Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

12 giorni

ITINERARIO NATURALISTICO NELL’ISOLA PIÙ INCONTAMINATA DEL GIAPPONE

PARTENZA DI GRUPPO:
DAL 6 AL 17 FEBBRAIO 2020

 


UN VIAGGIO PER ...
Chi desidera scoprire la splendida Hokkaido, la più settentrionale delle quattro isole principali dell’arcipelago giapponese dove la natura, selvaggia e incontaminata, è padrona. Ad Abashiri, sul mare di Okhotsk, ammireremo il pack e i banchi di ghiaccio alla deriva, a Kushiro ci lasceremo incantare dalla danza di corteggiamento delle gru tancho e dalle meraviglie del Parco Nazionale di Akan; scopriremo i paesaggi ammantati di neve, con i macachi giapponesi che si riscaldano nelle sorgenti di acqua calda.


UN VIAGGIO CON...

LA SPECIALISTA ORIENTALISTA DELIA COPPO ACCOMPAGNA LA PARTENZA DAL 6 AL 17 FEBBRAIO 2020

Delia Coppo, orientalista diplomata in Lingua e Letteratura Hindi, ha coniugato da sempre la passione sportiva a quella dei viaggi, alternando le scalate e i trekking sulle Alpi alle spedizioni alpinistiche in America Latina e nel sub-continente indiano, tra Himalaya, Karakorum e Hindukush. In Perù ha collaborato a riscoprire nella zona di Cusco l'antico Camino Real. In Ladakh ha compiuto la risalita del fiume Zanskar sul ghiaccio, spedizione patrocinata dal Museo Nazionale della Montagna di Torino. La passione per l’Asia l’ha condotta lungo le antiche vie di diffusione del Buddhismo, accompagnando viaggi in Asia Centrale, Cina, Birmania, Nepal, sull'altipiano tibetano, e più a sud nello Sri Lanka e in Indocina.

Vedere il Nota bene


 

I PLUS DEL TUCANO

LA NOSTRA ASSISTENZA
- guida locale parlante italiano per tutta la durata del viaggio
- accompagnatore dall’Italia a partire da 10 partecipanti


I VOSTRI ALBERGHI

Sapporo: Keio Plaza
Abashiri: Abashiri Central
Parco Nazionale di Akan: Akan No Mori Trusura Reosrt Hanayuka
Kushiro: Kushiro Prince
Nagano: Senjukaku ryokan
Tokyo: Odakyu Century Southern Tower Shinjuku

 

MEZZI DI TRASPORTO

Tutti i trasferimenti sono con automezzi privati (taxi o altro mezzo privato) e in treno a partire da 6 partecipanti.


 

DA SAPERE

 Le sistemazioni sono in alberghi con confortevoli camere di stile occidentale, con servizi privati. Ad Akan la sistemazione prevista consente di sperimentare lo stile delle case giapponesi, dove il minimalismo riflette i principi della filosofia zen. Le camere in stile giapponese hanno infatti un arredo molto essenziale, rappresentato da un basso tavolino posato sul tatami, la tradizionale stuoia che ricopre il pavimento, e da un materasso che si appoggia direttamente su di esso corredato da lenzuolo, trapunta e cuscino. Molto spesso in queste strutture i servizi igienici sono in comune e comunque mai comunicanti con le camere. Le camere singole sono solitamente camere più piccole, con un solo letto e servizi privati.


QUANDO PARTIRE...
Il viaggio viene effettuato a febbraio. Le temperature medie rilevate a Kushiro in questo periodo sono intorno allo zero. Hokkaido è la seconda isola dell'arcipelago, tutta oltre il 40° parallelo. Ha clima freddo e nevoso in inverno, stagione in cui è investita dalle correnti fredde convogliate dall'anticiclone siberiano. Per approfondimenti vai alla pagina “Il clima nel Lontano Oriente e in Giappone”.


 

 

 

GIAPPONE - HOKKAIDO, LA MAGIA DELL'INVERNO GIAPPONESE

Quote a partire da € 7.945 - 12 giorni

  • I lunghi crepuscoli di fine inverno accendono di magia i paesaggi innevati. A nord il pack si stende all’infinito. Le gru dalla testa rossa volteggiano sulla neve eseguendo la loro danza di corteggiamento. Il villaggio ainu, ammantato di bianco, pare uscito da una stampa antica. Poco più a sud i macachi giapponesi si scaldano nelle sorgenti calde. Un itinerario straordinario, insolito, perfetto per gli amanti della natura che qui regna selvaggia e incontaminata. Un viaggio che inizia nell’isola più settentrionale dell’arcipelago: Hokkaido, che letteralmente significa “via per il mare settentrionale”. Questa grande isola di origine vulcanica si affaccia a sud sul mare di Okhotsk mentre, all’estremo nord, uno stretto la separa dall’isola di Sachalin, in territorio russo. Anticamente Hokkaido era chiamata Ezo ed era abitata da una popolazione indigena, gli Ainu, la cui civiltà e le cui tradizioni sono state amate e studiate anche da un nostro grande esperto e appassionato di Giappone: Fosco Maraini che in Hokkaido visse e approfondì le sue conoscenze del popolo Ainu. Da Hokkaido ci spostiamo lentamente verso sud alla scoperta dei paesaggi che i giapponesi chiamano “imbellettati dalla neve”. Raggiungiamo Nagano con il famoso tempio di Zenko-ji e le magnifiche scimmie della neve.

     

    Giorno per giorno

     

    1° giorno
    ITALIA – Sapporo
    Partenza con volo di linea per Sapporo, con scalo europeo, dove l’arrivo è previsto il giorno successivo.

     

    2° Giorno
    Sapporo: il festival della neve
    Arrivo a Sapporo con volo diretto o via Nagoya. Trasferimento privato in hotel. Nel pomeriggio visitiamo il celebre Festival della neve (Yuki matsuri), a cui partecipano ogni anno squadre di scultori di neve e ghiaccio provenienti da venti nazioni diverse, dando vita con maestria e immaginazione a circa 400 statue. Il festival ha le sue origini nel 1950, quando alcuni studenti realizzarono delle sculture di neve nel parco di Odori: gli abitanti ne furono così entusiasti che le autorità decisero di istituire una vera e propria ricorrenza annuale. Nel 1972, durante i giochi olimpici invernali, tenutisi proprio a Sapporo, la festa diventò un evento di risonanza mondiale. Ammireremo questa magiche creazioni, alcune di enormi dimensioni, sia nel parco di Odori sia a Susukino.
    Cena in locale tipico e pernottamento. 

     

    3° giorno
    Sapporo – Escursione a Otaru: il festival delle luci sulla neve
    In mattinata partenza per Otaru, antica città portuale fondata dagli indigeni Ainu che divenne uno dei principali centri commerciali del Giappone durante le ere Meiji e Taisho (1868-1926). Lungo il suo canale si affacciano botteghe artigiane che realizzano meravigliosi oggetti di vetro e carillon e una quantità di magazzini di lavorazione dell’aringa; l’industria del pesce, infatti, ebbe un ruolo primario dalla fondazione di Otaru sino agli anni ’50, come testimonia la Herring Mansion. In serata passeggiata lungo il canale in occasione del Festival delle luci sulla neve quando lungo il fiume galleggiano meravigliose lanterne e la città viene decorata con sculture di neve illuminate. Dopo la cena in ristorante tipico partenza con il treno per Sapporo.
    Pensione completa. 

     

    4° giorno
    Sapporo - Abashiri
    Partenza in treno per Abashiri, cittadina affacciata sul Mare di Okhotsk dove è possibile ammirare lo spettacolo del mare ghiacciato. Arrivo e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visita dell’interessante Museo dei Popoli del Nord dell’Hokkaido – che illustra lo stile di vita e la cultura dei gruppi etnici del nord, inclusi quelli della Groenlandia e della Scandinavia. Proseguimento per una passeggiata sul lungomare per osservare la distesa del pack. 
    Pensione completa con pranzo che potrebbe essere box lunch. 

     

    5° giorno
    Abashiri: crociera in rompighiaccio e Parco Nazionale di Akan
    Al mattino trasferimento al porto ed escursione a bordo del rompighiaccio Aurora in grado di rompere banchi di ghiaccio galleggianti spessi 80 centimetri; durante la crociera di un’ora sul Mare di Okhotsk sarà possibile avvistare aquile e foche allo stato selvatico. L’inverno è il momento più bello per visitare questo porto di pesca, stretto dal ghiaccio del pack che si vede a perdita d’occhio. Stormi di cigni selvatici svernano in questo ambiente. Rientro a terra e partenza con bus privato per il Parco Nazionale di Akan, che dista un’ora e mezza circa, un’oasi di foreste, laghi e rilievi vulcanici, ricco di sorgenti calde. Situato in una catena vulcanica, comprende tre grandi laghi di montagna alcuni dei quali – come il Mashu – erano venerati come sacri dagli Ainu, la popolazione indigena di Hokkaido: il paesaggio è splendido, con il mare di nubi da cui spuntano i picchi vulcanici, le distese innevate in cui talvolta appaiono i tancho, le gru dalla cresta rossa, presagio di fortuna e longevità. Ma qui vivono anche le oche e i meravigliosi cigni selvatici che con le loro piume bianche paiono confondersi nella neve e nel ghiaccio. Nel pomeriggio escursione al lago Kussharo, il più settentrionale dei laghi del Parco di Akan e il più grande lago vulcanico del Giappone. È questo il luogo prescelto dai cigni Whooper che offrono uno spettacolo quanto mai suggestivo. Arrivo nel tardo pomeriggio e sistemazione in hotel. Dopo cena passeggiata al vicino villaggio ainu dove alla sera, nella onne-chise, la grande casa comunitaria del villaggio, si tiene uno spettacolo di danze tradizionali ainu, classificate come Beni culturali immateriali. Nel villaggio ci sono piccoli laboratori di intaglio del legno e negozi in cui si realizza e si vende l’artigianato locale. 
    Pensione completa. 

     

    6° giorno
    Parco Nazionale di Akan - Kushiro
    Dopo la prima colazione, tempo a disposizione per una passeggiata nei dintorni dell’albergo, tra immacolate distese di ghiaccio circondate da alberi che la galaverna trasforma in pizzi preziosi e le piccole case del villaggio ainu. Proseguimento delle visite nell’Akan National Park, con i suoi magici laghi gelati e i cigni. Soste al lago Akan e nella regione di Kawayu. Nel pomeriggio si prosegue per Kushiro, cittadina situata sulla costa meridionale di Hokkaido. Arrivo e sistemazione in hotel. Da non perdere una passeggiata sulla pittoresca banchina dei pescatori, un complesso ristrutturato di negozi e ristoranti sul mare soprannominato “MOO”, che sembra voglia dire “nostra oasi marina”.
    Mezza pensione che include la cena. 

     

    7° giorno
    KUSHIRO E LA DANZA DELLE GRU
    Escursione dell’intera giornata a nord di Kushiro con soste nei punti dove maggiore è la concentrazione di tancho - le gru dalla cresta rossa che hanno un’apertura alare di due metri. Nel mese di febbraio si può ammirare la loro famosa danza di corteggiamento. Ci si sposta in bus in modo da raggiungere diversi punti di osservazione e le passerelle che si trovano all’interno delle paludi di Kushiro, queste ultime completamente gelate nella stagione invernale. Ciò che si vede è un autentico quadro naturalistico: le gru danzano l'una di fronte all'altra, saltando e facendo piccoli voli, e il loro piumaggio bianco e nero con piccoli tocchi di rosso regala cromatismi spettacolari. Anche solo mezz’ora di fronte alle Gru della Manciuria che danzano, chiazze rossonere sulla terra innevata, vale il viaggio! Al rientro a Kushiro, sarà possibile visitare il famoso mercato del pesce, Washo Market, dove si comprano e si vendono pesce e frutti di mare freschi, come ad esempio aguglie di mare (Scomberesox saurus), granchi pelosi (Eriocheir sinensis), salmone, shishamo (una varietà di eperlano), conchiglie Saint-Jacques o alghe alimentari.... Tra i banchi ci sono piccoli ristorantini o semplici tavole dove è possibile consumare il pesce in vendita, crudo (il famoso sashimi) o cotto, oltre al prelibato granchio.
    Mezza pensione che include la cena. 

     

    8° giorno
    KUSHIRO – ESCURSIONE LUNGO LA COSTA ORIENTALE DI HOKKAIDO, VERSO IL LAGO FUREN
    Escursione dell’intera giornata lungo la costa sud-orientale di Hokkaido, fino al lago Furen (circa 3 ore). Nei mesi invernali il paesaggio innevato di questa regione orientale di Hokkaido diviene il teatro di una delle assolute magnificenze del mondo degli uccelli: centinaia di aquile di mare di Steller, provenienti dalla Kamchatka e dalla costa della Siberia, dove nidificano, scendono a svernare sull'isola di Hokkaido. L'aquila di mare di Steller è un rapace imponente, con un enorme becco giallo limone e uno splendido piumaggio bianco e nero. Sul lago Furen, in pieno inverno, si possono contare fino a 600 individui e lo spettacolo delle aquile che camminano sul ghiaccio alla ricerca del pesce avanzato dai pescatori, o in volteggio, o posate statuarie sugli alberi che bordano il lago, è assolutamente mozzafiato. Le possibilità fotografiche sono eccellenti, in quanto alcuni individui, spesso, arrivano a pochi metri dalle postazioni dei birdwatcher. Insieme alle aquile di mare di Steller, si possono osservare altri rapaci, non meno interessanti: le aquile di mare comuni, aquile reali e poiane comuni. Molto bello è anche il paesaggio del litorale con i fari e le scogliere imprigionate da onde di ghiaccio. Rientro a Kushiro nel tardo pomeriggio.
    Mezza pensione che include la cena. 

     

    9° giorno
    KUSHIRO – TOKYO – NAGANO
    Trasferimento in aeroporto (mezz’ora circa) e partenza con il volo per Tokyo * , con arrivo in tarda mattinata. Proseguimento con bus privato per la stazione di Tokyo: un trasferimento che è al tempo stesso una visita orientativa di due tra i più caratteristici quartieri della città. Si inizia da Odaiba, la futuristica città sull’acqua, grande isola artificiale nella baia di Tokyo: costruita intorno al 1850 come fortezza per difendere la baia di Edo dagli invasori, Odaiba si sviluppò alla fine degli anni ‘80. Gli estimatori dell’architettura contemporanea apprezzeranno il futuristico edificio della Fuji Television, opera di Tange Kenzo, e il profilo della città con le sue architetture verticali e il bellissimo Rainbow Bridge. La tappa successiva, prima di raggiungere la Tokyo Station, è Ginza, una delle zone più esclusive della città. Qui si trovano numerosi negozi di lusso, grandi magazzini, boutique, ristoranti e caffetterie. Nel quartiere di Ginza è inoltre situato l'edificio Hermès dell'architetto italiano Renzo Piano, una struttura adibita a spazio commerciale ed espositivo. Altri luoghi di particolare interesse sono il negozio Mikimoto, che porta il nome del primo coltivatore al mondo di ostriche perlifere, la panetteria Kimuraya, la più antica di Tokyo, famosa per il pane preparato dal lievito di sake, e il cosiddetto "depa chika" (grande reparto alimentari) situato ai piani -1 e -2 dei grandi magazzini Mitsukoshi, caratterizzato da un vero e proprio tripudio di gusti e sapori. Nel pomeriggio partenza a bordo del Treno Proiettile per Nagano, un percorso di poco più di un’ora e mezza. Arrivo a Nagano e sistemazione in hotel. 
    Pensione completa che include il box lunch. 

    * Per motivi logistici il '9° giorno si lascerà il bagaglio principale direttamente a Tokyo. Prevedere un bagaglio a mano leggero per i pernottamenti dell'9° e del 10° giorno. 

     

    10° giorno
    NAGANO – ESCURSIONE A JIGOKUDANI
    Escursione dell’intera giornata per osservare le “scimmie della neve”, dette anche “macachi giapponesi”, affascinanti primati che si immergono nelle calde acque di una sorgente termale, e vivono liberi in queste zone coperte di neve per 4 mesi l'anno. Jigokudani è l'unico posto conosciuto al mondo in cui le scimmie si immergono nelle sorgenti calde naturali. L'abitudine di questi macachi è di scendere dalle montagne, dove si rifugiano di notte, per passare la giornata immersi nelle acque. Partenza con bus privato per Jigokudani. Qui, dove termina la strada carrozzabile, parte un sentiero che si inoltra nei boschi e che porta alla sorgente termale prediletta dai primati: una camminata di 30/40 minuti circa, su un sentiero innevato, ma largo e facilmente percorribile. Tempo a disposizione per osservare e fotografare le scimmie. Rientro a Nagano nel pomeriggio.
    Pensione completa. 

     

    11° giorno
    NAGANO – ESCURSIONE AL TEMPIO ZENKO-JI - TOKYO
    Al mattino escursione al tempio Zenko-ji, uno dei più famosi del Giappone. Il tempio si raggiunge a piedi percorrendo una stradina pittoresca che dall’albergo porta direttamente al monastero. Fondato nel 660 d.C., agli albori del buddismo in Giappone, il tempio Zenko-ji non appartiene ad alcuna scuola specifica, accoglie fedeli di tutte le sette buddiste ed è gestito alternativamente da un abate della setta Tendai e da una badessa della setta Jodo. La sontuosa facciata della sala principale ben si adatta alla magnificenza degli interni. Le volute d’incenso si perdono nella penombra dei soffitti a cassettoni, intarsiato e dorato, dai quali pendono enormi lanterne d’oro: un’atmosfera quanto mai suggestiva, resa ancora più magica dalla neve che solitamente in febbraio ammanta di bianco il tempio. Rientro in hotel, trasferimento a piedi (o, per chi preferisce, in taxi) alla stazione di Nagano e partenza in treno per Tokyo. Prima del trasferimento in hotel sosta per la cena in un locale tipico.
    Pensione completa. 

     

    12° giorno
    TOKYO - ITALIA
    Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia, via Helsinki. 


    PARTENZA DI GRUPPO: DAL 6 AL 17 FEBBRAIO 2020

    Quote individuali:

     Partecipanti

    In doppia

    Supplemento
    singola

     Base 10 partecipanti
     con la specialista orientalista Delia   Coppo - ULTIMI 2 POSTI

    € 7945,00

    € 1060,00
     Base 8 partecipanti

     € 8000,00

     € 1060,00

     Base 6 partecipanti

     € 8920,00

     € 1060,00

      

    Cambio applicato: 1 JPY = 0,008293 EUR  

    Quote delle tariffe aeree e dei servizi a terra valide sino al 29/2/20

     

    LA QUOTA COMPRENDE 

    • I passaggi aerei con voli di linea Finnair da/per Milano (classe di prenotazione L: vedere paragrafo alla pagina Informazioni Generali), 1 collo del peso di 23 kg quale franchigia bagaglio • I trasferimenti come indicato nel programma su base privata o con l’ausilio di mezzo privato o di taxi, qualora il mezzo privato risultasse scomodo per il trasferimento • I trasferimenti con treni locali in classe turistica (inclusa Suica card del valore di JPY 2000, che verrà utilizzata per il trasferimento in treno da e per Otaru) • Sistemazione negli hotel indicati in apertura al tour • I pasti dettagliati nel programma (a volte i pranzi potrebbero essere box lunch) • Visite ed escursioni come da programma  • Assistenza di guida locale in lingua italiana per tutta la durata del viaggio • Accompagnatore dall’Italia per i gruppi a partire da 10 partecipanti • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura).

     

    LA QUOTA NON COMPRENDE

    • Tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 385 circa) e le eventuali tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco inclusa la nuova tassa d’uscita dal Giappone pari a JPY 1.000,00 • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato. 

     

    NOTA BENE

    • Se per motivi non imputabili alla sua volontà, l’accompagnatore specialista non potesse condurre il viaggio – a titolo esemplificativo per motivi di malattia o altro legittimo ed improcrastinabile impedimento – provvederemo ad assegnare un altro accompagnatore con analoga specializzazione. 

     Lo specialista al seguito dei gruppi è lo studioso, il ricercatore, il docente universitario che garantisce l'assistenza scientifica e un importante supporto culturale offrendo ai viaggiatori le chiavi per cogliere le forme di un paesaggio o decifrare siti e rovine archeologiche, per avvicinare e interpretare le peculiarità culturali, storiche e linguistiche di un Paese.

     

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio & C. s.a.s. - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 5158105 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop