Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

17 giorni

GRANDE VIAGGIO A NUSA TENGGARA,
LE PICCOLE ISOLE DELLA SONDA

PARTENZA DI GRUPPO CON ACCOMPAGNATORE DALL'ITALIA:
DALL'8 AL 24 AGOSTO 2019

PARTENZE INDIVIDUALI A DATE LIBERE MINIMO 2 PARTECIPANTI


UN VIAGGIO PER...

Un viaggio per tutti i “grandi viaggiatori”. Come sempre per tutti i viaggi in Indonesia che esulano dalla classica vacanza mare, occorrono un buono spirito di adattamento ed una discreta forma fisica. Un itinerario per chi vuole conoscere zone fortunatamente ancora poco turistiche e culture poco conosciute, un viaggio indimenticabile.


I VOSTRI ALBERGHI

Bali Jimbaran: Hotel Intercontinental 5* (Camera Classic)
Moni: Kelimutu Ecolodge 3* (Camera Standard senza aria condizionata)
Bajawa: Manulalu Villa o Hotel Sanian 2* (Camera Standard)
Ruteng: Spring Hill Bungalow o Sindha Hotel 2* (Camera Standard)
Labuan Bajo: Plataran Komodo 4* (Camera Deluxe Garden)
Kupang: Sotis Hotel 4* (Camera Standard)
Waikabukak: Sumba Nautil Resort 4* (Cottage Superior)
Pantai Kita/Tambolaka: Sumba Hospitality School (Camera Standard)
Nusa Dua: Ayodya 4* Sup. (Camera Deluxe)

 

MEZZI DI TRASPORTO

Auto, minibus o pullman privati a seconda del numero di partecipanti, dotati di aria condizionata. 

 


Da sapere

Si usa una varietà di mezzi di trasporto, ci sono percorsi da fare inevitabilmente a piedi, molti hotel a Sumba e Flores sono modesti ma puliti (i migliori presenti nella zona), occorre essere attrezzati per tutte le temperature e tutti i climi. L’hotel di Moni non dispone di aria condizionata ma il clima è fresco.


Quando partire

I monsoni umidi si scontrano con i venti secchi provenienti dall’Australia raggiungendo le isole di Nusa Tenggara relativamente più tardi, a volte solo per qualche settimana. A Sumba e Timor si hanno frequenti periodi di siccità e le uniche precipitazioni si hanno sui pendii delle montagne più esposti ai venti umidi, che formano sacche di vegetazione lussureggiante che spiccano sull’arido paesaggio delle savane. Teoricamente quindi, almeno a Sumba e a Komodo, si può andare tutto l’anno, ma siccome queste isole in generale vengono vendute come estensione ai soggiorni a Bali e Giava, si restringe il periodo ideale da aprile a ottobre. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Lontano Oriente - Il clima”.


 

Questo viaggio prevede le seguenti partenze di gruppo

  • Giovedì, 08 Agosto 2019
  • INDONESIA - LO STRAORDINARIO MONDO DI NUSA TENGGARA: SUMBA, FLORES E KOMODO

    Quote a partire da € 4.100 - 17 giorni
    ITINERARIO PER GRANDI VIAGGIATORI

    • Il termine Nusa Tenggara ("isole sud-orientali" in giavanese antico) si riferisce a una catena di isolette abitate a est di Bali. Ai tempi degli olandesi queste isole erano note come Piccole Sonda, o Sonda Orientali, un insieme che incluse anche Bali fino al 1951, quando divenne una provincia separata della nuova Repubblica di Indonesia. Fu allora che le altre isole vennero divise in due province distinte: Nusa Tenggara occidentale, che comprende Lombok e Sumbawa, e Nusa Tenggara orientale, che comprende Sumba, Flores, Timor e le isole adiacenti. Nel 1976, quando l’Indonesia annetté Timor Est, ex colonia portoghese, guadagnò la sua ventisettesima provincia. Le isole di Nusa Tenggara sono formate da picchi di due catene montuose che iniziano nell’estrema punta settentrionale di Sumatra e si estendono attraverso Giava e Bali verso est. La catena montuosa meridionale, non vulcanica e più antica, forma le isole di Sumba, Sawa, Roti e Timor, quella settentrionale, vulcanica, Sumbawa, Flores e alcune isole minori. Mentre Giava, Sumatra e il Borneo, le grandi isole della Sonda, sono circondate dal Mar di Giava, profondo al massimo 100 metri, le isole ad est di Bali si trovano in acque molto profonde e gli spazi che le separano non si sono mai riempiti di depositi alluvionali: sono quindi caratterizzate da coste scoscese, alte montagne e strette pianure costiere. A mano a mano che ci si sposta verso est, cambia anche il clima, che è decisamente più secco a causa dei venti che soffiano dall’Australia. La profondità del mare e degli stretti che dividono le isole di Nusa Tenggara è tale che persino nell’Era Glaciale, quando il livello del mare era inferiore di 200 metri a quello attuale, queste terre non erano collegate tra di loro. Lo studioso A. R. Wallace individuò, nel XIX secolo, una grande differenza tra le specie animali presenti nelle Grandi Sonda (scimmie, elefanti, tigri, maiali, cervi, bufali, rinoceronti, alcune delle quali ormai estinte) e quelle australiane presenti nelle isole orientali. Tracciò quindi una linea, nota come Linea Wallace, che separava Bali e il Borneo da Lombok e Sulawesi e la definì come vero e proprio confine tra due differenti gruppi di fauna. Studi più moderni hanno dimostrato che qualche piccolo animale ed insetto continua a sopravvivere in Nusa Tenggara mentre ormai sono scomparsi dall’Australia e Nuova Guinea. Nusa Tenggara farebbe quindi parte di una zona di transizione, chiamata Wallacea, dove coesisterebbero la fauna euroasiatica e quella australiana. La fauna in Nusa Tenggara è davvero interessante: vi si trovano specie di marsupiali australiani; uccelli della Nuova Guinea, coloratissimi; grandi rettili primitivi tra cui gli spettacolari draghi di Komodo (che poi sono varani giganti). A Sumba e Timor è ancora molto viva la fede negli spiriti della natura e in quelli ancestrali, mentre in altre isole queste credenze vengono mascherate da un superficiale strato di Islamismo o Cristianesimo. Si pensa che siano gli esseri soprannaturali a controllare i raccolti, a portare le malattie o a proteggere dai disastri ed è a loro che vengono spesso sacrificati bufali, polli e maiali, poi consumati in feste comuni. Non è raro che in occasione della semina, del raccolto o di matrimoni si svolgano incontri di pugilato, duelli con la frusta e scontri a cavallo, durante i quali scorre anche sangue umano. Vi proponiamo oggi questo viaggio nuovo e originale che tocca le principali isole di Nusa Tenggara: Sumba, con i suoi villaggi, le risaie e le belle spiagge; un breve passaggio a Timor, per la curiosità; la bella e vulcanica Flores e i draghi di Komodo.

       

      Giorno per giorno 

       

      1° GIORNO
      ITALIA - BALI (DENPASAR)
      Partenza con volo di linea per Bali, via Istanbul, con arrivo il giorno successivo.

       

      2° GIORNO
      BALI (DENPASAR) - JIMBARAN
      All’arrivo all’aeroporto di Denpasar Bali, trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere riservate che saranno disponibili dal primo pomeriggio.
      Cena e pernottamento.

       

      3° GIORNO
      BALI  - ENDE - MONI
      (Ende - Moni: 60 km, 2 ore circa)
      Dopo la colazione, trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Ende, cittadina di mare situata nella parte centrale di Flores, isola dai panorami mozzafiato, ricca di foreste e vulcani. Chiamata “Cabo das Flores” dai primi portoghesi nella metà del ‘500, l’isola divenne poi Flores entrando a far parte della rotta delle spezie. Nel ‘700 gli olandesi sostituirono i portoghesi come dominatori dei mari dell’est e il secolo successivo tutta l’isola entrava a far parte della Compagnia delle Indie Olandesi. Fu proprio in questi secoli di dominio straniero che le popolazioni locali vennero più o meno convertite al cattolicesimo e costrette ad abbandonare i riti tradizionali che tuttavia si protrassero in gran segreto per secoli. Flores oggi comincia appena a essere raggiunta dal turismo: l’esplorazione delle barriere coralline è un’esperienza straordinaria, mentre la zona centrale dell’isola è prettamente montagnosa. Proseguimento verso ovest, lungo la Transflores, la strada che percorre in lunghezza tutta l’isola. Piacevoli vallate circondate da colline, foreste e fertili campi coltivati a riso ci accompagnano durante il tragitto. In serata si raggiunge il piccolo villaggio di Moni, alle pendici del vulcano Kelimutu. Sistemazione in hotel.
      Pensione completa.

       

      4° GIORNO
      MONI - KELIMUTU - BAJAWA
      (Moni - Kelimutu: 15 km, 30 minuti circa; Moni - Ende: 60 km, 2 ore circa; Ende - Bajawa: 125 km, 4 ore circa)
      Sveglia al mattino molto presto e partenza prima dell’alba per l’ascensione al cratere del vulcano. L’escursione di oggi è una delle più emozionanti del viaggio: il vulcano sacro di Kelimutu, con i suoi laghi colorati all’interno di tre diversi crateri, è indiscutibilmente uno dei luoghi naturalistici più belli del pianeta. Per i locali i tre laghi, ciascuno colorato diversamente (ora di turchese, verde scuro e blu anche se negli anni possono cambiare colore, dal rosso al nero al verde acqua, per azione di particolari pigmenti) sono la dimora delle anime degli antenati, il cui spirito guida, Konderatu, grande serpente dalla testa umana, veglia nella notte a protezione del sito. E sarebbe colpa delle anime agitate se il colore dei laghi può cambiare nel corso degli anni… un fenomeno che ogni tanto accade. Saliremo ai crateri prima dell’alba per godere dello spettacolo del sole che sorge dal mare circostante. Gran parte della salita si effettuerà a bordo dei nostri veicoli. Solo per le ultime centinaia di metri sarà necessario proseguire a piedi (45 minuti circa), percorrendo un facile sentiero immerso nella vegetazione lussureggiante. Durante la discesa si notano, con la luce del mattino, alcuni piccoli villaggi rurali tradizionali circondati da splendide risaie a terrazza. Si rientra al lodge per la prima colazione. Si visitano poi le sorgenti calde di Moni e si riprende la strada per Ende, accompagnati da incontri occasionali e suggestivi panorami. Proseguiamo poi per il villaggio di Saga abitato dalla tribù Lionese dove assisterete alla cerimonia Nggua Saga che si svolge per ringraziare del raccolto. Sosta lungo il tragitto alla spettacolare spiaggia di Pengga Jawa, rinomata per l’arenile ricco di ciottoli di origine vulcanica di colore blu e verde, levigati dal mare, che i locali raccolgono, dividono per misura e rivendono come decorazioni per giardini. In lontananza è possibile scorgere la sagoma del vulcano Ebulobo. Arrivo e sistemazione in hotel.
      Pensione completa. 

       

      5° GIORNO
      BAJAWA - AIMERE - RUTENG
      (Bajawa - Ruteng: 140 km, 5 ore circa)
      Dopo la prima colazione visita ad una piantagione di bambù. Durante il trasferimento per Ruteng si visiterà una fabbrica locale di arak dove si potrà assistere alla preparazione di questa tipica bevanda alcolica, nel villaggio costiero di Aimere. Durante il tragitto si farà una sosta fotografica al cratere dove si trova il lago color smeraldo di Ranamese. Arrivo a Ruteng, situata a 1.100 metri di altitudine, capitale del distretto di Manggarai, famosa per la coltivazione di riso e caffè. Sistemazione in hotel.
      Pensione completa.

       

      6° GIORNO
      RUTENG - CANCAR - LABUAN BAJO
      (Ruteng - Labuan Bajo: 132 km, 4 ore e 30 minuti circa)
      Partenza per Labuan Bajo. Sosta lungo la strada a Cancar per ammirare da un punto panoramico le impressionanti e pittoresche risaie a ragnatela, chiamate lingko, un tradizionale metodo di coltura dell’isola e più propriamente dell’etnia Manggarai. Il lingko appartiene a tutto il villaggio, ogni famiglia ha il diritto di lavorare il suo pezzo di terra ma non di rivendicarne la proprietà. Siamo nel cuore della regione Manggarai, tra risaie e verdi colline vulcaniche. Nel primo pomeriggio si raggiunge Labuan Bajo, cittadina affacciata sul Mar di Flores circondata da piccole e morbide colline che entrano direttamente in mare. Resto della giornata a disposizione per il relax.
      Pensione completa.

       

      7° GIORNO
      LABUAN BAJO - ESCURSIONE NEL PARCO NAZIONALE DI KOMODO
      Sveglia molto presto la mattina per raggiungere in navigazione il Parco Nazionale di Komodo, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Fondato nel 1980 per proteggere il drago di Komodo, la lucertola più grande del mondo, è diventato un habitat protetto per altre specie marine in quanto parte del Triangolo di Corallo, in cui si trovano alcuni dei luoghi più ricchi di biodiversità marina di tutto il pianeta. Partenza per Rinca in barca privata. Arrivo presso la baia di Loh Buaya per effettuare l’accesso al Parco Nazionale. L’isola, più piccola di Komodo, si trova quasi totalmente coperta dalla savana e qui è facile osservare i draghi e altri animali come cervi selvatici, bufali d’acqua, scimmie, cinghiali, cavalli, attraverso un facile trekking di un’ora e mezza accompagnati da un ranger del parco. Si prosegue per l’isola di Padar. Dopo un breve trekking si giunge a un punto di osservazione ottimale per ammirare il paesaggio. Dall’isola di Padar si prosegue verso l’isola di Komodo con arrivo al molo di Loh Liang. L’isola di Komodo è la più grande e più famosa di tutte le isole nel Parco Nazionale. Ospita la comunità più popolosa dei draghi di Komodo oltre ad un gran numero di altri animali. Ritorno alla barca e partenza in direzione dell’isola di Kanawa. Tempo a disposizione per il relax o per snorkeling ed attività balneari. Nel pomeriggio rientro in barca a Labuan Bajo.
      Pensione completa che include il pranzo a bordo e la cena in hotel. 

      Nota bene: la crociera, effettuata con una comoda barca a motore per garantire più velocità e comfort, inizia alle ore 7 e termina alle 18 circa. I tempi di crociera sono approssimativi poiché possono cambiare in funzione delle condizioni climatiche, di vento, correnti e maree; l’ordine delle visite può variare secondo le indicazioni del capitano sulla base delle condizioni di navigazione, pertanto il tempo di percorrenza e/o dello snorkeling possono variare.

       

      8° GIORNO
      LABUAN BAJO
      Giornata a disposizione per relax o visite individuali.
      Pensione completa.

       

      9° GIORNO
      LABUAN BAJO - BALI (DENPASAR) - JIMBARAN
      Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Denpasar Bali. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel nella zona di Jimbaran.
      Prima colazione e pernottamento.

       

      10° GIORNO
      BALI - TAMBOLAKA - WAIKABUKAK
      (Tambolaka - Lamboya: 55 km, 2 ore circa)
      In mattinata trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Tambolaka, sull’isola di Sumba. Situata a sud delle altre isole, Sumba ha sempre rivestito un ruolo di importanza all’interno dell’arcipelago. Piuttosto piatta e spoglia durante la stagione secca, offre l’opportunità di conoscere una delle più interessanti culture pagane indonesiane. Grazie alla mancanza di risorse e alla posizione, Sumba sfuggì alle ondate di induisti, musulmani e cristiani che raggiunsero le altre isole influenzandone la cultura e la tradizione. Nota nei secoli scorsi per la produzione di legno di sandalo, schiavi e cavalli, Sumba è ora famosa per le tombe megalitiche scolpite, per i suoi rituali di guerra e per i preziosi tessuti ikat (tessuti sacri realizzati interamente a mano e tinti con un metodo particolare). Di forma ovale, lunga circa 100 chilometri e larga 80, è divisa in due metà (orientale e occidentale) distinte sia per l’organizzazione politica che per il clima. Durante il trasferimento in hotel potrete ammirare alcuni villaggi, situati uno adiacente all’altro, con le tipiche case tradizionali e le interessanti tombe reali megalitiche. Situati nel territorio di Waikabukak, la capitale, questi villaggi sono un chiaro esempio di come la cultura tradizionale riesca a coesistere con l’arrivo della modernità.
      Mezza pensione che include la cena.

       

      11° GIORNO
      WAIKABUKAK - ANAKALANG - LAMBOYA
      La giornata è dedicata alla visita dei villaggi nei dintorni di Waikabukak. Ci troviamo nella parte occidentale dell’isola, senza dubbio la parte più ricca, con una natura lussureggiante durante la stagione delle piogge ed una notevole varietà culturale caratterizzata da due gruppi linguistici separati che parlano almeno 8 dialetti. Il villaggio tradizionale, per motivi di difesa, è solitamente costruito su un’altura e ha forma rettangolare. Un tempo era cinto da una fortificazione in pietra che oggi molto spesso è scomparsa. Le case dai tetti altissimi sono disposte attorno a uno spazio centrale aperto dove sono poste le tombe megalitiche. Ogni villaggio, ancora oggi, ospita l’albero delle teste, dove un tempo erano appese in esposizione le teste dei nemici sconfitti. La casa non è solo abitazione ma rappresenta anche il gruppo sociale che la abita. “Uma” significa casa, ma individua anche una discendenza patrilineare che si identifica nella stessa. L’impegno quotidiano di un sumbanese è mantenere un positivo e pacifico rapporto coi “marapu”, cioè con le anime degli antenati morti. Nella comunità esiste uno stregone che ha la facoltà di parlare la lingua dei morti e comunicare con essi. Viaggiare lungo le coste e attraverso i villaggi di quest’isola megalitica significa scoprire un mondo a sé per cultura e tradizioni e godere di una natura incontaminata. Leggende, tradizioni e realtà si mischiano a Sumba rendendo difficile distinguere l’una dalle altre. Ciò si avverte soprattutto entrando nei villaggi dove si è tenuti a non infrangere una serie di tabù che dovrebbero rappresentare le volontà e gli atti dei vari marapu delle uma che costituiscono la comunità. Chi volutamente infrangesse tali tabù andrebbe incontro a tremende punizioni divine. Durante la giornata si visiteranno le case tradizionali e si prenderà parte alla vita quotidiana dei loro abitanti. Dopo una sosta per un pic nic sulla spiaggia, rientro in hotel.
      Pensione completa che include il pranzo al sacco e la cena in hotel.

       

      12° GIORNO
      LAMBOYA - WAIKABUBAK - KODI AREA - PANTAI KITA
      La giornata è dedicata alla visita di altri villaggi in quella che forse è la più tradizionale e incontaminata area dell’isola, che ospita degli interessanti villaggi della cultura marapu, immersi in splendidi scenari naturali e incorniciati da una vegetazione lussureggiante. Molti villaggi di questa zona sono vicini a splendide spiagge di sabbia bianca e mare turchese oppure sospesi tra lagune di acqua dolce verde smeraldo e una vegetazione fitta dal verde intenso. Le abitazioni tradizionali di questi villaggi si presentano con uno stile differente rispetto al resto dell’isola, in particolare si caratterizzano per i tetti più alti di tutta Sumba che possono sfiorare anche i dieci metri di altezza. Si inizia con Praijing, che è considerato uno dei più belli nella zona di Waikabukak: per visitarne le tre parti, che si estendono su un territorio abbastanza grande, è necessario fare un piccolo trekking dalla parte superiore alla parte inferiore. È il villaggio più importante per la cultura marapu che verrà descritta durante la visita. Nel pomeriggio si visita invece Ratenggaro per poi proseguire per Wainyapu, nella regione di Kodi. Situato su di una alta scogliera a picco sul mare, Wainyapu è il più notevole dei villaggi della regione di Kodi. Al termine delle visite si risale verso nord per raggiungere la bella spiaggia di Mananga Aba. Sistemazione in un semplice ma accogliente hotel di proprietà della scuola alberghiera locale, che aiuta i meno abbienti a trovare un lavoro. I ragazzi che servono sono giovani e stanno imparando, perdonerete qualche piccolo errore.
      Pensione completa che include il pranzo al sacco e la cena in hotel.

       

      13° GIORNO
      PANTAI KITA - TAMBOLAKA - BALI (DENPASAR) - NUSA DUA
      Al mattino visita dei villaggi di Ketewel e Bondo Kampumbu. Dopo pranzo trasferimento all’aeroporto di Tambolaka e partenza con il volo per Bali. Arrivo e trasferimento in hotel nella zona di Nusa Dua.
      Mezza pensione che include il pranzo.

       

      14° GIORNO
      BALI (NUSA DUA)
      Giornata a disposizione per relax o visite individuali.
      Prima colazione e pernottamento.

       

      15° GIORNO
      BALI (NUSA DUA)
      Giornata a disposizione per relax o visite individuali.
      Prima colazione e pernottamento.

       

      16° GIORNO
      BALI (NUSA DUA) - BALI (DENPASAR) - ITALIA
      Prima colazione. Giornata a disposizione per relax o visite individuali. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia, via Istanbul.

       

      17° GIORNO
      ITALIA
      Arrivo in Italia.


      PARTENZE DI GRUPPO

      Quote individuali con assistenza di accompagnatore dall’Italia a partire da 11/15 partecipanti:

       PARTENZE 2019

      In doppia 

      Supplemento singola

       Dall’8 al 24 agosto

      € 5.960,00

      € 1.600,00


      Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/10/19

      Cambio applicato: 1 USD = 0,8472 EUR

      LA QUOTA COMPRENDE

      • I passaggi aerei internazionali con voli di linea Turkish Airlines da/per Milano (classe di prenotazione gruppo: vedere paragrafo alla pagina Informazioni Generali), 30 kg di franchigia bagaglio • I voli interni in Indonesia Denpasar/Tambolaka, Tambolaka/Kupang, Kupang/Ende e Labuan Bajo/Denpasar con servizi di linea Garuda in classe economica, 20 kg di franchigia bagaglio • Tutti i trasferimenti con auto, minibus o pullman privati a seconda del numero di partecipanti, con aria condizionata ove possibile • Sistemazione negli hotel indicati in apertura al tour • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di personale locale qualificato e di guide locali parlanti inglese durante il tour • Accompagnatore dall’Italia per i gruppi a partire da 11 partecipanti • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

       

      LA QUOTA NON COMPRENDE

      • Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 385 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.


      PARTENZE INDIVIDUALI 

      Partenze a date libere, su richiesta 

       

      Quote individuali con assistenza di guide locali parlanti inglese:

      Partecipanti

      In doppia

      Supplemento singola

      Da 7 a 9 partecipanti

      € 4.235,00

      € 1.600,00

      Da 3 a 6 partecipanti

      € 4.650,00

      € 1.600,00

      Base 2 partecipanti

      € 5.060,00

      € 1.600,00

       

      Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/10/19

      Cambio applicato: 1 USD = 0,8472 EUR

      LA QUOTA COMPRENDE 

      • I voli interni in Indonesia Denpasar/Tambolaka, Tambolaka/Kupang, Kupang/Ende e Labuan Bajo/Denpasar con servizi di linea Garuda in classe economica, 20 kg di franchigia bagaglio • Tutti i trasferimenti con auto, minibus o pullman privati a seconda del numero di partecipanti, con aria condizionata ove possibile • Sistemazione negli hotel indicati in apertura al tour • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di personale locale qualificato e di guide locali parlanti inglese durante il tour (guide in italiano su richiesta, con supplemento) • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

       

      LA QUOTA NON COMPRENDE 

      • I passaggi aerei internazionali, le tasse aeroportuali e di sicurezza e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

       

      NOTA BENE

      ● La tariffa dei voli internazionali sarà fornita al momento della prenotazione

       

       

       

       

       

       

    RESPONSABILITà

    CONCEPT STORE

    TWITTER FEEDS

    Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

    Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
    Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop