Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

16 giorni

 

NEPAL E TIBET - LUNGO LA TRANSHIMALAYANA SINO AL LAGO DEL CIELO  

IN OMAGGIO AI PARTECIPANTI IL LIBRO "HIMALAYA - LUOGHI CULTURA SPIRITUALITA' " DI PIERO VERNI E GIAMPIETRO MATTOLIN

STATI VISITATI: JAMMU & KASHMIR  

PARTENZA DI GRUPPO: DAL 12 AL 27 AGOSTO 2017


UN VIAGGIO PER ...

Un circuito molto completo nello stato più settentrionale dell’India. Scopriremo un mondo di grande spiritualità negli antichi monasteri buddisti del Ladakh, il “piccolo Tibet”, per raggiungere poi il perduto regno di Zanskar, tra l’Himalaya e la Valle dell’Indo, ed il Kashmir con le vallate di fede musulmana dove sorgono pittoreschi villaggi e moschee, una regione che in passato ha vissuto una delicata situazione politica. I paesaggi sono sorprendenti: deserti d’altura, verdissime oasi ed una serie infinita di vette si succedono fianco a fianco; montagne mai uguali, ma scabre, grigie o color ocra, severe quando le lingue di ghiaccio si stagliano sulle pareti nord, più dolci quando sono accarezzate dalla sabbia dorata oppure ricoperte da grandi foreste.


 

I NOSTRI SERVIZI

 Alberghi

Leh: Ladakh Residency ****
Uley Tokpo: Ule Ethnic Resort
Kargil: Zojila Residency ***
Rangdum: Nun Kun Camp
Padum: Omasila ***
Srinagar: Heevan Resort ****
Delhi: The Metropolitan ****

Mezzi di trasporto

Autobus con aria condizionata a Delhi, minibus senza aria condizionata in Ladakh, Zanskar e Kashmir. 


DA SAPERE

L’altitudine elevata, l’assenza di adeguate strutture e l’inesistenza di mezzi locali di soccorso impongono ai partecipanti un’accurata visita medica preventiva che attesti buone condizioni di salute, con particolare riferimento al sistema cardio-circolatorio. I percorsi si snodano su strade di montagna spesso disagevoli e dissestate che potrebbero causare la modifica nella sequenza delle tappe; le sistemazioni sono modeste, i pranzi al sacco quando non esistano ristoranti lungo il percorso. È richiesto un buono spirito di adattamento per affrontare questo grande viaggio, destinato a rimanere nel cuore per i grandi scenari paesaggistici dove conosceremo culture opposte, quella islamica e quella buddista. Culture di cui vanno rispettate le usanze ogniqualvolta si visiti un luogo di culto, togliendo le scarpe e indossando abiti sobri. L’itinerario è intenso, benché non si effettuino lunghi tragitti a piedi. 


QUANDO PARTIRE

Il viaggio si svolge ad agosto, che corrisponde al periodo più indicato per visitare queste regioni, quando gli alti passi sono transitabili con maggiore facilità. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Il clima nelle regioni indo-tibetiche e in Mongolia”.


 

Questo viaggio prevede le seguenti partenze di gruppo

  • Sabato, 11 Agosto 2018
  • LADAKH, ZANSKAR E KASHMIR – PARADISI HIMALAYANI

    Quote a partire da € 3.840 - 16 giorni
    ITINERARIO PER GRANDI VIAGGIATORI

    • Giorno per giorno 

      GIORNO 1
      ITALIA - DELHI
      Partenza dall'Italia con volo di linea per Monaco. Proseguimento con il volo per Delhi, dove l’arrivo è previsto in tarda serata. Trasferimento e sistemazione in hotel.

      Pasti a bordo del volo internazionale. 

      GIORNO 2
      DELHI – LEH
      Al mattino presto trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Leh, capitale dello stato federato di Jammu e Kashmir e capoluogo del Ladakh. L’arrivo nella cittadina, situata tra le montagne a 3.500 metri di altitudine, è spettacolare: segna l’ingresso in un’India “a parte”, dove la cultura, la religione, i paesaggi rimandano al vicino Tibet. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Il resto della giornata è a disposizione per l’acclimatamento, necessario per favorire l’adattamento in quota.

      Pensione completa. 

      GIORNO 3
      LEH – ESCURSIONE AL GOMPA DI SANKAR E ALLO SHANTI STUPA
      Mattinata a disposizione. Il pomeriggio è dedicato alla visita del Gompa (così sono chiamati i monasteri) di Sankar e dello Shanti Stupa, nei dintorni di Leh. Lo Shanti Stupa, interamente bianco e costruito su due livelli, è situato ad un’altezza di 4.267 metri in posizione panoramica sulla città, inaugurato nel 1991 da Sua Santità il Dalai Lama per commemorare i 2500 anni del buddismo.

      Pensione completa. 

      GIORNO 4
      LEH – ESCURSIONE AI MONASTERI DI TAKTHOK E DI HEMIS
      La giornata è dedicata alla visita dei monasteri di Takthok e di Hemis. Takthok significa “soffitto di roccia”: è l'unico monastero appartenente alla setta di Nying-ma-pa e la tradizione vuole che sia stato visitato da Padmasambava. Il nucleo più antico risale all’VIII secolo, residenza di circa 55 lama. Proseguimento per la visita del monastero di Hemis, il più importante di tutto il Ladakh, fondato all'inizio del XVII secolo dalla Setta dei Berretti Rossi. Si trova ad una cinquantina di chilometri da Leh, sulla sponda occidentale del fiume Indo, e vanta una ricca collezione di tangka, statue e chorten dorati. Al termine delle visite rientro in hotel.

      Pensione completa. 

      GIORNO 5
      LEH – ESCURSIONE AI MONASTERI DI THIKSEY, SHEY, STOK E SPITUK
      Al mattino presto raggiungiamo il Gompa di Thiksey dove parteciperemo alla puja, la preghiera del mattino. È uno dei più bei monasteri di tutto il Ladakh, residenza di un’ottantina di monaci: aggrappato alla roccia, pare quasi una miniatura del Potala. Si compone di numerosi templi, uno dei quali ospita una stupenda statua del Buddha Maitreya, il Buddha del futuro, alta ben 14 metri. Proseguimento per Shey, a 15 chilometri da Leh, che fu il palazzo dei re del Ladakh sino al XVI secolo e custodisce anch’esso una grande statua del Buddha Maitreya. La tappa successiva è il Palazzo di Stok, del XIV secolo, la cui biblioteca raccoglie i 108 volumi del Kandshur, gli insegnamenti di Buddha. Nel pomeriggio visita del monastero di Spituk, fondato nell’XI secolo, che custodisce preziosi tangka, antiche armi e maschere, e la gigantesca statua della dea Kali. Al termine delle visite tempo a disposizione per passeggiare nel bazar di Leh, da cui si diramano i vicoli della Città Vecchia.

      Pensione completa. 

      GIORNO 6
      LEH – I MONASTERI DI PHYANG E ALCHI - ULEY TOKPO
      (70 km - 3 ore di strada asfaltata)
      Lasciamo Leh alla volta di Uley Tokpo, visitando lungo il percorso i monasteri di Phyang e Alchi. Phyang, dell’ordine dei Berretti Rossi, risale al 1515, ed è sede ogni anno di uno dei più colorati festival in cui hanno luogo le danze rituali dei monaci. Proseguimento per Alchi, la cui posizione isolata e nascosta lo ha preservato da invasioni e devastazioni. Contrariamente ai numerosi monasteri arroccati sulle montagne, il Gompa di Alchi fu edificato in pianura, sulle rive dell’Indo, nell’XI secolo. Vi sono custoditi i tesori artistici più importanti della cultura buddista in Ladakh, con pregevoli dipinti kashmiri. Sistemazione in hotel.

      Pensione completa. 

      GIORNO 7
      ULEY TOKPO – LAMAYURU – MULBEK - KARGIL
      (180 km - 6 ore di strada)
      La giornata riserva un viaggio lungo un tragitto molto scenografico che, lasciata Uley Tokpo, conduce dapprima a Lamayuru e quindi a Kargil. La strada costeggia l’Indo, si inerpica tra scoscese montagne giungendo nella cosiddetta “Valle della Luna” caratterizzata da un susseguirsi di rocce color ocra. Arrivo al monastero di Lamayuru, la “città dei Lama”. Scoperta di questo sito straordinario e del monastero che si trova in splendida posizione, incastonato in un anfiteatro di montagne. Proseguimento per Mulbek, dove si trova una statua alta 9 metri, incisa nella roccia, di Maitreya, il Buddha del futuro. È l’ultima testimonianza del buddismo prima dell’arrivo a Kargil (2.676 m), di fede islamica, situata a metà strada fra Leh e Srinagar, importante crocevia dei commerci carovanieri e, successivamente, al centro delle rivendicazioni nel conflitto indo-pakistano. Sistemazione in hotel.

      Pensione completa. 

      GIORNO 8
      KARGIL – RANGDUM (SURU VALLEY)
      (130 km – 6/7 ore di strada)
      Al mattino partenza per Rangdum lungo la spettacolare Suru Valley che regala panoramici scorci sul massiccio del Nun (7.135 m, la più elevata montagna del Jammu e Kashmir) e del Kun (7.035 m). La strada attraversa i minuscoli villaggi di Sankoo, Panikhar e Parakachik. Superato un passo, raggiungiamo l’area buddista di Rangdum in cui si trovano il gompa ed il villaggio. Nelle vallate spuntano gli accampamenti dei nomadi con le loro mandrie di yak. Sistemazione in campo tendato.

      Pensione completa. 

      GIORNO 9
      RANGDUM (SURU VALLEY) - PADUM
      (115 km – 5 ore di strada)
      Prima di lasciare Rangdum visita del pittoresco monastero fondato 200 anni fa sulla sommità di una collina, con una vista incantevole sulla vallata, dal Lama Gelek Yeshe Takpa. Proseguimento per il passo di Pensi La (4400 m), il punto più elevato del viaggio, dove ammireremo la maestosità delle vette himalayane tra cui spicca il ghiacciaio Drang Drum. Lungo il tragitto incontriamo pastori e yak al pascolo, un mondo arcaico che si offre con semplicità ai nostri occhi. Proseguimento per Padum (3657 m) che, con i suoi 2000 abitanti, è il villaggio più popoloso dello Zanskar. Arrivo e sistemazione in hotel.

      Pensione completa. 

      GIORNO 10
      PADUM
      Partenza per la visita del monastero di Karsha (10 km), il più grande dello Zanskar, fondato da Phagspa Sherab nell’XI secolo. Il complesso, aggrappato alla montagna, comprende otto templi impreziositi da mirabili affreschi, chorten, sale di preghiera dove vivono circa 150 monaci. Nei pressi del monastero si trova il convento di Chuchik Jal, che visiteremo, con la statua di Avalokitesvara, il Bodhisattva della compassione. Costeggiando il fiume Zanskar si giunge a Zangla (3.931 m) dove sino a pochi anni fa regnava un sovrano il cui Palazzo, che visiteremo, si erge su una collina a dominare la vallata. Visita del convento, nel quale avremo modo di osservare ritagli della vita quotidiana delle monache, e quindi del monastero di Zungkhul, a 35 chilometri da Padum, luogo di meditazione dello yogi Naropa nell’XI secolo. Rientro in hotel a Padum.

      Pensione completa. 

      GIORNO 11
      PADUM – KARGIL
      (230 km – 9 ore di strada)
      Ci attende una lunga giornata di viaggio in un susseguirsi di splendidi paesaggi, montagne innevate e vallate. Partenza al mattino presto in direzione di Kargil, arrivo e sistemazione in hotel.

      Pensione completa. 

      GIORNO 12
      KARGIL - SRINAGAR
      (210 km – 7/8 ore di strada)
      Partenza per il Kashmir, con arrivo nel pomeriggio a Srinagar. Lungo il percorso incontriamo Drass, dove un cartello dà il benvenuto nel secondo posto più freddo abitato al mondo: in inverno, infatti, le temperature possono arrivare anche a -45°C. Attraversata la valle di Drass giungiamo al Kargil War Memorial dedicato ai caduti nel conflitto tra le truppe indiane e pakistane nel 1999. Superiamo lo scenografico passo Zoji La (3528 m) per fare ingresso nella verdissima valle del Kashmir, molto differente dalle aride regioni del Ladakh e dello Zanskar. Srinagar ne è l’affascinante capitale, adagiata a 1730 metri di quota sulle sponde del lago Dal. Sistemazione in hotel.

      Pensione completa. 

      GIORNO 13
      SRINAGAR
      Fondata dal re Pravasena II oltre duemila anni fa, Srinagar fece parte dell’impero Maurya che, con il sovrano Ashoka, introdusse il Buddismo nella Valle del Kashmir. Nel XIV secolo cadde sotto l’influenza islamica della dinastia Moghul, quindi fu la volta dell’impero afghano e l’annessione della regione, nel 1820, da parte dei Sikh ed il conseguente dominio britannico. Giornata interamente dedicata alla visita di Srinagar, iniziando con una escursione in “shikara”, la tipica imbarcazione in legno, sul lago Dal per visitare il mercato dei fiori e degli ortaggi: le barche sono bancherelle galleggianti e buona parte della vita di queste comunità si svolge proprio sull’acqua. La giornata prosegue con la visita alle moschee della città: la bianchissima Hazratbal, Jama Masjid - la più grande moschea del Kashmir costruita nel 1402 in perfetto stile indo-saraceno – ed infine Shah-Hamdan, costruita in onore del Sufi persiano Mir Sayyid Ali Hamdani. Sulla sponda orientale del lago, visita infine ai giardini Nishat e Shalimar, meravigliosi giardini moghul disposti su più terrazze. Sistemazione in hotel.

      Pensione completa. 

      GIORNO 14
      SRINAGAR – ESCURSIONE A NARANAG
      Giornata dedicata ad una escursione a Naranag dove si trovano le rovine di due templi dedicati a Shiva, risalenti all’VIII secolo. Il piccolo villaggio è abitato dall’etnia seminomade dei Gujjar, proveniente dal Gujarat. Rientro in hotel a Srinagar.

      Pensione completa. 

      GIORNO 15
      SRINAGAR – DELHI – ITALIA
      Al mattino trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Delhi. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Tempo a disposizione.  Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia. Pensione completa.

      GIORNO 16
      ITALIA
      Partenza nella notte con il volo diretto a Monaco. Proseguimento con il volo per l'Italia, dove l'arrivo è previsto nella mattinata.


      Partenze di gruppo

      Quote individuali base 10/15 partecipanti con assistenza di un accompagnatore dall'Italia:

       PARTENZE 2017

      In doppia

      Supplemento
        singola

       Dal 12 al  27 Agosto

      € 3850,00

      € 750,00

       PARTENZE 2018

      In doppia

      Supplemento
        singola

       Dall'11 al 26 Agosto (*)

      € 3850,00

      € 750,00

      Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/08/17

      (*) QUOTE E DATE SONO SOGGETTE A RICONFERMA. RIVOLGERSI AI NOSTRI UFFICI


      Assicurazione obbligatoria non inclusa: vedere le coperture assicurative

      La quota comprende

      • I passaggi aerei internazionali con voli di linea Lufthansa da/per Milano (classe di prenotazione N: vedere paragrafo alla pagina Informazioni Generali), 20 Kg di franchigia bagaglio • I voli interni a tariffa speciale riconfermabile solo all’atto della prenotazione/emissione dei biglietti, 15 Kg di franchigia bagaglio • Tutti i trasferimenti • Sistemazione in hotel e strutture indicate in apertura al tour • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di personale locale qualificato e di guide locali parlanti inglese • Assistenza di un accompagnatore dall’Italia per i gruppi a partire 10 partecipanti.

      La quota non comprende

      • Visto di ingresso in India (Euro 85) • Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 460 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Bevande, mance e quant'altro non espressamente indicato.

    RESPONSABILITà

    CONCEPT STORE

    TWITTER FEEDS

    Please enable the PHP curl extension to use the Twitter widget
    Informazioni Legali  |  Privacy  |  Black List Vettori Aerei

    Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
    Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop