Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

15 giorni

 


un viaggio per...

Un viaggio proprio per tutti, in zone assolutamente sicure. Un viaggio particolarmente adatto alle famiglie con bambini.


 

I vostri alberghi

Formula 2 adulti:

Cape Town: Lawhill Luxury Apartments 5* (One Bedroom Apartment)
Stanford: Mosaic Private Sanctuary Lagoon Lodge 5* (Suite)
Franschhoek: Le Franschhoek Hotel & Spa 5* (One Bedroom Villa)
Sun City: The Cascades, 5* (Superior Luxury Room)
Madikwe Game Reserve: Rhulani Safari Lodge 5* (Standard Chalet)

 

Formula 2 adulti + 1 bambino:

Cape Town: Lawhill Luxury Apartments 5* (Two Bedroom Apartment)
Stanford: Mosaic Private Sanctuary Lagoon Lodge 5* (Suite)
Franschhoek: Le Franschhoek Hotel & Spa 5* (One Bedroom Villa)
Sun City: The Cascades 5* (Superior Luxury Family Room)
Madikwe Game Reserve: Rhulani Safari Lodge 5* (Standard Chalet)

 

Formula 2 adulti e 2 bambini:

Cape Town: Lawhill Luxury Apartments 5* (Two Bedroom Apartment)
Stanford: Mosaic Private Sanctuary Lagoon Lodge 5* (Suite)
Franschhoek: Le Franschhoek Hotel & Spa 5* (Two Bedroom Villa)
Sun City: The Cascades 5* (Superior Luxury Family Room)
Madikwe Game Reserve: Rhulani Safari Lodge 5* (Family Unit)

 

Mezzi di trasporto

Auto a noleggio della categoria prescelta.


da sapere

La sistemazione a Cape Town è in appartamento: nulla a che vedere con i brutti residence che spesso vengono reclamizzati. Sono appartamenti interamente arredati come un hotel di 5 stelle, in posizione perfetta a 2 minuti a piedi dal Victoria & Alfred Waterfront, una buona occasione per sentirsi veramente “Capetonians”. Tutte le sistemazioni proposte per questo viaggio sono state scelte tra quelle che accolgono i bambini e sono attrezzate per ospitarli, ma se desiderate sistemazioni differenti siamo a vostra disposizione. 


quando partire…

Considerando gli avvistamenti di animali, che sono migliori quando la vegetazione non è troppo rigogliosa e il periodo della presenza delle balene, il periodo migliore va da luglio a ottobre. Va tuttavia tenuto presente che a Cape Town a luglio le temperature possono essere basse e possono esserci giornate molto ventose. In Madikwe piove relativamente poco, perché si trova in una propaggine del Kalahari, per cui la vegetazione non è mai così tanto rigogliosa da impedire gli avvistamenti di animali, ma in estate australe, proprio perché in zona semi-desertica, può fare molto caldo. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Il clima dell’Africa australe e del Madagascar”.



Estensioni

Quote a partire da € 2.865 - 4 giorni
Quote a partire da € 1.390 - 3 giorni
Quote a partire da € 2.470 - 5 giorni
Quote a partire da € 6.840 - 4 giorni
Quote a partire da € 840 - 3 giorni

SUDAFRICA - IN SAFARI ANCHE CON I PIÙ PICCOLI

Quote a partire da € 4.260 - 15 giorni - Partenze a date libere su richiesta
SELF DRIVE

  • Un bellissimo itinerario adatto a tutti poiché si svolge in zone interamente libere dalla malaria. I paesaggi spettacolari della Provincia del Capo, la splendida zona di Hermanus in riserva, con le balene e il fynbos, la vegetazione tipica della zona, che è tanto bella da essere diventata Patrimonio dell’Unesco, per proseguire con la stravagante realtà di Sun City e terminare con uno spettacolare safari nella Riserva di Madikwe. Una visita a Cape Town non è completa senza una gita alla Table Mountain, dalla cui cima si può godere di uno stupefacente panorama; un breve tragitto in battello collega il Victoria & Alfred Waterfront a Robben Island, isola leggendaria dove Nelson Mandela ed i suoi compagni furono imprigionati per decenni durante l'era dell'apartheid; la visita al Capo di Buona Speranza riporta all’era dei grandi navigatori. Il “Regno floristico del Capo” è stato riconosciuto come uno dei luoghi più speciali del mondo in termini di biodiversità, densità e numero di specie endemiche. Ospita diverse specie a rischio di estinzione ed altre in continuo mutamento biologico ed evolutivo esi estende su di un’area di più di un milione di ettari. Ogni anno le balene, da luglio a novembre vengono a partorire proprio su queste coste e ad agosto i piccoli sono facilmente visibili anche dalla costa. Sun City con i suoi magnifici campi da golf e le attraenti varietà di divertimenti lascia il posto alla bellissima riserva malaria free del Madikwe, il quarto parco naturale del Sudafrica per dimensioni, che ospita i Big Five oltre ad un’enorme varietà di altri animali. Oltre che per ragioni di preservazione ambientale, la sua costituzione nasce da motivazioni economiche, garantendo alla regione un reddito e un numero di posti di lavoro più elevati rispetto all’allevamento, cui l’area era destinata precedentemente. Questo modello di eco-sostenibilità, che privilegia la conservazione del patrimonio naturale rispetto al suo sfruttamento, si è rivelato vincente.

     

    Giorno per giorno

     

    1° Giorno
    ITALIA – CAPE TOWN
    Partenza dall’Italia con il volo per Cape Town.

     

    2° Giorno
    CAPE TOWN
    Arrivo a Cape Town, incontro con il nostro incaricato e trasferimento in hotel, situato proprio sul Victoria & Alfred Waterfront. Sistemazione nella camera riservata, pernottamento. Capitale legislativa del Paese, Cape Town è sicuramente la più bella e frizzante metropoli del Sudafrica. Incastonata in uno scenario unico al mondo tra la Table Mountain e la splendida baia, "the Mother City", che con i mille colori ed i tanti stili architettonici trasporta il visitatore in un mondo fantastico, è una tappa fondamentale in un soggiorno in Sudafrica. Da non perdere la visita al pittoresco e variopinto Bo Kaap, il quartiere malese ed una gita alla belle zone residenziali di Bantry Bay e Camps Bay. Dalla famosa sommità piatta della Table Mountain si gode di un colpo d'occhio unico sulla città, sull’Oceano che si perde verso il Polo Sud e sul susseguirsi delle vallate e colline all’interno. Altre mete da non mancare sono i Giardini Botanici di Kirstenbosch, incredibilmente ricchi di specie pregiate di piante; la famosa Robben Island, dove fu imprigionato Mandela durante l’Apartheid, oggi Patrimonio dell’Umanità, ed il Castle of Good Hope, il più antico edificio del Sudafrica, la cui collocazione tra la Buitenkant e la Strand Street determina il luogo esatto in cui arrivava il mare nel XVII secolo. Imperdibile per grandi e piccini il complesso del Victoria & Alfred Waterfront, antica aerea portuale ancora oggi in uso, dove con un enorme lavoro di ristrutturazione è stato creato un complesso di negozi, ristoranti, alberghi, divertimenti ed attrazioni tra i quali spicca il delizioso Acquario dei Due Oceani. 
    Pernottamento.

     

    3° Giorno
    CAPE TOWN
    Dopo la colazione, un incaricato della compagnia di autonoleggio vi consegnerà l’auto direttamente in hotel all’ora concordata. La giornata è da dedicare alla visita della città che, con i suoi mille colori ed i tanti stili architettonici che vanno dalle costruzioni coloniali ai moderni grattacieli, trasporta il visitatore in un mondo fantastico. E' bello girare per le strade e perdersi tra le bancarelle del mercatino delle pulci di Green Market Square, aperto tutti i giorni, per ammirare i tanti prodotti dell'artigianato locale: oggetti in pelle e lavorati con le perline, gioielli finemente lavorati e stoffe multicolori dipinte a mano, cesti di paglia dalle mille fogge e dimensioni e oggetti ornamentali in latta. Un altro mercato che merita una visita è quello che si svolge nel caratteristico quartiere malese, dove spezie profumate e oggetti d'ispirazione orientale catturano lo sguardo e i sensi. Per uno shopping più "prezioso" l'indirizzo è St George's Mall, una strada piena di gioiellerie in cui i diamanti (i più celebrati prodotti nazionali) sono le star assolute. La città è dominata dalla Table Mountain che, con i suoi 1080 metri di altezza, è uno spettacolo unico al mondo. Per raggiungere la sua famosa vetta piatta c'è una funivia che offre una preziosa occasione per godere, durante il tragitto, di un colpo d'occhio unico sulla città. Una volta giunti in cima il panorama è sicuramente mozzafiato: di fronte a voi Cape Town, con la sua baia dove è incastonata Robben Island, e poi l'Oceano che si perde all'orizzonte verso il Polo Sud. Lasciando vagare lo sguardo verso l'interno lo spettacolo cambia: vallate e colline si susseguono a perdita d'occhio. Prima di scendere verso la città vale la pena fare una visita al Kirstenbosch National Botanical Gardens, un meraviglioso giardino botanico che ospita circa 5000 specie diverse di piante. Per gli interessati alla storia del triste periodo dell’Apartheid molto interessante è il Museo del District 6, per gli appassionati di musei più classici il Castle of Good Hope è la sede del museo militare e della collezione di opere d'arte di William Fehr, mentre il South African Museum ospita un'incredibile quantità di fossili oltre ad una galleria dedicata alle balene e dominata da uno scheletro di 20 m di uno di questi giganti del mare. Molto interessante anche la sezione dedicata ai tantissimi reperti archeologici, agli esempi di pitture rupestri e ai reperti dell'antica popolazione San. Nel centro della città, accanto ai giardini "The Company Garden" (dove si possono ammirare una notevole quantità di piante locali ed esotiche), sorge la South African National Gallery, sede di un'esposizione permanente di opere di artisti sudafricani e sede in cui sono normalmente allestite mostre temporanee di artisti nazionali e internazionali.
    Pernottamento.

     

    4° Giorno
    CAPE TOWN
    Si consiglia di dedicare la giornata ad un’escursione alla Penisola del Capo passando per Camps Bay, Clifton e Llandudno; percorrendo la Chapman’s Peak Drive (se aperta) si raggiunge Hout Bay, dove, tempo atmosferico permettendo, si può effettuare un giro in barca fino all’isola delle foche. Hout Bay è uno dei posti più belli e noti della penisola del Capo; percorrere la via di accesso che inizia da Camps Bay è una splendida gita lungo il mare. La città si trova in una pittoresca baia protetta dal vento, circondata a ovest dalle montagne Karbonkel (il famoso monte sentinella, avamposto sul mare) e a est dai monti Constantia e Chapman’s Peak. Si prosegue poi per la Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza (Cape of Good Hope Nature Reserve), che si estende su circa 7.700 ettari di terreno e per 40 chilometri lungo la costa. Creata nel 1938, con una bella vegetazione di fynbos (macchia), la Riserva ospita una consistente popolazione di antilopi, struzzi, facoceri, svariate comunità di babbuini e diverse varietà di uccelli. Il “vero” Capo di Buona Speranza è costituito essenzialmente da una spiaggia di ciottoli, ma poco più a Nord-est si trova il punto più elevato di Cape Point, raggiungibile in funicolare (dal nome simbolico di Flying Dutchman, ovvero Olandese volante, il mitico vascello fantasma che solcava i mari settecenteschi senza meta), che svolge il ruolo di "luogo simbolo" e attrazione turistica "facendo le veci" del vero e proprio capo, meno appariscente. Dalla sommità della collina si può ammirare l’incontro dei due Oceani. Dal vecchio faro di Cape Point Peak, a 250 metri sul livello del mare, si può vedere il Capo di Buona Speranza ad ovest. Dopo un’eventuale sosta a Simon’s Town, dove si trovano il Quartier Generale della Marina Sudafricana ed alcuni eccellenti ristoranti di pesce, si prosegue per la spiaggia di Boulders, con la prolifica colonia di Pinguini Jackass. Nei caldi giorni d’estate persone e pinguini si tuffano insieme nelle acque chiare e poco profonde della baia, circondate da grandi massi rotondi. Si consiglia di rientrare a Cape Town via Muizenberg.
    Pernottamento.

     

    5° Giorno
    CAPE TOWN – STANFORD (pressi di Hermanus)
    Trasferimento via strada a Stanford, nei pressi di Hermanus (circa 2 ore). Sistemazione al bellissimo lodge che si trova in una zona appartata della Walkers Bay ed offre una vasta selezione di attività. In stagione è possibile avvistare le balene: tra luglio e novembre, la loro stagione riproduttiva, i grandi cetacei si avvicinano alla costa arrivando fino a pochissimi metri dalla riva, agosto è la stagione più bella per vedere i balenotteri venire al mondo. Molti piccoli, che spesso hanno due ore di età, con le loro mamme estremamente protettive, si possono vedere direttamente dai sentieri panoramici. Molte specie di balene usano la baia per partorire. La specie predominante è la Eubalaena australis che può essere identificata per il suo sbuffo caratteristico fatto a V lungo circa 5 metri. Questi mammiferi, che si nutrono principalmente di piccoli pesci e krill, pesano generalmente tra le 12 e le 20 tonnellate ed hanno la caratteristica di nuotare cambiando improvvisamente direzione. Sono molto curiosi e per questo si avvicinano molto di frequente a barche e battelli. Ci sono altri mammiferi marini che abitano nelle stesse zone, come le foche del Capo ed i delfini. La piccola crociera per Dyer Island è un’esperienza unica in quanto ad avvistamenti di balene.
    Pensione completa.

     

    6° e 7° Giorno
    STANFORD
    Due giornate da dedicare alle interessanti attività offerte dal lodge, tra le quali: avvistamento delle balene, crociera al tramonto sulla laguna di Hermanus per avvistamento avifauna, escursioni archeologiche alla Klipgat Cave, gite in kayak, ma soprattutto gite in quad o a piedi con rangers esperti per osservare il bellissimo fynbos. Il regno floristico del Capo vanta la maggiore diversità di piante rispetto a tutto il resto del mondo: più di 9.000 specie, molte delle quali endemiche, di cui purtroppo il 17% rarissime o a rischio di estinzione. Molte specie sono già purtroppo andate perdute, a causa dell’agricoltura o dell’introduzione di nuove specie “aliene” portate qui nel 1800 senza prevederne le conseguenze per il futuro. La distruzione di una parte di questo particolarissimo habitat ha causato una diminuzione del numero di mammiferi ma anche di insetti ed uccelli, con la conseguente difficoltà di impollinazione delle piante del fynbos. Il personale del lodge si è fatto carico di eliminare le piante più invasive e di migliorare le condizioni dell’habitat naturale fino a riportarlo alle condizioni originarie.
    Pensione completa.

     

    8° Giorno
    STANFORD – FRANSCHHOEK
    Trasferimento via strada a Franschhoek, nella bellissima zona dei vigneti del capo. I vini sudafricani, in produzione da ormai più di 300 anni, hanno saputo fondere le tradizioni del Vecchio mondo con le esigenze del Nuovo mondo. Ciò aiuta a comprendere la loro crescente popolarità internazionale in anni recenti. Inoltre, a causa dell'inversione delle stagioni, i vini sudafricani arrivano nelle nostre enoteche sei mesi prima degli equivalenti vini 'novelli' europei. Il clima mediterraneo, con estati calde ed inverni piovosi, insieme alla ricchezza del suolo, crea le condizioni ideali per raccolti abbondanti e produzione di vini generosi. Città del Capo è la porta d'accesso alle principali terre del vino sudafricano, che si estendono dalla regione settentrionale della West Coast sull'Atlantico al vicino deserto del Klein Karoo. I vigneti occupano più di 100 000 ettari e il vino è prodotto in più di 340 cantine e tenute vinicole. Negli anni ’70 Stellenbosch realizzò una wine route (strada del vino), iniziativa allora innovativa che da allora è stata ripresa entusiasticamente in altre 16 zone del Paese. La strada di Stellenbosch è ancora oggi il più lungo di questi itinerari, tocca circa 100 aziende vinicole; prendendo in considerazione anche le vicine zone vinicole di Franschhoek, Heidelberg e Paarl, si possono visitare circa 200 aziende. Le uve per la produzione di vino bianco includono le seguenti varietà: Chenin Blanc, Colombard, Chardonnay, Sauvignon Blanc, Riesling e Semillon. Tra i rossi: Cabernet Sauvignon, Pinotage (una varietà caratteristica del Sudafrica), Merlot, Shiraz e Pinot Noir. Sistemazione in hotel. 
    Prima colazione e pernottamento.

     

    9° Giorno
    FRANSCHHOEK – CAPE TOWN – JOHANNESBURG – SUN CITY
    Trasferimento all’aeroporto di Cape Town, rilascio dell’auto a noleggio e partenza con volo di linea per Johannesburg. All’arrivo, ritiro della nuova auto a noleggio e trasferimento a Sun City (circa 2 ore di strada). Inizio dell’avventura in North West Province. La North West Province comprende gran parte dell’area che, durante l’apartheid, era occupata dalla frammentaria homeland del Bophuthatswana dove veniva confinata la popolazione Tswana. La homeland, nominalmente indipendente, divenne famosa come luogo di trasgressione dei sudafricani bianchi, che qui frequentavano i casino per dedicarsi al gioco d’azzardo ed i resort per intrattenere rapporti interrazziali con le prostitute, entrambe attività illegali in Sudafrica. Oggi tuttavia la più nota delle città dell’era dell’apartheid, Sun City, è rinata come località di villeggiatura per famiglie che abitano nei dintorni. In questa provincia si sviluppò una complessa ed avanzata civiltà del ferro, il cui centro era la “città perduta” di Kaditshwene circa 30km a Nord dell’attuale Zeerust. L’economia era così fiorente che i suoi abitanti avevano intrapreso commerci di gioielli in rame e ferro con la Cina e, nel 1820, quando i primi missionari visitarono Kaditshwene, la città era persino più grande di Cape Town. Nel corso degli anni i pacifici abitanti di Kaditshwene non riuscirono a contrastare l’aggressività dei Sotho, che avevano abbandonato il Free State a causa delle incursioni degli Zulu. La città fu saccheggiata da un’orda di 40.000 persone e cadde in rovina. Intorno al 1870, la scoperta dei diamanti scatenò una corsa sfrenata ai giacimenti nei dintorni di Lichtenburg. In questa zona, l’estrazione mineraria costituisce ancora un’importante attività e nei pressi di Rustenburg ci sono vaste miniere di platino. Oggi le località turistiche di maggior richiamo sono Sun City ed i resort con casino di Lost city, oltre ai bellissimi parchi nazionali di Madikwe e del Pilansberg. Sistemazione in hotel. 
    Prima colazione e pernottamento.

     

    10° Giorno
    SUN CITY
    Giornata da dedicare ad una delle tante attività offerte da Sun City. In particolare consigliamo di spendere almeno mezza giornata al Parco Nazionale del Pilanesberg. A circa due ore di macchina o mezz'ora d'aereo da Johannesburg, su un'area di verdi colline a ridosso del parco nazionale Pilanesberg sorge Sun City, la spettacolare cittadella creata dalla catena alberghiera sudafricana Sun International. Di giorno, Sun City è un paradiso per gli amanti dello sport: nuoto, tennis, squash e soprattutto golf, con a disposizione due splendidi campi a 18 buche, disegnati dal popolare campione sudafricano Gary Player. Sul grande lago artificiale al centro del resort si possono praticare vari sport acquatici, tra cui parasailing, sci d'acqua e jetski. Il grande parco acquatico The Valley of the Waves è il regno del divertimento allo stato puro: la principale attrazione è la Roaring Lagoon, un'enorme piscina (6.500 metri quadri di superficie) con un meccanismo idraulico in grado di generare un'onda alta quasi due metri, perfetta per il surf; tutto attorno, un'invitante spiaggia di sabbia bianchissima bordata di palme, un'immagine rara a 1600 metri di altitudine e a 700 Km. dal mare. Un soggiorno a Sun City ha molto da offrire anche agli amanti della natura: ai confini del resort, infatti, si estende, su un'area di 55.000 ettari, il Pilanesberg National Park, dove è possibile organizzare safari a dorso di elefante e gite in mongolfiera al tramonto in tutta sicurezza. Questo parco nazionale si trova immediatamente a Nord di Sun City in un insolito complesso di vulcani spenti. Il paesaggio è straordinario, con affioramenti rocciosi nella parte centrale del parco, in particolare intorno al Mankwe Lake, che è il centro di un vulcano spento risalente a 1200 milioni di anni fa. Sin dal 1979, quando l’operazione Genesis portò nel parco decine di specie faunistiche, il Pilansberg è dimora di nutriti gruppi dei più maestosi animali africani. Ci sono rinoceronti bianchi e neri, elefanti, giraffe, ippopotami, bufali, un’ampia varietà di antilopi, fra cui l’antilope nera, l’antilope alcina, il kudu maggiore e l’antilope camoscio, zebre, leopardi, leoni, sciacalli, iene e ghepardi. Dall’inizio del 2000 si incominciano a vedere anche i licaoni. La regione vanta anche una variegata avifauna: infatti sono state individuate più di 300 specie di uccelli. Il parco offre un’eccellente rete di strade sterrate ed alcune sistemazioni decisamente valide. Da un’estremità all’altra del Parco ci sono 25 km, per cui basta una giornata per riuscire a vedere le diverse nicchie ecologiche ed avvistare una grande quantità di animali. Da non perdere i punti panoramici sul cratere dal Lenong Lookout. Al calar della sera, l'atmosfera cambia e Sun City si trasforma in una vivace cittadella del lusso e del divertimento, con casinò, cinema, teatro, spettacoli, night club, bar e concerti di artisti di calibro internazionale. Il polo dell'intrattenimento è rappresentato dallo scintillante Entertainment Centre, una grande struttura polifunzionale che ospita il Superbowl, un auditorium per concerti da 6000 posti, varie sale cinematografiche, bar, negozi, ristoranti e spazi per manifestazioni, cene di gala e cocktail privati, tra cui la maestosa Royal Ballroom, che può ospitare fino a 1200 persone. 
    Prima colazione e pernottamento.

     

    11° Giorno
    SUN CITY – MADIKWE GAME RESERVE
    Partenza via strada in direzione nord verso la riserva di Madikwe. All’arrivo sistemazione al lodge e, nel pomeriggio, primo fotosafari.
    Pensione completa.

     

    12° e 13° Giorno
    MADIKWE GAME RESERVE
    Giornate da dedicare alle attività offerte dal lodge. Il Madikwe rappresenta un’eccezione tra le riserve naturali del Sudafrica, proprio per la sua riconversione, studiata a tavolino, per valorizzare un territorio che pure non presentava caratteristiche naturali di particolare rilevanza. Quella che era una zona depressa, all’estremità del Kalahari e al confine del Botswana, è diventata una delle riserve faunistiche più importanti del Sudafrica. A partire dal 1991 l’economia locale, basata su una modesta attività di allevamento, è stata rilanciata grazie al turismo naturalistico e, nel 1994, quando il Bophutatswana - un bantustan istituito all'epoca dell'apartheid come riserva per l'etnia Tswana -  è tornato a essere parte integrante del Sudafrica, il progetto di riconversione ha trovato il suo definitivo compimento. Bop Parks – così si chiamava allora la riserva – creò un riuscito sistema di gestione in cui lo stato si occupa della cura del territorio e delle specie naturali, la gestione delle strutture ricettive è delegata all’iniziativa privata e la comunità locale beneficia del nuovo assetto grazie a posti di lavoro ed entrate economiche. Tutto è cominciato nel 1991 con l’Operazione Phoenix, un imponente piano di trasferimenti mirato a ripopolare la zona con tutte le specie originarie di quell’area. Nel 1997 oltre 8.000 esemplari si erano insediati stabilmente nei 75.000 ettari del parco, dove intanto erano stati costruiti alcuni bush lodge che da allora danno lavoro agli abitanti dei tre villaggi limitrofi: Supingstad, Lekgophung e Molatedi. In questo progetto di riconversione, le donne sono state protagoniste di primo piano e a tutt’oggi la componente femminile rappresenta una larga fetta del personale che, a tutti i livelli, gestisce la riserva. Indipendentemente dagli aspetti socio-economici, Madikwe è oggi una delle più grandi riserve del Sudafrica, ideale per l’avvistamento dei Big Five e situata in un’area malaria free. Pur trattandosi di un parco provinciale, Madikwe vi offrirà un’esperienza del tutto simile a un’esclusiva riserva privata a stretto contatto con la natura e faccia a faccia con i Big Five. Ma vi regalerà qualcosa in più: l’orgoglio dei suoi abitanti, che hanno saputo riscrivere la storia della loro terra. Oggi sono presenti tutti i big five, i licaoni, a rischio di estinzione ed oltre 350 specie di uccelli. Madikwe è una delle gemme del Sudafrica: pur essendo più vicina a Johannesburg rispetto al Kruger, ha un minor numero di visitatori e le visite si svolgono con calma. Inoltre, la zona è esente da malaria e quindi è l’ideale per i bambini. Non è possibile visitare questa riserva entrando solo per la giornata: solo gli ospiti dei lodge all’interno della riserva sono autorizzati a fare safari fotografici.
    Pensione completa. 

     

    14° Giorno
    MADIKWE GAME RESERVE – JOHANNESBURG – ITALIA
    Prima colazione. Trasferimento a Johannesburg, restituzione dell’auto a noleggio in tempo utile per le operazioni di imbarco sul volo di rientro.

     

    15° Giorno
    ITALIA
    Arrivo in Italia nel primo pomeriggio.


    PARTENZE INDIVIDUALI 

    Partenze a date libere, su richiesta

     

    Quote individuali: 

    Base 2 adulti con 2 bambini (4 – 12 anni non compiuti) dall’1 al 30/6/2018

    Quota adulto

    € 6580,00

    Quota bambino

    € 2000,00

    Supplementi:

    Servizi a terra

    Adulto

    Bambino

     

    Marzo

    € 670,00

    Marzo

    € 320,00

    Luglio

    € 55,00

    Agosto, Aprile

    € 240,00

    Aprile, Agosto, Settembre

    € 240,00

    Settembre, Ottobre

    € 380,00

    Ottobre

    € 745,00

     

     

     

     

    Base 2 adulti con 1 bambino (4 –12 anni non compiuti) dall’1 al 30/6/2018

    Quota adulto

    € 4290,00

    Quota bambino

    € 2110,00

    Supplementi:

    Servizi a terra

    Adulto

    Bambino

     

    Luglio

    € 55,00

    Marzo, Settembre

    € 135,00

    Aprile, Agosto, Settembre

    € 240,00

    Aprile, Agosto

    € 95,00

    Ottobre, Marzo

    € 530,00

    Ottobre

    € 175,00

     

     

    Base 2 adulti dall’1 al 30/6/2018

    Quota Adulto

    € 4260,00

    Supplementi:

    Servizi a terra

    Adulto

     

    Luglio

    € 40,00

    Aprile, Agosto, Settembre

    € 240,00

    Ottobre, Marzo

    € 485,00

     

    Supplemento camera singola

     

    Maggio, Giugno, Luglio

    € 1995,00

    Marzo

    € 2240,00

    Aprile, Agosto, Settembre

    € 2055,00

    Ottobre

    € 2305,00

      

    Supplementi veicolo:

    Tipologia veicolo

     

    Gruppo K (Toyota RAV-4 2x4 o Simile)

    € 190,00 (gruppo)

     

    Alta stagione

    Marzo, Aprile

    Gruppo M (Ford Ecosport o Simile)

    € 95,00 (gruppo)

    Gruppo K (Toyota RAV-4 2x4 o Simile)

    € 300,00 (gruppo)

      

    Quote delle tariffe aeree e dei servizi a terra valide sino al 31/10/18

    Cambio applicato: 1 ZAR = 0,06976 EUR

    La quota comprende

    • Il volo Cape Town/Johannesburg con servizi di linea South African Airways o BritishAirways/Comair, 20 kg di franchigia bagaglio • Sistemazione negli hotel indicati in apertura al tour • I pasti dettagliati nel programma • Noleggio auto Gruppo M tipo Ford Ecosport o simile con chilometraggio illimitato per 5 + 6 giorni (fare riferimento alla pagina “condizioni di noleggio auto in Sudafrica”) • Attività offerte presso la Mosaic Farm con ranger professionisti parlanti inglese, in condivisione con altri ospiti del lodge • Fotosafari al Rhulani Safari Lodge in condivisione con altri ospiti, con ranger professionisti parlanti inglese • Aperitivi durante i fotosafari al Rhulani Safari Lodge • Trasferimento privato dall’aeroporto di Cape Town all’hotel • IVA 14%(VAT) e tasse turistiche • Assistenza di personale specializzato parlante inglese 24 ore • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

     

    La quota non comprende

    • I passaggi aerei internazionali, le tasse aeroportuali e di sicurezza e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Le tasse aeroportuali del volo interno • Biglietti di ingresso alle attrazioni turistiche e riserve naturalistiche • Carburante • Spese di consegna auto in hotel: ore ufficio ZAR 462,00, notturno o festivo ZAR 836,00 • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

     

    NOTA BENE 

    • Per le partenze individuali la tariffa aerea sarà comunicata all'atto della prenotazione

    Per l’ingresso in Sudafrica occorre che ciascun passeggero abbia il passaporto con validità residua di 6 mesi dopo il rientro dal viaggio e 3 pagine libere da alcun visto o annotazione, altrimenti l’ingresso in Sudafrica viene negato e il passeggero viene rimpatriato col primo volo disponibile.

    Condizioni molto restrittive per l’ingresso nel Paese sono applicate ai passeggeri che viaggiano con minori, anche se accompagnati da entrambi i genitori, richiedeteci il dettaglio della documentazione necessaria. Preghiamo notare che tale norma è applicabile a tutti i passeggeri di qualsiasi nazionalità compresi gli stessi Sudafricani che si recano all’estero con i propri figli.

    A parte le grosse compagnie di noleggio auto e qualche hotel di 5 stelle lusso, non vengono accettate in genere le carte American Express e Diners.

    Si raccomanda di fare riferimento alla pagina “Condizioni di noleggio auto in Sudafrica”.

     

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop