Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

IL CLIMA IN VICINO ORIENTE, ASIA CENTRALE E CINA

TURCHIA 
Data la particolare morfologia del territorio, la Turchia presenta situazioni climatiche assai differenti tra loro. Si possono individuare tre fasce climatiche: la regione del Mare di Marmara, dell’Egeo e del Mediterraneo che presenta un clima mediterraneo con estati calde e inverni miti, temperature molto elevate a luglio ed agosto, precipitazioni abbondanti in inverno; la regione del Mar Nero con estati calde ed inverni miti, piogge abbondanti distribuite nell’arco dell’anno che portano umidità e afa in estate; infine la regione dell’Anatolia Centrale ed Orientale dove le estati sono calde e asciutte e gli inverni rigidi e nevosi, con temperature di alcuni gradi sotto lo zero; le piogge cadono in primavera e autunno. A Istanbul le temperature nei mesi invernali si aggirano intorno ai 2-8°C con abbondanti precipitazioni; nel periodo estivo, a giugno, minime sui 16°C, massime sui 25°C, ad agosto minime sui 18°C, massime sui 27°C.

GIORDANIA
Clima di tipo mediterraneo nella regione nord-occidentale della Giordania, tipicamente desertico in quella centro-orientale e meridionale. La stagione estiva è caratterizzata da clima caldo e secco, con temperature massime sui 32°C, con punte di 38°/40°C sul Mar Morto, ad Aqaba e nel Wadi Rum; le notti estive sono generalmente fresche. In inverno le temperature variano da minime notturne di 5°C a massime diurne sui 10°/15°C, mentre ad Aqaba e nel deserto arrivano ai 22°C. La pioggia si manifesta durante la stagione invernale e limitatamente alle aeree settentrionali ed occidentali.

ISRAELE 
Clima di tipo mediterraneo tranne nella regione di Giuda (Massada) e sul Mar Morto, ove è tipicamente desertico. La stagione estiva è caratterizzata da clima caldo e secco, con Temperature massime sui 32°C, con punte di 38/40°C sul Mar Morto; le notti estive sono generalmente fresche. In inverno le temperature variano da minime notturne di 5 °C a massime diurne sui 10/15°C, mentre nel deserto arrivano ai 22°C. I periodi di pioggia, brevi ed alternati a giornate di sole, si manifestano durante la stagione invernale e limitatamente alle aree settentrionali ed occidentali.

LIBANO
La fascia costiera gode di clima mediterraneo, temperato e umido durante la stagione invernale, con precipitazioni che assumono carattere nevoso sulle montagne delle catene del Libano ed Anti Libano dove la temperatura può scendere al di sotto dello 0°C. In primavera, estate e autunno il clima è gradevole in tutte le zone del Paese, con temperature massime sui 30°C.

IRAN 
Le regioni interne del Paese presentano un clima secco e continentale con punte accentuate di freddo invernale e caldo estivo. Le temperature in estate sono in genere elevate, per quanto in al cune località mitigate dall’altitudine. Da novembre a febbraio il freddo è intenso. Le precipitazioni, generalmente scarse nel settore centrale e orientale, aumentano nel nord-ovest. Le stagioni più gradevoli per il viaggio sono l’autunno e la primavera.

EMIRATI ARABI UNITI E OMAN 
Gli Emirati Arabi Uniti presentano un clima umido lungo le fasce costiere durante l’estate, secco nelle zone interne montagnose e desertiche, con forti escursioni termiche giornaliere; scarse le precipitazioni, solo in inverno, periodo caratterizzato da un clima dolce e mite, sia sulla costa che all’interno, con notti fresche e notevoli sbalzi di temperatura. Simile situazione climatica si ha nell’Oman, dove piogge possono verificarsi a febbraio-marzo nel nord del Paese, in estate nella regione del Dhofar sotto il parziale influsso delle precipitazioni monsoniche provenienti dall’Oceano Indiano. Il periodo ideale per visitare la Penisola Arabica va da ottobre a maggio, con minime notturne sui 5°C tra novembre e gennaio e temperature diurne sui 25°C. Nei mesi estivi il clima è caldo e secco nelle regioni desertiche, clima ventilato lungo le coste. A Muscat in questa stagione le temperature si attestano su minime intorno ai 27°C, massime sui 40°C. Il profilo termico della zona del Jebel Akhdar risente dell’altitudine, con temperature medie intorno ai 25°C e possibili piogge. L'isola di Masirah riceve appena 99 mm/anno di piogge (10 mm ad agosto), ridotta escursione termica giornaliera (minime sui 23°C, massime sui 32°C).

UZBEKISTAN 
Il Paese è caratterizzato da clima continentale secco con forti escursioni termiche stagionali, estati molto calde e inverni molto freddi. La maggior parte del territorio è pianeggiante, con un clima steppico semi-desertico, con precipitazioni annue inferiori a 250 mm/ anno. Le stagioni più gradevoli per il viaggio sono la tarda primavera e l’autunno. A Tashkent le minime a maggio si attestano sui 14 °C, le massime sui 28 °C; ad ottobre minime intorno agli 8 °C, massime intorno ai 21 °C.

TURKMENISTAN 
Le regioni sono caratterizzate da clima continentale secco con forti escursioni termiche stagionali, estati molto calde e inverni molto freddi. Le temperature estive si aggirano sui 38/40 °C e scendono sotto le zero in inverno, con minimi che possono raggiungere anche i –25 °C. Soprattutto all’interno del Paese il clima è secco, mentre più alto tasso di umidità si registra nella regione che costeggia il Mar Caspio. La regione del deserto di Karakum è interessata da forti venti che possono causare tempeste di sabbia.

KIRGHIZISTAN 
Nel Kirghizistan, dove il territorio è occupato per il 90% da montagne, un terzo delle quali superiori ai 3000 metri, l’estate è il periodo migliore: a Bishkek ad agosto le minime si attestano sui 16 °C, le massime intorno ai 30 °C.

ARMENIA 
L’Armenia è caratterizzata da clima continentale secco con forti escursioni termiche stagionali, estati con temperature elevate che variano in relazione all’altitudine raggiungendo in alcune località i 40/42°C e inverni rigidi con valori che scendono di parecchi gradi sotto lo zero. L’altitudine media del territorio armeno è di 1500 metri circa, oltre i 2000 metri le temperature inestate si aggirano sui 18/20°C. Le catene montuose costituiscono un ostacolo alle influenze provenienti dal Mediterraneo e dal Mar Nero.

GEORGIA 
In Georgia il clima è molto vario: dalle regioni a clima umido subtropicale si passa ai luoghi innevati con ghiacciai. Nella parte occidentale del Paese prevale il clima subtropicale, ad oriente il clima è subtropicale moderato con una percentuale minore di precipitazioni. Tbilisi ha una temperatura invernale media di 1° C a gennaio, a luglio la temperatura media è di 25 °C. Le due zone climatiche sono determinate dalla presenza della catena montuosa del Grande Caucaso e del Piccolo Caucaso, che rispettivamente costituiscono una barriera per le masse d’aria fredda provenienti da nord e quelle di a ria calda e secca provenienti da sud.

CINA NORD ORIENTALE 
Gli inverni sono estremamente rigidi: nel mese di gennaio a Pechino le temperature possono raggiungere minime di -9 °C e massime sui 2 °C, mentre in estate (tra maggio e agosto, periodo che coincide con i monsoni) si aggirano sui 38 °C. Le stagioni migliori per la visita di questa parte della Cina sono la primavera e l’autunno.

CINA NORD OCCIDENTALE 
Il clima è molto caldo in estate, con giornate secche e soleggiate, piogge limitate. Turfan, nello Xinjiang, è considerata la città più calda del Paese, con temperature massime intorno ai 40 °C, in particolare a luglio che è il mese più torrido. La stagione invernale è piuttosto fredda, con temperature minime che possono raggiungere i -16°C. Anche nel Qinghai e nel Gansu le estati sono calde e secche, con forti sbalzi di temperatura tra il giorno e la notte.

CINA CENTRALE 
Primavera e autunno sono i periodi idea li per visitare queste regioni, caratterizzate da estati lunghe ed umide. Molto freddi gli inverni, con temperature simili a quelle registrate a Pechino. In questa stagione i villaggi sull’acqua ri trovano l’atmosfera del passato e hanno un fascino unico, mentre i monti Huangshan possono essere innevati.

CINA MERIDIONALE 
Nella provincia di Guangdong, nella penisola di Leizhou e nell’isola di Hainan tra luglio e settembre soffiano i tifoni e le temperature raggiungono i 38 °C. Lo Yunnan è il luogo dell’eterna primavera; d’estate le aree in prossimità della Birmania potrebbero risentire del l’influenza del monsone, ma la regione di Zhongdian è particolarmente verde e fiorita. La stagione invernale è breve e non così rigida come nelle regioni settentrionali. Il periodo migliore per visitare il sud del Paese (Guizhou e Guangxi) va da marzo a novembre, evitando tuttavia i mesi di giugno e luglio.

TIBET 
Il Tibet è visitabile piacevolmente tutto l’anno, anche se la primavera, l’inizio dell’estate e l’autunno sono i periodi più favorevoli. Da metà luglio a fine settembre i monsoni provenienti dai versanti indiani e nepalesi sono solo parzialmente ostacolati dalla catena himalayana, quindi sull’altopiano centrale le piogge sono deboli e limitate. In questa stagione le temperature sono gradevoli, tra i 25 °C di giorno e i 4 °C di notte. I campi sono verdeggianti ma il cielo è parzialmente celato da annuvolamenti che impediscono di vedere le montagne himalayane. In ottobre e novembre la visibilità è buona e le temperature sono miti. Tra dicembre e marzo si possono registrare deboli nevicate a Lhasa, mentre i passi montani possono essere chiusi al transito. In inverno la visibilità è eccellente e si ha la possibilità di incontrare la popolazione che lascia gli alti pascoli più freddi per compiere pellegrinaggi verso i monasteri.

Le informazioni fornite si basano sui dati registrati, pubblicati dai servizi meteorologici. I cambiamenti climatici in corso possono avere ripercussioni sui normali andamenti stagionali.

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop