Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

10 giorni

PARTENZE A DATE LIBERE
MINIMO 2 PARTECIPANTI 

GUIDA LOCALE PARLANTE ITALIANO



UN VIAGGIO PER ...

Un itinerario ideale per chi desidera calarsi nella realtà di uno dei Paesi più autentici del Sud America: un itinerario classico, che unisce gli aspetti naturalistici, etnografici ed architettonici dell’Ecuador.



I vostri alberghi

Quito: Marriott Hotel 5*
Guayaquil: Oro Verde Hotel 5*
Cuenca: Santa Lucia Boutique Hotel
Otavalo: Hosteria Hacienda Pinsaqui
Lasso: Hacienda La Ciénega
Riobamba: Hacienda Abraspungo 

 

Mezzi di trasporto

Vetture o minibus privati, a seconda del numero di partecipanti. 


Da sapere

Sul filo delle Ande, che qui si snodano in una sequenza continua di imponenti vulcani, attraverso mosaici di campi e altopiani sconfinati sino alla linea costiera bagnata dal Pacifico, passando dal mondo rurale ai gioielli barocchi delle città: l’itinerario offre un quadro esauriente dell’Ecuador sotto i profili paesaggistico e naturalistico, etnografico, dell’arte e del folclore. Il viaggio si snoda interamente via terra con tappe equilibrate - alcune delle quali in altitudine - e un ricco programma di visite. Le chiese non sono visitabili la domenica per via delle celebrazioni religiose. Il Museo Archeologico di Quito e la funivia che sale al vulcano Pichincha sono chiusi il lunedì. Quest’ultima è sconsigliata a quanti hanno problemi con l’altitudine, in quanto la stazione di arrivo è situata a circa 4000 metri. Il treno della Nariz del Diablo non viaggia il lunedì. 


quando partire...
T
utto l’anno, anche se il periodo più gradevole e meno piovoso va da giugno a settembre. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Il Clima”.


in questo viaggio il Patrimonio UNESCO

- La città di Quito
- Il centro storico di Santa Ana de los Ríos de Cuenca


 

ECUADOR - LA SFILATA DEI VULCANI

Quote a partire da € 2.710 - 10 giorni - Partenze a date libere su richiesta

  • Il più piccolo paese degli altipiani andini, sospeso sulla linea dell’Equatore, da cui prende il nome, l’Ecuador è uno dei Paesi del Sud America che più meritano di essere visitati. A oriente si estende a perdita d’occhio l’impenetrabile foresta amazzonica, a occidente la costa dalle sterminate spiagge è orlata dalle mangrovie e dalle piantagioni di banane e cacao, al centro si erge la cordigliera andina punteggiata da 38 vulcani, giganti di fuoco che, incappucciati di nevi perenni, arrivano fino ai 6.267 metri del Chimborazo. Infine, sperdute nell’immensità del Pacifico, a mille chilometri dalla costa, le isole Galápagos sono il regno della biodiversità, una sorta di arca di Noè dove la natura è padrona. Con le sue affascinanti culture indigene che difendono strenuamente la propria cultura ancestrale, l'architettura coloniale ben conservata, i paesaggi vulcanici dall’aspetto lunare, le assolate spiagge tropicali, l'Ecuador custodisce entro i suoi confini più attrattive di molte nazioni ben più estese. Il Paese, ancora in gran parte legato al mondo rurale, regala splendidi scorci della vita latinoamericana e, in particolare, i suoi mercati tradizionali da soli meriterebbero il viaggio.

     

    Giorno per giorno

     

    1° Giorno
    ITALIA - QUITO
    Partenza con il volo per Quito, via Madrid. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. 
    Pernottamento.

     

    2° Giorno
    QUITO
    Quito, fondata dagli spagnoli nel 1534 sulle rovine di antichi insediamenti inca, è oggi la popolosa capitale del Paese,  sospesa fra passato e futuro, tra fastosi palazzi coloniali e quartieri moderni; non a caso è chiamata anche “ciudad de las dos caras”, la città dei due volti. Situata a 2.850 metri d’altitudine in una verde valle dominata dai vulcani Pichincha, Cotopaxi, Cayambe e Antizana, appare come un dedalo di strade colme di gente e di venditori ambulanti, sulle quali si affacciano pregevoli gioielli barocchi – splendidi palazzi, chiese, monasteri – dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Al centro storico retaggio dell’epoca coloniale si contrappone l’altro volto di Quito, ossia la parte moderna, fitta di grattacieli, avenidas piene di traffico e grandi parchi: è così che la metropoli inventa ogni giorno il suo destino di città meticcia, che guarda al futuro senza dimenticare il proprio passato. Dedichiamo la giornata alla scoperta di questa città sorprendente, ricca di colori, aromi, contrasti, e ne visitiamo l’interessante Museo Archeologico. Nel pomeriggio saliamo in funivia (la più alta del mondo) sulle propaggini del vulcano Pichincha, a 4100 metri di altitudine: dalla stazione di arrivo si gode di una formidabile vista sulla metropoli e l’intera regione. Nei giorni di sole, è possibile osservare ben 14 tra vulcani e vette nei dintorni di Quito.
    Mezza pensione che include il pranzo.

     

    3° Giorno
    QUITO - OTAVALO
    In mattinata partiamo lungo la strada Panamericana nord, in direzione di Otavalo. Durante il tragitto facciamo sosta al monumento Mitad del Mundo, eretto nel punto in cui passa la linea dell’Equatore. Qui visitiamo il Museo etnografico ospitato all’interno del monumento, nel quale sono esposti diversi manufatti appartenenti alle culture indigene dell’Ecuador. Più tardi proseguiamo per Calderòn, una cittadina rinomata per la produzione delle caratteristiche figurine in pasta di pane: allegre e coloratissime, raffigurano i soggetti più disparati come animali, pappagalli, pesci tropicali, personaggi in abiti tipici. Facciamo poi sosta al lago di San Pablo e a quello di Cuicocha, dove ci concediamo un breve trekking sulle sue sponde; lo specchio d’acqua occupa un’antica caldera vulcanica e nel mezzo ospita due isolotti coperti da una fitta vegetazione. Poco più tardi facciamo sosta a Cotacachi, centro artigianale rinomato per la lavorazione del cuoio. Giungiamo infine a Otavalo, importante città considerata la capitale interculturale dell’Ecuador. Arrivo e sistemazione in hotel. 
    Pensione completa.

     

    4° Giorno
    OTAVALO - LASSO
    Dedichiamo la mattinata alla visita del famoso mercato di Otavalo, il più grande di tutto il Sudamerica, dove si vendono coloratissime mercanzie, tra cui maglioni, ponchos, copricapi, arazzi e tappeti. Gli indigeni di Otavalo, chiamati Otavaleños, sono infatti famosi per la tessitura e la manifattura della lana. Il mercato è un tripudio di colori vivaci, una pittoresca baraonda piena di vita e suoni, dove le donne indossano belle gonne variopinte e corpetti di pizzo, mentre gli uomini non sono da meno in quanto all’abbigliamento, perché qui non si viene solo per contrattare, ma anche per mettersi in mostra e farsi notare. Il mercato di Otavalo è un vero e proprio paradiso per i fotografi, ma anche il luogo ideale dove scovare il souvenir più adatto ai propri gusti. Nel pomeriggio partiamo alla volta di Lasso, una località ai piedi del torreggiante vulcano Cotopaxi, la cui vetta è perennemente imbiancata dalle nevi. Arrivo e sistemazione in hotel. 
    Mezza pensione che include la cena.

     

    5° Giorno
    LASSO - COTOPAXI - RIOBAMBA
    Con i suoi 5897 metri, il Cotopaxi è il secondo vulcano attivo più alto del mondo; il suo nome in lingua quechua significa “collo della luna” perché durante i pleniluni l’astro sembra davvero poggiarsi sulla cima del cono vulcanico. Ci dedichiamo alla visita del parco naturale istituito ai piedi del Cotopaxi e costeggiamo a piedi la bella laguna di Limpiopungo percorrendo un piccolo sentiero, pianeggiante, immerso nel verde e dal quale si possono ammirare la flora e fauna locali, oltre che suggestivi scorci del vulcano. Più tardi ci spingiamo in auto fino a un belvedere situato a quota 4600 metri; da qui sarà possibile, per chi lo desideri, raggiungere a piedi un rifugio posto a 4800 metri di altitudine (praticamente, l’altezza del Monte Bianco!). Al termine di questa incredibile esperienza partiamo per Riobamba percorrendo la Panamericana Sud, anche denominata la “Via dei Vulcani” per i suggestivi scenari di cime innevate. Una volta a destinazione abbiamo il tempo per una breve visita della città, con il Parco Maldonado, la chiesa de la Loma de Quito e il Museo d’arte Las Conceptas. Arrivo e sistemazione in hotel. 
    Pensione completa.

     

    6° Giorno
    RIOBAMBA - LINEA FERROVIARIA DELLA NARIZ DEL DIABLO - INGAPIRCA - CUENCA
    In mattinata partiamo alla volta della città di Alausí, sul cui abitato fitto di casette colorate veglia una colossale statua di san Pietro, patrono del luogo; durante il tragitto facciamo sosta per la visita della chiesa di Balbanera, costruita nel 1534 e consacrata alla Natività della Vergine. Questa fu la prima chiesa eretta dagli spagnoli durante la colonizzazione dell’Ecuador; nelle giornate di bel tempo la sua semplice facciata è sovrastata dalla sagoma innevata del vulcano Chimborazo. Ad Alausí saliamo sul celebre treno che percorre la spettacolare linea ferroviaria nota come “Nariz del Diablo”, una delle più audaci al mondo, che sale a zigzag le ripidissime pareti della montagna. Una volta giunti al capolinea di Sibambe facciamo rientro ad Alausí lungo lo stesso percorso e proseguiamo quindi per la terra degli indios Cañaris. La strada di montagna sale sino a 3230 metri e all’improvviso appare Ingapirca, importante centro cerimoniale edificato dagli Inca, i cui resti sono dominati dalla gran mole del Tempio del Sole. La visita del sito archeologico - il più esteso dell’Ecuador – e dell’annesso museo è di grande interesse. Al termine partiamo per Cuenca, che conserva deliziose testimonianze del suo passato coloniale. Arrivo e sistemazione in hotel. 
    Mezza pensione che include la cena.

     

    7° Giorno
    CUENCA
    Situata a circa 2500 metri di altitudine e capoluogo della regione di Azuay, Cuenca era una città importante già all’epoca dell’impero inca; oggi però ha un tipico aspetto coloniale e il suo centro storico, ben conservato, è stato inserito nell’elenco di Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO. Il suo fitto tessuto urbano conserva numerosi monumenti di pregio, come la Cattedrale Vecchia, costruita nel 1557, la candida chiesa di Santo Domingo, la neogotica Cattedrale Nuova, le “ruinas de todos los santos” (di origine incaica), oltre a un gran numero di palazzi dalle splendide facciate. La città è però oggi soprattutto celebre per la produzione dei “panama” e non a caso la nostra visita della città include l’ingresso in una fabbrica di questi particolari cappelli (originari proprio dell’Equador), oltre che in un atelier specializzato nella produzione di ceramiche. Il pomeriggio è a disposizione per attività facoltative; tra l’altro, la città vanta alcuni interessanti musei, come quello dedicato alle culture aborigene (Museo Pumapungo, chiuso il lunedì).
    Mezza pensione che include il pranzo.

     

    8° Giorno
    CUENCA - PARCO CAJAS - GUAYAQUIL
    Situato a circa 35 chilometri da Cuenca, il Parco Nazionale di Cajas è una meta davvero imperdibile. Dedichiamo alcune ore alla visita di questo ambiente tanto particolare, il pàramo andino. Situato a un’altitudine compresa tra i 3500 e i 4200 metri, è un ambiente freddo ma umido, tanto che il paesaggio è simile a quello della steppa del continente asiatico ma la sua consistenza tutt’altro che arida lo fa somigliare anche a un ambiente paludoso. Pioviggina spesso e raramente la nebbia si alza, come un velo che copre ma non nasconde, donando alla natura un’aurea di mistero e di fascino. Tra le scintillanti lagune prosperano fitte foreste di piante nane d’alta quota, dando origine a un paesaggio affascinante quanto inusitato dove spiccano gli alberi della carta (o quinoa) la cui corteccia si sfoglia dando origine a strane composizioni naturali. Al termine della visita raggiungiamo Guayaquil, dove avremo ancora il tempo per una breve visita della metropoli, la più popolosa del Paese. Arrivo e sistemazione in hotel. 
    Mezza pensione che include il pranzo.

     

    9° Giorno
    GUAYAQUIL - ITALIA
    Prima colazione. In mattinata abbiamo tempo a disposizione per attività facoltative. Nel tardo pomeriggio, trasferimento in aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia, via Madrid. 

     

    10° Giorno
    ITALIA
    Arrivo nel tardo pomeriggio.


    Partenze per individuali

     Partenze a date libere

    Quote individuali con assistenza di guide locali parlanti italiano (voli intercontinentali esclusi):

     PARTECIPANTI
     In doppia Supplemento
    in singola

     Base 8/9 partecipanti

    € 2710,00

    € 685,00

     Base 6/7 partecipanti

    € 2800,00

    € 685,00

     Base 4/5 partecipanti

    € 2870,00

    € 685,00

     Base 2/3 partecipanti

    € 3490,00

    € 685,00

     

    Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/12/19

    La quota comprende

    ● Trasferimenti con vetture o minibus a seconda del numero di partecipanti ● Sistemazione negli alberghi indicati in apertura al tour ● I pasti dettagliati nel programma ● Visite ed escursioni come da programma ● Ingressi durante le visite guidate ● Assistenza di personale locale qualificato e di autista parlante italiano che riveste anche la funzione di guida fino a 3 partecipanti, autista e guida locale parlante italiano da 4 partecipanti durante le visite guidate ● Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

    La quota non comprende

    ● I voli intercontinentali ● Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 465 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco ● Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote ● Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

    Nota Bene

    • Per le partenze individuali la tariffa aerea sarà comunicata all'atto della prenotazione
    ● L’ordine cronologico delle visite ed escursioni indicate per ciascuna località può essere soggetto a variazioni per motivi di operatività, senza che ciò comporti pregiudizio alla validità dei programmi di viaggio
    ● Le chiese non possono essere visitate la domenica
    ● Il museo archeologico di Quito è chiuso il lunedì
    ● La teleferica che porta al vulcano Pichincha è chiusa il martedì
    ● Il treno che percorre la “Nariz del Diablo” non opera il lunedì
    ● Il mercato di Otavalo si tiene tutti i giorni, in forma più estesa il sabato.

    Cambio applicato: 1 USD = 0,8472 EUR 

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop