Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

7 giorni

 

PARTENZE DI GRUPPO

PARTENZE INDIVIDUALI 


IL VOSTRO ALBERGO

Tutti i 6 pernottamenti - e anche le 5 cene - sono previsti nel comprensorio del Castello di Spessa, fuori dalle grandi città. Le origini del Castello di Spessa si rintracciano già in epoca romana, quando è documentata la presenza di una torre d’avvistamento e di una fornace, mentre il maniero vero e proprio risale al 1200. Nei secoli, di famiglia in famiglia, al Castello di Spessa sono stati ospitati personaggi celebri come Giacomo Casanova e Lorenzo Da Ponte. Con viste panoramiche sui vigneti di Capriva del Friuli, il Castello di Spessa offre varie soluzioni abitative: il silenzio del Casale in Collina e degli Appartamenti nelle Vigne, la quiete di una stanza de La Tavernetta, la bellezza di una suite nel Castello.


DA SAPERE

L’itinerario è stato studiato per proporre un’Italia minore, ma con piccoli gioielli sconosciuti, evitando i cambi di albergo. Giorno dopo giorno ci sposteremo, con bus privato, per andare alla scoperta di queste e altre meraviglie. Alla sera faremo ritorno in un luogo di charme, dove ci aspettano un romantico castello, un tramonto sulle colline e un calice di un vino speciale. Per sei notti saremo ospiti del Casale in Collina o della Tavernetta al Castello, entrambi ai piedi del Castello di Spessa, che offrono camere dall’atmosfera country chic. Le terrazze si affacciano sul placido paesaggio collinare e sui vigneti, il castello e il campo da golf, mentre al piano terra il ristorante propone una cucina regionale raffinata.


ESTENSIONE

Possibilità di prolungare il viaggio con la visita di Trieste oppure una giornata nel campo da golf nel castello oppure tra i vigneti del Collio, una delle zone più suggestive del Friuli in cui si trovano alcune delle più interessanti aziende vinicole di questa zona e dove si possono ammirare suggestive distese di vigneti con panorami che cambiano colore a seconda della stagione.


 IN QUESTO VIAGGIO IL PATRIMONIO UNESCO

- L’area archeologica e la Basilica Patriarcale di Aquileia
- Fortificazioni veneziane di difesa: Palmanova
- I luoghi del potere dei Longobardi in Italia: Cividale del Friuli


 

 

FRIULI VENEZIA GIULIA - I GIOIELLI DELL’ESTREMO ORIENTE D’ITALIA

Quote a partire da € 1.440 - 7 giorni, partenze a date libere su richiesta
GIOIELLI D'ITALIA

  • Dal Mare Adriatico alle dolci colline, per scoprire paesaggi e gioielli architettonici di questa straordinaria terra di confine, all’estremo Oriente d’Italia. Paesaggi mutevoli che, nell’arco di cento chilometri, spaziano dalle aspre montagne della Carnia al tepore del mare, passando per le colline tappezzate dai vigneti da cui vengono pregiatissimi vini conosciuti in tutto il mondo. Una terra ricca d’arte e di storia e di meravigliosi siti Patrimonio dell’Unesco: Palmanova, città-fortezza a forma di stella, conservata in condizioni straordinarie, Cividale del Friuli, capitale del primo ducato longobardo in Italia, e Aquileia, una delle più ricche città dell’Impero Romano. Ma i gioielli del Friuli sono molti di più e spaziano dall’elegante villa veneta Manin di Passariano al feudo di Spilimbergo, erede dell’antica arte musiva, dai dipinti di Tiepolo custoditi a Udine agli affreschi medievali dell’Abbazia di Sesto al Reghena. E poi ci sono i borghi che nascono da vecchie corti agricole medievali, come Clauiano, un affascinante borgo di “piéris e clàps”, pietre e sassi, o Gradisca d’Isonzo, un raffinato salotto barocco, protetto dalle mura erette nel 1479 dai Veneziani contro gli assalti turchi. E infine Grado: un centro storico dal fascino veneziano che si rivela tra campielli e vicoli su cui si affacciano le pittoresche case dei pescatori, da scoprire a piedi, quasi una Venezia in miniatura. E intorno c’è la natura incontaminata della laguna, da scoprire in barca.

     

    Giorno per giorno

     

    1° giorno
    Venezia Mestre – Castello di Spessa
    Arrivo individuale a Venezia Mestre, dove troveremo ad attenderci il nostro bus privato. Trasferimento al Castello di Spessa (125 km). Arrivo e sistemazione nelle camere riservate.
    Cena nel piccolo ristorante della “Tavernetta” e pernottamento.

     

    2° giorno
    Udine e il “suo” Tiepolo, San Daniele del Friuli, il feudo di Spilimbergo
    Il territorio del Friuli Venezia Giulia è un’aula “a cielo aperto”, il luogo privilegiato per conoscere storia ed arte, restando affascinati dalla vivacità della sua cultura. Udine, una città di elegante impronta veneziana, antica sede del Patriarcato di Aquileia, ospita uno dei cicli più significativi tra le opere di Giambattista Tiepolo che qui operò, coadiuvato negli ultimi interventi anche dal figlio Giandomenico. Dedicheremo l’itinerario alle opere di Giambattista Tiepolo presenti in città. Passeggiata attraverso il centro storico di Udine con piazza Libertà, piazza San Giacomo e via Mercato vecchio. Visitiamo il Palazzo Patriarcale, il Duomo e l’Oratorio della Purità che conservano affreschi di Giambattista e Giandomenico Tiepolo. Proseguimento per San Daniele del Friuli, sulle colline occidentali del Friuli, che gode di una posizione e di un clima tra i più felici della regione. Ci spostiamo infine a Spilimbergo, la città del Mosaico, dove le testimonianze artistiche sono molteplici: il duomo trecentesco, con varie opere medievali, opere scultoree quattrocentesche, pale d’altare del Cinque e Seicento e il Palazzo Dipinto affrescato da Giovanni da Udine.  Oltre alla visita alla scuola dei mosaicisti, è prevista una passeggiata attraverso le piazze e vie principali del centro storico visitando il Duomo (interno), la Loggia Comunale e il Castello di Spilimbergo (esterno). Rientro al Castello. Mezza pensione che include la cena.

     

    3° giorno
    l’alto medioevo di Cividale e il crocevia di culture di Gorizia
    Antica Forum Julii dei Romani e poi capitale del primo Ducato del Regno Longobardo d'Italia, Cividale fu un vivace centro culturale durante tutto il Medioevo. In quel tempo divenne Civitas Austriae, ovvero la città più importante nella regione nord-orientale d'Italia. Oggi Cividale custodisce con orgoglio i doni preziosi lasciatele in serbo da un prestigioso passato. Il Palazzo dei Provveditori Veneti, eseguito sul disegno del Palladio, è attualmente sede del Museo Archeologico Nazionale. Ricco di reperti romani e medievali, il museo è di particolare interesse per gli stupefacenti gioielli longobardi e le armi temibili di questo popolo guerriero. Non lontano, il Museo Cristiano e l'Oratorio di Santa Maria in Valle, detto anche Tempietto Longobardo, sono testimonianze impareggiabili della rinascita culturale che ha caratterizzato il suo territorio durante l'ultima età longobarda, prima dell'ingresso di Carlo Magno in Italia. Il nostro percorso prevede il Museo Archeologico Nazionale (con particolare attenzione alla sezione longobarda), il Duomo e il Museo Cristiano del Duomo, che conserva l’Ara di Ratchis e il Battistero di Callisto, il Monastero di Santa Maria in Valle e il Tempietto Longobardo, il Ponte del Diavolo e una passeggiata nel centro storico fino a piazza Paolo Diacono. Si prosegue quindi per Gorizia, dove il castello turrito e merlato narra i primi cinquecento anni della sua storia, quando il territorio era governato dallo spirito fiero e audace dei Conti di Gorizia. Visita del Borgo del castello, stretto all'interno delle mura medievali, che conserva intatta la magia del tempo passato, del quale resta documento prezioso la chiesetta gotica di Santo Spirito. Oltre le antiche porte si trova la città inferiore con il Duomo, testimone dell'epoca barocca, la chiesa di Sant'Ignazio, dove elementi romanici e transalpini trovano un armonioso connubio e, accanto, numerose splendide dimore storiche. Rientro al Castello.
    Mezza pensione che include la cena. 

     

    4° giorno
    la città a stella di Palmanova, il borgo di Clauiano, Villa Manin  e Gradisca d’Isonzo, uno dei borghi più belli d’Italia
    La città-fortezza di Palmanova, edificata dalla Repubblica di Venezia a partire dal 1593, è la prima tappa di questa giornata. Espressione dello spirito e della filosofia dell'uomo del Rinascimento, essa rientra a pieno titolo nel sogno di una Città Ideale. Il disegno esterno a forma di stella a nove punte, entro cui si iscrivono la rete viaria radiocentrica e la piazza esagonale, indicano insieme il legame con il numero sacro riferito alla Santissima Trinità e la nuova concezione dell'uomo del Cinquecento che si dichiara artefice del proprio destino. Il percorso di visita prevede Piazza Grande, il Duomo, il Museo Militare presso Porta Cividale e una passeggiata lungo il fossato e bastioni da Porta Udine (il percorso completo di questi ultimi, essendo dei terrapieni, è possibile solo se non piove). Meno di 5 chilometri separano Palmanova da Clauiano, un affascinante borgo di piéris e clàps, “pietre e sassi”. Gli edifici furono costruiti in muratura con coppi sul tetto, stretti gli uni agli altri in vere e proprie cortine difensive, sviluppate intorno alle due chiese di San Giorgio, a sud, e San Martino, a nord. Oggi gli abitanti di Clauiano dimostrano attenzione alla loro storia lastricando le strade con pietra piasentina o sassi del vicino torrente Torre, recuperando i muri a vivo delle case, gli antichi affreschi e le pitture, le meridiane, i loggiati e i numerosi archi d’ingresso alle case. Proseguimento per Villa Manin Guerresco, costruita dalla nobile famiglia dei Conti Manin nella seconda metà del XVII secolo come casa di villeggiatura all’interno dell’azienda agricola situata a Clauiano. Continuazione per il borgo fortificato di Gradisca d’Isonzo, uno dei “borghi più belli d’Italia”, un vero e proprio museo a cielo aperto in cui convivono felicemente quattro periodi storici: il Quattrocento veneto, il Seicento austriaco, l’Ottocento asburgico e il Novecento italiano. Questo raffinato salotto barocco, protetto dalle mura erette nel 1479 dai Veneziani contro gli assalti turchi, ha un centro elegante, su cui si aprono severi palazzi, ammorbiditi da tracce barocche, testimoni di quattro secoli di influenza asburgica. Rientro al Castello.
    Mezza pensione che include la cena.

     

    5° giorno
    Aquileia, Grado e la sua laguna
    Fondata dai Romani nel 181 a.C., Aquileia è stata un'importante sede dell'Impero Romano e principale centro per la diffusione del Cristianesimo nell'Europa del nord e dell'est. È diventata Patrimonio dell'Umanità nel 1998 per l'importanza delle sue aree archeologiche e per la bellezza dei mosaici pavimentali che custodisce. Fra le sue opere più belle e importanti si trova la Basilica Patriarcale di Santa Maria Assunta, risalente al IV secolo. Una strada romana, oggi sommersa dalla laguna, collegava Aquileia a Grado, nostra tappa successiva. Una passeggiata attraverso le pittoresche calli porta alla riscoperta del suo passato paleocristiano e medievale: le Basiliche di Santa Maria, di Sant'Eufemia e il battistero testimoniano la straordinaria storia di quest'isola. La giornata si conclude con un’escursione in battello tra gli isolotti della laguna fino al santuario di Santa Barbana, edificato sull’isola omonima nel 582 quando, come narra la tradizione, una violenta mareggiata minacciò la città di Grado. Rientro al Castello.
    Mezza pensione che include la cena.

     

    6° giorno
    la millenaria abbazia di Sesto al Reghena, Il fascino degli antichi borghi di San Vito al Tagliamento e Valvasone, Villa Manin di Passariano
    Partenza per Sesto al Reghena, la terra degli abati, con l'abbazia millenaria e un borgo nato attorno all'antico monastero. Tutto ha inizio a metà dell’VIII secolo, nell’ultima fase dell’età longobarda, quando tre fratelli fondarono l’abbazia benedettina di Santa Maria di Sesto, che avrebbe poi diffuso, nella sua lunga storia, potere, spiritualità e arte. La torre campanaria segnala all’orizzonte la presenza dell’abbazia. Al suo interno si possono ammirare splendidi affreschi medievali che vanno dal XII al XV secolo, tra i quali spicca un nobilissimo albero della vita. Un antico lapidario e infine l'elegante Urna di Sant'Anastasia dell’VIII secolo contribuiscono a rendere l'Abbazia un prestigioso centro di storia e arte. Proseguimento per San Vito al Tagliamento, terra antichissima, area di insediamenti preromani e romani, che vanta nobili tradizioni storiche, culturali ed artistiche. Sono molte le tracce architettoniche di questa sua lunga storia: dai tratti di cinta muraria al fossato circostante, dalle tre torri (Raimonda, Scaramuccia e Grimana) al castello. Nel pomeriggio raggiungiamo il borgo di Valvasone, che mantiene intatto il suo aspetto medievale costituito da graziose calli e antiche dimore munite di portici con l’affresco in facciata (1515) che nella devozione popolare doveva tener lontana la peste. Pare davvero un piccolo mondo antico vicino al fiume maestoso e lento, circondato dalla roggia, con i suoi palazzi storici, signorili ma discreti.  Valvasone ha conservato la sua anima rurale cresciuta intorno al castello e racchiusa nelle dimore urbane cinquecentesche, nel brolo dei Domenicani, nel Borgo delle Oche, nelle chiesette e nei borghetti di campagna. Incastonata come gemma nel verde della campagna friulana, la Villa Manin è seconda per ampiezza tra la Ville Venete: affascina per la bellezza del suo scenario e l’eleganza della struttura. Nata nel XVI secolo per volontà di Antonio Manin, la Villa fu rinnovata agli inizi del Settecento dall'architetto Domenico Rossi. Fu dimora dell'ultimo Doge di Venezia e nel 1797 ospitò Napoleone Bonaparte, nei giorni in cui con il Trattato di Campoformido si preparava il tramonto della Serenissima. Rientro al Castello.
    Mezza pensione che include la cena.

     

    7° giorno
    Castello di Spessa - Venezia Mestre
    Prima colazione. Trasferimento a Venezia Mestre e rientro nelle città di provenienza.


    PARTENZE DI GRUPPO

    PARTENZE 2021: IN PREPARAZIONE


    La quota comprende

    • I trasferimenti con vetture, minibus o bus a seconda del numero di partecipanti • Sistemazione presso la struttura indicata (camere presso Casale in collina) • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di personale locale qualificato e di guide locali parlanti italiano • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

    La quota non comprende

    • I passaggi aere / treni per Venezia Mestre e viceversa • Tassa di soggiorno da pagare direttamente in hotel • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

    Nota bene

    ● La tariffa dei voli /treni sarà fornita al momento della prenotazione.


    Partenze per individuali

    Quote individuali con assistenza di guide locali (non includono i voli/biglietti del treno):

     PARTECIPANTI In doppia Supplemento
    singola
     Base 4/5 partecipanti € 2050,00 € 390,00
     Base 3 partecipanti € 2490,00 € 390,00
     Base 2 partecipanti su richiesta € 390,00

    Supplementi:

    Sistemazione presso ulteriori soluzioni abitative In doppia In singola
     presso la Tavernetta (colazione inclusa)
    oppure presso l'appartamento nelle Vigne (colazione non è inclusa)
    € 60,00 € 500,00
     presso la Suite al Castello € 620,00 € 1625,00
    altre soluzioni abitative su richiesta su richiesta

    Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/12/2020



    Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/12/2020

    La quota comprende

    • I trasferimenti con vetture, minibus o bus a seconda del numero di partecipanti • Sistemazione in hotel indicato (Casale in collina) • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di personale locale qualificato e di guida locale • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

    La quota non comprende

    • I passaggi aerei e le rispettive tasse  aeroportuali / Biglietti treno  • Tassa di soggiorno da pagare presso l'hotel • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.


    Viaggio in formula self drive (con auto a noleggio) e ASSISTENZA DELLE GUIDE DURANTE LE VISITE:

     PARTECIPANTI In doppia Supplemento
    singola
     Base 4 partecipanti € 1440,00 € 390,00
     Base 3 partecipanti € 1600,00 € 390,00
     Base 2 partecipanti € 1960,00 € 390,00

    Supplementi:

    Sistemazione presso ulteriori soluzioni abitative In doppia In singola
     presso la Tavernetta (colazione inclusa)
    oppure presso l'appartamento nelle Vigne (colazione non è inclusa)
    € 60,00 € 500,00
     presso la Suite al Castello € 620,00 € 1625,00
    altre soluzioni abitative su richiesta su richiesta

    Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/12/2020

    La quota comprende

    • Auto a noleggio tipo Renault Clio o similare con l'assicurazione per i danni all’auto o ai terzi (CWD) e assicurazione antifurto (TP) • Sistemazione in hotel indicato in apertura al tour (Casale in collina) • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di personale locale qualificato e di guida locale • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

    La quota non comprende

    • I passaggi aerei, le tasse aeroportuali e di sicurezza,  le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco; bigleitti dei treni • Trasferimenti • Tassa di soggiorno da pagare direttamente in hotel  • Spese di carburante, spese parcheggio • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

    Nota bene

    ● La tariffa dei voli /treni sarà fornita al momento della prenotazione.


     

     

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio & C. s.a.s. - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 5158105 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop