Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

12 giorni

PROGRAMMA PROPOSTO CON AUTO A NOLEGGIO

PARTENZE INDIVIDUALI A DATE LIBERE MINIMO 2 PARTECIPANTI 


UN VIAGGIO PER...

Un viaggio assolutamente per tutti, dove lo standard qualitativo dei servizi è da buono a ottimo nelle zone di maggiore affluenza turistica. Un viaggio breve e panoramico pensato per chi non ha molto tempo, molto completo per i giorni disponibili.


I VOSTRI ALBERGHI

Otjiwarongo: Otjiwa Lodge (Elegant Double Room)
Etosha National Park: Etosha Village (Luxury Canvas Suite)
Palmwag: Palmwag Lodge (Room/safari tents o Tented Chalets)
Swakopmund: Beach Hotel (Comfort Room)
Soussusvlei: Sossusvlei Lodge (Standard Room)
Deserto del Kalahari: Kalahari Anib Lodge (Standard Chalet)  

 

MEZZI DI TRASPORTO

Auto a noleggio della categoria prescelta. 


DA SAPERE

Una rete stradale ancora in gran parte sterrata fa sì che alcuni lunghi trasferimenti siano piuttosto “polverosi”. Questo è solo un esempio delle tante proposte che i nostri esperti potranno confezionare per voi se desiderate effettuare un viaggio self drive. Contattate i nostri uffici per avere un itinerario personalizzato.


QUANDO PARTIRE…

Il clima semidesertico della Namibia ne consente la visita in qualsiasi periodo dell’anno. I mesi dell'inverno australe (da maggio a settembre) sono i migliori per visitare il Paese, le giornate sono limpide e gli animali si concentrano attorno alle poche pozze d'acqua rimaste. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Il clima dell’Africa australe e del Madagascar”.


IN QUESTO VIAGGIO IL PATRIMONIO UNESCO

- I petroglifi di Twyfelfontein
- Il mare di sabbia del deserto del Namib


 

 

NAMIBIA - INTRODUZIONE ALLA NAMIBIA

Quote a partire da € 2.730 - 12 giorni - Partenze a date libere su richiesta
SELF DRIVE

  • Incuneata tra il Kalahari e l’Atlantico, la Namibia è un Paese di indiscutibile bellezza paesaggistica, che ha ereditato una solida infrastruttura ed una grande varietà di culture, tra cui quelle dei San, degli Herero, dei Khoi Khoi, degli Ovambo e dei Kavango. La Namibia è celebre per i contrasti dei suoi ambienti, che non hanno eguali. Si ritiene che il Deserto del Namib, esteso lungo la costa, unico nella sua desolazione, con le sue alte dune e la sensazione di immenso spazio aperto, sia il più antico deserto del mondo. L'altopiano centrale, dalle savane cosparse di rovi e dagli aspri monti che si innalzano bruscamente dalle pianure, termina a sud nel maestoso Fish River Canyon. Nel nord del Paese, i paesaggi variano dalla densa macchia alle aperte pianure della Piana di Etosha; la Skeleton Coast si affaccia selvaggia ed immutabile sull’oceano, il Koakoveld offre distese desertiche e culture tradizionali degli Himba, le foreste del Caprivi sono rigogliose e verdi. Testimoni dell'antichità pressoché eterna del Paese sono le impronte di dinosauro conservate nella pietra arenaria, l'arte rupestre di epoca preistorica e l'incredibile Welwitschia mirabilis, detta anche la pianta fossile. 

     

    Giorno per giorno

     

    1° GIORNO
    ITALIA - WINDHOEK
    Partenza con voli di linea per Windhoek, con scalo internazionale e arrivo il giorno successivo.

     

    2° GIORNO
    WINDHOEK - OTJIWARONGO
    (260 km: 3 ore circa)
    All'arrivo a Windhoek, ritiro dell’auto a noleggio e partenza verso Otjiwarongo. Sistemazione in lodge, situato nella bellezza naturale della più antica fattoria della Namibia. Nel tardo pomeriggio possibilità di effettuare un primo fotosafari fotografico nella riserva privata del lodge durante il quale si potranno osservare rinoceronti, giraffe, facoceri, antilopi roane, antilopi nere e orici. 
    Pernottamento.
     

    Nota bene: il primo fotosafari facoltativo è acquistabile in loco.

     

    3° GIORNO
    OTJIWARONGO – PARCO NAZIONALE ETOSHA
    (107 km: un’ora e mezza circa)
    Partenza per il Parco Etosha. Giunti al limitare del parco sistemazione in lodge. Nel pomeriggio si consiglia di effettuare il primo fotosafari all’interno dell’Etosha. Divenuto Parco Nazionale nel 1907 per volere del governatore tedesco dell’Africa del Sud-ovest, è uno dei primi parchi naturali istituiti al mondo ed il più vasto di tutta l’Africa, anche se la sua estensione originaria, che era di 99.525 chilometri quadrati, è stata ridotta notevolmente. Il nome Etosha significa in lingua Owambo “il grande luogo bianco dell’acqua asciutta”, perché le piogge sono rare e la depressione centrale rimane quasi sempre asciutta. L’Etosha Pan è infatti la vastissima depressione salina, le cui origini risalgono a 12 milioni di anni fa, quando era un basso lago alimentato dalle acque del fiume Kunene, che occupa buona parte della zona Nord-orientale del parco e che solo occasionalmente viene raggiunta dalla acque provenienti dal bacino pluviale dell'Angola. Negli anni in cui le piogge sono abbondanti, la depressione viene alimentata d’acqua da canali, alcuni dei quali sono fiumi apparentemente prosciugati ed altri valli fluviali fossili i cui corsi d’acqua oggi sono sotterranei.
    Prima colazione e pernottamento.

     

    4° GIORNO
    PARCO NAZIONALE ETOSHA
    Si consiglia di effettuare un fotosafari dell’intera giornata all’interno del Parco Etosha. Situato all’estremo Nord della Namibia, il Parco Etosha ha una straordinaria concentrazione di fauna selvatica: oltre 90 specie di mammiferi, dai grandi predatori ai piccoli erbivori e 325 specie di uccelli, un vero paradiso per gli appassionati di ornitologia. I buceri dal becco giallo sono molto diffusi e a terra si possono vedere enormi otarde di Kori. Tra gli animali maggiormente avvistati vi sono leoni, elefanti, leopardi, rinoceronti neri e ghepardi, impala, oltre alle zebre e alle giraffe. Si possono ammirare inoltre varie specie di antilopi, dalla maestosa eland alla più stupefacente gemsbok. Tra le specie in pericolo di estinzione ci sono gli impala dal muso nero ed il rinoceronte nero.
    Prima colazione e pernottamento.

     

    5° GIORNO
    PARCO NAZIONALE ETOSHA - PALMWAG
    (300 km: 4 ore circa)
    Partenza per la zona di Palmwag in Damaraland. Lungo il percorso si consiglia una sosta per la visita di un villaggio Himba e dei petroglifi di Twyfelfontein. Arrivo a destinazione previsto prima del tramonto e sistemazione in lodge, un vero paradiso, situato lungo il fiume Uniab, in un paesaggio spettacolare con foglie di palme che si agitano al vento. Gli Himba vivono soprattutto di pastorizia e conducono una vita nomade. Il loro abbigliamento, i gioielli ma soprattutto le capigliature fanno parte della loro tradizione e cultura e denotano lo status della persona all’interno della tribù. Le donne sono famose per le loro acconciature, si prendono molta cura dell’estetica e dedicano molte ore la mattina al proprio corpo. Ricoprono la loro pelle ed i capelli con una mistura di ocra e resina per proteggersi dal sole; questa mistura dona al corpo un colore caratteristico tendente al rosso, ideale di bellezza, perché rappresenta il sangue che è fonte di vita. Il sito di Twyfelfontein è stato dichiarato monumento nazionale e successivamente Patrimonio dell’Unesco per i suoi tesori artistici. Twyfelfontein è infatti conosciuta per l’abbondanza di graffiti e pitture rupestri situati in una valle di arenaria rossa. Si crede che i primi graffiti di questa straordinaria galleria d’arte all’aria aperta risalgano a circa 6000 anni fa: circa 25.000 disegni che ritraggono prevalentemente animali e le loro orme, mentre sono poche le figure di uomini rispetto alle migliaia di immagini presenti.
    Prima colazione e pernottamento.

     

    6° GIORNO
    PALMWAG: ALLA RICERCA DEL RINOCERONTE
    La giornata è da dedicare alle numerose attività offerte dal lodge o a visite individuali. Si consiglia di partecipare ad un’emozionante escursione alla ricerca dei rinoceronti, fuori dai sentieri battuti del Damaraland, in compagnia di una guida specializzata e di un tracker esperto in rinoceronti. Nel pomeriggio si consiglia di effettuare un fotosafari nella concessione privata di Palmwag: intorno al lodge vivono una grande quantità di zebre delle Montagne Hartman, giraffe, orici, springbok e kudu. Il numero dei predatori è il più alto al di fuori del Parco Etosha, con 100 leoni, ghepardi, leopardi, iene. Inoltre diverse specie di uccelli vivono in quest’area, una delle maggior concentrazioni di specie endemiche della Namibia.
    Prima colazione e pernottamento.

     

    7° GIORNO
    PALMWAG - CAPE CROSS - SWAKOPMUND
    (320 km, 4 ore e mezza + 120 km, 2 ore)
    Di buon mattino, dopo la colazione, partenza per Swakopmund. Si consiglia di percorrere la parte meridionale del Damaraland fino a raggiungere il confine con la Torra Conservancy e lo Skeleton Coast National Park, iniziando di qui a percorrere la strada costiera fino al Dorob National Park: fiancheggerete la temibile Skeleton Coast, la “Costa degli scheletri”, una delle zone più pescose al mondo ma anche una delle più pericolose. Si raggiunge Cape Cross nel mezzogiorno. La Cape Cross Seal Reserve, che si trova sulla scogliera nei pressi della lunga spiaggia che attornia Cape Cross, ospita una colonia di otarie, che qui vengono chiamate Cape fur Seals, “foche del capo dalla pelliccia”. Proseguimento per Swakopmund, luogo di singolare bellezza, dall’atmosfera un po’ africana ed un po’ europea, che ricorda vagamente un villaggio bavarese, tra il mare e il deserto. Le insegne sono scritte in tedesco spesso con caratteri gotici, le case hanno il tetto appuntito e scuro, la costruzioni sono in caratteristico Jugendstil ed in stile Neobarocco. La maggior parte delle case è in legno colorato, con piccoli giardini di ibischi e palme nane.
    Prima colazione e pernottamento.

     

    8° GIORNO
    SWAKOPMUND - WALVIS BAY - SOUSSUSVLEI
    (350 km: 5 ore circa)
    Dopo la colazione si lascia Swakopmund per dirigersi verso l’interno. Per i più frettolosi, è possibile passare per Walvis Bay e di qui puntare verso l’interno per raggiungere la zona di Sesriem. Noi consigliamo invece di dirigersi verso l’interno da Swakopmund visitando lungo il percorso, la piana delle Welwitschia mirabilis, piante che hanno solo due foglie e possono vivere per milioni di anni, e il Moon Landscape, dove la valle del fiume Swakop crea una spettacolare formazione geologica che ricorda il paesaggio lunare. Il viaggio continua attraverso le gravelplains, “le pianure di ghiaia”, mentre ci addentriamo nel Namib Naukluft. Superati i passi di Gaub e Kuiseb, la strada scende con alcuni tornanti e si raggiunge le zona di Solitaire, ai margini del Deserto del Namib. Arrivo e sistemazione in lodge. Nel tardo pomeriggio possibilità di partecipare ad una delle attività offerte dal lodge, con supplemento.
    Prima colazione e pernottamento.

     

    9° GIORNO
    SOUSSUSVLEI
    (130 km)
    Giornata da dedicare alla visita delle parti più conosciute del Deserto del Namib e del Sesriem Canyon. Consigliamo di mettersi in coda di primissima mattina al cancello di ingresso per Sossusvlei per essere tra i primi ad ammirare i colori del mattino sulle dune. Oltrepassato il cancello, si percorrono 65 chilometri su strada asfaltata, fino al parcheggio delle vetture. Di qui si prosegue a bordo di 4x4 per gli ultimi 5 chilometri fino a raggiungere le più famose dune per una modesta cifra da pagare all’autista. Sconsigliamo anche a chi abbia noleggiato un 4x4 di percorrere gli ultimi chilometri con l’auto a noleggio: la pista è molto brutta ed è meglio che sia un autista esperto a percorrerla. I punti salienti della visita odierna sono la cosiddetta Duna 45, la più celebre e fotografata, Sossusvlei e la depressione naturale di Deadvlei dove si assiste invece a uno spettacolo straniante: decine di alberi morti e anneriti dai secoli punteggiano una distesa piatta di sabbia bianca. Il canyon di Sesriem è una delle maggiori attrazioni naturali della regione: lunga un chilometro e profonda fino a 30 metri, questa tormentata fenditura è stata scavata nelle rocce sedimentarie – nell’arco di circa 15 milioni di anni – dalle brevi ma violente piene dello Tschaub, un corso d’acqua asciutto per gran parte dell’anno. Nei punti dove il canyon è più stretto (fino a un minimo di un paio di metri) si formano polle d’acqua perenni, dove gli animali selvatici possono abbeverarsi.
    Prima colazione e pernottamento.

     

    10° GIORNO
    SOSSUSVLEI – DESERTO DEL KALAHARI
    (320 km: 4 ore circa)
    Dopo la prima colazione partenza in direzione ovest verso il Deserto del Kalahari. Arrivo e sistemazione in lodge. Nel pomeriggio possibilità di effettuare un fotosafari per ammirare le magnifiche dune di sabbia rossa al tramonto, con supplemento. Questa immensa distesa è formata a perdita d’occhio da dune di sabbia rossa, punteggiate solo da una sporadica vegetazione fatta di acacie e ciuffi di erbe coriacee. Qui vivono le snelle antilopi springbok e i massicci orici, oltre a struzzi, sciacalli e porcospini; la caratteristica otarda di Kori, uno dei più grandi uccelli in grado di volare, e colonie di uccelli tessitori che spesso colonizzano interi alberi di acacia, completano il paesaggio. È in questo luogo affascinante, ma poco ospitale, che il popolo dei San (più noti come Boscimani) si è insediato fin dalla notte dei tempi, vivendo di caccia e dei pochi frutti del deserto. Verdi acacie ed erbe gialle contrastano con le dune ossidate di sabbia rossa che si estendono per più di 100 chilometri.
    Prima colazione e pernottamento.

     

    11° GIORNO
    DESERTO DEL KALAHARI - WINDHOEK - ITALIA
    (330 km: 3 ore e mezza circa)
    Prima colazione. Partenza per l’aeroporto di Windhoek e volo di rientro in Italia, con scalo internazionale.

     

    12° GIORNO
    ITALIA
    Arrivo in Italia.


    PARTENZE INDIVIDUALI 

    Partenze a date libere tutti i giorni, su richiesta 

     

    QUOTA INDIVIDUALE con auto SUV 2 x 4 tipo Renault Duster o similare:

    Base 2/4 partecipanti in camera doppia: Euro 2.730,00

    Supplemento camera singola: Euro 405,00 

    Supplemento per 4 x 4 Double Cabin tipo Ford Ranger o simile: Euro 125,00 per persona 

     

    Validità quote: sino al 31/12/2019

    Cambio applicato: 1 NAD = 0,06481 EUR

     

     

    La quota comprende

    • Il noleggio auto SUV 2 x 4 tipo Renault Duster o similare per 9 giorni da/per l’aeroporto con chilometraggio illimitato, assicurazione "Super cover" contro danni causati da incidenti e contro il furto, oltre alla copertura contro danni ai pneumatici e al parabrezza, un secondo guidatore, eventuali danni dovuti a sabbia e/o acqua (*), assicurazione contro gli infortuni personali (PAI) e GPS • Sistemazione negli alberghi indicati in apertura al tour • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura).

     

    La quota non comprende

    • I passaggi aerei internazionali, le tasse aeroportuali e di sicurezza e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Visite ed escursioni • Gli ingressi ai parchi ed alle aree protette • Spese di carburante, supplemento giornaliero per giovani autisti (18 - 21 anni, N$ 370.00), spese contrattuali (N$ 85.00 per veicolo), seconda ruota di scorta • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

     

    NOTA BENE 

    • La tariffa dei voli internazionali sarà fornita al momento della prenotazione 

    • Operativo voli:

    L’11° giorno l’arrivo in aeroporto è previsto non prima delle ore 12 -13. Il volo di rientro deve essere quindi previsto con partenza non prima delle ore 16. In caso di operativo voli differente sarà necessario aggiungere una notte addizionale a Windhoek.

    • Nel Parco Etosha è vietata l’introduzione di sacchetti di plastica.

     

    CONDIZIONI DI AUTONOLEGGIO 

    • L'età minima richiesta per il noleggio è di 18 anni (per conducenti dai 18 ai 21 anni, c’è un supplemento giornaliero di N$ 370-00) • Per il ritiro dell'auto è necessaria la patente di guida internazionale • La vettura deve essere restituita con il pieno di carburante • È indispensabile il possesso di una carta di credito. 

    (*) La compagnia di noleggio si riserva il diretto di valutare il sinistro; nel caso si constati che il sinistro è dovuto a negligenza l’assicurazione viene di fatto annullata ed il cliente è responsabile per l’intero costo conseguente. L’assicurazione non viene ritenuta altresì valida qualora si dimostrasse che vi è stato un danno al motore ed al sistema idraulico. 

    Deposito cauzionale richiesto per ciascun veicolo: N$ 3000,00

     

     

     

     

     


RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop