Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

17 giorni

PARTENZA DI GRUPPO: DAL 12 AL 28 AGOSTO 2020

PARTENZE A DATE LIBERE MINIMO 2 PARTECIPANTI IN FORMULA SELF DRIVE

 


un viaggio per...

Per vivere tutta la maestosità della natura sudafricana: la mutevolezza dei suoi paesaggi, l’incontro con gli animali, la regione del Namaqualand dove straordinariamente ogni anno il deserto si ricopre di fiori. Una gioia per gli occhi in questo viaggio molto confortevole che si completa con le scenografie di Cape Town, una delle città più belle al mondo, mosaico di culture e architetture.


I vostri alberghi

Klaserie Private Game Reserve: Xanatseni Private Camp (chalet)
White River: Ndhula Lodge (chalet)
Johannesburg: Da Vinci Hotel 5*
Parco di Kgalagadi: Xaus Lodge
Parco di Augrabies: Dundi Lodge
Springbok: Springbok Inn Hotel 4*
Lambert’s Bay: Grootvlei Guest Farm
Kagga Kamma Nature Reserve: Kagga Kamma huts/caves Lodge 
Cape Town: The Victoria & Alfred Hotel 4*

 

Mezzi di trasporto

Vettura o minibus a seconda del numero di partecipanti. Veicoli fuoristrada 4x4 all’interno della Riserva di Klaserie.


da sapere

La fioritura del Namaqualand, come ogni evento naturale, è un fenomeno assolutamente unico che può variare ogni anno, in base a fattori quali temperatura, pioggia, vento e umidità. Il periodo vegetativo è molto breve ed ha il suo culmine ad agosto: un incanto che coinvolge, secondo i botanici, 4 mila specie di piante che formano un immenso tappeto fiorito là dove prima vi era sterpaglia, un terreno non certo fertile a prima vista. Proprio perché basato sulle condizioni meteorologiche, lo spettacolo può mutare di intensità di giorno in giorno. Le tappe dell’itinerario sono talvolta lunghe e intense, ma valgono assolutamente la pena per scoprire questa terra vibrante di forza ed energia, frutto di spettacolari contrasti.


quando partire…

Per avere maggiori possibilità di ammirare la fioritura, abbiamo scelto il periodo migliore che corrisponde al mese di agosto. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Il clima dell’Africa australe e del Madagascar”.


 

Questo viaggio prevede le seguenti partenze di gruppo

  • Mercoledì, 12 Agosto 2020
  • SUDAFRICA - IL DESERTO IN FIORE DEL NAMAQUALAND

    Quote a partire da € 5.850 - 17 giorni - Partenze a date libere su richiesta

    • Dalla valle del fiume Olifants fino alle sponde dell’Orange si estende un territorio di aspre colline di ghiaia e pianure desertiche, un ambiente brullo che i pastori Nama hanno definito “la Terra che Dio fece in collera”: è il Namaqualand, una delle zone più aride dell’Africa meridionale. Per la maggior parte dell’anno è l’assenza di colore a dominare; poi, come d’incanto, avviene il miracolo: contro ogni logica, là dove prima era grigio si trasforma in un tappeto di fiori gialli, arancioni, rossi, viola che si perde all’orizzonte. Fiori e piante escogitano ogni possibile stratagemma per essere impollinati dagli insetti e potersi così riprodurre: le armi di seduzione sono i colori intensi, le forme bizzarre e i contrasti cromatici. Madre Natura regala questo spettacolo mozzafiato per un breve periodo che ha il suo culmine ad agosto, quando condizioni del tutto imprevedibili come temperatura, pioggia, vento e umidità si sposano armoniosamente insieme. Il deserto che fiorisce è il grande protagonista di questo viaggio inedito e in esclusiva Tucano, con una partenza speciale di gruppo ed effettuabile in formula self drive per i viaggiatori individuali, reso assolutamente imperdibile poiché comprende altri luoghi spettacolari del Sudafrica, dalle savane in cui osservare i leggendari Big Five a Cape Town e i panorami sull’oceano.

       

      Giorno per giorno

       

      1° GIORNO
      ITALIA – JOHANNESBURG
      Partenza dall’Italia per Johannesburg, via Monaco, con arrivo il giorno successivo.

       

      2° GIORNO
      JOHANNESBURG - HOEDSPRUIT – KLASERIE PRIVATE GAME RESERVE
      Arrivo a Johannesburg al mattino e proseguimento con il volo per Hoedspruit. Trasferimento alla Klaserie Private Game Reserve, 60 mila ettari di natura selvaggia che ne fanno una delle maggiori riserve private africane. Sistemazione in lodge, situato in una foresta di mopane, e nel pomeriggio primo safari fotografico nella riserva, parte dell’immenso Kruger National Park.
      Pensione completa.

       

      3° e 4° GIORNO
      KLASERIE PRIVATE GAME RESERVE
      Nel 1969 tre agricoltori decisero di unire le loro proprietà terriere lungo il fiume Klaserie con l’intento di formare una riserva privata, ufficialmente istituita nel 1972, per preservare la natura selvaggia dell’area. Giornate dedicate all’esplorazione della riserva di Klaserie con due game drive al giorno per avvistare tutti i Big Five e diverse specie di uccelli tra cui il Bucorvo di Leadbeater, in pericolo di estinzione, per il quale è stato adottato uno speciale progetto di conservazione. Sistemazione in lodge. Pensione completa.

       

      5° GIORNO
      KLASERIE PRIVATE GAME RESERVE – LA PANORAMA ROUTE - WHITE RIVER
      (200 km)
      Intera giornata di escursione lungo la Panorama Route. Mpumalanga significa “luogo del sole nascente” ed è grande quanto il Belgio e l’Olanda insieme. Qui gli altipiani dell’alto veld terminano improvvisamente con lo spettacolare Drakensberg Escarpment (scarpata del Klein Drakensberg) che precipita fino alle pianure del basso veld. È in questa provincia che si trovano la maggior parte del famosissimo Kruger National Park ed alcune delle più belle riserve private di tutto il Sudafrica, oltre al maestoso Blyde River Canyon.  La ricca storia del basso veld iniziò millenni or sono: in questa zona infatti si possono vedere alcune delle prime formazioni di crosta terrestre del pianeta, ma anche le tracce della presenza dei voortrekker e dei cercatori d’oro del XIX secolo. L’oro alluvionale fu scoperto per la prima volta nel fiume nel 1873 da Alec Patterson: questo diede il via alla più grande corsa all’oro del tempo. Il Blyde River Canyon è lungo quasi 30 chilometri ed è senza dubbio una delle meraviglie della natura del Sudafrica. Fa parte della Blyde River Canyon Nature Reserve, una riserva naturalistica di quasi 26000 ettari che si snoda da Graskop verso Nord, seguendo la scarpata e raggiungendo il Blyde River nel punto in cui questo comincia ad aprirsi un varco verso il basso veld. Merita una sosta God’s Window, da cui si può godere di panorami meravigliosi. Il Blyde River Canyon inizia in questo punto, vicino alle Bourke’s Potholes, bizzarre buche cilindriche scavate nella roccia dai mulinelli dei fiumi vicino alla confluenza dei fiumi Blyde e Treuer. Proseguendo verso il cuore della riserva naturale si arriva ad un punto panoramico che offre una bella vista sui Three Rondavels, tre caratteristiche rocce cilindriche con la sommità a cupola che ricordano delle capanne e si elevano dalla parete opposta del canyon. Il basso veld della provincia di Mpumalanga è caratterizzato da un clima caldo e secco, da un’atmosfera primigenia di quando le praterie erano popolate dai numerosi animali che ora vivono nel Parco Kruger. Sistemazione in lodge nei pressi di White River.
      Pensione completa.

       

      6° GIORNO
      WHITE RIVER – JOHANNESBURG
      (400 km)
      Dopo colazione partenza in direzione di Johannesburg. Lungo il percorso visita alle grotte di Sudwala, le più antiche conosciute, formatesi circa 2 milioni e mezzo di anni fa quando l’Africa ancora era parte del primitivo Gondwana. Al loro interno, tra fantastiche formazioni di stalattiti e stalagmiti, sono stati rinvenuti resti di utensili appartenuti all’Homo Habilis (circa 1,8 milioni di anni fa). Sosta per il pranzo a Dullstroom, quindi proseguimento per Johannesburg. Arrivo e sistemazione in hotel.
      Mezza pensione che include il pranzo.

       

      7° GIORNO
      JOHANNESBURG – UPINGTON – KGALAGADI
      (350 km)
      Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Upington, città affacciata sul fiume Orange, ai margini del deserto del Kalahari a 885 metri di altezza. Partenza per il Parco Transnazionale di Kgalagadi, incastonato tra Namibia, Sudafrica e Botswana. Il suo territorio semidesertico, caratterizzato da dune di sabbia rossiccia e acacie spinose, è l’habitat del leone del Kalahari, di ghepardi, leopardi, gnu e maestosi gemsbok, iene e sciacalli, volpi, antilopi saltanti, svariate specie di uccelli, aquile e avvoltoi. Qui le strade sono generalmente rappresentate dal letto dei fiumi, asciutti per la maggior parte dell’anno. Arrivo e sistemazione in lodge. 
      Mezza pensione che include la cena. 

       

      8° GIORNO
      KGALAGADI - PARCO NAZIONALE CASCATE DI AUGRABIES
      (450 km)
      Dopo colazione attività di safari a piedi nel parco. Partenza per il Parco Cascate di Augrabies, il cui nome, nel dialetto Khoikhoi, significa “luogo del grande rumore”. Le cascate, alimentate dal fiume Orange, sono spettacolari, ma ancora di più l’ambiente che le circonda: qui deserto e fiume sembrano fondersi, molto belle le formazioni rocciose di granito, come potremo osservare percorrendo a piedi il cosiddetto “Dassie Trail” (5 km). Nel parco vivono varie specie animali quali giraffe, rinoceronti neri e antilopi. Arrivo e sistemazione in lodge.
      Mezza pensione che include la cena.

       

      9° GIORNO
      PARCO NAZIONALE CASCATE DI AUGRABIES – GOEGAP NATURE RESERVE - SPRINGBOK
      (350 km)
      Partenza per il Parco di Goegap, nelle vicinanze di Springbok, per ammirare le fioriture selvatiche peculiari della terra semi-desertica del Namaqualand. Tra i suoi picchi di granito e le distese sabbiose crescono circa 600 varietà di piante endemiche, che regalano un’esplosione di colore nel momento della fioritura. È anche l’habitat di 45 specie di mammiferi e di 92 di uccelli. Al termine proseguimento per Springbok, piccola cittadina di frontiera la cui economia si basa sull’estrazione del rame nelle vicine miniere e sulla produzione dei diamanti. Sistemazione in hotel.
      Mezza pensione che include la cena.

       

      10° GIORNO
      SPRINGBOK: NAMAQUA NATURE RESERVE E SKILPAD FLOWER RESERVE
      (200 km)
      Giornata dedicata alla scoperta del Namaqualand, un altopiano in cui aspre colline si alternano a tratti di pianura, conosciuto anche come “il deserto fiorito del Sudafrica” che tra giugno e settembre si ricopre di fiori coloratissimi, trasformando completamente il paesaggio. Dopo colazione partenza per il Parco Nazionale Namaqua, famoso per la sua incredibile fioritura annuale di fiori selvatici come le dimorfoteche, chiamate comunemente “margherite africane”, dai colori sgargianti e di varie tonalità. Parte del parco è la Skilpad Wildflower Reserve, istituita nel 1988 dal WWF: grazie alla sua particolare condizione geomorfologica, a 700 metri di altezza su un crinale di colline accarezzate da nebbia e pioggia provenienti dall’oceano, ogni anno ad agosto si riempie di margherite gialle e arancioni. Al termine della visita rientro in hotel.
      Pensione completa con pranzo al sacco.

       

      11° GIORNO
      SPRINGBOK – LAMBERT’S BAY
      (350 km)
      Dopo colazione partenza in direzione del villaggio di pescatori di Lambert’s Bay, passando per la cittadina di Garies. Arrivo e sistemazione in un lodge affacciato sull’oceano. Tempo a disposizione per il relax e per ammirare le distese fiorite.
      Mezza pensione che include la cena.

       

      12° GIORNO
      LAMBERT’S BAY – CEDERBERG WIDLDERNESS AREA - KAGGA KAMMA
      (340 km)
      Percorso di avvicinamento verso Cape Town attraverso lo scenario della selvaggia bellezza della regione del Cederberg dove la natura si sbizzarrisce alternando montagne, fiumi, cascate e grotte che celano antichi graffiti rupestri. Tra le sue affascinanti formazioni rocciose viene coltivato il thè rosso africano chiamato Rooibos ed il Buchu, infuso ricavato da erbe profumate che ci fermeremo a degustare. Sosta ad una fattoria a Skimmelberg per proseguire quindi verso Kagga Kamma, una terra di anfratti rocciosi un tempo abitati dai Boscimani che vi hanno lasciato dipinti rupestri databili a 6 mila anni fa. La riserva è anche l’habitat di leopardi, zebre e varie specie di antilopi. Sistemazione in lodge.
      Mezza pensione che include la cena.

       

      13° GIORNO
      KAGGA KAMMA - CAPE TOWN
      (250 km)
      Partenza per Cape Town. Capitale legislativa del Paese, Cape Town è sicuramente la più bella e frizzante metropoli del Sudafrica. Incastonata in uno scenario unico al mondo tra la Table Mountain e la splendida baia, "the Mother City", che con i mille colori ed i tanti stili architettonici trasporta il visitatore in un mondo fantastico, è una tappa fondamentale in un soggiorno in Sudafrica. La città è dominata dalla Table Mountain che, con i suoi 1080 metri di altezza, è uno spettacolo unico al mondo. Sistemazione in hotel.
      Prima colazione e pernottamento.

       

      14° GIORNO
      CAPE TOWN - ESCURSIONE ALLA PENISOLA DEL CAPO
      Giornata dedicata ad un’escursione alla Penisola del Capo. Percorrendo la Chapman’s Peak Drive (se aperta) si raggiunge Hout Bay dove, tempo atmosferico permettendo, si può effettuare un giro in barca fino all’isola delle foche. Hout Bay è uno dei posti più belli e noti della Penisola del Capo; percorrere la via di accesso che inizia da Camps Bay è una splendida gita lungo il mare. La città si trova in una pittoresca baia protetta dal vento, circondata a ovest dalle montagne Karbonkel (il famoso monte sentinella, avamposto sul mare) e a est dai monti Constantia e Chapman’s Peak. Si prosegue poi per la Riserva Naturale del Capo di Buona Speranza (Cape of Good Hope Nature Reserve), che si estende su circa 7.700 ettari di terreno e per 40 chilometri lungo la costa. Creata nel 1938, con una bella vegetazione di fynbos (macchia), la riserva ospita una consistente popolazione di antilopi, struzzi, facoceri, svariate comunità di babbuini e diverse varietà di uccelli. Il “vero” Capo di Buona Speranza è costituito essenzialmente da una spiaggia di ciottoli, ma poco più a Nord-est si trova il punto più elevato di Cape Point, raggiungibile in funicolare (dal nome simbolico di Flying Dutchman, ovvero Olandese volante, il mitico vascello fantasma che solcava i mari settecenteschi senza meta), che svolge il ruolo di "luogo simbolo" e attrazione turistica "facendo le veci" del vero e proprio capo, meno appariscente. Dalla sommità della collina si può ammirare l’incontro dei due oceani. Dal vecchio faro di Cape Point Peak, a 250 metri sul livello del mare, si può vedere il Capo di Buona Speranza ad ovest. Si prosegue per la spiaggia di Boulders, con la prolifica colonia di Pinguini Jackass. Nei caldi giorni d’estate persone e pinguini si tuffano insieme nelle acque chiare e poco profonde della baia, circondate da grandi massi rotondi. Rientro in hotel.
      Mezza pensione che include il pranzo.

       

      15° GIORNO
      CAPE TOWN - ESCURSIONE NELLE CAPE WINELANDS E VISITA DELLA CITTÀ
      L’itinerario odierno si addentra nelle terre chiamate Cape Winelands. I vini sudafricani, in produzione da ormai più di 300 anni, hanno saputo fondere le tradizioni del Vecchio mondo con le esigenze del Nuovo mondo. Ciò aiuta a comprendere la loro crescente popolarità internazionale in anni recenti. Inoltre, a causa dell'inversione delle stagioni, i vini sudafricani arrivano nelle nostre enoteche sei mesi prima degli equivalenti vini 'novelli' europei. Il clima mediterraneo, con estati calde ed inverni piovosi, insieme alla ricchezza del suolo, crea le condizioni ideali per raccolti abbondanti e produzione di vini generosi. Città del Capo è la porta d'accesso alle principali terre del vino sudafricano, che si estendono dalla regione settentrionale della West Coast sull'Atlantico al vicino deserto del Klein Karoo. I vigneti occupano più di 100000 ettari e il vino è prodotto in più di 340 cantine e tenute vinicole. Passeggiata nella cittadina di Paarl e giro di degustazione in alcune cantine nei dintorni di Franschhoek e Stellenbosch. Nel pomeriggio, rientrati a Cape Town, visita della città con i Giardini Botanici di Kirstenbosch, incredibilmente ricchi di specie pregiate di piante. Rientro in hotel.
      Mezza pensione che include il pranzo.

       

      16° GIORNO
      CITTÀ DEL CAPO - ITALIA
      Prima colazione. Mattinata a disposizione. Trasferimento in aeroporto per la partenza con il volo per Johannesburg. Proseguimento per l’Italia, via Monaco, con arrivo il giorno successivo.

       

      17° GIORNO
      ITALIA
      Arrivo in Italia.


      PARTENZE DI GRUPPO: DAL 12 AL 28 AGOSTO 2020

      Con assistenza di guida locale parlante italiano (*):

      PARTECIPANTI

      In doppia

      Supplemento
      singola

       Base 10 partecipanti

      Quota garantita fino al 10/5/20 (^):
      € 5850,00
      Quote su richiesta

      Base 6 partecipanti

      Quota garantita fino al 10/5/20 (^):
      € 7390,00
      Quote su richiesta

      (^) QUOTA GARANTITA: PRENOTANDO ENTRO LA DATA INDICATA, SI AVRÀ LA GARANZIA CHE LA QUOTA NON SUBIRÀ VARIAZIONI A SEGUITO DELL’AUMENTO DELLE TARIFFE AEREE. PER ULTERIORI INFORMAZIONI, VI INVITIAMO A LEGGERE LE PAGINE DEL CATALOGO “PRENOTARE IN ANTICIPO CONVIENE...”  CLICCANDO QUI

       

      LA QUOTA COMPRENDE

      ● I passaggi aerei internazionali con voli di linea South African Airlines da/per Milano (classe di prenotazione speciale gruppi: vedere paragrafo alla pagina Informazioni Generali), 23 kg di franchigia bagaglio ● Tutti i trasferimenti ● Sistemazione negli hotel indicati in apertura al tour ● I pasti dettagliati nel programma ● Visite ed escursioni come da programma ● Ingressi a parchi e riserve ● Assistenza di personale locale qualificato e di autista/guida locale parlante italiano a partire da 6 partecipanti (*), ad esclusione del soggiorno nella riserva privata Klaseire, dove le visite saranno effettuate con l’ausilio di guide/rangers del lodge parlanti inglese • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura). 

       

      LA QUOTA NON COMPRENDE

      ● Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 658 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote ● Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.


      PARTENZE INDIVIDUALI IN FORMULA SELF DRIVE

      Partenze a date libere, su richiesta

      Da 2 a 5 partecipanti: quote su richiesta


    RESPONSABILITà

    CONCEPT STORE

    TWITTER FEEDS

    Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

    Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio & C. s.a.s. - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 5158105 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
    Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop