Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

10 giorni

 


UN VIAGGIO PER...

Un viaggio per chi desidera sperimentare un’autentica immersione nella sorprendente natura islandese, lungo un itinerario che tocca il nord e il sud dell’isola, consentendo di scoprirne i più spettacolari fenomeni geotermici. Le partenze in condivisione con altri partecipanti contribuiscono a contenere il budget di spesa.


I vostri alberghi

Sistemazione in albergo 3 stelle a Reykjavik. Hotel o guest-house lungo il circuito, nelle località previste o nel loro distretto di appartenenza, in base alla disponibilità (vedere il NOTA BENE "Sistemazioni alberghiere"). 

Mezzi di trasporto

Autobus fuoristrada 4x4.


 

da sapere

Tour di impronta naturalistica con partenze a date fisse. I gruppi saranno eterogenei ma composti da viaggiatori tutti di nazionalità italiana, che potrebbero essere anche numerosi. L’assistenza in loco sarà con guida parlante italiano. Il viaggio si snoda in parte su piste che sono spesso accidentate: a causa della variabilità delle condizioni del manto stradale e del clima, l’itinerario potrebbe pertanto subire modifiche in corso di viaggio. La ricettività alberghiera, in alcune località, pur rispondendo a criteri di assoluta pulizia, è semplice ed essenziale e richiede un certo spirito di adattamento. 


 

Quando partire

Il tour si svolge nei mesi di luglio e agosto. È bene sapere che il clima islandese, anche in piena estate, è quanto mai variabile e imprevedibile, con frequenti precipitazioni. Ad agosto, le medie lungo la costa meridionale variano tra i 10 e i 13 °C, con punte anche di 24 °C durante le giornate più assolate. Curiosamente, le medie climatiche della costa settentrionale (Akureyri) sono in genere più elevate di uno o due gradi. L’interno è piuttosto ventoso. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Informazioni prima di partire”.


 

In questo viaggio il patrimonio UNESCO

- Parco nazionale di Thingvellir


 


Estensioni

Traccia di viaggio - 4 giorni
Traccia di viaggio - 5 giorni

ISLANDA - ARTE E CANTO DELLA NATURA

Quote a partire da € 3.295 - 10 giorni
TOUR IN CONDIVISIONE

  • Frammento di Luna apparso come per magia sul nostro pianeta, l’Islanda è una terra ascrivibile in una categoria a sé stante, un unicum geologico che non ha eguali. È un universo fatto di scenari incommensurabili, nel quale storia e mito si confondono tra ghiacciai e vulcani, solfatare e geyser, tundre sconfinate e scogliere. Un’isola plasmata in forme straordinarie da una natura perennemente in lotta tra creazione e distruzione, ora violenta, ora benevola. I paesaggi, così contrastanti tra loro, ostentano una straordinaria gamma di colori e sfumature, gli orizzonti sono infiniti, i ghiacciai immensi, le cascate tanto potenti da far tremare il suolo. Le innumerevoli aree geotermiche sono un ribollire di fanghi e un continuo sbuffare di soffioni, mentre l’altopiano interno è uno sconfinato deserto immerso in un silenzio sacrale, appena rotto dal sibilo del vento. Chi vede tutto ciò, non ne perderà mai la memoria.

     

    Giorno per giorno

     

    1° Giorno
    ITALIA - REYKJAVÍK
    Partenza con volo diretto per l’aeroporto internazionale di Keflavík, a una cinquantina di chilometri dalla capitale Reykjavík. Arrivo, trasferimento libero e sistemazione in hotel.
    Pernottamento.

     

    2° Giorno
    REYKJAVÍK - KLEIFARVATN - THINGVELLIR - HVERAGERDI
    Dopo aver compiuto una visita panoramica di Reykjavik proseguiamo verso l’area geotermica di Seltun/Krysuvík, ribollente di pozze sulfuree, situata nelle vicinanze del lago Kleifarvatn; da qui ci dirigiamo verso la regione di Thingvallavatn, il più grande lago islandese, ed entriamo nel Parco Nazionale di Thingvellir, zona di grande interesse sotto il profilo geologico che nel 2004 è entrata a far parte dell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. Da un punto di vista storico questo luogo sembrò ideale fin dal X secolo agli antichi Islandesi per riunire la loro Assemblea Nazionale, la più antica forma di governo parlamentare d’Europa, e ha perciò assunto un importante significato per la nazione: qui venivano emanate le leggi e discusse le vertenze legali e qui il Cristianesimo venne accettato come religione ufficiale. Dal punto di vista geologico, l’ampia pianura incisa da una lunga fenditura ben evidenzia la divisione tra la zolla continentale europea e quella nordamericana. Sistemazione in hotel nella zona di Hveragerdi. 
    Mezza pensione che include la cena

     

    3° Giorno
    HVERAGERDI - GULLFOSS - GEYSIR - KJÖLUR - AKUREYRI
    In mattinata raggiungiamo dapprima il belvedere dal quale si ammira la cascata di Gullfoss, la famosa “Cascata d’oro”: le acque tumultuose del fiume Hvitá precipitano da alcune balconate di basalto per 37 metri, all’interno di una profonda gola che squarcia l’altopiano. A poca distanza si trova l’area geotermica di Geysir, celebre perché ha dato il proprio nome a tutti gli zampilli d’acqua calda del mondo; oggi il Gran Geysir è stanco ed erutta di rado, ma il vicino Strokkur erompe ogni 5-10 minuti in una colonna d’acqua bollente e vapori alta una ventina di metri. Attraversiamo quindi gli altopiani interni lungo la pista di Kjölur tra brughiere, lande desertiche, fiumi glaciali e antiche colate di lava. Facciamo sosta per il pranzo nell’area geotermica di Hveravellir, tra solfatare, pozze di fango bollente, fumarole, sorgenti di acqua calda. Proseguiamo poi fino ad Akureyri, capitale dei fiordi del nord e seconda città d’Islanda per popolazione. Arrivo e sistemazione in hotel. 
    Mezza pensione che include il pranzo.

     

    4° Giorno
    AKUREYRI - ESCURSIONE AL LAGO MÝVATN
    In mattinata raggiungiamo le sponde del lago Myvatn, il quarto d’Islanda per estensione, dove trascorreremo il resto della giornata esplorandone le meraviglie naturali. Potremo addentrarci nelle surreali solfatare di Namaskard, il cui suolo offre una rutilante tavolozza di colori; qui è possibile osservare, tra pennacchi di candido vapore, la faglia che divide la placca continentale europea da quella americana. Nei pressi si estende anche la spettacolare area geotermica di Hverir, caratterizzata da vulcani di fango, pozze ribollenti e fumarole attive. Proseguiamo poi lungo le rive occidentali del lago, fino alla strabiliante distesa di bizzarre strutture rocciose note come Dimmuborgir (i Castelli Neri), formatesi in seguito al contatto con l’acqua di antiche colate laviche. Poco oltre si visitano i curiosi pseudo-crateri di Skutustadagigar. Nel tardo pomeriggio facciamo rientro ad Akureyri. 
    Prima colazione e pernottamento.

     

    5° Giorno
    AKUREYRI - HÚSAVÍK - DETTIFOSS - MÝVATN
    In mattinata  raggiungiamo la graziosa cittadina portuale di Húsavík, con le case multicolore e le cime innevate che le fanno da cornice; qui è prevista un’escursione in battello per l’avvistamento delle balene, che nel periodo estivo vengono a nutrirsi nei mari islandesi e in particolare nella baia di Skjalfandi. Percorrendo la strada che corre lungo la penisola di Tjörnes, delimitata da alte scogliere dove in estate nidificano colonie di pulcinella di mare, giungiamo infine nella lussureggiante gola di Asbyrgi. La leggenda vuole che la strana forma a U del canyon abbia avuto origine da uno degli otto zoccoli del cavallo di Odino, Sleipnir. La tappa successiva riserva una grande emozione: la vista della grandiosa cascata di Dettifoss è infatti di quelle che lasciano senza fiato. L’impressionante salto d’acqua, alto 44 metri e largo un centinaio, è il più potente d’Europa, tanto che il suo boato si fa udire a oltre un chilometro di distanza. Sistemazione in hotel nella zona del lago Mývatn. 
    Mezza pensione che include la cena. 

     

    6° Giorno
    MÝVATN - MÖDRUDALSÖRAEFI - EGILSSTADIR
    In mattinata attraverseremo l’altopiano interno di Mödrudalsöraefi, area subartica di grande bellezza, costituita da vaste distese coperte dalla tundra che si alternano a zone desertiche formate da antiche ceneri vulcaniche. Il luogo è tanto alieno da ricordare un paesaggio lunare e, in effetti, da queste parti si allenarono al primo allunaggio gli astronauti dell’Apollo 11. Proseguendo per l’antica fattoria di Saenautasel raggiungiamo infine Egilsstadir, graziosa cittadina considerata la “porta d’ingresso” ai fiordi orientali. Sistemazione in hotel. 
    Mezza pensione che include la cena.

     

    7° Giorno
    EGILSSTADIR - DJÚPIVOGUR - JÖKULSÁRLÓN - SKAFTAFELL - KIRKJUBÆJARKLAUSTUR
    La giornata inizia con la visita di Djúpivogur, un piccolo villaggio di pescatori. Ci lasciamo alle spalle la regione dei fiordi orientali e ci dirigiamo verso sud fino ai piedi dell’immenso ghiacciaio Vatnajökull, la quarta massa di ghiaccio al mondo. Qui potremo ammirare la celebre laguna glaciale del Jökulsárlón, le cui gelide acque sono solcate da numerosi iceberg, sorprendenti per la gamma di colori che li caratterizza: accanto a quelli del tutto candidi se ne vedono infatti di blu, azzurri, gialli per la presenza di solfuri e perfino di neri a causa della cenere vulcanica. Proseguiamo quindi verso il Parco Nazionale di Skaftafell, da dove si gode la vista dell’Öræfajökull (2119 metri), la più alta vetta dell’isola. La vegetazione del Parco, se rapportata a quella islandese in genere, si può definire rigogliosa, costituita da una brughiera di piante nane e fiori selvatici che si spingono fino ai piedi del ghiacciaio, alternandosi alle nere distese dei sandir, le scure distese sabbiose caratteristiche dell’isola. Raggiungiamo infine il villaggio di Kirkjubæjarklaustur. Arrivo e sistemazione in hotel. 
    Mezza pensione che include la cena. 

     

    8° Giorno
    KIRKJUBÆJARKLAUSTUR - ELDHRAUN - LANDMANNALAUGAR - HEKLA
    La spaventosa eruzione del vulcano Laki nel 1783 diede origine al campo lavico di Eldhraun, che attraverseremo per tornare nell’entroterra dell’isola. Percorrendo la pista interna che attraversa la Riserva Naturale di Fjallabak raggiungiamo l’area geotermica di Landmannalaugar, ben nota per i suoi paesaggi primordiali, circondata da variopinte montagne di riolite e valloni costellati da laghetti color turchese. Qui è d’obbligo una passeggiata lungo i sentieri di questo luogo surreale, dove dense colonne di vapore si alzano da fumarole e sorgenti calde; chi lo vorrà, potrà fare un tonificante bagno in una piscina naturale di acqua termale. Si prosegue infine verso la regione circostante il vulcano Hekla, con i suoi campi di cenere, pomice e lava. Sistemazione in hotel. 
    Pensione completa con pranzo al sacco. 

     

    9° Giorno
    HEKLA - SKOGAFOSS - SELJALANDSFOSS - REYKJAVÍK
    In mattinata potremo ammirare due delle più celebri cascate islandesi: la grandiosa Skogafoss, senza dubbio una delle più fotogeniche dell’isola, con il suo tonante muro d’acqua alto 60 metri, e la pittoresca Seljalandsfoss, dove un sentiero permette di passare dietro la caduta d’acqua, alta anch’essa 60 metri. Quindi, nei pressi del villaggio di Vik, raggiungiamo la spiaggia nera di Reynisfjarra, celebre per la sua sabbia nera come la pece e per le colonne basaltiche di ogni forma e dimensione. Poco più tardi facciamo visita all’interessante Eyjafjalljokull Visitors Centre, allestito nella fattoria di Thorvaldseyri, miracolosamente risparmiata dalla catastrofica eruzione del vulcano Eyjafjallajökull, iniziata il 14 aprile 2010. Qui, anche con il supporto di un breve ma emozionante documentario, vengono spiegati i più spettacolari fenomeni vulcanici che hanno caratterizzato la storia e i paesaggi d’Islanda. Dopo questa interessante parentesi giungiamo infine a Reykjavík. Arrivo e sistemazione in hotel. 
    Prima colazione e pernottamento. 

     

    10° Giorno
    REYKJAVÍK - ITALIA
    Prima colazione. Trasferimento libero all’aeroporto di Keflavík e partenza con il volo di linea per l’Italia, con arrivo previsto in serata.


    Partenze individuali A DATE FISSE

    PARTENZE 2020

    Dall'11 al 20 Luglio
    Dal 25 Luglio al 3 Agosto
    Dall'1 al 10 Agosto
    Dall'8 al 17 Agosto
    Dal 15 al 24 Agosto

     
    Quote individuali

    Con accompagnatore locale parlante italiano (voli internazionali esclusi):

    PARTECIPANTI

    In doppia

    Supplemento
    singola

     Base 2 partecipanti

    € 3295,00 € 830,00

    Quote dei servizi a terra valide fino al 31/08/20

    La quota comprende

    • Tutti i trasferimenti dal secondo al nono giorno • Sistemazione in hotel di categoria 3 stelle a Reykjavik e in strutture di categoria turistica (piccoli alberghi o guest-house con i servizi privati: vedi nota in calce) durante il circuito • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di accompagnatore locale parlante italiano in formula SIB (vedi "nota bene" in calce) • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

    La quota non comprende

    • I passaggi aerei internazionali (vedere "nota bene" in calce) • Le tasse aeroportuali e di sicurezza e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • I trasferimenti da/per l’aeroporto di Reykjavik • Ingresso alla Laguna Blu (61 euro) • Ingresso ai Bagni Naturali di Myvatn (48 euro)Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

    Nota bene

    • Servizi in formula SIB
    La formula SIB (Seat in Bus) prevede che durante i trasferimenti, le visite ed escursioni i partecipanti vengano a far parte di un gruppo che si costituirà in loco, formato unicamente da italiani che viaggeranno insieme per l’intera durata del viaggio. Il tour prevede l’assistenza di guida locale parlante italiano. 

    • Sistemazioni alberghiere
    Fuori dalle città di Reykjavik ed Akureyri, esistono piccoli alberghi e guest-house, differenti tipologie di sistemazioni concentrate in determinate aree a volte distanti fra loro.  Queste strutture si trovano in piccoli villaggi immersi nella natura dove si giunge la sera al termine delle visite in tempo per la cena e il pernottamento.  Quando si effettua un viaggio in Islanda, si deve tenere conto che l’indicazione delle varie località previste nel programma, si riferisce “nell’area di / nella regione di”: ad esempio, un hotel a VIK può trovarsi anche a 2 ore dal villaggio stesso. Lo standard qualitativo delle strutture fuori dalla capitale può variare molto indipendentemente dalla classificazione ufficiale. Nelle zone più isolate, sono piuttosto semplici e si richiede pertanto un buon spirito di adattamento. La scelta delle sistemazioni e l’ordine delle visite dipendono dalla disponibilità alberghiera.

    • I passaggi aerei internazionali
    I passaggi aerei saranno confermati alla migliore tariffa disponibile al momento della prenotazione.

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop