Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

3 giorni
Partenza: da Addis Abeba
Abbinabile ai programmi Etiopia, da Addis Abeba. Su richiesta l'estensione ad Harar può anche essere prevista come prolungamento del circuito Dancalia proseguendo su strada, via Awash


Viaggi

Quote a partire da € 3.200 - 12 giorni - Partenze a date libere su richiesta
LE GRANDI TRAVERSATE

Quote a partire da € 2.615 - 13 giorni - Partenze a date libere su richiesta

Quote a partire da € 2.740 - 13 giorni - Partenze per individuali a date libere, su richiesta

ESTENSIONE ETIOPIA - HARAR, I COLORI DEL CORNO D'AFRICA

3 o 4 giorni

  • Harar non è Etiopia, è un frammento yemenita incastonato in terra d’Africa. Le cronache dei viaggiatori dell’Ottocento narrano di carovane di migliaia di cammelli cariche di merci che dal porto di Berbera, sulla costa somala, raggiungevano il “favoloso emporio” di Harar. Siamo nel territorio orientale dell’Harerge, sede in passato di antichi sultanati di grande importanza commerciale. Il primo europeo ad entrarci, a metà Ottocento, era stato un esploratore inglese travestito da arabo, Richard Burton. Il poeta francese Arthur Rimbaud vi soggiornò commerciando in sete, cotonine, caffé, gomma, profumi, armi, oro e avorio. A inizio Novecento, Harar era ancora un importante centro di commerci, a metà strada fra la capitale Addis Abeba e lo sbocco sul mare rappresentato da Gibuti. Oggi la città è Patrimonio dell'Umanità Unesco.

    Giorno per giorno

    Programma 3 giorni/2 notti

    1° giorno
    Addis Abeba - Dire Dawa - Harar

    Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo che, in un’ora circa, conduce a Dire Dawa (1236 m), nelle terre orientali del Paese. Arrivo e proseguimento via strada per Harar (55 km: un’ora e mezza circa). Situata a 1850 metri di altitudine, isola etnica e linguistica, la quarta città santa dell’Islam porta con sé le influenze della cosmopolita cultura costiera del Corno d’Africa e ci conduce - nella cerchia delle mura cinquecentesche, nel suo labirinto di vicoli - in una dimensione fuori dal tempo. Arrivo e sistemazione in hotel, inizio delle visita della città. Cena e pernottamento.

     2° giorno
    Harar, la valle di Babile e il mercato dei dromedari

    Percorrendo la vecchia strada italiana che porta con una trentina di chilometri al villaggio di Babile, potremo cogliere suggestivi scorci della città raccolta tra le mura, grandi paesaggi, sporadici accampamenti con recinti di rami spinosi e ripari di canne, minuscoli villaggi. Siamo nel territorio dell’Harerge, sede in passato di antichi sultanati di grande importanza storico-commerciale, terra di savane che si unisce a nord all’arido e torrido deserto della Dancalia, abitata da coltivatori Oromo e nomadi temprati da un’esistenza dura e faticosa. Qui visiteremo il mercato dei dromedari (giovedì e lunedì), che si tiene su una panoramica spianata, ravvivato dalle meravigliose pennellate di colore dei vestiti delle donne, ornate con collane e fasce di minuscole perline sulla fronte. Rientro ad Harar e proseguimento delle visite continuando nel pomeriggio ad esplorare le stradine della città che corrono in uno scenario di bianche costruzioni delimitate dalla cerchia ellittica delle mura, con piccole e candide moschee, minuscoli cortili e due residenze storiche: l’abitazione di Ras Makonnen, divenuto governatore della città quando Menelik II la strappò definitivamente al protettorato egiziano, e una delle più belle case di Harar,  restaurata grazie all’intervento di un’associazione francese, che ospita oggi un museo dedicato al poeta Arthur Rimbaud. Sistemazione in hotel. Pensione completa con pranzo al sacco.

    3° giorno
    Harar - Dire Dawa - Addis Abeba

    Trasferimento a Dire Dawa e, a seconda dell'orario del volo di rientro, tempo per una sosta presso il grande e pittoresco mercato della città e alla vecchia stazione centrale. Partenza con il volo per Addis Abeba, arrivo nella capitale e camere a disposizione in hotel prima del volo di rientro in Italia. Cena in ristorante, trasferimento in aeroporto. Mezza pensione che include la cena.

     
    Programma 4 giorni/3 notti

    1° giorno
    Addis Abeba - Dire Dawa - Harar

    Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo che, in un’ora circa, conduce a Dire Dawa (1236 m), nelle terre orientali del Paese. Arrivo e proseguimento via strada per Harar (55 km: un’ora e mezza circa).  Arrivo e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

    2° giorno
    Harar

    Situata a 1850 metri di altitudine, isola etnica e linguistica, la quarta città santa dell’Islam porta con sé le influenze della cosmopolita cultura costiera del Corno d’Africa e ci conduce - nella cerchia delle mura cinquecentesche, nel suo labirinto di vicoli - in una dimensione fuori dal tempo. Giornata dedicata alla visita di Harar. Esploreremo le stradine della città che corrono in uno scenario di bianche costruzioni delimitate dalla cerchia ellittica delle mura, con piccole e candide moschee, minuscoli cortili e due residenze storiche: l’abitazione di Ras Makonnen, divenuto governatore della città quando Menelik II la strappò definitivamente al protettorato egiziano, e una delle più belle case di Harar,  restaurata grazie all’intervento di un’associazione francese, che ospita oggi un museo dedicato al poeta Arthur Rimbaud. Sistemazione in hotel. Pensione completa.

    3° giorno
    Harar -  La valle e il mercato dei dromedari di Babile, il villaggio di Koromi

    Percorrendo la vecchia strada italiana che porta con una trentina di chilometri al villaggio di Babile, potremo cogliere suggestivi scorci della città raccolta tra le mura, grandi paesaggi, sporadici accampamenti con recinti di rami spinosi e ripari di canne, minuscoli villaggi. Siamo nel territorio dell’Harerge, sede in passato di antichi sultanati di grande importanza storico-commerciale, terra di savane che si unisce a nord all’arido e torrido deserto della Dancalia, abitata da coltivatori Oromo e nomadi temprati da un’esistenza dura e faticosa. Qui visiteremo il mercato dei dromedari (giovedì e lunedì), che si tiene su una panoramica spianata, ravvivato dalle meravigliose pennellate di colore dei vestiti delle donne, ornate con collane e fasce di minuscole perline sulla fronte. Proseguimento per il villaggio di Koromi, situato su una collina che domina la valle di Babile e abitato dall'etnia degli Argoba, le cui antiche origini sarebbero sud arabiche. Questo popolo è rinomato per la bellezza delle donne, che usano portare abiti cappelli intrecciati e ornamenti di perline e  il cui abbigliamento ricorda molto i costumi delle donne yemenite. Pensione completa con pranzo al sacco.

    4° giorno
    Harar - Dire Dawa - Addis Abeba

    Trasferimento a Dire Dawa e, a seconda dell'orario del volo di rientro, tempo per una sosta presso il grande e pittoresco mercato della città e alla vecchia stazione centrale. Partenza con il volo per Addis Abeba, arrivo nella capitale e camere a disposizione in hotel prima del volo di rientro in Italia. Cena in ristorante, trasferimento in aeroporto. Mezza pensione che include la cena.

    Abbinabile ai programmi Etiopia, da Addis Abeba. Su richiesta l'estensione ad Harar può anche essere prevista come prolungamento del circuito Dancalia proseguendo su strada, via Awash


    Partenze per individuali

    Partenze a date libere


    Con l'assistenza di guida locale:

     PARTECIPANTI

    3 giorni/2 notti

    4 giorni/3 notti

    In doppia

    Supplemento
    singola
    In doppia Supplemento
    singola
     Base 6/8 partecipanti € 465,00 € 70,00 € 600,00 € 80,00
     Base 3/5 partecipanti € 585,00 € 70,00 € 775,00 € 80,00
     Base 2 partecipanti € 775,00 € 70,00 € 980,00 € 80,00

    Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 30/09/18

    Assicurazione obbligatoria non inclusa: vedi coperture assicurative



     La quota comprende

    • Tutti i trasferimenti con vetture, bus o minibus, a seconda del numero dei partecipanti • Sistemazione in hotel Harar Ras • I pasti dettagliati nel programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di personale locale qualificato e di guida locale parlante inglese/italiano (vedi “nota bene” in calce) • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

     La quota non comprende

    • Bevande, mance e quant'altro non espressamente indicato.

    Nota bene

    Occupazione del fuoristrada con 4 partecipanti: nell'ipotesi  di occupazione del fuoristrada con 4 partecipanti, oltre ai passeggeri e all'autista prenderà posto sulla vettura anche la guida che occuperà lo strapuntino posteriore.

    • Guida locale parlante italiano: l'assistenza della guida/accompagnatore locale che parla italiano è soggetta a riconferma da parte del nostro ufficio prenotazioni per i viaggi su base individuale che si svolgono in periodi di alta stagione.

    • Durante le escursioni o nel corso dei trasferimenti quando non esistano strutture di ristorazione adeguate, il pranzo è previsto al sacco (box lunch).


    Il cambio applicato: 1 USD = 0,8950 EUR

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop