Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

12 giorni

UN BELLISSIMO OVERLAND

FUORI DALLE ROTTE

TRADIZIONALI


UN VIAGGIO PER ...
Per chi ama gli straordinari orizzonti di montagna, le piste sahariane e i tracciati fuori dalle rotte turistiche.


I VOSTRI ALBERGHI

Sistemazione nelle migliori strutture esistenti durante il circuito e una notte in campo tendato di buon comfort (vedi il paragrafo descrizione del campo tendato di Chgaga) il 7° giorno. L'auberge di Ouzina, posto in una bella cornice di deserto, è tuttavia una struttura molto semplice. A Marrakech il pernottamento all'arrivo, per questioni di praticità legate alla partenza del giorno successivo, è previsto in un hotel di categoria 5 stelle all'esterno della medina, in tipico riad nel cuore storico della città dal 9° all'11° giorno. Su richiesta, il viaggio può essere costruito su misura prevedendo strutture di livello superiore, ove esistenti (rivolgersi ai nostri uffici).

Campo tendato comfort 
nel deserto clicca qui

Campo tendato superior 
nel deserto clicca qui

Sistemazione in riad: 
note informative clicca qui


 

MEZZI DI TRASPORTO
Vetture fuoristrada Toyota Land Cruiser climatizzate durante il circuito, minibus durante i trasferimenti da/per l'aeroporto e nel corso delle visite a Marrakech.


DA SAPERE
Un grande viaggio, molto vario e ricco di colpi di scena. Emozionanti i percorsi in fuoristrada su panoramiche strade e piste di montagna, attraverso grandiosi canyon e  piste sahariane un tempo percorse dalle carovane. Nelle selvagge gole del M'Goun, che si raggiungono percorrendo la bella Valle delle Rose, è prevista una mezza giornata di trekking con il supporto di muli e mulattieri (4/5 ore). Il viaggio non è effettuabile nella stagione invernale per la possibile presenza di neve sui passi e a causa del livello del fiume nelle gole dello M'Goun. Un circuito che può risultare faticoso ma mai monotono.


QUANDO PARTIRE...
Da fine marzo a fine ottobre. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Informazioni prima di partire”.


In questo viaggio il patrimonio UNESCO
• Lo ksar di Ait Benhaddou
• La Medina di  Marrakech

 

Questo viaggio prevede le seguenti partenze di gruppo

  • Mercoledì, 18 Ottobre 2017
  • Mercoledì, 27 Dicembre 2017
  • Mercoledì, 18 Aprile 2018
  • Mercoledì, 17 Ottobre 2018
  • Mercoledì, 26 Dicembre 2018
  • MAROCCO - IL GRANDE SUD IN FUORISTRADA

    Quote a partire da € 2.550 - 12 giorni - Partenze a date libere su richiesta
    ITINERARIO PER GRANDI VIAGGIATORI

    • Giorno per giorno

      Giorno 1
      ITALIA - MARRAKECH
      Partenza con volo di linea per Casablanca.  Proseguimento con il volo per Marrakech. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

      Giorno 2
      MARRAKECH – TELOUET E LA VIA DEL SALE - AIT BENHADDOU – OASI DI SKOURA
      Partenza con vetture fuoristrada in direzione sud. La strada si inerpica progressivamente verso l'Alto Atlante: ci lasciamo alle spalle le campagne coltivate e gli uliveti della piana dell'Haouz per addentrarci nel cuore della grande montagna, culla della cultura berbera. Una serie di impressionanti tornanti scavati nella roccia conducono al valico del Tichka (2260 m) attraverso uno dei paesaggi montani più imponenti e suggestivi del paese. Dal valico, con un percorso alternativo rispetto alla direttrice principale, imbocchiamo una strada laterale che segue il tracciato dell'antica via del sale e passa per Telouet, offrendo dall'alto belle panoramiche sul corso del fiume Assif-n-Tissent (letteralmente: il fiume del sale) incuneato fra le montagne. Sosta a Telouet, villaggio situato a 2000 metri, dove si visiterà la magnifica kasbah, parzialmente in rovina, appartenuta all'ultimo califfo di Marrakech. Dopo una sosta alla miniera di sale di Anemiter si prosegue in quota attraverso la valle dell’Ounila, punteggiata di villaggi berberi, raggiungendo la cittadella fortificata di Ait Benhaddou, vero e proprio gioiello di architettura locale interamente realizzato in fango e argilla, set cinematografico di film famosi. Al termine della visita proseguimento per Ouarzazate, che sorge a 1200 metri di altitudine ai piedi dell'Alto Atlante, con la kasbah di Taourirt, l’antica residenza perfettamente conservata del leggendario Glaouï, ultimo signore feudale della regione, e oggi monumento nazionale. Da Ouarzazate proseguiamo verso l'oasi di Skoura e il suo grande palmeto punteggiato di case fortificate, altissime e decorate con mattoni di fango crudo. La visita della grande e ben conservata kasbah di Amerhidil, nelle vicinanze, ci farà conoscere da vicino la complessa architettura locale. Sistemazione in una autentica kasbah del XVII secolo, trasformata in hotel e sapientemente restaurata per mantenerne l'atmosfera originaria. Il percorso della giornata è di 250 chilometri circa. Mezza pensione che include la cena.

      Giorno 3
      SKOURA – EL KELAA M'GOUNA – LA VALLE DELLE ROSE E IL TREKKING CON I MULI ALLE STUPENDE GOLE DELLO M'GOUN – BOUMALNE DADES
      Si prosegue lungo il tratto iniziale della cosiddetta Valle delle Mille Kasbah. All'altezza della località di El Kelaa M'Gouna, celebre per la sagra delle rose che si tiene a maggio, si risale una valle famosa per le coltivazioni della preziosissima “rosa damascena”. Da Bou Trahar, grande villaggio berbero posto al limite nord della valle, percorriamo una strada sterrata  che sale sino al villaggio di Aguerdzaga. Qui lasciamo i fuoristrada per proseguire con i muli e i mulattieri lungo il corso del fiume, seguendo il tracciato da sempre utilizzato dalle popolazioni locali per gli spostamenti. Dopo due ore circa di cammino entriamo, a 1800 metri di altitudine, nelle stupende gole dello M'Goun, le cui pareti, levigate dall’erosione millenaria dell’acqua che scende dal massiccio dello M’Goun (4060 m), si stringono sino a soli due metri di larghezza creando una stretta fenditura. Le pareti all’interno delle gole si innalzano sino a 300 metri di altezza assumendo tonalità di rosso, mutevoli a seconda della luce. Al termine della nostra esplorazione riprendiamo i fuoristrada e discendiamo a El Kelaa M'Gouna per proseguire sulla strada principale sino a Boumalne Dades,  cittadina situata all'ingresso di un'altra serie di gole famose, le Gorges du Dadès. Sistemazione in hotel situato in posizione panoramica. Nella giornata si percorrono 120 chilometri su strada asfaltata, una trentina di chilometri su pista e 16 km a piedi (4/5 ore circa) con i muli al seguito. Pensione completa con pranzo al sacco in corso di escursione.

      Variante per le partenze da novembre ad aprile, subordinata alle condizioni meteorologiche o su specifica richiesta in sostituzione del trekking.
      Il percorso verrà effettuato in fuoristrada come segue: dall'oasi di Skoura si attraversano una serie di minuscoli villaggi tradizionali (douars) arroccati lungo un susseguirsi di piccole valli. Costeggiando i contrafforti dell’ Atlante, attraverso un’ampia vallata si raggiunge il villaggio berbero di Bou Trahar, adagiato lungo il fiume che scende dal massiccio dello M’Goun. Discesa lungo la Valle delle Rose con i suoi giardini e villaggi sino a El Kelaa M’Gouna, visita di una distilleria che produce il prezioso olio essenziale e la rinomata “acqua di rose” e di una cooperativa che fabbrica con metodi artigianali i pugnali tipici della regione, quindi proseguimento per Boumalne Dades.

      Giorno 4
      BOUMALNE - ANELLO ALL'INTERNO DELLE GOLE DEL DADES E DEL TODRA - TINHERIR
      Il percorso continua sulle pendici dell'Atlante con risalita in fuoristrada lungo i tornanti e le  gole del fiume Dades, che disegnano una lunga e serpeggiante fenditura tra le montagne.  La cornice è grandiosa e le kasbah in rovina aggrappate a picchi e pareti rocciose, talvolta in posizioni scenografiche, la rendono ancora più spettacolare. Superato l'ultimo grande  canyon, dopo il villaggio di Msemrir, si segue una pista di montagna che corre lungo il letto pietroso di un fiume, unico passaggio possibile, per scollinare successivamente tra maestosi paesaggi di roccia, e dopo un passo di 2650 metri, nella vallata attigua a Tamtatouche percorrendola sino alle gole del fiume Todra. Qui, nel punto più spettacolare, dove pareti di rossa arenaria levigate dall'erosione raggiungono i 300 metri di altezza, furono girate alcune scene del film Lawrence d'Arabia. Ora la strada scende gradatamente all'interno delle gole sino a Tinerhir, che sorge a 1350 metri di altitudine con il suo verde palmeto, oltre il quale si vedono, parzialmente abitate, le case della città vecchia costruita in pisé (argilla impastata con paglia e cotta al sole). Durante questa giornata si effettua un percorso di 130 chilometri su asfalto e 50 chilometri su pista di montagna. Pensione completa con pranzo al sacco in corso di escursione.

      Qualora nel periodo da novembre ad aprile il percorso ad anello tra le due valli del Dades e del Todra non sia effettuabile a causa delle condizioni meteorologiche e alla presenza di acqua o neve nel letto del fiume, il cui passaggio consente il collegamento fra le due valli, si effettuerà la risalita delle gole da Boumalne sino a Msemrir e da Tinherir sino a Tamtatouche con andata e ritorno lungo il medesimo percorso.

      Giorno 5
      TINHERIR – LE OASI DEL TAFILALET – LE DUNE DELL'ERG CHEBBI A MERZOUGA E DELL' ERG OUZINA
      Lasciamo la regione dell'Alto Atlante in direzione est per avvicinarci progressivamente al Tafilalet, grande regione presahariana. Nei pressi Erfoud il paesaggio cambia radicalmente anticipando le tonalità ora rosse ora ocra delle rocce arenarie e delle sabbie del deserto. Visita di un atelier che lavora i marmi ricchi di fossili estratti dalle vicine miniere e del museo dei minerali e fossili della regione. Proseguimento per Rissani, antico centro carovaniero e culla dell'attuale dinastia regnante Alaouita. Visita dei suq, punto di riferimento per tutti gli abitanti della regione, e del mausoleo di Moulay Ali Charif. Lasciata la grande oasi di Rissani raggiungiamo la località di Merzouga e l'erg Chebbi con le sue imponenti dune dorate. Abbandoniamo poi l'asfalto per seguire una pista sahariana che si inoltra tra cordoni di dune sparse, letti di fiumi in secca, nere falesie, fondi di laghi salati. Dopo il villaggio di Taouz e il grande letto dell'oued Ziz, ci appaiono le dune rosse di Ouzina che si stagliano su una linea di brune falesie. Il percorso totale della giornata si snoda per 225 chilometri su strada asfaltata e 40 chilometri su pista. Sistemazione in modesto auberge, posto in una bella posizione ai piedi di grandi dune. Mezza pensione che include la cena.

      Giorno 6
      ERG OUZINA - LA PISTA SAHARIANA MERIDIONALE - MHAMID
      Il Marocco occupa il lembo nord-occidentale del grande deserto sahariano che continua, oltre il confine con l'Algeria, con le sue immense distese di dune e le grandi piane sabbiose. Lasciata la località di Ouzina il nostro percorso attraversa i vasti orizzonti sahariani per poi ricollegarsi alla parte sud della valle del Draa seguendo l'antico tracciato delle carovane. La pista corre nei letti dei fiumi trasformati in nastri di sabbia, attraversa vasti altopiani desertici e, con una spettacolare discesa, conduce alla valle alluvionale del Maider e poi a Zagora. Sosta a Tamegroute, visita della biblioteca, che custodisce migliaia di antichi manoscritti, alcuni dei quali miniati in oro su pelli di gazzella, e di un atelier di ceramiche tipiche del luogo, prodotte con metodi arcaici da alcune famiglie provenienti dal Mali e qui stabilitesi nei secoli passati. Sistemazione in hotel nell'oasi di Mhamid, ultimo avamposto della valle del Draa ai margini delle grandi distese sahariane. Il percorso della giornata si snoda su pista per un totale di 160 chilometri circa e su strada asfaltata per una ventina di chilometri da Zagora a Mhamid. Mezza pensione che include la cena.

      Giorno 7
      MHAMID – OUM LAAG - CAMPO TENDATO TRA LE DUNE DI CHGAGA
      Tempo a disposizione per assaporare la dimensione di pace e tranquillità che l'oasi sa offrire. Da Mhamid riprendiamo la pista che ci porterà all'Erg Chgaga (65 km). Percorreremo un tratto sabbioso ai margini del grande oued Draa, tra acacie e tamerici. Una corsa su un altopiano desertico ci condurrà alla piccola oasi di Oum Laàgh, situata ai piedi dei rilievi del Jebel Bani e considerata sacra dalle popolazioni locali per la presenza costante di acqua. Dirigendoci ancora più a sud attraverseremo un lago alluvionale, ricoperto  in primavera di rucola selvatica, ottimo pascolo per capre e dromedari, e raggiungeremo il campo tendato situato ai piedi di grandi dune. Mezza pensione che include cena.

      Giorno 8
      DUNE DI CHGAGA - FOUM ZGUID - TAZENAKHT – TALIOUINE - OULAD BERHIL 
      Lasciato il campo si prosegue per una decina di chilometri sulle sabbie di un bellissimo e grande oued ricco di tamerici ed euforbie per uscire in una vasta piana alluvionale che percorreremo in direzione di Foum Zguid. Attraversiamo ora l'Anti Atlante, punteggiato da piccole oasi e villaggi disseminati lungo il corso dell’oued Zguid, raggiungendo Tazenakht, cittadina  posta ai margini del Jebel Siroua, massiccio di formazione vulcanica, e poi  Taliouine, centro agricolo noto per la produzione di miele e pregiato zafferano. Qui una dinamica cooperativa accoglie i visitatori per spiegare la produzione e l'uso di questa preziosa spezia. Dopo aver disceso le ultime colline ci inoltriamo nella valle del Souss con le sue belle foreste di argania, una delle piante più antiche del pianeta, molto simile all’ulivo, da cui le donne dei villaggi estraggono un prezioso olio tradizionalmente usato in cucina, ma valorizzato in tempi recenti dalla moderna cosmesi per le sue particolari proprietà. Sistemazione in una maison d'hôtes immersa nella campagna a Oulad Berhil. Il percorso della giornata ci riserva 90 chilometri di pista e 245 chilometri su strada asfaltata. Mezza pensione che include cena.

      Giorno 9
      OULAD BERHIL – PASSO DEL TIZI-N-TEST - MARRAKECH  
      Per il ritorno a Marrakech (195 km) abbiamo scelto una panoramica strada di montagna che sale sino al Tizi n-Test (2092 m), uno dei passi più alti e spettacolari del Marocco. Il percorso di questa giornata riserva vedute maestose e, qua e là, imponenti kasbah in posizioni scenografiche. In corso di viaggio, con una breve deviazione dalla strada principale raggiungeremo la raramente visitata moschea di Tin Mal, costruita dagli Almohadi nel XII secolo, bellissima e isolata struttura architettonica in delicato colore rosa con architravi finemente lavorati, sottoposta da anni ad un lungo lavoro di restauro. Ci lasciamo gradualmente alle spalle la cornice naturale delle montagne dell'Alto Atlante con i paesaggi austeri, le verdi vallate punteggiate di querce, pini di Aleppo, eucalipti e ginepri, le costruzioni di montagna incastonate sulle pendici, attorniate dai campi coltivati a terrazza, o adagiate sulle rive dei corsi d'acqua che utilizzano la pietra e la terra locali mimetizzandosi nell'ambiente circostante. Le belle gole di Moulay Brahim ci indicano che siamo in prossimità della piana dell'Haouz, dove si estende Marrakech. Arrivo e sistemazione in riad all'interno della medina. Pernottamento e prima colazione.

      Giorno 10
      MARRAKECH
      Palazzi e giardini sontuosi all’ombra di imponenti mura medioevali, i suq delle spezie, dei ramai, dei tappeti nei vicoli della medina, i sortilegi di una piazza famosa, Jemaa el Fna,  giardini e chiome di palme ai piedi delle montagne dell'Alto Atlante, non lontano dal deserto. Marrakech ha quasi mille anni di storia, nel corso del tempo le tracce del suo splendore si sono sovrapposte, altre sono state cancellate, ma è l'atmosfera particolare di questa città a creare il suo fascino. Giornata dedicata alla scoperta dei luoghi e monumenti più significativi dell’antica capitale dei re berberi: il minareto e la moschea della Koutoubia (esterno), il Palazzo della Bahia, le Tombe Saadiane, la Medersa Ben Youssef, i pittoreschi suq. La giornata si conclude nella piazza Jemaa El Fna, che alza ogni sera al tramontare del sole il suo sipario offrendo scenografie suggestive: file di bancarelle che cucinano e servono cibo spandendo nell'aria aromi e volute di fumo, venditori d'acqua nei tradizionali costumi, maghi, acrobati e giocolieri, cantastorie ed incantatori di serpenti, abili venditori di spezie miracolose. Sistemazione in riad. Pernottamento e prima colazione.

      Giorno 11
      MARRAKECH
      Giornata a disposizione per relax, acquisti o passeggiate individuali. Sistemazione in hotel. Pernottamento e prima colazione.

      Giorno 12
      MARRAKECH - ITALIA
      Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia via Casablanca.


      Partenze DI GRUPPO

      Quota individuale base 8 partecipanti con assistenza di accompagnatore italiano residente in loco:

       PARTENZE 2017  In doppia Supplemento
        singola
       Dal 19 al 30 Aprile € 2690,00 €  530,00
       Dal 18 al 29 Ottobre
      € 2690,00 €  530,00
       Dal 27 Dicembre al 5 Gennaio (*)
      € 2750,00 €  530,00
       PARTENZE 2018  In doppia Supplemento
        singola
       Dal 18 al 29 Aprile (*) € 2690,00 €  530,00
       Dal 17 al 28 Ottobre (*) € 2690,00 €  530,00
       Dal 26 Dicembre al 4 Gennaio (*) € 2750,00 €  530,00

      (*) QUOTE E DATE SONO SOGGETTE A RICONFERMA. RIVOLGERSI AI NOSTRI UFFICI


      Partenze per individuali

      a date libere, su richiesta

        PARTECIPANTI  In doppia Supplemento
        singola 
       Base 6/8 partecipanti € 2550,00 € 530,00
       Base 4/5 partecipanti € 2730,00 € 530,00
       Base 3 partecipanti € 2800,00 € 530,00
       Base 2 partecipanti € 3430,00 € 530,00

      Supplementi:

       Tariffa aerea 


       Dal 21/7 al 18/8 e dal 20 al 30/12

        € 150,00 

      Assicurazione obbligatoria non inclusa: vedi coperture assicurative

      Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 30/11/17


      La quota comprende

      • I passaggi aerei internazionali con voli di linea Royal Air Maroc da/per Milano (classe di prenotazione H: vedere paragrafo alla pagina Informazioni Generali), i voli interni, 20 kg di franchigia bagaglio • Tutti i trasferimenti • Sistemazione in hotel, strutture e campi indicati in apertura al tour • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di personale locale qualificato e di guida/accompagnatore locale parlante Italiano per tutto il tour • Assistenza di un accompagnatore italiano residente in loco per le partenze di gruppo a partire da 8 partecipanti.


      La quota non comprende

      • Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 180 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Suppelementi per eventuali partenze individuali di Pasqua, Natale e Capodanno • Bevande, mance e quant'altro non espressamente indicato.

    RESPONSABILITà

    CONCEPT STORE

    TWITTER FEEDS

    Please enable the PHP curl extension to use the Twitter widget
    Informazioni Legali  |  Privacy  |  Black List Vettori Aerei

    Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
    Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop