Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

15 giorni

Da Mosca a Vladivostok

PARTENZE DI GRUPPO:

DAL 16 AL 30 AGOSTO 2020 


UN VIAGGIO PER...

Un viaggio straordinario, dedicato a chi desidera scoprire la Russia sconfinata, da Mosca a Vladivostok, lungo la leggendaria ferrovia Transiberiana. Un itinerario di carattere etnografico, culturale e naturalistico senza paragoni.


I vostri alberghi

 

Mosca: Garden Ring Hotel 4*
Kazan: Mirage Hotel 5*
Irkutsk: Hotel Irkutsk 3*
Listvyanka: Mayak 4*
Ulan Ude: Baikal Plaza 4*
Khabarovsk: Sopka Hotel 4*
Vladivostok: Lotte Hotel 5*

 

Mezzi di trasporto

Treno lungo la Ferrovia Transiberiana; volo interno Ekaterinburg-Irkutsk; trasferimenti interni con pullman o vetture a seconda del numero di partecipanti.


DA SAPERE
L’itinerario rispetta il percorso originale della famosa linea ferroviaria utilizzando treni di linea, opportunità che si presenta raramente in quanto di solito ci si sposta a bordo di treni speciali. Tutte le visite ed escursioni sono quindi organizzate esclusivamente per il nostro gruppo.  


Quando partire

La partenza è prevista nel mese di agosto 2018. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Il Nord e il suo clima”.


 

In questo viaggio il patrimonio UNESCO

- Il Cremlino e la Piazza Rossa a Mosca
- Cremlino di Kazan
- Il monastero e la cattedrale dell’Assunzione, a Svijazhsk
- Lago Bajkal


Questo viaggio prevede le seguenti partenze di gruppo

  • Domenica, 16 Agosto 2020
  • RUSSIA - TRANSIBERIANA, VIAGGIO TRA EUROPA E ASIA

    Quote a partire da € 6.980 - 15 giorni
    ITINERARIO PER GRANDI VIAGGIATORI

    • La Transiberiana: un nome leggendario, che evoca ancora il fascino degli orizzonti sconfinati e il richiamo dell’avventura. La celebre linea ferroviaria che collega Mosca a Vladivostok, sul Mar del Giappone, lungo il suo percorso di 9300 chilometri attraversa una miriade di paesaggi, in un ininterrotto susseguirsi di campagne e distese acquitrinose, boschi di betulle slanciate verso l’alto e dacie dal tetto spiovente, laghi e steppe erbose. Partendo dalla capitale russa, attraverseremo le immense distese della Siberia e infine raggiungeremo Vladivostok, il grande porto il cui accesso è consentito agli stranieri solo da pochi anni. Durante il tragitto, in un susseguirsi di cremlini e monasteri, visiteremo Ekaterinburg, Irkutsk, Ulan Ude, Khabarovsk e Vladivostok, incontrando nel frattempo popoli ed etnie dalle diverse tradizioni. I piccoli villaggi dei Cosacchi, le yurte dei Buriati e, più a oriente, i Nanai, i “Vecchi Credenti”, l’immenso lago Baikal sono solo alcune delle grandi attrazioni offerte da questo viaggio.

       

      Giorno per giorno

       

      1° Giorno
      ITALIA - MOSCA
      Partenza con volo di linea per Mosca. Arrivo nel pomeriggio, trasferimento e sistemazione in hotel. Dopo cena ci dedichiamo alla visita panoramica della capitale russa, la più grande e popolosa metropoli europea: la passeggiata nel cuore della città ci porterà nella piazza della Lubianka (dove si trova il palazzo dell’ex KGB), poi lungo la celebre via pedonale Nikolskaya fino alla Piazza Rossa, nella quale sorge la celebre cattedrale di San Basilio e si affacciano i rinomati Magazzini GUM. Proseguiamo poi costeggiando il Parco Zaryadie e le sponde della Moscova fino alla cattedrale del Cristo Salvatore, quindi attraversiamo i Giardini di Alessandro lungo le possenti mura del Cremlino e infine raggiungiamo il Teatro Bolshoj   Entro la mezzanotte facciamo rientro in hotel.
      Cena e pernottamento.

       

      2° Giorno
      MOSCA - IN VIAGGIO VERSO KAZAN
      Trascorriamo la mattinata proseguendo la visita della città, il cui nucleo storico si sviluppa intorno al Cremlino, l’antica fortezza inizialmente edificata in legno e poi ricostruita in muratura nel Medioevo: è la parte più antica della metropoli e sede delle istituzioni governative del Paese. Sulla Piazza Rossa visitiamo prima della Cattedrale di San Basilio (o Pokrovsky), costruita per volontà di Ivan il Terribile tra il 1555 e il 1561 e coronata da ben 11 cupole a forma di cipolla. Gli splendidi colori e l’aspetto bizzarro delle cupole risalgono al Seicento. Quindi proseguiamo con la visita del Cremlino. Le imponenti mura, costruite da maestranze italiane nel Quattrocento e dominate dalla possente torre Spasskaya, circondano un complesso di edifici che annovera il Gran Palazzo, l’Arsenale, la cattedrale della Dormizione, la cattedrale dell’Annunciazione, la cattedrale dell’Arcangelo Michele, l’elegante Palazzo delle Faccette e la candida torre campanaria di Ivan il Grande. Su un lato della Piazza delle Cattedrali visitiamo l’Armeria del Cremlino, nella quale sono esposti i favolosi gioielli della Corona e numerose altre opere d’arte, tra cui le carrozze imperiali e preziosi abiti cuciti con filo d’oro. Dopo la cena in un altro locale di charme, una piacevole passeggiata serale ci porterà nel quartiere di Zamoskvorekiye, lungo gli eleganti viali sui quali si affacciano antiche case nobiliari ed edifici sacri antecedenti la Rivoluzione d’Ottobre. Al termine, trasferimento alla stazione ferroviaria Kazanskij e partenza con il treno diretto a Kazan, dove l’arrivo è previsto la mattina del giorno successivo. Sistemazione nella cabina riservata e pernottamento a bordo.
      Pensione completa.

       

      3° Giorno
      KAZAN
      All’arrivo a Kazan iniziamo la visita della capitale della regione del Tatarstan, nonché sesta città russa per popolazione, situata tra il fiume Volga e i monti Urali, confine naturale tra Europa e Asia. Importante centro commerciale e industriale, Kazan è anche il principale centro culturale degli odierni Tartari, discendenti da una tribù nomade di origine turca; in questa antica metropoli convivono pacificamente e orgogliosamente popoli di fede e cultura diversi, come tatari islamici, russi ortodossi e altre comunità meno numerose. La città conserva ancora numerosi edifici di particolare rilievo storico e architettonico, come la cattedrale di san Nicola e quella consacrata ai santi Pietro e Paolo, considerata uno dei caposaldi del barocco russo e uno dei monumenti stilisticamente più significativi del periodo di Pietro il Grande. Nel pomeriggio, dopo pranzo, raggiungiamo l’antico monastero di Raifa Bogoroditskj, situato a una trentina di chilometri da Kazan; consacrato alla Vergine Madre di Dio e fondato nel 1613, sorge in un’incantevole posizione sulle sponde di un lago, circondato da una fitta foresta. Con le sue candide mura e le cupole multicolori, è un luogo di silenzio e ancestrale fascino. Al termine della visita riprendiamo la strada e, attraversato il corso del Volga, raggiungiamo l’isoletta di Svijazhsk, dove sorgono il monastero e la cattedrale dell’Assunzione della Vergine, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Fondato nel 1551, è circondato da una cerchia di mura, all’interno della quale sorge tra l’altro la magnifica chiesa della Trinità, costruita tutta in legno. Facciamo infine ritorno a Kazan. Arrivo e sistemazione in albergo.
      Pensione completa. 


      4°Giorno
      KAZAN - IN VIAGGIO VERSO EKATERINBURG
      Durante la mattinata visitiamo il monumentale complesso del Cremlino, che sorge nel cuore della città; fatto erigere nella seconda metà del Cinquecento da Ivan il Terribile, dichiarato “Patrimonio Mondiale” dall’UNESCO, comprende diversi edifici di grande pregio, tra i quali spiccano la torre pendente Sjujumbike, simbolo del luogo, la cinquecentesca cattedrale dell’Annunciazione e la moderna moschea di Qol-Särif, tra le più grandi al mondo. Il grande complesso è tutto costruito con la candida arenaria locale, anziché con mattoni e le bianche mura costituiscono un ricordo indelebile per il visitatore. Più tardi partecipiamo a un tour panoramico in autobus della metropoli. Dopo il pranzo in un ristorante tipico, dove potremo degustare specialità della cucina tatara e di quella uzbeca, nel primo pomeriggio facciamo ritorno alla stazione ferroviaria e partiamo in treno alla volta di Ekaterinburg. Trascorriamo quindi il pomeriggio e la notte a bordo, attraversando le sconfinate distese delle campagne russe. Sistemazione nella cabina riservata e pernottamento a bordo. 
      Pensione completa.

       

      5° Giorno
      EKATERINBURG - IRKUTSK
      Superata la catena montuosa degli Urali, ossia la linea di confine tra Europa e Asia, al mattino presto raggiungiamo Ekaterinburg, la capitale degli Urali. La città, il cui accesso era proibito agli stranieri fino a pochi anni fa perché sede di industrie siderurgiche considerate strategiche, è conosciuta soprattutto per essere stata il luogo di esilio dello zar Nicola II e della sua famiglia, uccisi qui dai bolscevichi, ed è nota inoltre per le risorse minerarie della regione, in particolare per i giacimenti di oro. All’arrivo partecipiamo a un tour panoramico della città, quindi raggiungiamo la località di Ganina Jama, poco lontano dal centro cittadino, là dove si trovava una miniera in disuso che venne utilizzata come tomba della famiglia imperiale russa, trucidata dai rivoluzionari bolscevichi. Sul luogo è stato costruito in loro onore un suggestivo monastero costruito in legno secondo i canoni dell’architettura tradizionale russa. Dopo pranzo facciamo ritorno a Ekaterinburg, dove ha inizio la visita della città, che include il palazzo Kharitonov, edificato nel 1794 in stile Neoclassico e oggi considerato il più grande edificio residenziale degli Urali, la vicina chiesa dell’Annunciazione e la Chiesa sul Sangue, costruita nel 2003 sul luogo dove lo zar Nicola I e la sua famiglia furono uccisi nel 1918. Al termine delle visite, trasferimento all'aeroporto e, in serata, partenza con il volo per Irkutsk, con arrivo la mattina del giorno successivo. 
      Pensione completa. 

       

      6° Giorno
      IRKUTSK
      In mattinata giungiamo a Irkutsk, trasferimento e sistemazione in hotel per qualche ora di riposo. Dopo pranzo partiamo per la visita della città, situata sul fiume Angara dalla quale partivano un tempo le carovane dei mercanti russi dirette in Mongolia e in Cina, che trasportavano avorio e pellicce per ritornare con partite di seta e di tè. Fondata nel 1652 come avamposto delle truppe zariste ai confini dell’impero, all’inizio dell’800 la città conobbe un periodo di grande sviluppo urbanistico e culturale. Qui vennero confinati alcuni aristocratici appartenenti al movimento decabrista, che avevano tentato di rovesciare lo zar Alessandro I. Costretti inizialmente al lavoro nelle miniere, gli esiliati furono raggiunti in seguito dalle proprie famiglie, con il cui apporto formarono una colta classe locale che contribuì alla costruzione di belle abitazioni, palazzi pubblici, teatri e biblioteche. Questi edifici hanno valso a Irkutsk l’appellativo di “Parigi della Siberia”. Dopo la visita rientro in hotel.
      Pensione completa.

       

      7° Giorno
      IRKUTSK – LISTVYANKA
      Sveglia la mattina presto e partenza da Irkutsk con l’escursione in treno lungo le sponde del lago Bajkal, la sponda occidentale del lago per l’esattezza. Si tratta del percorso che faceva parte della Ferrovia Transiberiana fino al 1949, successivamente fu sostituito da un tratto attualmente in uso. Viene considerato un capolavoro dell’ingegneria, che non ha paragoni in Russia, è comprensivo di una considerevole serie di gallerie, ponti e viadotti. Il tunnel più lungo che viene attraversato durante questo percorso è di 777,5 metri. Il treno procede con la media di 20-30 km all’ora e permette dunque di ammirare il lago durante tutto il tragitto e scattarne tante foto. Questioimmenso specchio d’acqua del lago Bajkal,esteso come il Piemonte e la Liguria messi insieme, protetto dall’UNESCO, è il più profondo del pianeta (1642 metri nel punto massimo) e anche quello che contiene il maggiore volume liquido. Durante il viaggio in treno si effettuano 4 breve fermate. Arrivando a capolinea ci trasferiamo a Listvyanka, villaggio situato sulle sponde del lago Bajkal. Arrivo, sistemazione in hotel.
      Pensione completa.

       

      8° Giorno
      LISTVYANKA - IRKUTSK - IN VIAGGIO VERSO ULAN UDE
      Stamattina raggiungiamo il Museo a cielo aperto Taltsy, situato una cinquantina di chilometri a sud del centro abitato e dedicato all’architettura in legno tradizionale siberiana; qui sono stati rimontati diversi antichi edifici provenienti dalla valle del fiume Angara, che fu allagata in seguito alla costruzione di una diga. Fiore all’occhiello del museo è la ricostruzione di un antico ostrog, o fortezza, che comprende anche la chiesa di Nostra Signora di Kazan. Quindi visitiamo il museo dedicato al lago Bajkal. Le sue acque, di un azzurro intenso, sono un laboratorio della natura e la sede di endemismi preziosi: si calcola, infatti, che le specie animali e vegetali endemiche qui presenti siano oltre 2500. Al termine delle visite raggiungiamo la stazione ferroviaria di Irkutsk e partiamo alla volta di Ulan Ude, capitale della Repubblica Buryatia.
      Pensione completa.

       

      9° Giorno
      ULAN UDE - ESCURSIONE A TARGABATAI
      Nelle prime ore del mattino arriviamo a Ulan Ude, capitale della Repubblica autonoma dei Buriati; fondata a metà del Seicento dai Cosacchi, si sviluppò poi come importante centro commerciale tra l’ovest e l’est della Russia. La città segna oggi il punto di incontro tra la Transiberiana e la ferrovia Transmongolica. Il tour della città comprende la visita del Museo Etnografico, dedicato alle genti (Buriati, Evenchi, Kazaki, Semejskie, o Antichi Credenti) che popolano la regione del lago Bajkal. Nei dintorni di Ulan Ude visitiamo poi il cosiddetto “Villaggio dei Vecchi Credenti” di Tarbagatai, che comprende un interessante Museo Etnografico all’aperto; il centro ospita totem di pietra, ricostruzioni di tombe preistoriche e di abitazioni usate un tempo dalla tribù dei Buriati orientali. Qui assistiamo a uno spettacolo folcloristico di musica e danze buriate. Nel pomeriggio facciamo rientro a Ulan Ude. Sistemazione in hotel.
      Pensione completa con pranzo a base di specialità locali.

       

      10°, 11° e 12° Giorno
      ULAN UDE - IN VIAGGIO VERSO KHABAROVSK
      La mattinata è a disposizione per attività facoltative; nel pomeriggio, trasferimento in stazione e partenza con il treno per Khabarovsk, ultima tappa lungo la Transiberiana prima del nostro arrivo a Vladivostok. Passeremo l’intero giorno successivo a bordo del treno, con arrivo a Khabarovsk la sera del 12° giorno. Pernottamento a bordo il 10° giorno e l'11° giorno, pernottamento in hotel il 12° giorno. 
      Pensione completa. 

       

      13° Giorno
      CHABAROVSK - ESCURSIONE A SIKACHI-ALYAN - IN VIAGGIO VERSO VLADIVOSTOK
      In mattinata partecipiamo alla visita di Khabarovsk, popolosa città della Russia estremo-orientale situata sul fiume Amur ad appena 30 chilometri dal confine con la Manciuria cinese. Durante l’antichità un insediamento cinese, nel 1858 Khabarovsk fu ceduta alla Russia, che ne fece un importante centro industriale, commerciale e culturale; oggi la metropoli vanta ampi viali alberati, piazze con fontane riccamente adornate, raffinati edifici in stile tipicamente russo. Al termine delle visite partiamo per l’escursione a Sikachi-Alyan, un piccolo villaggio sulle rive del fiume Amur abitato dalla minoranza Nanai. La località è nota per i suoi petroglifi, graffiti su roccia basaltica risalenti al Neolitico (XIII secolo a.C.); molti di essi raffigurano strane maschere, che probabilmente avevano una funzione rituale.  Il paese ospita un interessante Museo dedicato alla cultura Nanai, con numerosi manufatti e abiti tradizionali. Fatto ritorno a Khabarovsk, dopo cena trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con il treno per Vladivostok. Pernottamento a bordo. 
      Pensione completa.

       

      14° Giorno
      VLADIVOSTOK
      La mattina presto arriviamo a Vladivostok, capolinea orientale della linea ferroviaria Transiberiana, situata in una magnifica posizione sull’Oceano Pacifico all’interno della Baia del Corno d’Oro. Fondata nel 1859, questa importante città portuale è stata chiusa per anni agli stranieri perché sede della flotta militare russa. Oggi è una popolosa metropoli, piuttosto vivace e caratterizzata da un gran numero di esercizi commerciali che traggono profitto dalla vicinanza a Cina, Corea e Giappone. Durante la giornata facciamo visita alla città, alla sua fortezza e a un sottomarino in disarmo della ex flotta sovietica (unità C-56). Sistemazione in hotel. 
      Pensione completa.

       

      15° Giorno
      VLADIVOSTOK - ITALIA
      Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia, via Mosca, con arrivo previsto nel tardo pomeriggio. 


      Partenze di gruppo

      Quote individuali base 11/15 partecipanti con assistenza di accompagnatore dall'Italia:

       

         

       PARTENZE 2020

      In doppia

      Supplemento
         singola (**)

       Dal 16 al 30 Agosto (*)

      6980,00

      € 550,00


      (^) QUOTA GARANTITA: prenotando entro la data indicata, si avrà la garanzia che la quota non subirà variazioni a seguito dell’aumento delle tariffe aeree. Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a leggere le pagine del catalogo “Prenotare in anticipo conviene...”  CLICCANDO QUI

      (**) Il supplemento include la sistemazione in camera singola negli hotel; sistemazione in singola a bordo del treno: su richiesta (€2085,00).

      Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/08/19

      (*) QUOTE E DATE SONO SOGGETTE A RICONFERMA. RIVOLGERSI AI NOSTRI UFFICI


      La quota comprende

      • I passaggi aerei internazionali con voli di linea Aeroflot da/per Milano (classe di prenotazione speciale gruppi: vedere paragrafo alla pagina Informazioni Generali), volo interno Ekaterinburg/Irkutsk, 20 kg di franchigia bagaglio • Tutti i trasferimenti privati • Sistemazione in cabina di seconda classe con 4 cuccette, 2 passeggeri per ogni cabina (servizi in condivisione durante il viaggio in treno, in hotel indicati all'apertura del tour • Servizio di facchinaggio alle stazioni ferroviarie di Mosca e di Kazan' • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma •  Assistenza del personale qualificato e di guide locali parlanti italiano in ogni località • Assistenza di un accompagnatore dall’Italia a partire da 11 partecipanti • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura).

      La quota non comprende

      • Visto d’ingresso in Russia (Euro 120 con la procedura normale) • Le tasse aeroportuali e di sicurezza (155 Euro circa) • Le bevande, mance, facchinaggio alle stazioni ferrorviarie e presso gli hotel (eccetto a Mosca e Kazan') e quant’altro non espressamente indicato.

       

      NOTA BENE

      Gli orari ed i prezzi dei treni sono soggetti a riconferma 45 giorni prima della data di partenza, quando i sistemi di prenotazione vengono aggiornati.


      Cambio applicato: 1 RUB = 0,0132 EUR

    RESPONSABILITà

    CONCEPT STORE

    TWITTER FEEDS

    Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

    Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
    Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop