Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

9 giorni

GUIDE LOCALI PARLANTI ITALIANO


UN VIAGGIO PER...

Un viaggio fuori dai soliti canoni, che unisce alla visita di Mosca, con i suoi gioielli d’arte e architettura, la scoperta di una regione da poco toccata dal turismo internazionale, ossia l’area dell’enorme lago Bajkal. Circondato da steppe ed estese foreste, abitato da innumerevoli specie endemiche, lo sconfinato specchio d’acqua è la culla dello sciamanesimo siberiano. 




I VOSTRI ALBERGHI

Mosca: Garden Ring Hotel  4*
Irkutsk: Hotel Irkutsk 3*
Isola di Olkhon: sistemazione presso un campo attrezzato costituito da case in legno, con servizi privati.


Mezzi di trasporto

Vetture, minibus o pullman privati a seconda del numero di partecipanti.


Da sapere

La regione del lago Bajkal è molto soleggiata (si calcola che vi siano solo 48 giornate nuvolose all’anno); d’inverno il clima è piuttosto mite e le estati sono soleggiate e fresche.  A Mosca e Irkutsk il comfort è decisamente buono, mentre l’isola di Oic’hon offre una scelta più limitata di strutture, garantendo comunque un buon livello di accoglienza.


Quando partire


In qualsiasi periodo dell'anno, anche durante l'inverno. Nel periodo invernale l'isola di Olc’hon viene raggiunta con fuoristrada attraversando il lago ghiacciato, oppure con un aeroscafo se il ghiaccio è considerato troppo sottile. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Il Nord e il suo clima”.


In questo viaggio il patrimonio UNESCO

- il Cremlino e la Piazza Rossa a Mosca
- il complesso architettonico del Monastero della Trinità di San Sergio a Sergiev Posad
- lago Bajkal


 

 

RUSSIA - VERSO IL LAGO BAJKAL

Quote a partire da € 2.995 - 9 giorni - Partenze a date libere su richiesta

  • Le ideologie politiche e le icone di partito sono cadute già da decenni, ma gli stranieri comprendono ancora in modo piuttosto vago la vita in Russia. L’unico metodo per capire almeno in parte questo immenso Paese, il più esteso al mondo, è visitarlo di persona per toccarne con mano tutti i contrasti e gli splendori. Con un’avvertenza: la “grande madre Russia” non la si comprende con l’intelletto, piuttosto la si ama con l’anima. D’altra parte, per affrontare questa nazione occorrono occhi, cuore e sentimento, perché soltanto con tutti i sensi all’erta si potranno cogliere la serena bellezza dei paesaggi, lo splendore dei palazzi degli zar, il rifulgere d’oro delle antiche chiese, la fierezza dei volti. In estrema sintesi, si può dire che l’indicatore e il fulcro dei cambiamenti che interessano tutta la Russia è Mosca, poiché in nessun altro luogo le contraddizioni del Paese sono tanto evidenti: antichi monasteri ed edifici ultramoderni sorgono fianco a fianco, nuovi milionari e nuovi disoccupati percorrono le stesse strade. Ovunque si palesa quella bizzarra combinazione di pessimismo e ottimismo, segretezza e apertura, rudezza e ospitalità, che caratterizza i russi e rende così affascinante l’intera nazione.

     

    Giorno per giorno

     

    1° Giorno
    ITALIA - MOSCA
    Partenza con volo di linea per Mosca, via Francoforte. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. 
    Pernottamento. 


    2° Giorno
    MOSCA
    Questa giornata è interamente dedicata alla visita della città, il cui nucleo storico si sviluppa intorno al Cremlino, l’antica fortezza inizialmente edificata in legno e poi ricostruita in muratura nel Medioevo. Si parte dalla Piazza Rossa, dominata dall’inconfondibile mole della chiesa di San Basilio.  È poi il momento di varcare le mura del Cremlino, parola russa che significa “fortezza”: è la parte più antica della metropoli e sede delle istituzioni governative del Paese. Le imponenti mura, costruite da maestranze italiane nel Quattrocento e dominate dalla possente torre Spasskaya, circondano un complesso di edifici che annovera il Gran Palazzo, l’Arsenale, la cattedrale della Dormizione, la cattedrale dell’Annunciazione, la cattedrale dell’Arcangelo Michele, l’elegante Palazzo delle Faccette e la candida torre campanaria di Ivan il Grande. Su un lato della Piazza delle Cattedrali visitiamo l’Armeria del Cremlino, nella quale sono esposti i favolosi gioielli della Corona e numerose altre opere d’arte, tra cui le carrozze imperiali e preziosi abiti cuciti con filo d’oro. 
    Prima colazione e pernottamento. 



    3° Giorno
    MOSCA - ESCURSIONE A SERGIEV POSAD - IRKUTSK
    Con un viaggio di circa un’ora arriviamo a Sergiev Posad, città conosciuta con il nome di Zagorsk durante l’era sovietica; qui avremo modo di vistare il grandioso complesso del Monastero della Trinità di San Sergio, il più importante centro spirituale della chiesa ortodossa russa. Fondato nel 1340, l’antico monastero fu ampliato a più riprese; al suo interno sorgono numerosi edifici, tra i quali spiccano la Cattedrale della Trinità, che accoglie una meravigliosa iconostasi di Andrei Rublev, il refettorio di San Sergio e una spettacolare torre campanaria barocca, alta 88 metri. Molto suggestiva è anche la Cattedrale dell'Assunzione, dall’aspetto imponente, la cui grande cupola centrale dorata è attorniata da altre quattro più piccole, dipinte d’azzurro e decorate con stelle d’oro. Al termine delle visite trasferimento all'aeroporto di Mosca e partenza con il volo per Irkutsk, con arrivo la mattina del giorno successivo. 
    Mezza pensione che include il pranzo.  


    4° Giorno
    IRKUTSK
    In mattinata giungiamo a Irkutsk, odierna capitale della Siberia Orientale; da questa città sul fiume Angara partivano un tempo le carovane dei mercanti russi dirette in Mongolia e in Cina, che trasportavano avorio e pellicce per ritornare con partite di seta e di tè. Oggi Irkutsk è sede di un grande mercato multietnico, brulicante di gente e ricco di ogni genere di merci. Fondata nel 1652 come avamposto delle truppe zariste ai confini dell’impero, all’inizio dell’800 la città conobbe un periodo di grande sviluppo urbanistico e culturale. Qui vennero confinati alcuni aristocratici appartenenti al movimento decabrista, che avevano tentato di rovesciare lo zar Alessandro I. Costretti inizialmente al lavoro nelle miniere, gli esiliati furono raggiunti in seguito dalle proprie famiglie, con il cui apporto formarono una colta classe locale che contribuì alla costruzione di belle abitazioni, palazzi pubblici, teatri e biblioteche. Questi edifici hanno valso a Irkutsk l’appellativo di “Parigi della Siberia”. Durante la visita della città, che include la settecentesca cattedrale dell’Epifania e la coeva chiesa della Croce, si possono osservare le notevoli differenze che caratterizzano i vari stili architettonici: dalle case in legno dei vecchi quartieri ingentilite da raffinate decorazioni a intaglio, alle dimore della vecchia aristocrazia in stile classicista russo, ai moderni palazzi di stampo sovietico. Sistemazione in hotel. 
    Pensione completa.

     

    5° Giorno
    IRKUTSK - ESCURSIONE A LISTVYANKA
    L’escursione odierna ci porterà sulle sponde del lago Bajkal; durante il tragitto, a una cinquantina di chilometri da Irkutsk facciamo sosta presso il Museo a cielo aperto Taltsy, dedicato all’architettura in legno tradizionale siberiana; qui sono stati rimontati oltre 40 antichi edifici provenienti dalla valle del fiume Angara, che negli anni Sessanta fu allagata in seguito alla costruzione di una diga. Fiore all’occhiello del museo è la ricostruzione di un antico ostrog, o fortezza, che comprende anche la chiesa di Nostra signora di Kazan (risalente al 1679). Più tardi raggiungiamo Listvyanka, villaggio tradizionale situato sulle sponde del lago Bajkal, nel quale visitiamo il museo dedicato all’immenso specchio d’acqua. Questo lago, esteso come il Piemonte e la Liguria messi insieme, è il più profondo del pianeta (1642 metri nel punto massimo) e anche quello che contiene il maggiore volume liquido: si calcola che contenga il 20% delle riserve di acqua dolce non ghiacciata presente sul nostro pianeta. Il lago, di un azzurro intenso, è un laboratorio della natura e la sede di endemismi preziosi: le specie animali e vegetali endemiche qui presenti sono oltre 2500; anche per questa ragione, l’immenso bacino è stato inserito nella lista dei beni protetti dall’UNESCO. Al termine delle visite facciamo rientro a Irkutsk. 
    Pensione completa.

     

    6° e 7° Giorno
    IRKUTSK - ISOLA DI OLC’HON
    Ritornati sulle sponde del lago Bajkal, ci imbarchiamo sul traghetto diretto a Chuzir, uno dei pochi insediamenti umani presenti sull’isola di Olc’hon, la più grande tra le poche che punteggiano il lago Bajkal, situata proprio al centro del “cuore blu” della Siberia. Pare un luogo fermo nel tempo, dove non squillano telefoni, la luce in molte case è ancora assicurata dalle lampade a kerosene e le strade sono sterrate. Il paesaggio dell’isola è caratterizzato da un alternarsi di foreste di conifere, steppe e rocce dalle strane colorazioni e forme. All’arrivo, sistemazione in campo attrezzato. Il giorno seguente ci dedichiamo all’esplorazione dei dintorni e compiamo un’escursione alla suggestiva Roccia di Shamanka, luogo sacro allo sciamanesimo siberiano, permeato di miti e leggende. Al termine della visita facciamo rientro in hotel. 
    Pensione completa con pranzo al sacco.

     

    8° Giorno
    ISOLA DI OLC’HON - IRKUTSK
    Trasferimento a Irkutsk; tempo a disposizione per visite individuali. Arrivo e sistemazione in hotel. 
    Pensione completa con pranzo al sacco.


    9° Giorno
    IRKUTSK - MOSCA - ITALIA
    Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per l’Italia, via Mosca e Francoforte; l’arrivo è previsto in tarda serata.


    Partenze individuali

    Partenze ogni venerdì, su richiesta

    Quota individuale con assistenza di guide locali parlanti italiano (voli internazionali esclusi):

    PARTECIPANTI

    In doppia

     Supplemento
      singola

    Base 6/9 partecipanti

    € 2995,00 € 350,00

    Base 4/5 partecipanti

    € 3295,00 € 350,00

    Base 3 partecipanti

    € 3720,00 € 350,00

    Base 2 partecipanti

    € 4100,00 € 350,00

    Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 20/12/19

    La quota comprende

    • Voli domestici Mosca / Irkutsk e Irkutsk / Mosca • Tutti i trasferimenti • Sistemazione in hotel di categoria 4 stelle a Mosca e a Irkutsk, presso il campo attrezzato sull'isola di Olkhon • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di guide locali parlanti italiano durante le visite e le escursioni • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

    La quota non comprende

    • Visto di ingresso in Russia (Euro 120) • I passaggi aerei internazionali, le tasse aeroportuali e di sicurezza e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

    nota bene
    ● La tariffa dei voli internazionali sarà fornita al momento della prenotazione

    ●  Cambio applicato: 1 RUB =  0,0132 EUR 

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop