Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

13 giorni

 STATI VISITATI: UTTAR PRADESH - BIHAR - JHARKHAND - BENGALA OCCIDENTALE

PARTENZE INDIVIDUALI
MINIMO 2 PARTECIPANTI


UN VIAGGIO PER ...

Per chi desidera cogliere le suggestioni dell’India da una prospettiva insolita navigando lungo il Gange, lontano da strade e rumori, visitando monumenti e villaggi solitamente non inclusi nei circuiti turistici.


I VOSTRI ALBERGHI

Varanasi: Hotel Gateway Ganges 4*/ Radisson Hotel 4*/ Hotel Madin 4*
Bodhgaya: Hotel Royal Residency 4*/ Hotel Sujata 4*/Indo Hokke Hotel 4*

Battello fluviale Bengal Ganga durante la crociera da Varanasi a Calcutta. Costruito nel 2004 come replica dei battelli a vapore dell’epoca del colonialismo britannico, il Bengal Ganga si compone di 28 confortevoli cabine, un salone ristorante dove assaporare i piatti della cucina indiana e di quella europea, sala lounge e bar, solarium con lettini prendisole sul ponte panoramico, Spa in cui concedersi massaggi ayurvedici e trattamenti di bellezza, boutique con pezzi dell’artigianato locale. Il legno di teak è in tutti gli ambienti, conferendo al battello un fascino e atmosfera d’altri tempi.

DATI TECNICI

Lunghezza: 60 m
Larghezza: 11 m
Pescaggio: 1,5 m
Equipaggio: 30
Passeggeri: 56 

Per una galleria di immagini vedi il paragrafo MIGLIORE OSPITALITA'

 

Mezzi di trasporto

Automezzo con aria condizionata adeguato al numero dei partecipanti per le visite e i trasferimenti.


DA SAPERE

La navigazione prevede un ricco programma di visite ed escursioni lungo il percorso e può essere abbinata su richiesta ad estensioni pre o post crociera. Il viaggio, caratterizzato da un buon livello di comfort, non richiede particolare spirito di adattamento ma, come sempre nei percorsi in India, è opportuno essere dotati di sensibilità e tolleranza nei confronti di una realtà molto lontana dalle nostre consuetudini, sospesa tra modernità e passato.


QUANDO PARTIRE...

La crociera si realizza tra ottobre e febbraio, periodo che coincide con la stagione secca e temperata. Le temperature registrate variano in genere da massime di 20/30°C a minime di 7/15°C. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “L’India e il suo clima”.


IN QUESTO VIAGGIO IL PATRIMONIO UNESCO

- Il complesso del tempio di Mahabodi a Bodhgaya
- Il complesso archeologico di Nalanda Mahavihara a Nalanda


 

Questo viaggio prevede le seguenti partenze di gruppo

  • Venerdì, 09 Ottobre 2020
  • Mercoledì, 28 Ottobre 2020
  • Lunedì, 16 Novembre 2020
  • Mercoledì, 27 Gennaio 2021
  • Lunedì, 22 Febbraio 2021
  • INDIA - IN CROCIERA SUL SACRO GANGE DA VARANASI A CALCUTTA

    Quota a partire da € 3.700 - 13 giorni - Partenze a date fisse su richiesta

    •  

      Giorno per giorno

       

      1° GIORNO
      ITALIA - DELHI
      Partenza dall’Italia con volo di linea per Delhi, con arrivo il giorno successivo.

       

      2° GIORNO
      DELHI - VARANASI
      Arrivo a Delhi e proseguimento con il volo per Varanasi. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Nel tardo pomeriggio giro in risciò tra le strade della città vecchia dove gli edifici e i vicoli oscuri si accatastano disordinati tutti sulla riva occidentale del Gange; dove la morte e la vita - la prima nelle pire costantemente fumanti e i funerali, e la seconda nei pressanti procacciatori e venditori di qualunque cosa -, si intrecciano ad ogni passo. Si prosegue a piedi tra i ghat che scendono al grande fiume formicolanti di gente e i colorati sari stesi sulle rive ad asciugare. Era Kashi, al tempo dei Veda; divenne poi Varanasi, dal fiume Varuna che scorre a nord e dall'Assi che scorre a sud, per essere poi deformata in Benares dagli Inglesi che non sapevano pronunciarne correttamente il nome. Oggi è nuovamente Varanasi, il nome di questa città santa a Shiva, brulicante, particolarmente caotica e faticosissima, che nulla conserva nelle pietre del suo antichissimo passato, ma che offre la straordinaria opportunità di poter vedere, respirare e vivere riti millenari ed immutabili.
      Cena e pernottamento.

       

      3° GIORNO
      VARANASI
      All’alba si effettua una gita in barca sul fiume lungo i più dei 100 ghat della città, un tempo sovrastati da meravigliosi palazzi, ognuno dei quali ha un nome differente, una storia e un grado di importanza. Si estendono per circa 6 chilometri. Si vedranno i pellegrini che scendono verso il fiume e offrono alla Madre Gangga rituali vecchi di migliaia di anni immergendo il loro corpo nel fiume oppure, sogno di ogni hindu, vengono a morire nella città santa. Al sorgere del sole si vedranno i credenti immergersi nelle acque per salutare l’astro nascente. Lungo le gradinate principali, sotto grandi parasole, i sacerdoti, gli astrologi e gli indovini prestano servizio per i credenti, officiando riti e intercedendo con le divinità, mentre centinaia di Sadhu meditano praticando yoga. Il ghat più centrale e il più sacro è il Dashashwamedha Ghat, un altro particolarmente sacro è Harishchandra, dedicato alle cremazioni, poi vi sono il Karnataka Ghat, dove i pellegrini delle varie regioni dell'India trovano sacerdoti che parlano la loro lingua; il Kali Ghat, di proprietà privata della famiglia dell'ex governatore di Varanasi, con alle spalle il Chet Singh Fort, che fu il palazzo dei Maharaja locali; Anandamay Ghat, in memoria di una santa bengalese; Jain Ghat, che commemora uno dei Tirthankar che nacque nelle vicinanze; Tulsi Ghat, che ricorda il grande santo e poeta medievale Tulsi Das, fino ad arrivare all'Assi Ghat, dove il fiume Assi confluisce nel Gange dando luogo ad un sito particolarmente sacro: è uno dei 5 Ghat dove i pellegrini dovrebbero bagnarsi nello stesso giorno, per rendere efficaci le loro preghiere. Dopo pranzo escursione a Sarnath, dove il Buddha ha pronunciato il suo primo sermone esponendo ai suoi cinque discepoli il dharma, la dottrina delle quattro nobili verità e dell’ottuplice sentiero che porta al dissolvimento della sofferenza e conduce al Nirvana, all’Illuminazione. Duecento anni più tardi, nel III secolo, l’imperatore Ashoka, che diffuse la parola del Buddha per tutto il suo vasto impero, vi fece costruire stupa massicci, vihara e monasteri rendendo Sarnath il più grande centro Buddhista del mondo. Rientro in hotel a Varanasi.
      Pensione completa.

       

      4° GIORNO
      VARANASI – BODHGAYA
      Oggi ci dirigiamo a oriente di Varanasi per addentrarci nello Stato del Bihar, uno dei meno conosciuti e certamente meno turistici di tutta l’India, dove si trovano luoghi di pellegrinaggio e diffusione della dottrina buddhista. Il nome dello Stato del Bihar deriva dalla parola vihara, ossia monastero buddhista. Qui si svolsero alcuni tra i principali momenti della vita del Buddha storico e lo Stato è dunque ricchissimo di luoghi e monumenti che testimoniano la sua eccezionale figura. Anche il jainismo nacque in Bihar, precisamente a Vaishali, città che non solo diede i natali al fondatore di questo movimento riformatore, Mahavira, ma che è anche ricordata come la sede di uno dei primi governi democratici del mondo, nel VI secolo a.C. Raggiungiamo Bodhgaya, luogo estremamente sacro in cui Siddharta Gautama, principe di Sakya, raggiunse l’Illuminazione divenendo il Buddha, l’Illuminato. Il piccolo centro abitato vive secondo i ritmi del tempio di Mahabodhi, voluto da Ashoka, nei pressi del grande ficus religiosa sotto il quale il Buddha si fermò in meditazione per lungo tempo durante il percorso mistico e dove trovò l’Illuminazione. Sistemazione in hotel. Pensione completa.

       

      5° GIORNO
      BODHGAYA – NALANDA – MUNGER
      Dopo colazione partenza per Rajgir, la prima capitale dell’impero Magadha, dove Buddha pronunciò diversi sermoni. Proseguimento per Nalanda, Patrimonio dell'Unesco, dove vedremo le rovine di una delle più antiche università del mondo, fondata nel V secolo d.C. in un ancor più antico luogo di pellegrinaggio e insegnamento, certamente visitato da Buddha e da Mahavira. Il sito di Nalanda giacque sepolto e dimenticato per secoli fino al 1860 quando, riconosciutane l'importanza storica, vennero iniziati gli scavi che si protrassero fino agli anni Venti del ‘900. I monasteri qui rinvenuti rivelano vari periodi abitativi e, in uno di questi, sono stati scoperti fino a 9 diversi strati di costruzioni successive. I resti degli 11 monasteri e di diversi templi sono costruiti prevalentemente in mattoni rossi; sono sopravvissuti anche una grande scalinata, una biblioteca, una sala di lettura, dormitori, celle, forni e pozzi. I fondatori dei primi monasteri di Nalanda furono certamente gli imperatori Gupta; nel VII secolo il cinese Hiuen-Tsang vi trascorse circa 12 anni, prima come studente e poi come insegnante e racconta, nelle preziosissime cronache del suo peregrinare, che l'Università vantava precedentemente 3000 insegnanti e filosofi, che i monaci erano foraggiati da 200 villaggi del circondario e che la biblioteca conservava 9 milioni di manoscritti, attraendo studiosi e discepoli da Paesi lontani come Java, Sumatra, la Corea, il Giappone e, come nel suo caso, dalla Cina. Gli studenti di Nalanda godevano di immenso prestigio e l'ammissione ai corsi era un privilegio che toccava al massimo 3 aspiranti su 10. Il centro fiorì fino al 1199, quando il condottiero afghano Bhaktiar Khlji lo saccheggiò e bruciò. Dopo la visita di Nalanda il viaggio prosegue per l’imbarcadero di Munger, una delle maggiori e più industrializzate città del Bihar, dove è attraccato il battello Bengal Ganga. Sistemazione nella cabina riservata.
      Pensione completa con pranzo al sacco.

       

      6° GIORNO
      MUNGER: INIZIO DELLA NAVIGAZIONE – SULTANGANJ – BHAGALPUR
      Dopo colazione faremo visita alla Scuola di Yoga del Bihar, fondata nel 1964. Tornati a bordo, inizio della navigazione. Si giunge in vista di Sultanganj, dove il corso del Gange devia verso nord, importante luogo di pellegrinaggio in cui si trova l’isola di Jahngira su cui sorge un tempio, collegata alla terraferma da una strada rialzata. Arrivo a Bhagalpur dove si ormeggia per la notte.
      Pensione completa.

       

      7° GIORNO
      BHAGALPUR – BATESHWAR – SAMTAGHAT
      Navigazione verso Bateshwar, dove sbarchiamo per effettuare l’escursione al sito archeologico in cui sorgeva Vikramashila, importante centro di apprendimento buddista durante l'impero Pala, insieme a Nalanda. Fu istituito dall’imperatore Dharmapala tra l’VIII e il XIX secolo e contava all’epoca oltre mille studenti. Risaliti a bordo, prosegue la navigazione verso Samtaghat seguendo la corrente del grande fiume.
      Pensione completa.

       

      8° GIORNO
      SAMTAGHAT – FARAKKA – JANGIPUR
      Navigazione verso la diga di Farakka, costruita negli anni Settanta con lo scopo di salvare il porto di Calcutta dall'insabbiamento. Passaggio della chiusa e continuazione lungo il canale, di una quarantina di chilometri, che si immette nel fiume Hooghly, con possibilità di osservare diverse specie di uccelli. Navigazione verso Jangipur dove si attracca per la notte.
      Pensione completa.

       

      9° GIORNO
      JANGIPUR – MURSHIDABAD
      Oggi navighiamo verso la città di Murshidabad, dove si arriva nel pomeriggio, che fu per 70 anni capitale del Bengal Subah, suddivisione dell’impero moghul che corrisponde al territorio del Bengala Occidentale e del Bangladesh. Dopo pranzo visita del Palazzo di Hazarduari, oggi adibito a museo, costruito nel XIX secolo dall’architetto Duncan Macleod. Immenso, conta mille porte e 114 stanze; nelle sue gallerie si possono osservare porcellane, statue e dipinti. Prima di risalire a bordo del battello, visita del pittoresco mercato di Murshidabad.
      Pensione completa a bordo.

       

      10° GIORNO
      MURSHIDABAD – MATIARI
      Dopo colazione in calesse raggiungiamo l’antico caravanserraglio di Katra Masjid, uno dei più grandi dell’India, con la moschea costruita fra il 1723 e il 1724 per volere del Nawab Murshid Quli Khan. Nuovamente a bordo, la navigazione riprende alla volta di Matiari, superando Plassey dove nel 1757 ebbe luogo la battaglia a seguito della quale la Gran Bretagna estromise quasi completamente la Francia dal territorio indiano. Raggiunta Matiari si ormeggia per la notte.
      Pensione completa a bordo.

       

      11° GIORNO
      MATIARI – KALNA
      Al mattino presto sbarco per la visita del villaggio di Matiari, famoso per la lavorazione dell’ottone e del rame: nelle botteghe artigiane scopriremo i processi di lavorazione, con possibilità di acquistare souvenir. Rientro a bordo e prosecuzione della crociera in direzione di Kalna, conosciuta come la “città dei templi”. Prospera città portuale, la sua storia risale alla dinastia Gupta che governò tra il III e il V secolo; fiorì particolarmente nel XVIII secolo sotto il maharaja Tej Chandra Bahadur. Dopo pranzo giro in risciò per la visita del complesso di templi di Rajbari, con straordinarie sculture in terracotta che rappresentano le divinità dei poemi epici: il tempio di Pratapeshwar è il più piccolo, posizionato sopra un podio e riccamente adornato; il tempio di Lalji è il più antico, del 1739, che conserva elaborate decorazioni in stucco, così come il tempio di Krishna Chandraji e quello di Girigobardhana. Proseguiamo per il complesso di Naba Kailash, databile al 1809, costituito da 108 templi dedicati a Shiva e disposti lungo due cerchi concentrici. Al termine delle visite rientro a bordo del battello.
      Pensione completa a bordo.

       

      12° GIORNO
      KALNA – CALCUTTA
      Navigazione verso la costa del Bengala. Nel pomeriggio cominciamo la visita di Calcutta – o, meglio, Kolkata, come viene chiamata oggi – megalopoli che unisce in sé gli aspetti più contrastanti e drammatici della realtà indiana: da un lato città di povertà e disagio, dall’altro cuore letterario e intellettuale dell’India. La metropoli (il cui tessuto urbano in continua crescita è giunto ad accogliere oltre 14 milioni di abitanti) è una sorprendente miscela di vecchio e di nuovo, di Oriente e Occidente, una sorta di sovrapposizione di una città europea su un paesaggio urbano tipicamente indiano. Forse è proprio questo ciò che le conferisce il suo fascino, caotico ed eccitante, quanto controverso. In origine piccolo villaggio di pescatori sulle rive dell’Hoogly, la città fu eretta circa 300 anni fa dalla Compagnia delle Indie Orientali e fu la capitale dell’India britannica fino al 1911. Visita di Dalhousie Square dove si trovano gli edifici coloniali, della chiesa di St. John e del Victoria Memorial, un candido edificio eretto in memoria di Vittoria, Regina del Regno Unito e Imperatrice dell'India; tutto in marmo bianco, lungo oltre 100 metri, l'edificio fu inaugurato nel 1921. Al termine delle visite rientro a bordo del battello.
      Pensione completa a bordo.

       

      13° GIORNO
      CALCUTTA – ITALIA
      Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per l’Italia.


       

      PARTENZE INDIVIDUALI A DATE FISSE

      PARTENZE:

      Dal 9 al 21 Ottobre 2020
      Dal 28 Ottobre al 9 Novembre 2020
      Dal 16 al 28 Novembre 2020
      Dal 27 Gennaio all’8 Febbraio 2021
      Dal 22 Febbraio al 6 Marzo 2021


      Quote individuali:

      CATEGORIA DELLA CABINA

      In doppia

      Supplemento camera/cabina singola

      Cabina ponte principale

       € 3700,00

      € 4900,00

      Cabina ponte superiore

      € 4100,00

      € 5500,00

      Cabina Premium ponte superiore

       € 5000,00

      Non disponibile

       

      Validità quote: fino al 31/03/21

       

      LA QUOTA COMPRENDE

      • Trasferimenti privati dall'aeroporto all'hotel e viceversa e dall'hotel al porto e viceversa • Sistemazione negli hotel indicati in apertura al tour • Sistemazione a bordo del battello fluviale Bengal Ganga nella cabina prescelta durante la crociera • I pasti dettagliati nel programma • Acqua minerale, tè e caffè durante la crociera • Visite ed escursioni come da programma • Tasse portuali • Assistenza di personale qualificato parlante inglese durante la crociera • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura).

       

      LA QUOTA NON COMPRENDE

      • I passaggi aerei internazionali e tasse aeroportuali • Visto di ingresso in India (Euro 55,00)  • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

       

      TERMINI DI PAGAMENTO E CONDIZIONI DI RECESSO

      • In fase di prenotazione saranno comunicati termini e condizioni. 

       

      NOTA BENE

      • Per le partenze individuali la tariffa aerea sarà comunicata all'atto della prenotazione.

       

       

       

       

       

    RESPONSABILITà

    CONCEPT STORE

    TWITTER FEEDS

    Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

    Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio & C. s.a.s. - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 5158105 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
    Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop