Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

IL TUCANO INVITA all'evento ISLANDA E ISOLE AZZORRE: GEMELLE DIVERSE, NATE DALL’OCEANO E DAL FUOCO

lunedì 13 febbraio, ore 19 - Torino

A Torino: Per il ciclo VIAGGI INTORNO ALLA MAGENTA, Il Tucano invita "Alla ricerca del seme perduto"

Il Tucano Concept Store

Piazza Solferino 14/G 

Fabio Bourbon vi accompagna in un viaggio per immagini alla scoperta di inattese, sorprendenti similitudini tra due mondi solo in apparenza situati agli estremi. Due mondi fatti di paesaggi sbalorditivi, plasmati in forme imprevedibili da una natura in continua evoluzione.

Sono le terre più giovani d’Europa, la loro genesi e le vicende geologiche sono identiche, eppure all’apparenza si mostrano assai dissimili tra loro: in realtà, osservandole più da vicino, si scopre che Islanda e Azzorre condividono più di quanto non sembri, proprio come gemelle diverse.

Le primordiali forze della natura non hanno avuto un attimo di tregua da quando – circa 20 milioni di anni fa – l’Islanda è emersa dalle fredde acque dell’Atlantico, spinta da una furia vulcanica attiva ancora oggi. Tanta esuberanza geologica è originata dal magma fuoriuscito dalla dorsale oceanica che separa le due placche continentali, quella europea e quella nordamericana, che si allontanano di circa due centimetri ogni anno.

Tremila chilometri più a sud, anche le Azzorre sono state generate da un’immane fuoriuscita di lava sgorgata dalla medesima frattura della crosta terrestre; solo che, a causa dell’enorme profondità dei fondali, l’appuntamento con la superficie è stato posticipato di qualche tempo. L’arcipelago portoghese è infatti emerso nel bel mezzo dell’oceano circa 8 milioni di anni addietro; anche qui, l’attività vulcanica dà origine a fenomeni straordinari come scogliere di basalto colonnare, campi di lava dalle geometrie surreali, vaste solfatare, pozze di fanghi ribollenti e perfino geyser, sebbene in formato ridotto.

La vera differenza tra queste terre emerse è costituita dal clima, che rende l’una quasi spoglia di vegetazione, regno della tundra subartica, mentre ammanta le altre di una lussureggiante distesa verde, fatta di grandi foreste subtropicali, pascoli e distese fiorite.

Anche la storia in qualche modo le accomuna: la loro distanza dalle masse continentali ha fatto sì che restassero deserte fino a tempi relativamente recenti. L’Islanda fu scoperta dai monaci irlandesi nei primi anni del IX secolo, le Azzorre vennero avvistate da un navigatore portoghese nel 1427. Il formidabile isolamento ha plasmato il carattere dei colonizzatori, a dispetto dei loro retaggi culturali così dissimili. Chi abita terre tanto lontane dal resto del mondo è gente speciale, che sia discendente di rudi Vichinghi o impregnata di spirito mediterraneo: gente fiera e determinata, orgogliosa delle proprie tradizioni, profondamente democratica e attaccata alla natura.

 


RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop