Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

14 giorni

VIAGGIO DI SCOPERTA
SULLE PISTE DEL SUD
E ALTOPIANI CENTRALI

 

un viaggio per…
Un circuito che si snoda da est a ovest circoscrivendo tutta la punta sud del Madagascar, che come una prua si immerge tra i flutti e le brezze dell'Oceano Indiano. L'itinerario nasce da un sopralluogo recente dello staff Tucano, che ha ripercorso le piste sabbiose tra la costa e l'entroterra, tra spiagge, foreste spinose e isolati villaggi di pescatori, sino all'ampia baia a mezzaluna di Anakao e ricollegarsi quindi alla strada degli altopiani, la RN7, che si percorre da sud a nord per fare ritorno alla capitale.


 I vostri alberghi

Antanarivo - Relais des Plateaux 4*
(selezionato per la sua posizione ideale rispetto all'aeroporto)
Fort Dauphin - Talinjoo o Croix du sud 3/4*
Berenty - Berenty Lodge
Lavanono – Lavanono Lodge
Anakao - Anakao Ocean Lodge
Isalo - Isalo Rock Lodge 4*
Fianarantsoa: Zomatel 3*
Ranomafana: Setam Lodge , Centrest o Thermal 2*
Antsirabe: Couleur Café o Plumeria 3 *

Le strutture alberghiere previste sono selezionate tra le migliori esistenti in ciascuna località. Occorre tuttavia tenere presente che la classificazione locale, anche fra gli hotel della migliore categoria, non sempre corrisponde agli standard internazionali.

Gli alberghi indicati sono quelli da noi solitamente utilizzati. Potrebbe tuttavia rendersi necessaria la sostituzione di un albergo con altro di livello equivalente.


 Mezzi di trasporto

Vetture fuoristrada adatte ai percorsi su piste sabbiose e a tratti rocciose.


 da sapere

Questo viaggio si spinge in una regione ancora intatta dal punto di vista ambientale ed umano e percorsa da rari viaggiatori. Da Fort Dauphin ad Anakao vi attendono lunghe giornate di pista che vi porteranno letteralmente su un “altro pianeta”. La lunghezza e la fatica di questi spostamenti non è però fine a se stessa e riserva in cambio atmosfere e paesaggi straordinari. Prendere la pista del sud significa infatti perdersi in un altro tempo, tornare magari affaticati ma rigenerati dall'energia di una natura vitale, da tanta pace e bellezza. La visita alla baia di Lokaro si effettua utilizzando imbarcazioni locali, le uniche presenti, adattate all'occorrenza per il trasporto di passeggeri. I percorsi in fuoristrada si snodano in regioni completamente prive di infrastrutture. A Lavanono l'unica struttura recettiva esistente è costituita da bungalow spartani con servizi esterni comuni, ma l'ambiente marino circostante, tra dune e mare è quanto mai affascinante. L'itinerario che vi proponiamo è indicato alle persone che sanno rapportarsi al viaggio con spiccato spirito di adattamento, con spirito di scoperta e tolleranza nei confronti della realtà locale.


 

quando partire...
La stagione più indicata per questo circuito va da giugno a ottobre (inverno australe). Questo è anche il periodo più fresco dell'anno, premettendo che a Fort Dauphin il clima è di norma piovoso tra giugno e luglio, con giornate ventose tra settembre e dicembre. Luglio e agosto sono i mesi più freschi sugli altopiani centrali, in quota la sera può anche far freddo.


 

Questo viaggio prevede le seguenti partenze di gruppo

  • Venerdì, 16 Agosto 2019
  • MADAGASCAR - IL PROFONDO SUD

    Quote a partire da € 5.170 - 14 giorni

    •  Giorno per giorno...

      giorno 1
      Italia - Antananarivo
      Partenza con volo di linea per Antananarivo, via Istanbul, con arrivo il giorno successivo.

       

      giorno 2
      Antananarivo
      Arrivo nel pomeriggio nella capitale del Madagascar che si estende sull'altopiano dell'Imerina tra i 1200 e 1500 metri di altezza conformandosi alla morfologia ondulata delle circostanti colline. Trasferimento e sistemazione in hotel, tempo a disposizione. Pernottamento.

       

      giorno 3
      Antananarivo - Fort Dauphin (Tolagnaro)
      Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo diretto a Fort Dauphin, sulla costa sud orientale del Madagascar. Arrivo e sistemazione in hotel. Visita della città, la cui denominazione in lingua locale è Tolagnaro, e del suo animatissimo mercato. Adagiata tra le montagne e l'Oceano Indiano, questa città portuale del profondo Sud ha un passato ricco di storia e come punto di rifornimento lungo la Via delle Indie.  Mezza pensione che include la cena.

       

      4° giorno
      Fort Dauphin - Riserva Nahampoana e baia di Lokaro
      Partenza al mattino presto per un'escursione nella riserva privata di Nahampoana, che dista 7 chilometri dalla città. Quest'area di foresta tropicale umida è l'habitat di molte specie di uccelli, vari esemplari di lemuri e fauna endemica. Al termine della visita trasferimento al porto di Fort Dauphin ed imbarco per un'escursione nelle acque del lago di Lanirano con la rigogliosa vegetazione acquatica di pandanus, ravenala, orecchie d’elefante, fino al lago di Ambavarano e al villaggio di pescatori di Evatra, che sorge su una punta di terra nel punto di incontro tra le acque del lago e l'oceano. Con una breve camminata raggiungiamo la baia di Lokaro. Lo spettacolo è emozionante: solo una lingua di sabbia bianca divide i colori del mare e del lago. Qui lo sguardo spazia tra il verde lussureggiante della vegetazione tropicale e l’oceano increspato al largo da onde tumultuose, strisce di sabbia bianca e piscine naturali color turchese. Tempo a disposizione e rientro a Fort Dauphin nel pomeriggio. Pensione completa con pranzo al sacco in corso di escursione.

       

      5° giorno
      Fort Dauphin - Riserva di Berenty
      (90 km - 3 ore circa di pista)
      Raggiungiamo la riserva privata di Berenty, attraversando immense piantagioni di sisal. Lungo il percorso potremo osservare esemplari di Ravenala Madagascariensis, anche conosciuto come l'albero del viaggiatore, una palma endemica del Madagascar dalle foglie elegantemente disposte a ventaglio. Visiteremo la riserva con un'escursione diurna ed una notturna: l'area è famosa per la facilità con cui possono essere avvistati i lemuri Catta, con la bellissima coda ad anelli, il Sifaka di Verreaux, dall'andatura saltellante, e il minuscolo Microcebus murinus, un lemure notturno dai grandi occhi che pesa in media sui 60 grammi ed è uno dei più piccoli primati viventi. Berenty ospita un'ottantina di specie di uccelli, camaleonti, testuggini e numerose specie di mammiferi, una flora costituita da piante carnivore e spinose. Sistemazione in lodge. Pensione completa.

       

      6° giorno
      Riserva di Berenty - Lavanono
      (195 km - 6 ore circa di pista di sabbia)
      Proseguimento del viaggio in direzione ovest verso il villaggio di pescatori di Lavanono. Ci inoltreremo in una regione isolata e selvaggia percorrendo una pista di sabbia attraversata da tartarughe e altre specie di animali selvatici o da lingue di sabbia, con fermate impreviste per il passaggio degli animali. Questa zona ospita molte tartarughe, di mare e dallo stato. Il percorso di questa giornata è lento ma ricco di curiosi incontri, alcuni tratti sono impegnativi e faticosi ma quello che riserva questo territorio è difficilmente riscontrabile altrove e comunque nasce da sensazioni di pace, libertà e da una naturale bellezza. Arrivo a Lavanono e sistemazione nell'unica struttura ricettiva esistente, un lodge semplice e spartano. Pensione completa con pranzo al sacco in corso di viaggio. 

       

      7° giorno
      Lavanono - Anakao
      (380 km - intera giornata di percorso su pista)
      Prosegue il nostro viaggio nel cuore della natura arida e selvaggia del sud, tra l'oceano che disegna baie infinite di sabbia chiara, le piste di terra rossa, piante grasse e arbusti spinosi, minuscoli e isolati villaggi, dove il nostro passaggio è accolto con grandi manifestazioni di felicità ed entusiasmo. La flora endemica del sud del Madagascar è davvero interessante ed insolita, con un'enorme varietà di piante spinose. Lungo il percorso avremo anche occasione di incontrare le tombe dei Mahafaly, che sono vere e proprie espressioni di arte locale. Avvicinandoci ad Anakao entriamo nel territorio dei Vezo, pescatori nomadi per tradizione che si spostano lungo la costa e vivono spesso in capanne provvisorie costruite con rami e canne. Per la pesca utilizzano piroghe in legno a bilanciere, spesso dipinte con bellissimi colori, che montano una grande vela quadrata. Arrivo in tarda serata nella magnifica baia di Anakao e sistemazione in lodge. Pensione completa con pranzo al sacco in corso di viaggio.

       

      8° giorno
      Anakao: una baia blu a mezzaluna, isole deserte e reef di corallo
      Giornata a disposizione nella cornice di una grande baia blu dalla perfetta forma di mezzaluna, orlata da una lunga spiaggia e delimitata da un grande reef corallino, solcata da piroghe a bilanciere che scivolano silenziose su acque trasparenti e color turchese. Un luogo sospeso nel tempo, solare, sereno, rispettato, che non conosce le rotazioni del turismo di massa proprio delle mete marine più famose del Nord Madagascar. Qui le spiagge sono di sabbia finissima e chiara, i fondali ricchi di pesci. Possibilità di escursioni con imbarcazioni a motore o a vela raggiungendo le piccole e selvagge isole di Nosy Ve e Nosy Satrana, dedicarsi a varie attività e sport marini o effettuare percorsi in quad-bike lungo le dune che corrono sul bordo del mare. Sistemazione presso l'Anakao Ocean Lodge. Mezza pensione che include la cena.

       

      9° giorno
      Anakao - Tulear - Le miniere di zaffiri - Ranohira (Parco Isalo)
      (250 km - 4 ore circa di strada asfaltata)
      Con una navigazione di 45 minuti circa raggiungiamo Tulear e partenza per Ranohira. Le diverse forme di Alo Alo, steli funerari in legno artisticamente scolpite, abbelliscono le bianche costruzioni funerarie dei Sakalava, Mahafaly e Antandroy rivestite di pitture illustranti la vita del defunto che si incontrano qua e là lungo il percorso. Attraversiamo Ilakaka, terra di cercatori di zaffiri, e con una breve deviazione raggiungiamo alcune miniere a cielo aperto. Sosta nel villaggio, sorto dal nulla in pochi anni nei pressi delle cave con le abitazioni dei cercatori e gli atelier che lavorano ed espongono le pietre preziose. Ci attendono ora le vaste aperture di savana dell'Horombe punteggiate da sottili palme argentee e man mano che procediamo verso nord vediamo profilarsi all'orizzonte la grande muraglia di roccia del massiccio dell'Isalo, che corre perpendicolare alla strada. A fine pomeriggio è tradizione recarsi alla “Finestra dell’Isalo”, un’apertura naturale nella roccia da cui è possibile ammirare il paesaggio immerso nei colori del tramonto Sistemazione in lodge. Pensione completa con pranzo al sacco in corso di viaggio.

       

      10° giorno
      Le scenografie del Parco Nazionale dell'Isalo - Ambalavao - Fianarantsoa
      (285 km - 6 ore circa di strada asfaltata)
      Il parco dell’Isalo, che si estende tra gli 800 e i 1300 metri circa di altezza, offre autentiche rarità botaniche ed è considerato fra i più scenografici del Madagascar. Si esplora con un circuito a piedi lungo i sentieri che si inoltrano tra canyon e rocce modellate dall'acqua e dal vento che assumono talvolta forme stravaganti, talvolta richiamano immagini misteriose di castelli fatati o fortezze in rovina. Nelle spaccature e sul fondo dei canyon cresce rigogliosa la foresta decidua abitata da famiglie di lemuri Catta e Sifaka. Tra i vari punti di interesse, una bella piscina naturale formata da un piccolo corso d’acqua che scorga tra le rocce, circondata da piante acquatiche e palme lussureggianti. Possibilità di avvistare i Lemuri Catta o il Lemur Fulvus Rufus, gli “insetti stecco” e osservare il Pachypodium rosulatum, a forma di bottiglia, endemico del Madagascar, che misura tra i 50 e i 60 centimetri e nel periodo della fioritura si ricopre di straordinari fiori gialli. Nel parco si trovano anche luoghi sacri per gli abitanti locali, i Bara, che seppelliscono i loro morti in alto, nelle grotte dei canyon. A fine mattinata lasciamo le grandi distese di savana dorata del Plateau di Horombe e saliamo gradualmente verso il cuore degli altopiani centrali, una spina dorsale che corre al centro dell’isola in un susseguirsi di pianori, colline, paesaggi ondulati, risaie a terrazza, pittoreschi villaggi, ad un’altitudine media sui 1000-1200 metri. Affascinante l'architettura delle case, ora semplice e rurale, ora con elementi coloniali, e piacevole l’incontro con il mondo contadino e la sua gente. Visita della foresta di Anja, gestita da un’associazione locale in collaborazione con il WWF e habitat di una colonia di lemuri Makis, e sosta ad Ambalavao, famosa per la fabbricazione artigianale della preziosa carta Antaimoro, prodotta con la scorza dell'Avoha, macerata, lasciata asciugare e decorata con fiori naturali, secondo un’antica e laboriosa procedura. Arrivo in serata a Fianarantsoa, il maggior centro del popolo Betsileo, etnia di origine asiatica che abita questa regione, rinomata per i vigneti e la passione dei suoi gioviali abitanti per la tauromachia e per i lunghi discorsi fioriti. Molte sono le chiese sulle colline che la circondano, coltivate a vite e a riso. Sistemazione in hotel. Pensione completa con pranzo al sacco.

       

      11° giorno
      Fianarantsoa - Parco Nazionale Ranomafana
      (70 km - 1 ora e mezza circa di strada asfaltata)
      A Fianarantsoa visiteremo la pittoresca città alta, che si inerpica su un rilievo ed offre una grandiosa panoramica tutt'attorno. Partenza in direzione est per raggiungere il Parco Nazionale di Ranomafana, che si estende sul versante orientale degli altopiani centrali, ad un’altitudine tra gli 800 e i 1200 metri, ed è stato istituito in collaborazione con prestigiose università americane per proteggere la foresta pluviale d’altitudine. Arrivo per il pranzo in hotel e nel pomeriggio visita del villaggio di Ranomafana. Questa è la terra dei Tanala, in lingua locale “coloro che vivono nella foresta”, un gruppo etnico che pratica ancora una particolare agricoltura nomade e si procaccia il necessario per vivere nel folto dei boschi dove trova il miele, la frutta, il legname. Sistemazione in hotel. Pensione completa.

      Nota: Le escursioni nel Parco di Ranomafana comportano circuiti a piedi variabili dalle 2 alle 3 ore. Nella foresta pluviale la percentuale di umidità è elevata e può piovere in qualsiasi periodo dell'anno. I percorsi sono facoltativi e si snodano su sentieri con tratti a scaletta o su terreno scivoloso o fangoso, a seconda della densità delle precipitazioni.

       

      12° giorno
      Parco Ranomafana - Ambositra - Antsirabe
      (260 km - 6 ore circa di strada asfaltata)
      Partenza per Ambositra, famosa per l’artigianato del legno prodotto dai Zafimaniry, etnia specializzata nell’intaglio. Pranzo in ristorante rurale in corso di viaggio. Nel pomeriggio proseguimento per Antsirabe, località termale dal tempo dei francesi, capitale dei “pousse-pousses”, mezzo di trasporto urbano a braccia allegramente decorato. Sistemazione in hotel. Pensione completa.

       

      13° giorno
      Antsirabe - Antananarivo
      (170 km - 3 ore circa di strada asfaltata)
      Partenza al mattino presto per Antananarivo, attraversando i piccoli villaggi tradizionali dell'etnia Merina con le casette in mattoni rossi. Arrivo nella capitale e se il tempo a disposizione lo consente, sosta al tipico mercato della Digue, che espone una grande varietà di prodotti artigianali venuti da ogni parte dell’Isola. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia, via Istanbul. Prima colazione.

       

      14° giorno
      Antananarivo - Italia
      Arrivo a Istanbul al mattino presto e proseguimento con il volo per l'Italia.

       

       

      Partenze di gruppo

      Quote individuali base 12/15 partecipanti con accompagnatore dall'Italia:

       PARTENZE 2019

      In doppia

      Supplemento
        singola

       Dal 16 al 29 Agosto

      € 5170,00

      € 700,00

      Quota garantita fino al 3/6/19.

      PRENOTANDO ENTRO QUESTA DATA, SI AVRÀ LA GARANZIA CHE LA QUOTA NON SUBIRÀ VARIAZIONI A SEGUITO DELL’AUMENTO DELLE TARIFFE AEREE. PER ULTERIORI INFORMAZIONI, VI INVITIAMO A LEGGERE LE PAGINE “PRENOTARE IN ANTICIPO CONVIENE...”  CLICCANDO QUI 


      La quota comprende

      ● I passaggi aerei internazionali con voli di linea Turkish da/per Milano (classe di prenotazione speciale gruppi: vedere paragrafo alla pagina Informazioni Generali), 20 kg di franchigia bagaglio ● Tutti i trasferimenti con fuoristrada privati ● Sistemazione negli alberghi indicati in apertura al tour ● I pasti dettagliati nel programma ● Visite ed escursioni come da programma ● Ingressi durante le visite guidate ● Assistenza di personale locale qualificato e di autisti locali parlanti francese, di rangers locali parlanti francese per le visite nelle riserve e nei parchi ● Assistenza di autista locale parlante francese, di guida locale parlante italiano e di accompagnatore dall'Italia per i gruppi a partire da 12 partecipanti • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura).

      La quota non comprende

      ● Visto di ingresso in Madagascar (Euro 35 da pagarsi in loco) ● Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 440 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco ● Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote ● Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.


      Partenze per individuali

      Quote su richiesta. Per informazioni contattare direttamente il nostro ufficio booking.





    RESPONSABILITà

    CONCEPT STORE

    TWITTER FEEDS

    Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

    Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
    Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop