Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

5 giorni

PARTENZE INDIVIDUALI 


I VOSTRI ALBERGHI

Sistemazione all’hotel Palazzo Decumani 4* nel centro storico di Napoli.


 

IN QUESTO VIAGGIO IL PATRIMONIO UNESCO

- Il centro storico di Napoli


 

 

CAMPANIA - NAPOLI SVELATA

Quote a partire da € 980 - 5 giorni, partenze a date libere su richiesta
GIOIELLI D'ITALIA

  •  

    Esistono varie Napoli che si intrecciano, si mescolano e si scontrano; una realtà che ha assorbito molto da varie culture rielaborando il bello ed il fantastico in maniera originale. Questa proposta di viaggio vuole svelare un aspetto della città meno visibile sviluppandolo attraverso le tante ricchezze che il passato ha lasciato. Ricordiamo Stendhal che agli inizi dell’Ottocento affermava che in Europa c’erano solo tre capitali: Londra, Parigi, Napoli.
    A ribadire il legame viscerale dei napoletani con la loro città concorre il culto di San Gennaro che va oltre il mero attaccamento per il Santo Patrono; un sentimento condiviso anche da chi non crede e che nei secoli ha superato divieti e condizionamenti, rafforzandosi sempre più nella pratica e nell’attesa di un benefico miracolo che rasserena l’intera popolazione.

     

    La luce fantastica che viene dal mare invade la capitale del Regno Borbonico, meta irrinunciabile del Gran Tour dei giovani dell’aristocrazia europea a partire dal XVII secolo e che ancor oggi esercita un fascino straordinario, intricato, misterioso ed esoterico. Nel centro storico si passeggia nella storia con una sequenze incredibile di capolavori unici, chiese e palazzi, ricchezze che si concentrano lungo il Decumano tra strette strade e piccole piazze, tra vecchie botteghe artigiane e frequentati caffè. A seconda delle disposizioni del turismo locale, si visiterà la Napoli sotterranea con il cimitero delle Fontanelle, nel popolare quartiere Sanità, conosciuto come luogo dei miracoli dove si perpetua il rito delle “anime pezzentelle”, l'adozione di un'anima abbandonata da parte di un napoletano. Erri De Luca afferma che Napoli è una città che brulica di storia e di vita e dal suo ventre è stato ricavato il tufo per costruire la città visibile. Ci faremo ammaliare anche noi dal canto della sirena Parthenope?



    Giorno per giorno

     

    1° giorno
    NAPOLI E IL SUO CENTRO STORICO
    Arrivo individuale a Napoli in mattinata e trasferimento libero in hotel. Pomeriggio dedicato ad una passeggiata nel centro storico per assaporare l'atmosfera della città.
    Pernottamento.

     

    2° giorno
    LA FARMACIA STORICA DEGLI INCURABILI, LA CHIESA DI SANTA MARIA DELLE ANIME DEL PURGATORIO AD ARCO E LA CAPPELLA DI SAN SEVERO
    Dopo aver incontrato la guida che ci accompagnerà durante il nostro percorso, iniziamo la visita della Farmacia Storica degli Incurabili. La scienza alchemica ha un posto centrale nella tradizione esoterica campana a partire dalla leggenda di Virgilio mago, primo fondatore della città.  Capolavoro del barocco-rococò, unica in Europa rimasta intatta, la farmacia era luogo di incontro e di rappresentanza dell’élite scientifica dell’illuminismo napoletano. La rigorosa organizzazione degli spazi, unita all’efficienza di una moderna farmacia, segna il passaggio tra la medicina illuministica e un moderno laboratorio. Continuiamo la nostra passeggiata lungo i decumani dove raggiungeremo la Chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, un luogo di culto molto amato dai napoletani. La chiesa, uno dei principali monumenti del barocco partenopeo, dedicata al culto delle anime del Purgatorio, sorse nel 1604 per iniziativa di una Confraternita ed è visione attiva della singolare venerazione della popolazione per i propri morti. Le preghiere diventano così una sorta di dialogo con le anime dei defunti per ottenere qualche grazia o intercessione alla benevolenza dei Santi, atteggiamenti religiosi legati alla tradizione pagana, prima che a quella cristiana. Da una botola si accede al sottostante ipogeo, in cui sono visibili molte nicchie e altarini che testimoniano l’intensità del culto delle anime del purgatorio (chiamate dal popolo le “pezzentelle”) ancora oggi molto celebrato. Visita alla Cappella di San Severo, uno dei più interessanti complessi settecenteschi della città, fortemente segnata dalla personalità del Principe Raimondo di Sangro, singolare figura di scienziato e letterato, gran maestro della Massoneria con fama di innovatore e negromante. Al suo interno è conservato il celebre “Cristo velato”, un gioiello del patrimonio artistico internazionale, opera del giovane scultore napoletano Giuseppe Sanmartino. Con grande abilità, la carne martoriata del Cristo morto viene coperta dall’eccellente tessitura di un velo marmoreo con una tecnica prodigiosa, che rivela una sensibilità artistica moderna ed audace. Stupefacente è l’effetto di trasparenza che il sudario produce, tanto che alcuni studiosi sollevarono il sospetto che potesse essere il frutto di un processo alchemico di “marmorizzazione” compiuto dal Principe di Sansevero. Infine le macchine anatomiche, veri e propri corpi di cera, ci danno la misura dell’eccentrica e poliedrica personalità del Principe che ingaggiò l’anatomista siculo Giuseppe Salerno per uno studio scientifico sul corpo umano.
    Prima colazione e pernottamento. 

     

    3° GIORNO
    NAPOLI SOTTERRANEA, TRA RELIGIONE, TRADIZIONE E RITI PAGANI
    In mattinata ci recheremo alla Chiesa di Santa Maria della Sanità (*), uno dei progetti più ambiziosi dell’architetto domenicano Fra’ Giuseppe Nuvolo. Costruita tra il 1602 e il 1610, eretta sulle catacombe di San Gaudioso, è caratterizzata da una colorata cupola di maioliche verdi e gialle. La basilica fu fatta erigere come segno di devozione dei fedeli napoletani alla Madonna, in seguito al ritrovamento di un affresco risalente al V-VI secolo.  La chiesa, considerata un museo della pittura napoletana del XVII secolo, sorge al centro di un quartiere tra i più popolosi e caratteristici di Napoli, nella piazza principale del Rione Sanità che una volta ospitava la necropoli partenopea. Dal XVII secolo la zona fu così chiamata perché ritenuta incontaminata e salubre, grazie a proprietà miracolose attribuite alla presenza delle tombe dei Santi. Successivamente le catacombe furono progressivamente abbandonate a causa delle frane di fango e detriti che scendevano dalle colline. In questo periodo furono trafugate le reliquie di San Gennaro, evento che contribuì a rendere opportuno lo spostamento delle spoglie dei Santi all’interno delle mura. Dopo una breve passeggiata, si visiterà il Cimitero delle Fontanelle, un ossario la cui origine si fa risalire al XVI secolo, quando la città fu flagellata da eventi catastrofici quali carestie, rivolte popolari, cinque eruzioni del Vesuvio ed epidemie varie. È in questo luogo isolato che i napoletani seppellirono i loro morti fino a circa la metà del 1800. Via delle Fontanelle è un impluvio in cui si raccoglieva la cosiddetta “lava dei vergini”, una colata di fango e detriti provenienti dall’erosione delle colline circostanti. Questo fenomeno idrogeologico ha creato le condizioni ottimali per l’estrazione del tufo nel secolo scorso, utilizzato per l’edilizia in tutta la città. La visita diventerà un’occasione per ascoltare storie, biografie romanzate e leggende sulla vita di personaggi, noti e meno noti, che hanno popolato la Napoli di quel tempo. Anime spesso inquiete, che continuano a raccontare ai visitatori la loro esistenza spesso travagliata, attraverso aneddoti e curiosità che la tradizione ed il folklore hanno conservato e tramandato.
    Prima colazione e pernottamento.

     

    4° giorno
    ESOTERISMO E MAGIA, L'ANIMA OSCURA DI NAPOLI
    Visitiamo il complesso di Santa Maria la Nova, nel centro storico di Napoli, un sito in cui convivono storie e stili diversi in armoniosa bellezza. La costruzione del complesso monumentale fu finanziata da Carlo D’Angiò nel 1279. È un luogo di grande fascino, carico di simboli esoterici ed alchemici. Fin dal 1500, ricercatori e studiosi si sono confrontati per decifrare alcuni dei misteri che l’edificio custodisce al suo interno. Una leggenda narra che un sepolcro, con un bassorilievo che rappresenta un drago, racchiuda le spoglie del conte Dracula. Nel pomeriggio ci attende la visita al Museo delle Torture. La collezione comprende sia pezzi rari (dal XVI al XVIII secolo) sia ricostruzioni del tardo Ottocento ed inizi Novecento. L’atmosfera è surreale: un viaggio nelle pieghe della crudeltà umana. È soprattutto durante il periodo dell’Inquisizione che le istituzioni del potere ecclesiastico ricorrevano alla disumana pratica della tortura; spesso l’inquisito, tacciato di eresia o stregoneria, era sottoposto ad un violento processo con la somministrazione ciclica di tormenti attraverso cui si tentava di estorcere la confessione o l’abiura.
    Prima colazione e pernottamento.

     

    5° giorno
    NAPOLI
    Prima colazione. Giornata libera e rientro nelle città di provenienza. 


    Partenze per individuali

    Viaggio in formula self drive (con auto a noleggio): per la quota rivolgersi ai nostri uffici


    Quote individuali con assistenza di guide locali (non includono i voli/biglietti treno per Napoli):

     PARTECIPANTI In doppia Supplemento
    singola
     Base 6 partecipanti € 980,00 € 395,00
     Base 4/5 partecipanti € 1140,00 € 395,00
     Base 2/3 partecipanti € 1660,00 € 395,00

    Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/12/2020

    La quota comprende

    • Sistemazione in hotel 4 stelle • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Assistenza di personale locale qualificato e di guida locale dal 2° al 4° giorno • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

    La quota non comprende

    • I passaggi aerei / biglietti treno per Napoli • Trasferimenti • Ingressi durante le visite guidate • Tassa di soggiorno da pagare direttamente in hotel • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

    Nota bene

    ● La tariffa dei voli / il costo dei biglietti treno saranno forniti al momento della prenotazione.


RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio & C. s.a.s. - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 5158105 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop