Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

WORKSHOP DI TRAVEL PHOTOGRAPHY - 8 E 9 GIUGNO 2013 AL TUCANO CONCEPT STORE

FOTOGRAFIA E ANTROPOLOGIA IN AFRICA: LA MATERIA OSCURA Con l’antropologo Alberto Salza e il fotogiornalista Bruno Zanzottera

WORKSHOP DI TRAVEL PHOTOGRAPHY - 8 E 9 GIUGNO 2013 AL TUCANO CONCEPT STORE
L'Africa ha dato al mondo moderno l'arte astratta, il ritmo esplicito e i gesti della danza. Si tratta di beni immateriali, a mezza via tra materia e spirito. Capita così che il viaggio in Africa sia come un movimento tra l'elemento che i fisici chiamano la materia oscura, l'invisibile insieme di particelle che riempie la maggior parte dell'Universo. Non sappiamo come vederla, questa materia oscura, ma senza di essa il mondo come lo conosciamo non potrebbe esistere. I suoi segni, però, appaiono. Nel Continente Nero ci si muove tra le presenze-assenze degli antenati (visibili nelle sculture e immanenti nelle pratiche di vita), tra la difficile mono-percezione dell'estetica di gesto e suono («Ascolta la danza e guarda la musica», si dice in Congo), nella materia ricca della miseria, della carestia, della catastrofe. L'Africa degli uomini e della cultura, al contrario di quella dei paesaggi, emana luce nera: come si riesce a puntare l'obiettivo, regolare fuoco ed esposizione, scattare, e poi finire per scrivere con la luce - in bella "foto-grafia" - un ritratto di uomini, gesti, suoni, abitazioni, costumi e pensieri alieni? 
 
 
I DOCENTI
 
ALBERTO SALZA
Ricercatore free lance sulle tematiche antropologiche, è stato fino al 1993 coordinatore del Laboratorio di Ecologia Umana presso il Dipartimento di Scienze Biologiche, Antropologiche e Archeologiche dell’Università di Torino; collabora con il Museo di Etnografia ed Antropologia dell’Università di Torino e con i National Museums del Kenya; ha compiuto numerose missioni scientifiche sul campo, dal Sudafrica al Belize, dalle Montagne Rocciose canadesi allo Stretto di Bering siberiano. Da quarant’anni studia le strategie di sopravvivenza in Africa, dove si muove con mezzi locali e a piedi: dalle problematiche dei nomadi (dal Niger all’Ogaden, dal Sudan alla Namibia, dal Kenya al Bostwana, con due anni vissuti tra i boscimani del Kalahari) alla ricostruzione dell’origine della cultura attraverso una simulazione dell’ambiente e delle popolazioni che abitarono il Great Rift africano quattro milioni di anni fa.
Collabora con riviste divulgative e scientifiche e ha pubblicato numerosi volumi tra i quali Evoluzione dell’uomo (Giunti, 1986), Ominidi: uomini e ambiente di tre milioni di anni fa (Giunti, 1989, edizione aggiornata nel 2000, Ominidi: nuove scoperte), Madre Africa (Mondadori, 1995), Atlante delle Popolazioni (UTET, 1997), Niente: antropologia della povertà estrema (Sperling & Kupfer, 2009), Bambini Perduti (Sperling & Kupfer, 2010) e il Quaderno de Le Scienze “Le origini dell’umanità” (2000).
 
BRUNO ZANZOTTERA
Nasce a Monza l’11 dicembre 1957. Affascinato dalla cultura celtica, dall’età di 17 anni inizia a compiere alcuni viaggi nell’arcipelago britannico da cui, in seguito, usciranno i suoi primi reportage fotografici sulla Dublino dei racconti di James Joyce ed i vichinghi delle isole Shetland. Alla fine del 1979, compie il suo primo viaggio africano partendo dalla Francia con una vetusta Peugeot 404 che lo porterà, attraverso il Sahara, fin sulle sponde dell’Oceano Atlantico negli stati affacciati sul Golfo di Guinea. Sarà amore a prima vista. Da allora l’Africa ed i suoi abitanti saranno sempre presenti nella sua vita e nei suoi reportage fotografici. Fotogiornalista professionista da oltre 25 anni, ha realizzato reportage in tutto il mondo per le più prestigiose testate italiane e straniere.
 
WORKSHOP ADATTO A TUTTI
Saranno presto presentati dei programmi di viaggio con i fotografi di Parallelozero 
 
Dove: Il Tucano Concept Store - Piazza Solferino 14/G - Torino
Ora: dalle 10 alle 18:30 circa
Costo: 300 euro per persona
Per informazioni e prenotazioni: prendere contatto direttamente conPARALLELOZERO (02 89281630 - info@workshopfotografici.com)

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop