Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

16 giorni

 

VIAGGIO-SPEDIZIONE

PARTENZE DI GRUPPO: 

DAL 8 AL 23 NOVEMBRE 2019
DAL 27 DICEMBRE ALL'11 GENNAIO 2019

 


UN VIAGGIO PER ...

chi è alla ricerca di realtà non ancora sfiorate dai cambiamenti. Un “must” per veri viaggiatori e per chi ama l'Africa rimasta più isolata. Il Ciad riserva realtà ferme nel tempo e, al di fuori della capitale, non esistono infrastrutture, alberghi o punti di ristorazione. Ai viaggiatori richiede buone condizioni fisiche e un ottimo spirito di adattamento.


 

Alberghi e campi

Sistemazione nel nuovo hotel Ibis, 3 stelle, a N'Djamena in tenda nei campi allestiti di volta in volta durante il circuito nel deserto.

 


Da sapere

Spedizione che si snoda per 3600 chilometri circa con lunghi percorsi di avvicinamento al cuore del viaggio. La totale assenza di infrastrutture e le conseguenti problematiche logistiche di approvvigionamento acqua, viveri e carburante, le grandi distanze da coprire in assenza di una vera e propria rete stradale, la dimensione di vita al campo per tutta la durata del viaggio, l’utilizzo parsimonioso dell’acqua, implicano un notevole spirito di adattamento e buone condizioni fisiche. Tutto il materiale da campo, tende e materassini in gommapiuma sono forniti dall'organizzazione. Lo staff al seguito si occuperà delle varie mansioni. Ai pasti provvede il cuoco dell'organizzazione. La sera sono previsti tavolo e sedie da campo per la cena, che è il pasto caldo della giornata. Il pranzo, come d’abitudine nei circuiti sahariani, è un picnic freddo e frugale, consumato utilizzando semplici stuoie stese a terra. Il circuito viene effettuato con vetture fuoristrada equipaggiate per le spedizioni sahariane e occupate da 4 passeggeri per auto più l'autista. Le tappe quotidiane sono mediamente di 4/6 ore con soste e passeggiate per la visita dei vari siti. Tutti i pernottamenti sono effettuati in tenda e i pasti al campo, salvo che a N'Djamena.

 


Quando partire…

Da ottobre a marzo. Clima caldo e secco, presenta nelle regioni centrali e settentrionali i tipici caratteri sahariani con forti escursioni termiche tra il giorno e la notte, possibili giornate con presenza di vento di sabbia. Le temperature si aggirano sui 32/17 °C a novembre, 35/16 °C a marzo. Nei mesi invernali centrali (specie in dicembre e gennaio) le giornate sono tiepide, le notti fresche o fredde con possibile caduta delle temperature sino a 5/10 °C.

 


 

Questo viaggio prevede le seguenti partenze di gruppo

  • Venerdì, 08 Novembre 2019
  • Venerdì, 27 Dicembre 2019
  • CIAD - DALL' ENNEDI AI LAGHI OUNIANGA : UN'AFRICA SENZA TEMPO

    Quote a partire da € 3.905 - 16 giorni
    ITINERARIO PER GRANDI VIAGGIATORI

    • Giorno per giorno…

      giorno 1
      ITALIA -  N’DJAMENA
      Partenza dall'Italia con il volo di linea per N'Djamena, via Parigi, con arrivo in tarda serata. Trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

      giornI 2 - 4
      N’Djamena - Montagne di Mongo - Guéra - Abéché - Kalaït
      (1260 km, di cui 1050 di strada asfaltata)
      Dopo la prima colazione partenza con i mezzi fuoristrada in direzione est lungo la strada asfaltata che attraversa le piane alluvionali sino a Massaguet. Proseguimento verso la regione di Mongo. La roccia di Ab Touyour, letteralmente “la montagna degli avvoltoi” e il villaggio di Bitkine preannunciano l'ingresso nella regione saheliana di Guéra, costellata di picchi granitici. Questa è la terra abitata dall'etnia Hadjerai, gli “abitanti del Paese della pietra”, un popolo di agricoltori e cacciatori dalle tecniche sofisticate. Percorsa un'immensa piana con una vegetazione rigogliosa rappresentata da varie specie di acacia e boschetti di palme dum dum, giungiamo al villaggio di Mongo situato sul bordo del massiccio di Aboutelfane, che culmina a 1500 metri con il Monte Guéra. Attraverso zone collinari e valli densamente abitate, area per eccellenza di transumanza dei pastori Peul con le loro mandrie ma anche terra di coloratissimi mercati, giungiamo ad Oum Hadjer. Successiva tappa Abeché, capoluogo dell'Ouaddai, che fu in passato un antico crocevia di carovane e la capitale di un potente sultanato. Da qui il nostro percorso piega decisamente verso nord, il paesaggio diventa via via più desertico. Superata la località di Arada, seguendo la pista, sabbiosa e scorrevole, che collega l'Ouddai alla prefettura di Fada, raggiungiamo Kalaït (Oum Chalouba), porta di ingresso alla regione dell'Ennedi. Un centinaio di chilometri dopo lasceremo la pista per penetrare nel massiccio dell'Ennedi. Le terre abitate dagli agricoltori sono ormai alle nostre spalle, siamo nei territori abitati da genti Gaeda, Tama e Zagawa, etnie di allevatori che nomadizzano in questa regione spostandosi verso est e il vicino Sudan alla ricerca dei pascoli. Sistemazioni in tenda al campo.
      Pensione completa.

      giornI 5 E 6
      Massiccio dell'Ennedi: le gole di Archeï e il grande arco
      Siamo ormai nel complesso sistema idrografico del bacino dell'Oued Archeï, che si snoda serpeggiando per una trentina di chilometri, sino ad un grande anfiteatro roccioso e verdeggiante. Da questo punto iniziano a profilarsi imponenti gole delimitate da muraglioni di arenaria. Con un'ora circa di marcia raggiungiamo un sito panoramico che consente di cogliere prospettive mozzafiato delle gole e della millenaria guelta di Archeï, punto d'acqua permanente dove è facile incontrare i nomadi Tebù con le mandrie di cammelli all'abbeverata. Le acque di Archeï ospitano esemplari di coccodrilli sahariani, ultimi sopravvissuti di epoche remote. Durante queste giornate con piacevoli escursioni a piedi e tratti in fuoristrada andremo alla scoperta di un eden dimenticato, dove la roccia disegna mille meandri intersecandosi con il fluire dell'acqua, crea castelli e cattedrali di pietra, grotte ed archi di dimensioni gigantesche, dove si insinuano magnifiche lingue di sabbia dorata. Le esplorazioni dei vari siti conducono inoltre alla scoperta di ripari naturali coperti di affreschi lasciati dagli uomini nel loro millenario passaggio attraverso il Sahara. Sistemazioni in tenda al campo in luoghi scelti per il loro fascino.
      Pensione completa.

      giornI 7 e 8
      Fada - Traversata delle dune di Mourdi
      (400 km, fuoripista e tratti di piste tradizionali)
      Raggiungiamo il villaggio di Fada, capoluogo dell'Ennedi, con il vecchio forte coloniale  e il palmeto. Dopo il disbrigo delle formalità amministrative ripartiamo seguendo la direzione per Mourdi, una vasta regione increspata da cordoni di dune con montagne isolate. Continuando in direzione nord varchiamo le dune a barcana di Mourdi e penetriamo nel Derbili, altra regione di falesie isolate e di dune che vanno a morire contro i contrafforti settentrionali dell'Ennedi. Dopo un percorso in fuoripista ritroviamo l'antica carovaniera diretta alle le saline  di Demi e Teguedei. Sistemazioni in tenda al campo.
      Pensione completa.

      giornI 9 -11
      I laghi di Ounianga e la traversata delle dune di Kora
      (450 km, con un centinaio di km di pista per camion e restanti fuoripista)
      Seguendo il tracciato in piena direzione nord giungiamo ad una formazione sedimentaria di color ruggine ai piedi della quale sorge il villaggio di Demi. Questo nucleo immerso in un ambiente selvaggio ed inospitale sopravvive grazie ad un esiguo commercio del sale  estratto con metodi rudimentali da saline a cielo aperto, grazie soprattutto al lavoro delle donne. Trasportato dai Tebù Ounias a mezzo delle carovane, che si possono incrociare talvolta lungo la pista, verrà scambiato nelle oasi del sud con derrate alimentari quali miglio e sorgo. Costeggiando la falesia di Ounianga, dopo l'oasi di Teguedei, ci appaiono, quasi come miraggi, i laghi Serir e Kebir. Questo è uno dei luoghi più insoliti e stupefacenti del Sahara. Qui gli specchi d'acqua emergono d'improvviso dalle sabbie delimitati da circhi di rocce multicolori con tonalità che vanno dal bianco al rosso, lingue di sabbia si immergono in acque ora blu ora verdi che riflettono immagini di giunchi e palmeti. Il sistema dei laghi di Ounianga nel suo complesso comprenderebbe 18 laghi situati nel cuore del deserto del Sahara, in una regione estremamente arida del nord del Ciad, dove la media annuale delle precipitazioni è non più di 2 millimetri. La loro esistenza dipende da un bacino “fossile” di acqua sotterranea immagazzinata in tempi antichi, quando il clima in queste aree era molto più umido di quanto lo sia oggi. Secondo gli studiosi in epoche remote la zona era occupata da un unico grande lago e questi laghetti sono tutto ciò che rimane oggi. Da Ounianga Kebir ci dirigiamo verso sud per raggiungere la zona di Ouadi Doum con le sue falesie di grès colorato e oued ricchi di palme dum dum. Ci attende ora l'attraversamento delle dune e rocce spettacolari di Kora. Sistemazioni in tenda al campo.
      Pensione completa.

      giorno 12
      La superba cattedrale di Bichagara
      (210 km di pista)
      Percorso verso sud. Ci attende in questa giornata il contesto grandioso di Bichagara con le sue dune e i suoi spettacolari monumenti di arenaria. Sistemazione in tenda al campo.
      Pensione completa.

      giorno 13 - 15
      Traversata della piana Bahr el Ghazal - N'Djamena
      (530 km, in prevalenza pista e 175 km di strada asfaltata)
      Lasciamo l'ambiente spiccatamente sahariano, i sistemi montuosi e le estese pianure ora sabbiose ora ciottolose, gli erg movimentati dalle dune e rientriamo gradualmente nei territori che presentano i tipici caratteri del Sahel. Ci attendono lunghe giornate di trasferimento attraverso la depressione di Bahr el Ghazal, “Il fiume delle gazzelle”, emissario prosciugato di un antico bacino lacustre conosciuto come Paleochad, zona densamente popolata e frequentata dagli allevatori seminomadi delle piane. Durante il tragitto possibilità di incontrare gazzelle, fennec, otarde e sciacalli, mandrie di vacche e cammelli che affollano i punti d'acqua soprattutto nella stagione secca. La vegetazione, via via più rigogliosa, è composta da varie specie di acacia. Il villaggio di Moussoro segna il passaggio dall'arido Sahel alle terre coltivate a miglio e sorgo. Il 15° giorno arrivo a N'Djamena, trasferimento in hotel e camere a disposizione in attesa del volo di rientro con partenza in tarda serata.
      Pensione completa.

      giorno 16
      N’DJAMENA - ITALIA
      Arrivo a Parigi al mattino presto e proseguimento con il volo per l' Italia.


      partenze di gruppo

      Partenze di gruppo base 10/12 partecipanti con assistenza dell'accompagnatore dall'Italia:

       partenze 2019

      In doppia Supplemento
      singola

       Dal 8 al 23 Novembre (*)

      € 3905,00 € 450,00

       Dal 27 Dicembre all'11 Gennaio (*)

      € 3905,00 € 450,00
       
      (^) QUOTA GARANTITA: prenotando entro la data indicata, si avrà la garanzia che la quota non subirà variazioni a seguito dell’aumento delle tariffe aeree. Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a leggere le pagine “Prenotare in anticipo conviene...”  CLICCANDO QUI

      (*) QUOTE E DATE SONO SOGGETTE A RICONFERMA. RIVOLGERSI AI NOSTRI UFFICI

      Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/05/18

      La quota comprende

      • I passaggi aerei internazionali con i voli di linea Air France da/per Milano per le partenze successive (classe di prenotazione R), 20 kg di franchigia bagaglio • Tutti i trasferimenti con vetture fuoristrada • Sistemazione in hotel modesto a N'Djamena, in tenda nei campi allestiti di volta in volta nelle altre località • Materiale da campo, eccetto sacco a pelo e cuscino • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Assistenza di personale locale qualificato parlante francese e accompagnatore dall’Italia a partire da 10 partecipanti • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

      La quota non comprende

      • Visto di ingresso in Ciad (Euro 180) • Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 425 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Tassa locale (Euro 25 circa) •  Bevande, mance e quant'altro non espressamente indicato.

      IMPORTANTE

      Formalità e termine per l'ottenimento del visto di ingresso nel Paese

      Per l'ottenimento del visto occorre il passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data di partenza. Non essendo presente l’Ambasciata del Ciad in Italia, i visti devono essere richiesti  presso le Ambasciate del Ciad accreditate nell’Unione Europea. Attualmente sono operanti le sole Rappresentanze di Parigi e Bruxelles. I documenti per l'ottenimento del visto ci dovranno pertanto pervenire almeno un mese prima della data di partenza. Per dettagli e informazioni aggiornate rivolgersi ai nostri uffici booking Africa.

      Vaccinazioni

      La vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatoria, raccomandata la profilassi antimalarica e l'antitetanica. Per altre eventuali vaccinazioni rivolgersi al Centro di Medicina dei Viaggi della propria città. Per ogni esigenza di carattere sanitario consigliamo comunque di consultare il Centro di Medicina dei Viaggi dell’ASL di appartenenza.

      Modifiche di itinerario

      L'itinerario potrà essere effettuato in senso inverso senza che ciò comporti pregiudizio con riguardo alla sua validità e completezza.

      Termine di prenotazione

      L’iscrizione al viaggio effettuata con debito anticipo ci consentirà di garantire la tariffa aerea nella classe indicata. Qualora non risulti, al momento della prenotazione, disponibilità di posti nella classe indicata, la prenotazione potrà essere effettuata in una classe superiore. I nostri uffici vi forniranno il relativo supplemento.

    RESPONSABILITà

    CONCEPT STORE

    TWITTER FEEDS

     
    Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

    Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
    Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop