in anni recenti in una struttura ricettiva di grande fascino. Sistemazione presso le casette tradizionali di Aldeia de Cuada. 
      Mezza pensione che include la cena. 

      Giorno 5
      FLORES
      La giornata è dedicata al trekking (13 km circa) che dal villaggio di Lajedo, da dove inizieremo la nostra camminata lungo uno sterrato attraversato da diversi corsi d’acqua, ci riporterà a Faja Grande. Lungo l’emozionante percorso, superato il villaggio di Mosteir, raggiungeremo la celebre struttura a colonne basaltiche nota come Rocha dos Bordões. Proseguiamo fino all’incantevole Poço da Ribeira das Ferreiras, un laghetto nel folto della foresta, alimentato da cascate che sgorgano direttamente da un’alta parete di roccia vulcanica: questo è uno dei tesori naturali più celebri dell’arcipelago. Durante la giornata si visitano inoltre i laghi vulcanici di Lagoa Funda e Lagoa Rasa. Rientro ad Aldeia de Cuada.
      Pensione completa con il pranzo al sacco. 

      Giorno 6
      FLORES
      Sveglia di buon mattino e trasferimento al villaggio di Ponta Delgada, situato all’estremità settentrionale dell’isola. Da qui iniziamo un lungo ma non impegnativo trekking (4,30 h circa) sull’antico e panoramico sentiero che raggiunge Faja Grande attraverso paesaggi spettacolari, con strepitose vedute sull’isolotto di Maria Vaz e sull’Oceano Atlantico. Durante la giornata potremo ammirare diverse alte cascate e visiteremo anche la Lagoa Seca e la Lagoa Branca.
      Pensione completa con il pranzo al sacco. 

      Giorno 7
      FLORES – FAIAL - PICO
      Mattinata a disposizione, quindi trasferimento all’aeroporto e partenza con il volo diretto per l’isola di Faial, chiamata l’“Isola azzurra” per la profusione di ortensie nel periodo della fioritura. Arrivo e partenza immediata per le visite. Raggiungiamo il vulcano di Capelinhos, dove il paesaggio diventa arido e selvaggio: la vegetazione riprende appena a riappropriarsi dei suoi spazi, dopo l’eruzione vulcanica avvenuta tra il 1957 e il 1958, che ha creato un paesaggio lunare di ceneri e scorie vulcaniche. Visitiamo il modernissimo Museo Vulcanologico, costruito sottoterra nei pressi del vecchio faro, che oggi si erge incongruo tra le ceneri a muta testimonianza di un immane cataclisma. Proseguiamo quindi fino al porto di Faial, con una sosta alla baia di Varadouro e la magnifica vista sul promontorio roccioso di Castelo Branco. La breve tappa al promontorio di Espalamaca consente di apprezzare il bel panorama sulla cittadina di Horta e sulle isole di Pico, São Jorge e Graciosa.  Ci dirigiamo infine verso la vicina isola di Pico, che si raggiunge con un trasferimento in barca di mezz’ora circa; la vista è polarizzata dal perfetto cono vulcanico che incombe, maestoso, con i suoi 2.351 metri di altezza. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel.
      Mezza pensione che include la cena. 

      Giorno 8
      PICO
      Pico è caratterizzata da falesie altissime e numerosi campi di lava basaltica, testimonianza di antiche eruzioni vulcaniche, che la popolazione locale chiama “terras de biscoito” (terre bruciate). I paesaggi dei vigneti dell’isola, con centinaia di chilometri di muretti a secco, sono parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. La coltivazione della vigna, iniziata alla fine del XV secolo con i primi insediamenti sull’isola, è resa propizia dal microclima secco e dal terreno vulcanico ricco di nutrienti. Dopo aver visitato un tipico mulino a vento locale, raggiungiamo Lajes, il più antico insediamento dell’isola. Qui si trovano importanti tracce dell’ormai conclusa epopea della caccia alle balene: nel moderno Museo dei Balenieri potremo osservare fotografie, utensili, imbarcazioni e altri cimeli di un’epoca scomparsa. Dopo esserci fermati ad ammirare la piottoresca Lagoa do Capitão, si prosegue per Arcos do Cachorro, dove il mare si insinua tra spettacolari formazioni laviche. Avremo il tempo di visitare una piccola bottega di produzione di vino e liquori, quindi il vicino il Misterio de São João, striscia di terra venutasi a creare a seguito dell’attività vulcanica. Al termine delle visite facciamo rientro in hotel. 
      Mezza pensione che include la cena.

      Giorno 9
      PICO - TERCEIRA
      Trasferimento all’aeroporto e partenza per Terceira, la terza isola dell’arcipelago per estensione, esplorata per la prima volta dai navigatori portoghesi tra la fine del 1420 e gli inizi del 1430. Il nome Azzorre si deve proprio ai primi colonizzatori che chiamarono le isole “Açores" (astori), scambiando per questi uccelli i falchi che vi nidificavano in gran numero, mentre il nome Terceira, che significa “terza”, rievoca forse l’ordine col quale le isole furono scoperte. L’isola iniziò a essere abitata a partire dal 1470 intorno ai nuclei di Praia da Vitoria e Angra Do Heroismo. Quest’ultima città, fondata nel 1534, venne affermandosi quale scalo delle navi che viaggiavano fra l’Europa e l’America, assumendo grande importanza nello scacchiere politico ed economico dell’arcipelago. A piedi esploriamo l’antico abitato di Angra Do Heroismo, magnifico capoluogo dell’isola, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Per tre secoli punto di passaggio delle rotte tra l’Europa, le Americhe e l’Africa, la vivace cittadina è caratterizzata da un reticolo di vie su cui si affacciano abitazioni dai colori sgargianti, chiese e palazzi signorili risalenti ai secoli passati. Ne scopriremo i più significativi, tra cui il Palazzo Bettencourt, il Palazzo del Comune e il suggestivo convento di São Gonçalo. Rientro in hotel. 
      Mezza pensione che include la cena.

      Giorno 10
      TERCEIRA
      Da Angra do Heroismo ci dirigiamo verso São Sebastião, dove visitiamo una delle più antiche chiese dell’isola, Porto Martins e Praia da Vitória, con passeggiata nel centro cittadino. Facciamo poi sosta presso il vulcano estinto di Algar do Carvão, per la visita di una spettacolare grotta di origine vulcanica; all’interno, in parte occupato da un laghetto, potremo osservare alcune rarissime formazioni stalattitiche fatte di silice anziché di calcare. A pochi chilometri da Algar do Carvão visitiamo poi la Gruta do Natal, sistema sotterraneo di gallerie vulcaniche pressoché unico al mondo. Dopo la visita alle piscine naturali di Biscoitos, sulla via del ritorno ad Angra do Heroismo si susseguono i piccoli e graziosi villaggi di Altares, Raminho, Serreta, Doze Ribeiras, São Mateus, abbelliti dalle variopinte cappelle dedicate allo Spirito Santo. Rientro all’hotel.
      Mezza pensione che include la cena. 

      Giorno 11
      TERCEIRA - ITALIA
      Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per l’Italia, via Lisbona, con arrivo nel tardo pomeriggio.

       


      partenze di gruppo
      Base 11/15 partecipanti con accompagnatore dall'Italia:

      PARTENZE 2018

      In doppia

      Supplemento
        singola

       Dal 6 al 16 Giugno 

      Quota garantita fino al 20/04/18 (^) :
      € 3250,00

       € 715,00

      PARTENZE 2019

      In doppia

      Supplemento
        singola

       Dal 5 al 15 Giugno (*)

      € 3250,00

      € 715,00

      (^) QUOTA GARANTITA: prenotando entro la data indicata, si avrà la garanzia che la quota non subirà variazioni a seguito dell’aumento delle tariffe aeree. Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a leggere le pagine del catalogo “Prenotare in anticipo conviene...”  CLICCANDO QUI

      (*) QUOTE E DATE SONO SOGGETTE A RICONFERMA. RIVOLGERSI AI NOSTRI UFFICI


      Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/07/18

      Assicurazione obbligatoria non inclusa: vedi coperture assicurative

      La quota comprende

      ● I passaggi aerei internazionali con voli di linea Tap Portugal da/per Milano (classe di prenotazione G: vedere paragrafo alla pagina Informazioni Generali), 23 kg di franchigia bagaglio ● I voli interni, 20 kg di franchigia bagaglio ● I trasferimenti con vetture, minibus o bus a seconda del numero di partecipanti ● Sistemazione negli alberghi indicati in apertura al tour ● I pasti dettagliati nel programma ● Visite ed escursioni come da programma ● Ingressi durante le visite guidate ● Assistenza di personale locale qualificato e di guide locali parlanti inglese durante le visite guidate a Terceira, Faial e São Miguel (guide parlanti italiano ove disponibili) ● Assistenza di un accompagnatore dall'Italia per i gruppi a partire da 11 partecipanti.

      La quota non comprende

      • Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 240 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

    RESPONSABILITà

    CONCEPT STORE

    TWITTER FEEDS

    Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List

    Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
    Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop