Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

16 giorni

PARTENZE  A DATE LIBERE

MINIMO 2 PARTECIPANTI


Un viaggio per ...

Una spedizione per gli amanti dei grandi spazi e dei luoghi ancora selvaggi, dove la sensazione dell’avventura è sempre palpabile. Ci lasciamo gradualmente alle spalle il confort del mondo occidentale per addentrarci in uno dei territori meno esplorati al mondo: l’altopiano boliviano e la regione del Lipez, con i laghi salati più vasti del pianeta e le piccole comunità di indios Aymara ancora ancorate a tradizioni ancestrali.


I vostri alberghi

Santa Cruz: Hotel Cortez 5* 
Sucre: Capital Plaza Hotel 4*
Potosì: Hotel Cima Argentum 4* 
Uyuni: Hotel Jardines de Uyuni 3* 
Ojo de Perdiz: Tayka del Desierto Hotel 3*
San Pedro de Quemes: Tayka de Piedra Lodge
Colchani: Hotel de Sal 4*
Tahua: Hotel Tayka de Sal 3*
Colchane: Hotel Isluga 2*
Putre: Hotel Q’Antati 3* 
La Paz: Hotel Ritz 5*

 

Mezzi di trasporto

Minibus a e fuoristrada 4x4.


da sapere

L’elevata altitudine raggiunta sulle montagne della Cordigliera andina può comportare problemi di adattamento nei primi giorni di permanenza in quota. Il viaggio dunque è sconsigliato a quanti soffrano di alta pressione o di problemi cardiaci. L’organizzazione provvede ad allestire pranzi pic nic con attrezzatura al seguito costituita da tavoli, sedie e stoviglie.


quando partire...

La stagione più indicata è quella invernale, che va da aprile a novembre. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Il Clima”.


In questo viaggio il patrimonio UNESCO:

- L'antico centro minerario di Potosí


 

BOLIVIA E CILE - DESERTI DI SALE, VULCANI E LAGUNE

Quote a partire da € 5.465 - 16 giorni - Partenze a date libere su richiesta
ITINERARIO PER GRANDI VIAGGIATORI

  • La varietà di paesaggi offerta da Bolivia e Cile è entusiasmante. In questo viaggio-spedizione la natura è protagonista indiscussa: il circuito si snoda infatti tra le cordigliere andine della Bolivia, l’altopiano boliviano e la cordigliera cilena. Dai 437 metri della cittadina tropicale di Santa Cruz giungiamo ai 2790 metri della città di Sucre per poi salire ancora di quota, fino ai 4090 metri di Potosì. L’itinerario è stato previsto in modo da consentire il pernottamento, ove possibile, in nuovi e confortevoli lodge che rispondono a una filosofia rispettosa dell’ambiente e delle popolazioni, perfettamente integrati nel paesaggio e allestiti attraverso un coinvolgimento diretto delle comunità locali. A Colchane ci si avvale della migliore struttura esistente, rappresentata da un rifugio di montagna con camerate a più letti e servizi in comune. Questa spettacolare traversata richiede un buon spirito di adattamento svolgendosi in altitudine, in regioni talvolta isolate e prive in genere di infrastrutture che rispondano alle attese e abitudini del turista occidentale.

     

    Giorno per giorno

     

    1° Giorno
    ITALIA - SANTA CRUZ DE LA SIERRA
    Partenza con il volo per Santa Cruz, via Madrid, con arrivo il giorno successivo.

     

    2° Giorno
    SANTA CRUZ DE LA SIERRA
    Arrivo a Santa Cruz de la Sierra, città situata nella parte orientale della Bolivia, a circa 430 metri di altitudine, nel punto in cui le vallate andine digradano verso le piane chiamate Llanos de Chiquitos. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel (la camera è subito a disposizione). Il resto della giornata è a disposizione per visite individuali. Santa Cruz, la cui fondazione risale al 1592, oggi è il nuovo centro economico del Paese. Il monumento più importante è la Cattedrale di San Lorenzo, costruita nel 1605 ma totalmente rifatta alla fine del XIX secolo, notevole per la decorazione pittorica dell’interno.
    Pernottamento.

     

    3° Giorno
    SANTA CRUZ DE LA SIERRA - SUCRE
    Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Sucre, capitale della Bolivia. Arrivo e trasferimento in hotel. Situata a 2790 metri di altitudine, ai piedi della cordigliera delle Ande, Sucre conserva pressoché intatto il fascino del suo tessuto urbano in stile coloniale, con i sontuosi palazzi della nobiltà spagnola e le antiche chiese barocche dagli interni decorati in oro, argento e alabastro. Nel pomeriggio visitiamo il centro storico, che si estende attorno alla centrale Plaza 25 de Mayo, sulla quale sia affacciano la Cattedrale e la Casa de la Libertad. 
    Prima colazione e pernottamento.

     

    4° Giorno
    SUCRE - IL MERCATO DI TARABUCO
    La giornata è dedicata alla visita del mercato di Tarabuco (località situata a 65 chilometri da Sucre), che si svolge ogni domenica. Questo mercato, tra i più pittoreschi del Sud America, accoglie artigiani provenienti da ogni parte della regione carichi delle loro vivaci mercanzie; da secoli gli abitanti dei villaggi circostanti si ritrovano qui  per vendere bestiame, frutta e verdura, oltre a una miriade di prodotti artigianali. Nelle viuzze lastricate, venditori e acquirenti trattano animatamente e, malgrado la frenesia e le centinaia di passanti, l'atmosfera è bonaria, caratterizzata da un buonumore che a noi può sembrare il sorprendente compagno di una quotidianità difficile. Al termine delle visite facciamo rientro a Sucre. 
    Mezza pensione che include il pranzo in ristorante tipico.

     

    5° Giorno
    SUCRE - POTOSÍ
    Il percorso odierno si snoda attraverso maestose vallate e sconfinati altopiani dove i campi coltivati a grano, orzo e mais disegnano fantastiche scacchiere cromatiche (164 km: 3 ore circa). Giungiamo infine a Potosí, antico centro minerario della Bolivia situato a 4090 metri di altitudine ai piedi del Cerro Rico, inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO per la straordinaria quantità di monumenti industriali e architettonici. Arrivo e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visitiamo il centro storico della città, dai molti edifici in stile coloniale, e una sezione della miniera cooperativa. Fondata dagli Spagnoli nel 1545 in seguito alla scoperta degli importanti giacimenti di argento, Potosí fu dichiarata nel 1553 città imperiale da Carlo V ed è citata da Cervantes nel Don Chisciotte proprio per le sue enormi ricchezze. Del suo passato conserva testimonianze nelle dimore private, nelle eleganti chiese (come quella intitolata a San Lorenzo), nel palazzo della Real Casa de la Moneda, nella quale è allestito un interessante museo.
    Prima colazione e pernottamento.

     

    6° Giorno
    POTOSÍ - PULACAYO - UYUNI
    In mattinata partiamo in direzione sud-ovest, verso il paese di Uyuni (4 ore circa). Nel corso del viaggio attraversiamo isolati villaggi costruiti in adobes, ossia mattoni di terra e paglia cotti al sole. Il paesaggio cambia continuamente, alternando tratti pianeggianti dove pascolano centinaia di camelidi andini a scoscese vallate sui cui versanti la natura si è sbizzarrita a inserire rocce e terre dalle mille tonalità. Nel primo pomeriggio giungiamo alla storica miniera d’argento di Pulacayo, una delle più antiche della Bolivia e la seconda più grande al mondo. Dopo la sosta proseguiamo alla volta di Uyuni, piccolo avamposto ai confini della “civiltà”, nei cui pressi si estende un enorme deserto di sale, il più esteso del pianeta, che è quanto resta di un immenso lago preistorico poi inariditosi; il salar de Uyuni è la salina più grande e alta del mondo, con i suoi 3700 metri di altitudine. Arrivo e sistemazione in un hotel, modesto ma quanto di meglio abbia da offrire questo remoto villaggio. 
    Mezza pensione che include la cena.

     

    7° Giorno
    UYUNI - LA REGIONE DEL LIPEZ - OJO DE PERDIZ
    Iniziamo la spedizione verso le terre vergini e sconfinate del Sud Lipez boliviano, una regione semiarida che si estende a perdita d’occhio a un’altitudine compresa tra i 4.000 e i 4.500 metri sul livello del mare, costellata da lagune, vulcani, deserti di roccia e di sabbia, geyser e sconfinate steppe dove i pastori Aymara seguono i loro ritmi millenari. Durante la traversata potremo incontrare esemplari di fauna autoctona come lama, vigogne, vizcachas (specie di roditori, simili ai cincillà), struzzi e fenicotteri rosa. Arrivo a Ojo de Perdiz e sistemazione in lodge. 
    Pensione completa con pranzo al sacco.

     

    8° Giorno
    OJO DE PERDIZ - ESCURSIONE ALLE LAGUNE VERDE E COLORADA - SAN PEDRO DE QUEMEZ
    L’escursione odierna ci conduce in uno dei territori più bizzarri e paesaggisticamente sorprendenti del nostro pianeta. Attraverso la zona geotermica di Sol de Mañana, situato a oltre 4880 metri di altitudine e dove vi sono soffioni attivi e pozze di fango grigio ribollenti, proseguiamo in direzione sud verso la Laguna Verde. Lo specchio d’acqua, situato ai piedi del vulcano Licancabur, si offre allo sguardo come una gemma color smeraldo, incastonata nel paesaggio desertico. Lungo il percorso si possono ammirare le “Dame del Deserto”, bizzarre sculture naturali formate dal vento. Visitiamo poi la Riserva Naturale Eduardo Avaroa, dove ci attende uno scenario naturale di grande bellezza: la sorprendente Laguna Colorada dalle acque salmastre dal colore rossastro, habitat di svariate specie di uccelli, tra cui migliaia di fenicotteri rosa. Nel pomeriggio arriviamo nel villaggio di San Pedro de Quemez. Sistemazione in lodge. 
    Pensione completa con pranzo al sacco.

     

    9° Giorno
    SAN PEDRO DE QUEMEZ - SALAR DE UYUNI - COLCHANI
    Oggi ci attende una delle più suggestive tappe del viaggio, attraverso il fantastico paesaggio del Salar de Uyuni, il più grande deserto salato del mondo con un’estensione superiore ai 10.000 chilometri quadrati, simile a un’immensa distesa di ghiaccio. La grande traversata da nord a sud consente di apprezzare la maestosità di uno degli ambienti più incredibili che si possano immaginare. Nel cuore del Salar raggiungiamo la prominenza rocciosa (che un tempo era una vera e propria isola) di Lomo Pescado, simile alla più nota isola Incahuasi, ma raramente visitata dai turisti e per questo ancora più suggestiva. Proseguiamo quindi fino a raggiungere la cosiddetta isola Incahuasi, ricoperta da secolari cactus a candelabro, la cui crescita non supera i pochi millimetri all’anno. L’ambiente surreale, la tersa luce degli altopiani andini, il riverbero del sole sui cristalli di sale e il silenzio assoluto fanno di questo scorcio di mondo un posto unico. Raggiungiamo infine l’estremità orientale del salar, effettuando una breve deviazione per osservare un curioso fenomeno chiamato “Ojos de Aguas”, rappresentato da pozze d’acqua profonde anche alcuni metri che si aprono all’improvviso sulla superficie bianca e compatta del salar. Arrivo al villaggio di Colchani, un pugno di case fatte di blocchi di sale, e sistemazione in hotel. 
    Pensione completa con pranzo pic-nic allestito.

     

    10° Giorno
    COLCHANI - JIRIRA - COQUESA - TAHUA
    In mattinata visitiamo i laboratori per la lavorazione de sale di Colchani, la cui scarsa popolazione è interamente dedita alla raccolta manuale del candido minerale, quindi partiamo per l’estremità settentrionale del salar, verso il maestoso vulcano dormiente  Tunupa, la cui vetta raggiunge i 5321 metri; la montagna è costituita da roccia ossidata che cambia di tonalità sotto la luce del sole, con sfumature che vanno dal marrone chiaro al rosso scuro. Raggiungiamo dapprima il sonnolento villaggio di Jirira, adagiato ai  piedi del vulcano. Nel pomeriggio, proseguiamo fino a Coluesa, da dove una breve camminata ci condurrà alle grotte nelle quali sono custodite alcune antiche mummie, ancora circondate dai loro corredi funerari, la cui origine è tutt’ora un mistero. Arrivo a Tahua e sistemazione in hotel. 
    Pensione completa con pranzo al sacco.

     

    11° Giorno
    TAHUA - SALAR DE COIPASA - PISIGA - FRONTIERA CON IL CILE- COLCHANE
    Perennemente circondati da paesaggi sconfinati, che sembrano appartenere a un immaginario mondo di fiabe, viaggiamo diretti verso il confine che separa la Bolivia dal Cile. Lungo il percorso facciamo sosta al piccolo villaggio di Coipasa, situato ai bordi dell’omonimo salar, tre volte più piccolo del Salar de Uyuni ma molto meno visitato di quest’ultimo. Proseguiamo quindi per Pisiga, dove attendiamo il disbrigo delle formalità doganali, poi attraversiamo la frontiera con il Cile. Arriviamo infine al piccolo villaggio di Colchane, situato a 3780 metri di altitudine in vista del vulcano Isluga (5530 m). Sistemazione in una struttura molto modesta, con camerate a più letti e servizi in comune. 
    Pensione completa con pranzo al sacco.

     

    12° Giorno
    COLCHANE - PARCO DI ISLUGA - SURIRE - PUTRE
    Proseguiamo verso nord, attraversando la puna, il deserto d’alta quota. Facciamo tappa nel villaggio di Isluga, ai piedi del vulcano e all’interno dell’omonimo Parco Nazionale. Dal cortile della vecchia chiesa intonacata di bianco lo sguardo spazia sul panorama dei pascoli dominati dal vulcano, con le sue fumarole sommitali. Continuiamo il viaggio alla volta del Salar de Surire dove, con un po’ di fortuna, potremo ammirare colonie di fenicotteri rosa e branchi di vigogne. Nell’area geotermica di Polloquere, in uno scenario a metà tra il dantesco e il surreale, avremo la possibilità di fare un bagno termale nel fango e nelle calde acque sorgive. Il contrasto tra il colore celeste e verde opalescente delle polle d’acqua contrasta in modo incredibile con l’accidentato terreno circostante, dalle calde tonalità arancioni e rossastre. In serata raggiungiamo il villaggio di Putre. Sistemazione in albergo. 
    Pensione completa con pranzo al sacco.

     

    13° Giorno
    PUTRE - PARCO NAZIONALE LAUCA - LAGO CHUNGARA - SAJAMA- LA PAZ
    Ci dirigiamo verso la frontiera boliviana passando attraverso il Parco Nazionale di Lauca, dichiarato riserva della biosfera dell’UNESCO e dominato dal perfetto cono del vulcano Parinacota (6342 metri). Lungo il percorso visitiamo il centro cerimoniale aymara di Parinacota con la sua chiesa del XVIII secolo, nella quale i dipinti della Via Crucis eseguiti dagli indios per ordine dei colonizzatori raffigurano i soldati romani con le armature e l’equipaggiamento dei soldati spagnoli. Proseguiamo fino al lago Chungara, uno dei più alti del mondo (4500 metri). Gli enormi vulcani che si specchiano nelle calme acque del lago e lo spettacolo che si presenta davanti ai nostri occhi è grandioso. All’arrivo alla frontiera con la Bolivia, disbrigo delle formalità doganali, cambio di veicolo e proseguimento fino al Parco Nazionale Sajama. Nel pomeriggio continuiamo il viaggio in direzione di La Paz. Arrivo in serata e sistemazione in hotel. 
    Prima colazione e pernottamento.

     

    14° Giorno
    LA PAZ
    Dedichiamo la mattinata alla visita di La Paz, che con i suoi 3640 metri di altitudine media è la capitale più alta del mondo. Ne visitiamo il centro storico e coloniale con Plaza Murillo, la moderna Alameda e il pittoresco mercato di “Las Brujas” (ossia, “delle streghe”), dove sarà facile trovare qualche interessante souvenir. Il pomeriggio è a disposizione per attività individuali; suggeriamo di effettuare un’escursione facoltativa a Tiahuanaco (70 Km), un antico centro cerimoniale situato sulle sponde del lago Titicaca, a 3800 metri di altitudine. Tiahuanaco fu il fulcro di una civiltà di alto livello artistico e intellettuale e di un impero potente, fiorito molti secoli prima di quello inca e le cui origini sono ancora poco chiare. Qui, oltre alle imponenti vestigia megalitiche del Kalasasaya e del Tempio Sprofondato, sorge anche la celebre Porta del Sole, uno dei monumenti antichi più conosciuti del Sudamerica; si tratta di un unico blocco di pietra, alto quasi 3 metri, sul quale è scolpita un’antica divinità.
    Prima colazione e pernottamento.

     

    15° Giorno
    LA PAZ - SANTA CRUZ DE LA SIERRA - ITALIA
    Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Santa Cruz de la Sierra, da dove si prosegue con il volo di rientro in Italia, via Madrid.

     

    16° Giorno
    ITALIA
    Arrivo a destinazione in mattinata.


     

    Partenze per individuali

    Partenze ogni giovedì dall'Italia

    Quote individuali con assistenza di guida/autista locale (voli intercontinentali esclusi):

     PARTECIPANTI

    In doppia

    Supplemento

    singola

     Base 5/6 partecipanti

    € 5465,00

    € 950,00

     Base 4 partecipanti

    € 5660,00

    € 950,00

     Base 3 partecipanti

    € 5940,00

    € 950,00

     Base 2 partecipanti

    € 6695,00 € 950,00

     

    Quote dei servizi a terre e tariffe aeree valide sino al 31/12/19

    La quota comprende

    ● I voli interni (classe di prenotazione Y), 23 kg di franchigia bagaglio ● Trasferimenti con vetture, minibus o bus a seconda del numero di partecipanti e veicoli fuoristrada (dal 5° al 10°giorno) ● Sistemazione negli alberghi indicati in apertura al tour ● I pasti dettagliati nel programma ● Visite ed escursioni come da programma ● Ingressi durante le visite guidate ● Assistenza di guide locali parlanti italiano (soggette a disponibilità in Bolivia) ● Assistenza di personale locale qualificato ● Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

    La quota non comprende

    ● I passaggi aerei internazionali ● Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 490 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco  ●  Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote● Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.  

    Nota bene

    ● A bordo dei fuoristrada è prevista la sistemazione di 3 passeggeri più l’autista.

    Cambio applicato: 1 USD = 0,8472 EUR

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop