Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

IL CLIMA DELL'AFRICA AUSTRALE E DEL MADAGASCAR

NAMIBIA

Il clima della Namibia è semi-arido, salvo che nella stretta fascia ai confini con l’Angola, lungo il fiume Kunene e nella regione del Caprivi, dove le piogge sono più abbondanti. Le temperature sono generalmente uniformi su tutto il territorio e le escursioni termiche elevate. I mesi dell’inverno australe, da aprile a dicembre, sono i migliori per il viaggio. In questo periodo le giornate sono limpide e il cielo azzurro, la temperatura si aggira sui 25°C di giorno ma durante la notte può scendere a 10°C con punte più basse sino a 5°C. Durante l’estate australe, da ottobre a marzo, le giornate sono torride con temperature sui 35/40°C.

BOTSWANA

Clima subtropicale arido, le precipitazioni sono scarse ed irregolari. La stagione più indicata per visitare il Botswana va da aprile ad ottobre: le giornate sono calde e soleggiate, le temperature registrate durante il giorno si aggirano sui 19-25 °C, le minime variano da 1 a 8 °C. Di solito questo è anche il periodo migliore per l’osservazione degli animali: le pozze d’acqua si inaridiscono e la selvaggina si concentra in determinate aree accessibili ai visitatori. I mesi più freddi sono giugno e luglio, specie nel Kalahari.

ZIMBABWE

Il clima è tropicale, mitigato dall’altitudine. La stagione delle piogge va da novembre a marzo. A Victoria Falls nei mesi da aprile ad ottobre le temperature minime sono sui 7/19°C, massime intorno ai 26/34°C.

SUDAFRICA

L’inverno e la primavera australi sono i periodi migliori per visitare il parco Kruger e le riserve faunistiche della parte orientale e nord-orientale del Paese. Le temperature massime registrate a Johannesburg e Città del Capo variano nel l’arco dell’anno dai 17°C dei mesi più freddi ai 27°C, le minime dai 5/7°C di giugno e luglio ai 15°C di dicembre e gennaio. Precipitazioni piovose si verificano generalmente sotto forma di temporali nel tardo pomeriggio in estate nelle regioni dell’interno, in inverno nella regione del Capo. Il clima tendenzialmente secco e soleggiato fa sì che un viaggio in Sudafrica sia gradevole in qualsiasi periodo dell’anno.

ZAMBIA E MALAWI

La stagione indicata per il viaggio va da maggio ad ottobre. In questo periodo il clima è relativamente fresco: le temperature minime registrate variano nel corso dell’anno dai 10 ai 20 °C, le massime dai 25 ai 32 °C. I mesi più caldi sono di norma settembre e ottobre, i più freschi giugno e luglio.

TANZANIA

Il viaggio può essere effettuato tutto l’anno, ad eccezione del periodo da metà aprile a maggio durante il quale può piovere anche tutto il giorno. Piogge meno intense, che si limitano a temporali giornalieri, possono anche verificarsi da fine ottobre a metà dicembre. Il clima della Tanzania, a carattere tropicale, è mitigato dall’altitudine. Nelle zone dell’altopiano le temperature si aggirano in media sui 25°C di giorno scendendo anche di parecchi gradi nelle ore notturne. Le notti sono in genere fresche; a Ngorongoro, che si trova a 2300 metri di altitudine, può fare freddo. Durante la stagione secca il cielo è spesso limpido e la bassa percentuale di umidità fa dell’altopiano una delle regioni più salubri dell’intera Africa.

Isola di Mafia: 
il periodo migliore per un soggiorno balneare sull’isola di Mafia va generalmente dalla fine di giugno alla fine di settembre, con pomeriggi e serate fresche, per il diving al di fuori delle acque calme di Chole Bay dalla fine di settembre a marzo. Da metà febbraio il tasso di umidità aumenta, dalla fine di marzo iniziano le piogge che durano, generalmente, fino a maggio. Già a poche centinaia di metri dalla spiaggia, nel periodo compreso fra ottobre e marzo, è possibile osservare gli squali balena: nuotare con questo straordinario mammifero o, semplicemente osservarlo dalla barca, costituisce un’esperienza davvero emozionante. Un altro evento della natura a cui potrete assistere è la schiusa delle uova di tartaruga, nei mesi di giugno e luglio, che iniziano il loro viaggio dalla spiaggia di Juani verso le onde dell’oceano.

Isola di Zanzibar: 
la stagione secca va da giugno a ottobre. A novembre e dicembre è il periodo delle “piccole piogge”, caratterizzato da brevi rovesci, che diventa delle “grandi piogge” da marzo/aprile a maggio.

KENYA

Il clima del Kenya presenta caratteristiche diverse a seconda delle zone. In linea generale si possono individuare una stagione secca, tra giugno e ottobre, seguita da un periodo caratterizzato da temporali occasionali (piccole piogge) fino a marzo. Le precipitazioni più intense si hanno da aprile a maggio, e comunque queste possono variare anche notevolmente a seconda delle aree. Le temperature sono gradevoli, superano raramente i 32 °C e non scendono quasi mai sotto i 10 °C. Sull’altopiano le serate sono fresche tutto l’anno.

Diani Beach: 
aprile e maggio sono i mesi delle grandi piogge, tra ottobre e febbraio è il periodo delle piccole piogge. La costa è ventosa durante tutto l’anno, soprattutto tra marzo e luglio, condizione ideale per gli appassionati di kite e windsurf. Nei mesi di febbraio/marzo, oltre la barriera corallina, è possibile avvistare gli squali balena.

UGANDA, RWANDA E CONGO

Posta a cavallo dell’Equatore, l’Uganda presenta un clima tropicale caldo-umido mitigato dall’altitudine, che si aggira in media sui 1000 metri, e costante nell’intero arco dell’anno. Le temperature annuali registrate variano da massime diurne sui 25/27 °C a minime notturne sui 16/18 °C. Il Paese gode di due brevi stagione secche, rispettivamente da luglio a settembre e da dicembre a febbraio. Le precipitazioni più intense si registrano normalmente ad aprile e maggio. Acquazzoni pomeridiani non sono infrequenti anche durante la stagione più asciutta, specie a ottobre e novembre. Sul versante del Rwanda le temperature sono gradevoli e le notti fresche, specie in altitudine, da giugno a settembre. In Congo la stagione secca va da giugno a settembre, con temperature minime intorno ai 13°C e massime sui 26°C.

MOZAMBICO

Il Mozambico presenta una stagione invernale secca che va da aprile/maggio ad ottobre, con temperature che variano da 24 a 27° C lungo la costa, e una stagione delle piogge che va da dicembre/gennaio a marzo con temperature più elevate.

Arcipelaghi di Bazaruto e Quirimbas: 
il periodo consigliato va da aprile/maggio ad ottobre, che corrisponde alla stagione secca. Giugno e luglio hanno temperature tra i 15 e i 25°C, pomeriggi piuttosto freschi. Le piogge si concentrano generalmente da dicembre a marzo. Nei mesi di settembre e ottobre è possibile praticare il “whale watching”, l’osservazione delle balene.

MADAGASCAR

La stagione secca, che è anche la più fresca, va da aprile/maggio a ottobre (inverno australe), quella più calda e umida va da novembre a marzo (estate australe). La demarcazione stagionale tuttavia varia da regione a regione, le precipitazioni tendono a diminuire da nord a sud e si manifestano con acquazzoni di breve durata. Nelle regioni costiere la temperatura non scende in genere al di sotto dei 18° C; sugli altopiani centrali, da aprile a ottobre scende intorno agli 8/10°C la notte e si mantiene tra i 18°C e i 22°C durante la giornata. Da ottobre a marzo le temperature variano dai 28°C ai 32°C. La costa orientale, meno protetta di quella occidentale, è più umida con piogge torrenziali a febbraio e marzo.

Isola di Sainte Marie:
la stagione secca va da settembre a marzo. Da metà giugno a metà settembre è possibile assistere alla migrazione delle balene megattere, periodo che coincide però con la stagione delle piogge.

Arcipelago di Nosy Be:
da maggio ad ottobre le giornate sono serene, con temperature comprese fra i 25 e i 35°C. Da novembre a dicembre il clima è umido per via delle piogge notturne e, a volte, diurne. La stagione delle piogge va da gennaio a marzo, con venti forti che causano mare mosso.

Anakao e costa sud-occidentale:
l’area è soggetta allo spirare dei venti che si manifestano in genere nel pomeriggio. Nel periodo di luglio e agosto (inverno australe) il clima è più fresco.

Le informazioni fornite si basano sui dati registrati, pubblicati dai servizi meteorologici. I cambiamenti climatici in corso possono avere ripercussioni sui normali andamenti stagionali.

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio & C. s.a.s. - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 5158105 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop