Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

12 giorni


PARTENZE DI GRUPPO:
DALL' 11 AL 22 AGOSTO 2019

UN VIAGGIO PER...

Un viaggio che ci porta dalla Scania, la regione svedese più ricca di storia e di città, fino alla splendida Copenaghen, attraversando villaggi di pescatori affacciati su quiete insenature, distese di terra dolcemente ondulata e coperta di alte erbe, spiagge tra le più vaste e pulite d’Europa. Un tour rilassante che conduce alla scoperta del volto più dolce del Nord.


I vostri alberghi

 Partenza di gruppo dall'11 al 22 Agosto:
 Malmö: Scandic Malmö City 4*
Ystad: Prins Carl Hotell
Rønne: Friheden Hotel Bornholm 3*
  Kivik: Kiviks Hotell 3*
Lund: Scandic Star Lund 4*
Vedbæk: Hotel Marina
Copenhagen: Scandic Copenhagen 4*

Mezzi di trasporto

Bus o minibus, a seconda del numero di partecipanti.


 

da sapere

Questo è un itinerario poco faticoso e adatto a tutti. Le strade sono generalmente in condizioni eccellenti. Sebbene la regione della Scania sia generalmente poco piovosa, il clima è abbastanza capriccioso e può alternare repentinamente, sole, nuvole e vento. Le temperature sono comunque miti.


 

Quando partire

Il periodo più indicato per il viaggio va da aprile a settembre, quando la temperatura è tiepida e le giornate più lunghe. Nella Scania meridionale le temperature medie siattestano sui 20- 25°C (con picchi anche di 30°) e le precipitazioni sono scarse. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Il clima nel Grande Nord e in Antartide”.


 

In questo viaggio il patrimonio UNESCO

- Helsinor, castello di Kronborg;

- la cattedrale di Roskilde.


Questo viaggio prevede le seguenti partenze di gruppo

  • Mercoledì, 08 Aprile 2020
  • Domenica, 09 Agosto 2020
  • DANIMARCA E SVEZIA - CASTELLI E PAESAGGI DI FIABA

    Quote a partire da € 4.375 - 12 giorni
    GIOIELLI D'EUROPA

    • Incuneata tra il Mare del Nord e il Mar Baltico, la Svezia meridionale è la regione storica della Scandinavia: sulle coste del Baltico necropoli preistoriche si alternano a quieti villaggi di pescatori, fortezze e nuclei medievali punteggiano il litorale e qui, in un lontano passato,Danesi e Svedesi si contesero terre, porti e mercati. Posta alla stessa latitudine della Groenlandia e del Canada, questa regione gode di un clima continentale, mitigato dai venti che spirano dall’Atlantico e dalle correnti del Baltico. Per questa ragione l’entroterra è così verdeggiante, coperto da pascoli, brughiere e campi che sia alternano a foreste decidue e boschi di pini; qua è la spiccano fattorie e tipici villaggi fatti di casette intonacate di bianco e fronteggiate da allegri giardini. In queste lande si riscopre cosa sia la pace, ma già si pregusta l’attraversata dello stretto braccio di mare che ci porterà in Danimarca, dove ci attendono il favoloso castello di Helsinør, immortalato da Shakespeare nell’Amleto, le misteriose navi vichinghe di Roskilde e la “splendida, splendida Copenaghen, bianca sirena del Nord”, come la celebrauna famosa canzone. 

       

      Giorno per giorno

      1° Giorno
      ITALIA - COPENHAGEN - MALMÖ
      Partenza in mattinata con volo di linea perCopenaghen, con arrivo previsto nel primo pomeriggio. Arrivo,incontro con la guida locale parlante italiano e trasferimento alla stazione ferroviaria, da dove partiamo in treno alla volta di Malmö, popolosa città svedese affacciata sull’Øresund, il braccio di mare che separa l’isola svedese di Sjælland (sulla quale sorge Copenaghen) dalla provincia svedese della Scania. Per raggiungere Malmö attraversiamo lo spettacolare ponte di Øresund, inaugurato nel 2000 e lungo ben7,8 chilometri. La campata centrale di 490 metri ne fa il più lungo ponte strallato in Europa, mentre il due piloni principali sono alti 206 metri. All’arrivo, trasferimento in hotel. Pernottamento.

       

      2° Giorno
      MALMÖ
      Capitale storica della regione della Scania, Malmö è oggi la terza città della Svezia. La posizione privilegiata sullo stretto dell’Öresund ha deciso della sua importanza quale grande centro dei traffici marittimi già ai tempi della Lega Anseatica. I grandi parchi, i canali e la bella spiaggia sul mare aperto le conferiscono un aspetto molto piacevole. Cuore della città – il cui skyline è dominato dall’impressionante grattacielo progettato da Santiago Calatrava, il “Turning Torso” alto 196 metri – è lo Stortorget, suggestiva piazza rinascimentale a pianta quadrata sulla quale si affacciano importanti edifici come il Rådhuset (municipio del 1546) e il Kompanihuset (1520), antica sede della Compagnia delle Indie. Nel centro storico si trovano anche la Claus MortensensHuset, ossia la casa dove nel XVI secolo visse il riformatore della chiesa protestante svedese, e la più antica farmacia della Svezia (ApoteketLejonet), risalente al XVI secolo, che conserva ceramiche dell’epoca. Piuttosto scenografica è anche la Lilla Torg, una piazza di impianto medioevale tutta acciottolata e bordata da case quattrocentesche a graticcio. Piuttosto imponente è la Sankt Petri Kyrka, grande chiesa trecentesca in mattoni, con la caratteristica torre che funge da facciata: è uno dei più rappresentativi esempi di stile gotico anseatico e, per dimensioni, è la seconda in Svezia. Gli appassionati di storia e architettura militare gradiranno la visita dellaMalmöhus, ossia la grande fortezza costruita nel XVI secolo, ancora circondata da un fossato pieno d’acqua, che oggi ospita i Malmö Museet, un polo museale con interessanti collezioni di archeologia, pittura ed etnologia. La visita guidata della città comprende anche la famosa Malmö Konsthall, ossia il più grande spazio espositivo in Europa per l’arte contemporanea, inaugurato nel 1975. Notevole per la sua architettura all’avanguardia, ispirata allo studio parigino dello scultore Constantin Brancusi, ospita una decina di mostre all’anno. Prima colazione e pernottamento.

       

      3° Giorno
      MALMÖ - FALSTERBO - TRELLEBORG - SMYGEHUK - YSTAD
      Dopo la prima colazione partiamo verso per la costa meridionale della Svezia, attraversando paesaggi da cartolinafatti di dolci colline, villette bianche all’orizzonte e infinite spiagge di sabbia. La Svezia meridionale è una delle aree più fertili dell’Europa settentrionale; il territorio è noto per i numerosi piccoli produttori di eccellenze gastronomiche e i mercati di allevatori e contadini, che proseguono una tradizione vecchia di secoli. Durante il tragitto facciamo delle soste per visitare alcuni ameni villaggi lungo la costa. Falsterbo sorge all’estremità della penisola sabbiosa che costituisce la punta meridionale della Scania; oggi è un’apprezzata località turistica grazie alle sue spiagge di sabbia candida e all’atmosfera accogliente. La bella quanto austera chiesa luterana, risalente alla seconda metà del XIV secolo, ospita alcuni rari affreschi del Quattrocento e uno splendido altare coevo. Sparse nell’abitato vi sono cinque ville progettate dall’architetto razionalista Josef Frank. Trelleborg è una piacevole cittadina, la più meridionale della Svezia, oltre che una delle più antiche; ciò nonostante non vi si sono conservati molti edifici antichi e anche la duecentesca chiesa di San Nicola deve il suo aspetto attuale al rifacimento del 1883. Merita però senz’altro di essere visitato il Trelleborgen, ossia la fedele ricostruzione di una fortezza in legno dell’epoca vichinga, che comprende anche una Casa Lunga e un interessante museo. Smygehuk è un grazioso villaggio di pescatori, noto per essere il punto più meridionale della penisola scandinava. Nel giardino pubblico prospiciente il porto c’è una statua bronzea del 1930, opera dello scultore Axel Ebbe, che ritrae un nudo femminile, intitolata Famntaget (L’abbraccio); la modella si chiamava Birgit Holmquist ed era la nonna della celebre attrice Uma Thurman. La giornata termina con l’arrivo ad Ystad,cittadina sul mare famosa per le sue tortuose stradine acciottolate e le case a graticcio, per lo più allineate lungo la StoraÖstergatan; alcune di esse risalgono al XVI secolo e sono quindi le più antiche di tutta la Scandinavia. Sulla Mattorget, la piazza principale, si affacciano la Sankta Maria kirka, un’antica basilica romanica costruita nel XIII secolo, e la Latinskolan, una delle più antiche istituzioni scolastiche della Scandinavia; degna di nota è anche la Sankti Petri klosterkyrkan, una chiesa gotica a due navate e con un bel chiostro. Arrivo e sistemazione in hotel. Il percorso della giornata è di circa 105 chilometri. Prima colazione e pernottamento.

       

      4° Giorno
      YSTAD - RØNNE (ISOLA DI BORNHOLM)
      In mattinata ci imbarchiamo sul traghetto che, in un’ora e mezzo circa di navigazione, ci condurrà da Ystada Rønne, sull’isola di Bornholm. Arrivo e sistemazione in albergo. Situata nel Mar baltico, sebbene si trovi più vicina alle coste svedesi che a quelle della Danimarca, l’isola appartiene a quest’ultima. Curiosamente, Bornholmè posta esattamente all'incrocio dei confini con la Svezia a nord, la Danimarca a ovest, la Germania e la Polonia a sud e a est. Di forma quadrangolare, le coste sono caratterizzate a settentrione da alte scogliere e a meridione da spiagge e dune; il suo clima mite permette la crescita di piante mediterranee come il gelso, la vite e il fico, che prosperano fianco a fianco con la tipica flora nordica. Questo fatto, oltre alla sua notevole diversità rispetto alla tipica morfologia del territorio danese, la rende alquanto “esotica” agli occhi dei turisti danesi, che ogni estate la eleggono a meta molto popolare. La produzione di vasellame e l’industria della pesca sono le principali attività dell’isola (oltre al turismo), che è famosa per l’eccellente qualità del suo pesce affumicato.Bornholm è un’isola dal ritmo lento e i suoi villaggi riassumono in sé tutte le più gradevoli caratteristiche dei piccoli centri abitati danesi: una tranquilla serenità, ordine e pulizia, graziose casette fronteggiate da giardini ben curati. Gli amanti della natura, grazie anche alla rete di sentieri e piste ciclabili, possono godersi appieno le bellezze paesaggistiche che alternano dolci colline e coste rocciose, fertili campi e boschi verdeggianti, una frastagliata linea costiera e spiagge bianchissime come quella di Dueodde. Chi predilige l’arte e la cultura potrà visitare le antiche chiese rotonde danesi, tipiche dell’isola, che riassumono in sé gli aspetti del luogo di culto e della fortezza, oppure le imponenti rovine di Hammershus, la più grande fortificazione medievale scandinava, fondata nei primi del XIII secolo. Comunque si sia trascorsa la giornata, la sera potremo goderci l’interminabile tramonto. Prima colazione e pernottamento.

       

      5° Giorno
      ISOLA DI BORNHOLM
      Ancora una giornata a disposizione per goderci la pace di questo incantevole angolo di mondo, dove si può davvero riscoprire cosa sia la pace. In bicicletta si può visitare comodamente tutta l’isola, fermandosi a caso, dove si preferisce; per orientarsi basta chiedere a qualcuno del luogo, che sarà lieto di dare ogni informazione. La gente del posto è davvero ospitale e sa come godersi la vita. La strada costiera più bella dell’isola porta alla cittadina portuale di Gudhjem, famosa per la sua cucina e i piccoli ristoranti nei quali si possono gustare le specialità locali: aringhe affumicate, cozze e ostriche, salumi di maiale selvatico e pane nero. Nei villaggi dell’isola si trovano diversi atelier di artigiani e artisti, che producono oggetti in terracotta, ceramica, legno, vetro, prodotti senza fretta e con cura per il dettaglio. Andando a zonzo per l’isola si comprende come quest’isola di pescatori, grazie alla sua luce – sconfinata, totale – sia stata d’ispirazione per numerosi artisti e addirittura dato i natali a una scuola di pittura che porta il suo nome, fondata da pittori danesi nei primi del Novecento. Il ritmo lento di Bornholm ci accompagnerà per tutto il giorno, lasciandoci appagati. Prima colazione e pernottamento.

       

      6° Giorno
      RØNNE - YSTAD - KÅSEBERGA - SIMRISHAMN - KIVIK
      Il traghetto per Ystad ci riporta in Svezia e, una volta sbarcati, proseguiamo lungo la costa fino a raggiungere la località di Kåseberga, un paesino nei cui pressi sorge Ales Stenar, la “Stonhenge svedese”. Si tratta di uno straordinario monumento megalitico a forma di nave, che sorge isolato in cima aun promontorio a strapiombo sul mare. Ales Stenar è la più grande "nave di pietra” svedese: lunga 67 metri, larga 19, è formata da 59 monoliti del peso medio di una tonnellata e mezzo. Il monumento, che dovrebbe risalire al 600 d.C. circa, è perfettamente allineato lungo l'asse est-ovest, cosicché nel solstizio d'estate il sole cala sopra l'estremità occidentale e nel solstizio d'inverno sorge sopra l'estremità opposta. Ales Stenar, come le sue simili sparse nella penisola scandinava, è una singolare testimonianza della cultura megalitica, la stessa che in Europa ha lasciato innumerevoli menhir, dolmen e cromlech. In effetti, le “navi di pietra” furono un metodo di inumazione peculiare della civiltà germanica scandinava, praticato in particolar modo tra la media Età del Bronzo – attorno al 1000 a.C. – e il volgere dell'epoca vichinga, che si facoincidere con la fine dell'XI secolo e la conquista normanna dell'Inghilterra. Camminando tra i monoliti che compongono il perfetto ovale si ha l’impressione di compiere un salto indietro nel tempo e osservare antichi druidi invocare la protezione degli elementi e degli dei pagani. Dopo questa suggestiva parantesi proseguiamo alla volta di Simrishann, pittoresca cittadina sul mare, con le strade acciottolate e le tipiche case in mattoni intonacate di bianco, fondata attorno al 1100 come villaggio di pescatori. Circa 10 chilometri a sud ovest del villaggio sorge il GlimmingehusSlott, un bel castello tardogotico costruito nel 1499, che – con il caratteristico profilo del tetto a gradoni – rimane l’unico esempio intatto di fortezza medievale in tutta la Svezia. Verso sera raggiungiamo infine il grazioso paesino di Kivik, oggi considerato la capitale svedese della coltivazione delle mele(nonché del sidro). Arrivo e sistemazione in albergo. Il percorso della giornata è di circa 60 chilometri. Prima colazione e pernottamento.

       

      7° Giorno
      KIVIK - LUND
      Dopo la prima colazione partiamo alla volta di Lund, una deliziosa città situata poco a nord di Malmö. Lund, che conta poco più di 90.000 abitanti,fu la capitale religiosa della Scandinavia fino all’epoca della Riforma, mentre oggi è uno dei centri universitari più importanti e frequentati di tutta la Svezia; per questa ragione la sua popolazione varia molto tra il periodo invernale – quando gli studenti sono impegnati negli studi – e quello estivo, quando si godono le vacanze. La nostra visita toccherà il centro storico con le sue tipiche casette medioevali, le caratteristiche strade, i parchi, i giardini e la maestosa Domkirkan, ossia la Cattedrale luterana, fondata nei primi anni del XII secolo e tutt’oggi sede vescovile. Costruita in stile romanico, subì numerose modifiche durante i secoli e ottenne l’attuale aspetto in seguito ai pesanti restauri della fine dell’Ottocento; oggi è la più grande chiesa della Svezia meridionale. Della costruzione originaria restano all’esterno la splendida abside romanica ornata da una galleria cieca e, all’interno, i magnifici stalli del coro gotico. Nella cripta, sorretta da 28 colonne scolpite con personaggi delle saghe nordiche, sono sepolti gli arcivescovi vissuti tra il XII secolo e l’epoca della Riforma. L’attrazione principale è però l’orologio astronomico, del 1380, che ogni ora esibisce una giostra di cavalieri e i Magi in processione accanto alla Vergine e a Gesù Bambino. Il percorso odierno è di circa 80 chilometri.  Prima colazione e pernottamento.

       

      8° Giorno
      LUND - HELSINGBORG - HELSINØR- VEDBÆK
      In mattinata ci rimettiamo in viaggio diretti a Helsingborg, considerata la grande “porta” della Scandinavia e centro dei collegamenti autostradali e marittimi con il resto d’Europa. La città sorge nel punto più stretto dell’Öresund e con la città danese gemella di Helsinør ha controllato per secoli il traffico marittimo che transitava dal Baltico al Mare del Nord. Raggiunto il porto, ci imbarchiamo sul traghetto che in circa 20 minuti ci sbarca proprio a Helsinør, la Elsinore dell’Amleto; qui visitiamo il magnifico Castello di Kronborg, celebre perché Shakespeare vi ambientò il suo celebre dramma.La grande fortezza, eletta a Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, sorge sulla punta estrema della Selandia ed è considerato uno dei castelli rinascimentali più importanti del Nord Europa. Fu costruito nel 1420 dal re Eric di Danimarcaper controllare il passaggio delle navi lungo lo stretto e riscuotere il pedaggio di accesso al Mar Baltico; fu ricostruito nel 1485 da Federico II di Danimarca, che ne fece una reggia sontuosa, unica per aspetto e dimensioni. Devastato da un incendio nel 1629, assunse il suo attuale aspetto in seguito ai lavori di restauro e ricostruzione. I possenti baluardi difensivi vennero aggiunti sul finire del Seicento, così da diventare praticamente inespugnabile. Dell’insigne monumento visitiamo le sale aperte al pubblico, le collezioni d’arte, abiti e utensili, che ripercorrono una storia ultrasecolare. Si visiteranno le varie sale del Castello e le variecollezioni di quadri, vestiti e utensili che ci riporteranno indietro nel tempo. Tra le curiosità del monumento spicca la statua di Ogier il Danese, un personaggio citato nella Chanson de Roland: secondo la leggenda, Ogierdorme ancora qui, avvolto nella sua lunga barba, e si sveglierà solo quando la Danimarca sarà in pericolo mortale, per salvare la nazione. Al termine della visita del castello, proseguiamo verso sud lungo la costa danese, fino a raggiungere la località di Vedbæk.Il percorso odierno è di 85 chilometri. Arrivo e sistemazione in albergo. Prima colazione e pernottamento.

       

      9° Giorno
      VEDBÆK - HUMLEBÆK - RUNGSTED - COPENAGHEN
      Vedbæk è un grazioso paesino situato sulla costa danese, che per la sua amenità e la vicinanza a Copenaghen è divenuto già a partire dal Settecento un rinomato luogo di vacanze e, oggi, buenretiro per personalità dello sport, dell’arte e dello spettacolo. Pochi chilometri più a nord si trova il villaggio di Humlebæk, dove trascorriamo l’intera mattinata visitando il magnifico Louisiana Museum of Modern Art, incomparabile per l’architettura, laricchissima collezione (che conta più di tremila opere dal 1945 ad oggi) e per il luogo in cui è ubicato, che sorprende per la superba bellezza: a picco sul mare, circondato da ampi spazi di un verde smeraldino e costellati da opere dei più rappresentativi scultori moderni, da Calder a Mirò, da Hepworth a Moore e molti altri. Grazie alle opere di Picasso, Giacometti, Warhol, Lichtenstein, Kiefer, Hokney e molti altri, questo è il museo d’arte più visitato in Danimarca, ma senza dubbio il nome Louisianadesta curiosità. L’omonimo Stato americano non è coinvolto: semplicemente, il fondatore del museo, Knud W. Jensen, decise di mantenere il nome della villa scelto dal primo proprietario, Alexander Brun, che nel 1855l’aveva così battezzata dedicandola alle sue tre mogli... tutte di nome Louise. Conclusa la visita, ritorniamo sulla costa, a Rungsted: qui sorge il Karen Blixen Museum, ospitato nella residenza nella quale la celebre scrittrice nacque e visse l’ultimo periodo della sua vita, dopo i 17 anni trascorsi in Africa. Si entra dal lato occidentale dell'edificio, dove un tempo c’erano la stalla e la rimessa, e seguendo il percorso espositivo si visitano la libreria personale dell’autrice e le stanze nelle quali sono esposti oggetti personali come lettere, manoscritti, disegni e prime edizioni dei suoi libri. Commovente è la stanza con la macchina da scrivere posta davanti alla finestra, dove la Blixen scrisse molte delle sue memorabili pagine. Una passeggiata nel giardino, tra fiori e piante d’ogni specie, e la magia del momento si fa perfetta. Lasciata la casa museo dell’autrice di La mia Africa, raggiungiamo in poco tempo Copenaghen. Arrivo e sistemazione in hotel. Il percorso della giornata è di circa 70 chilometri. Prima colazione e pernottamento.

       

      10° Giorno
      COPENAGHEN - ROSKILDE - COPENAGHEN
      In mattinata ci dirigiamo verso ovest e la regione della Zelanda, e in breve raggiungiamo Roskilde, che fino al 1443 fu capitale della Danimarca. Tipica cittadina danese immersa nel verde, oggi Roskilde ospita il famoso Museo delle Navi Vichinghe, dove è possibile ammirare alcuni esemplari delle imbarcazioni che i vichinghi utilizzarono per dominare i mari.Chiamate drakkar, dalla forma lunga e snella, interamente costruite in legno, di solito munite di un albero centrale che portava una vela rettangolare e dotate di un pescaggio poco profondo (circa un metro), erano navi molto veloci e capaci di risalire i fiumi per molti chilometri. La nave più grande tra quelle esposte, lunga ben 31 metri, fu portata alla luce nel 1962. Nel museo sono esposti altri quattro drakkar, più o menoben conservati; tutti risalgono all'XI secolo e misurano dagli 11 ai 17 metri di lunghezza.All’esterno del museo sono ormeggiate – quando non sono in mare per escursioni e rievocazioni storiche – sei fedeli repliche dei drakkar esposti all’interno; il complesso museale comprende anche un cantiere navale completo, equipaggiato con attrezzi analoghi a quelli utilizzati dai vichinghi.Completata la visita ci spostiamo in centro, là dove si ergono le guglie gemelle della maestosa cattedrale gotica, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Portata a termine tra il XII e il XIII secolo, fu la prima cattedrale gotica a essere costruita in mattoni e la sua fama incoraggiò la diffusione di questa pratica architettonica in tutta l’Europa settentrionale. Nella grande chiesa vengono sepolti tutti i regnanti di Danimarca fin dal XV secolo e ciò a comportato la progressiva aggiunta di cappelle e monumenti funerari; le tombe più antiche sono quelle di Cristiano I e della regina Margherita I. Lo spettacolare altare maggiore, in legno dorato e dipinto, venne scolpito ad Anversa. Nel tardo pomeriggio rientriamo infine a Copenaghen.Il percorso della giornata è di circa 70 chilometri. Prima colazione e pernottamento.

       

      11° Giorno
      COPENAGHEN
      Costellata di splendidi palazzi rinascimentali e barocchi che ne fanno una metropoli dall’aspetto nobile e perfino austero, Copenaghen è in realtà una città palpitante di voglia di vivere. Allegra, informale, è animata da uno spirito gioviale che la rende un’autentica eccezione nel panorama scandinavo. Simbolo da decenni di tolleranza e libertà, è riuscita a superare i mille cambiamenti imposti da un mondo in sempre più rapida evoluzione senza tuttavia rinnegare la semplice cultura marinara del Nord e le vecchie atmosfere da città delle fate, in cui ognuno può rilassarsi sentendosi a proprio agio. L’intera giornata è dedicata alla visita della magnifica capitale danese e dei suoi principali monumenti: la Sirenetta, la fontana Gefion, la residenza reale nel Palazzo di Amalienborg, il caratteristico canale di Nyhavn fiancheggiato da numerosissimi ristorantini e caffè all’aperto, il Palazzo del Parlamento, il castello di Rosenborg che custodisce i gioielli della Corona. Entriamo poi nella storica sede del birrificio Carlsberg, dove ci attendonoun percorso attraverso la storia di questa celebre azienda e infine la degustazione di una buona birra. Imperdibile è poi la visita della NyCarlsberg Glyptotek, prestigioso museo che ospita due dipartimenti principali. Quello delle antichità ospita eccellenti collezioni di arte egiziana, greca, etrusca e romana, offrendo una piacevole passeggiata attraverso 3500 anni di arte e storia; quello moderno si concentra sulla pittura e scultura danese del XIX e XX secolo, così come sull’arte francese dello stesso periodo (sono esposte opere di Gauguin, Monet, Pissarro, Renoir, Degas, Cezanne, Millet e Toulouse-Lautrec). Una giornata intensa, degna conclusione di un viaggio indimenticabile. Prima colazione e pernottamento.

       

      12° Giorno
      COPENAGHEN - italia
      Dopo la prima colazione, la mattinata è a disposizione per attività individuali. Nel primo pomeriggio, trasferimento in aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia. L'arrivo è previsto in prima serata.


       Partenze di gruppo

      Quote individuali con l'assistenza di accompagnatore dall'Italia:

      PARTENZE 2020

      Base 12/14 partecipanti
      In doppia

        Base 15 partecipanti
      In doppia
       Supplemento 
        singola
       Dal 8 al 19 Aprile (*)  € 5460,00  € 4835,00  € 1155,00
       Dal 9 al 20 Agosto (*)  € 5460,00  € 4835,00  € 1155,00

      Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/08/19

      (*) QUOTE E DATE SONO SOGGETTE A RICONFERMA. RIVOLGERSI AI NOSTRI UFFICI


       

      La quota comprende

      • I passaggi aerei internazionali con voli di linea SAS da/per Milano (classe di prenotazione economica speciale gruppi: vedere paragrafo alla pagina Informazioni Generali), 23 kg di franchigia bagaglio • I trasferimenti con vetture, minibus o bus a seconda del numero di partecipanti • Sistemazione in hotel indicati in apertura al tour o similari • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di personale locale qualificato e di guide locali parlanti italiano • Assistenza di un accompagnatore dall’Italia per i gruppi a partire da 12 partecipanti • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

      La quota non comprende

      • Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 207 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

       

      NOTA BENE

      •  Se per motivi non imputabili alla sua volontà, l’accompagnatore specialista non potesse condurre il viaggio – a titolo esemplificativo per motivi di malattia o altro legittimo ed improcrastinabile impedimento – provvederemo ad assegnare un altro accompagnatore con analoga specializzazione. Qualora non fosse disponibile, assegneremo uno dei nostri migliori accompagnatori professionisti.

    RESPONSABILITà

    CONCEPT STORE

    TWITTER FEEDS

    Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

    Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
    Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop