Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

INFORMAZIONI PRIMA DI PARTIRE - POLINESIA FRANCESE

 

INFORMAZIONI PRIMA DI PARTIRE - POLINESIA FRANCESE

 

DOCUMENTI DI VIAGGIO PER I CITTADINI ITALIANI

Passaporto

Per l’ingresso in Polinesia Francese è necessario essere in possesso del passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data di rientro in Italia.

Visto di ingresso

Poiché nella maggior parte dei casi l’ingresso in Polinesia Francese avviene transitando dagli Stati Uniti, occorrerà in tal caso seguire le disposizioni previste per il transito negli Stati Uniti.

Nota bene:
Le informazioni fornite con riguardo alla documentazione necessaria per l’espatrio sono valide per i cittadini italiani. I cittadini stranieri reperiranno le informazioni relative alle formalità di ingresso nel Paese direttamente, attraverso le loro rappresentanze diplomatiche. Le informazioni relative alle formalità di ingresso e disposizioni sanitarie possono variare a discrezione delle autorità competenti. Consigliamo pertanto di verificare sempre con il nostro ufficio booking all'atto dell'iscrizione la validità delle disposizioni indicate.

Per ogni altra questione relativa al Paese destinazione del viaggio prescelto, si prega di prendere attenta visione del sito www.viaggiaresicuri.it  del Ministero degli Affari Esteri.

DISPOSIZIONI SANITARIE

Per il viaggio in Polinesia non è richiesta nessuna vaccinazione. Per ogni esigenza di carattere medico profilattico è comunque sempre opportuno consultare l’Ufficio di Igiene della propria città. Non occorrono in genere precauzioni particolari rispetto alle comuni norme igieniche. Si consiglia comunque di bere acqua minerale e bibite in bottiglia, senza aggiunta di ghiaccio nelle bevande.

STRUTTURE SANITARIE LOCALI

La Polinesia dispone di strutture mediche e odontoiatriche di ottimo livello. Farmacie, cliniche private, medici specialisti e dentisti privati sono raccolti intorno all'ospedale pubblico territoriale. Nelle isole gli ospedali e gli ambulatori sono sufficienti insieme a molti medici che offrono ottime prestazioni. Visite mediche e ricoveri ospedalieri sono costosi.

CLIMA

Gradevole tutto l’anno. Il periodo migliore per il viaggio in Polinesia Francese va da aprile ad ottobre (stagione secca) ed è caratterizzato da un clima leggermente più fresco e asciutto. La stagione umida invece coincide con il periodo da novembre a marzo, il clima è caldo e umido con piogge tropicali che si manifestano in forma di acquazzoni generalmente di breve durata. Grazie agli Alisei del Pacifico che soffiano tutto l’anno la temperatura tende ad essere sempre molto gradevole. Le temperature medie restano sempre intorno ai 27° C e quelle dell’acqua nelle lagune sui 26°C. L'inizio di ogni stagione varia da un anno all'altro: non è raro infatti trovare pioggia all'inizio di ottobre o constatare che a febbraio è piovuto di rado in tutto il mese.

ORA LOCALE

Quando in Italia è in vigore l'ora legale (aprile-ottobre), la differenza oraria fra la Polinesia Francese e l'Italia è - 12 ore. Nei periodi in cui in Italia non è in vigore l'ora legale (ottobre-marzo) tale differenza è - 11 ore.

LINGUA

Le lingue ufficiali sono il francese e il tahitiano o mahoi. L’inglese è generalmente compreso e parlato negli ambienti legati al turismo (alberghi, ristoranti, negozi ...).

RELIGIONE

In Polinesia Francese sono presenti e convivono pacificamente religioni diverse, con predominanza di protestanti e cattolici.

MONETA E FORMALITÀ VALUTARIE

VALUTA LOCALE

La moneta locale è il Franco del Pacifico (CFP) che mantiene un rapporto fisso di cambio con l'Euro.

VALUTA ESTERA

Il cambio può essere effettuato presso le banche o presso gli hotel presenti nelle isole più frequentate dal turismo internazionale, oltre che presso gli uffici cambio dell’aeroporto internazionale Tahiti-Faa’a. A Tahiti sono presenti banche internazionali con filiali nelle principali isole. Tuttavia è consigliabile portare con sé il contante necessario per varie ragioni (su alcune isole non esistono banche, oppure seguono orari diversi, possono essere per motivi vari chiuse o possono essere dislocate su parti dell'isola che non rientrano nelle mete di visita). Inoltre le commissioni sui cambi e sui pagamenti con carta di credito sono alte.

CARTE DI CREDITO

Le carte di credito più diffuse (es. Visa, Mastercard, American Express …)  sono accettate nella maggior parte delle strutture turistiche delle isole più frequentate dal turismo internazionale.Per prelievi nei distributori automatici è meglio avere una carta Visa Internazionale, certi distributori automatici non accettano altre carte.

FORMALITÀ VALUTARIE IN USCITA DALL’ITALIA

Ogni persona fisica deve dichiarare alla dogana somme di denaro contante o titoli al portatore al seguito d’importo pari o superiore a 10.000 Euro.

ELETTRICITÀ

Corrente erogata a 110 o 220 Volts, a seconda delle isole e delle strutture alberghiere. Spesso è prodotta con gruppi elettrogeni, talvolta con i pannelli solari. Le prese di corrente sono sul modello dell'Europa continentale per spine a punte rotonde. La maggior parte degli alberghi dispone di prese a 110 Volts per rasoi elettrici e anche di adattatori per spine USA a punte piatte. Se i vostri apparecchi funzionano solo a 110 Volts è indispensabile un adattatore.

TELEFONO

Per chiamare la Polinesia Francese dall'Italia: 00 689 + numero desiderato. Dalla Poli­nesia verso l'Italia: 00 + 39 + il prefisso regionale + il numero desiderato comprensivo di 0 iniziale. I telefoni GSM 900/1800 coprono la quasi totalità degli arcipelaghi poline­siani. E' consigliabile valutare le opzioni di Roaming degli operatori di telefonia mobile contattando il proprio gestore telefonico per maggiori informazioni.Alcuni consigliano di acquistare sul posto un abbonamento temporaneo VINI CARD (in vendita all'aeroporto di Faaa o a Papeete) che offre una nuova carta SIM da inserire nel cellulare. Con l'abbonamento si riceve un numero telefonico temporaneo (valido 3 mesi), un servizio di segreteria telefonica e si potrà telefonare all'estero.Si potrà in seguito ricaricare l'abbonamento acquistando una nuova VINI CARD. Tuttavia occorre tenere presente che telefonare in Polinesia é molto costoso.

ACCESSI INTERNET

È possibile trovare postazioni internet solo nei centri maggiori. Il modo più economico di connettersi resta di recarsi nei punti di consultazione nei luoghi pubblici. I costi sono piuttosto elevati e gli internet-point non sono sempre facili da raggiungere, pertanto si sconsiglia di contare troppo su questo sistema di comunicazione.

CIBI E BEVANDE

Per i Polinesiani mangiare bene e gustare il cibo è importante quanto la musica e la danza. Il pesce fresco in Polinesia è di qualità eccezionale. Il piatto nazionale é il poisson cru, il pesce crudo marinato. Il sashimi di tonno, il mahi mahi in salsa di vaniglia e la quiche lorraine sono alcuni esempi di cucina giapponese, polinesiana e francese che convivono in un mix di contaminazione culturale. Fra i piatti veramente autoctoni il più conosciuto è il Ma'a Tahiti, un insieme di piatti a base di pesce, carni di maiale e pollo, tuberi e frutti avvolti in foglie di banano e cotti per diverse ore sulle pietre roventi dell'Ahimaa, il tradizionale e antico forno tahitiano scavato nella terra. I frutti dell'albero del pane e il taro, radice commestibile simile ad un tubero, sono alla base della dieta locale e il pane al cocco appena sfornato é delizioso. Papaie, manghi, angurie, pompelmi, limoni, con la tradizionale vaniglia o il cocco, si trasformano in favolose macedonie. In generale si può dire che la cucina locale polinesiana si basa su prodotti semplici e genuini, è naturale, fresca e profumata, basata sull’alta qualità e la ricca varietà della materia prima e col tempo ha saputo adattarsi al gusto dei visitatori. I grandi alberghi e resort offrono menù di cucina internazionale e organizzano serate con ricchi buffet e specialità culinarie locali, spesso accompagnati da spettacoli di folklore. In Polinesia Francese si trovano anche ristoranti francesi di ottima qualità: la carne è squisita, i formaggi e i vini molto vari. I ristoranti cinesi, numerosi in Polinesia, sono considerati tra i migliori al mondo.

ACQUISTI

Il legame del popolo polinesiano con la natura è da sempre grande fonte di ispirazione artistica per le diverse espressioni artigianali. Fra i prodotti più caratteristici dell’artigianato polinesiano i tessuti vegetali denominati “tapa”, ottenuti dalla corteccia di alcuni tipi di piante attraverso un laborioso e delicato procedimento che ignora la tessitura e decorati con motivi geometrici, fiori, foglie e rappresentazione dei Tiki, le divinità polinesiane. Tipiche delle isole Marchesi le sculture in legni pregiati o in pietra raffiguranti le antiche divinità. L'autentico pareo polinesiano è decorato con foglie e fiori bianchi su fondo rosso vivo. Tuttavia oggi gli artigiani creano tessuti con diversi colori e motivi che riproducono gli elementi della splendida natura tropicale e della vita quotidiana di queste isole (i più belli si trovano nei negozi specializzati del centro di Papeete). Altri prodotti dell'artigianato locale sono le conchiglie lavorate e i monili in madreperla, cesti e cappelli di fibre vegetali intrecciate, perle di coltura e conchiglie da collezione, dalle più diffuse alle più rare, che troverete a Papeete insieme agli oli e cosmetici a base di monoï. Un accenno particolare merita la Pinctada Margaritifera, varietà Cuminingi, l'inconfondibile perla nera tahitiana, simbolo di eleganza e raffinatezza, che rappresenta il prodotto più prezioso delle calde acque della Polinesia Francese. Sfuse o incastonate in un gioiello, ne esistono per tutti i budget.Il mercato centrale di Papeete offre la più grande varietà di negozi di artigianato locale ed é il posto ideale per fare acquisti di ogni genere. Il mercato è molto turistico ma vale una visita, anche solo per cogliere l'allegra confusione che vi regna. Il piano terra é un tripudio di frutta e verdura. Poco lontano nel Vanilla Market, si vendono i prodotti a base di vaniglia locale di alta qualità: rum, miele, baccelli e olio da cucina. Negli uffici postali, invece, si possono trovare i francobolli nel loro primo giorno d'emissione: bellissima la serie della fauna marina. Tra i souvenir più belli non dimentichiamo i fiori di Tiaré o le collane di conchiglie regalate dai Polinesiani ai turisti come benvenuto o quando lasciano la loro terra. Ricordiamo inoltre che è severamente proibito acquistare souvenir inseriti nella Convenzione CITES ricavati da parti di animali e piante locali protetti.

PREPARARE LE VALIGIE...

BAGAGLIO

Note generali

In linea generale è importante, nella scelta del bagaglio, tenere presente il tipo di viag­gio che ci si accinge ad intraprendere. Nei viaggi che prevedono percorsi in fuoristrada sono consigliate borse morbide, possibilmente impermeabili, ad apertura orizzontale e dotate di lucchetto: essendo di minore ingombro rispetto alle valigie rigide, la loro sistemazione sui veicoli risulta notevolmente semplificata. Per evitare la polvere che si deposita in genere durante i percorsi su strade sterrate o piste, sono consigliate le apposite sacche con chiusura a zip, di materiale lavabile, all’interno delle quali poter inserire il proprio bagaglio. Per i viaggi o le vacanze di tipo tradizionale si potrà invece optare per una valigia rigida o semirigida che permette di organizzare meglio il contenuto al proprio interno. Si consiglia di prestare molta attenzione al proprio bagaglio, di non portare con sè oggetti di valore e di conservare documenti e denaro in un’apposita cintura o in una borsetta-marsupio al riparo da occhi indiscreti. Prevedere un’opportuna protezione per la videocamera e per la macchina fotografica sia per la polvere che per l’umidità presente in determinate zone o in determinati periodi. Una borsa a tracolla o un piccolo zaino a spalla potranno rendersi utili per il trasporto degli oggetti che si vogliono tenere a portata di mano durante le escursioni giornaliere.

IL VESTIARIO PER IL VIAGGIO

Regole generali

La scelta del vestiario per il viaggio deve rispondere in generale a criteri di praticità e comodità, rispondenza al clima ed all’ambiente.

Si consiglia pertanto di:

• optare per indumenti sportivi e confortevoli e calzature molto comode (Per i viaggi in Papua Nuova Guinea, per quanto riguarda le calzature, è importante che abbiano una buona aderenza al terreno, ideali le scarpe da trekking di peso leggero o medio, magari con tomaie in Goretex o similari, resistenti all’acqua e un paio di sandali leggeri di tipo sportivo).

• scegliere l’abbigliamento adatto al clima dei luoghi che si intendono visitare senza dimenticare che anche nei paesi a clima caldo possono verificarsi sbalzi di temperatura tra il giorno e la notte

• escludere i capi in fibre sintetiche, che impediscono la traspirazione corporea, special­mente negli ambienti a clima caldo-umido

• evitare gli indumenti con colori appariscenti o vivaci negli ambienti popolati dagli animali: una regola questa che si colloca nel rispetto della natura e che faciliterà l’approccio con la fauna locale

Il vero viaggiatore si veste “a strati”

Un principio fondamentale da tenere poi presente quando si scelgono i capi di vestiario per un viaggio è quello dell’abbigliamento “a strati”: è molto meglio infatti avere tanti capi leggeri o di medio spessore da indossare, se necessario, sovrapposti, piuttosto che uno solo pesante. Tale tecnica consente di adeguare il grado di copertura corporea alle variazioni climatiche e di ottenere un’efficace protezione contro gli sbalzi di tempera­tura e il vento.

Lista consigliata.

Vi proponiamo di seguito una lista indicante l’equipaggiamento-tipo per ogni viaggio:

A) Equipaggiamento comune ad ogni viaggio:

• copricapo e/o foulard

• magliette in cotone tipo T-shirt

• camicie in cotone leggero a manica lunga e corta, meglio se dotate di tasche

• pullover e/o felpa leggeri

• pantaloni lunghi di tela

• pantaloncini corti o bermuda

• pigiama o tuta

• biancheria intima e calze in cotone

• sandali e scarpe da riposo

• un paio di scarponcini leggeri tipo trekking o scarpe da ginnastica per le escursioni

• giacca leggera antivento tipo K-way

• sandali di gomma, utili per la doccia

Toeletta personale:

• effetti per la toeletta personale

• fazzoletti e salviette rinfrescanti

• asciugamano

• asciugacapelli

• idratante pelle e labbra

• creme o lozioni solari ad elevato fattore di protezione

Varie:

• occhiali da sole (meglio se con protezione laterale) e lenti a contatto di ricambio
   per chi ne fa uso

• borraccia

• binocolo

• una piccola torcia elettrica o lampada frontale con batterie di ricambio

• coltellino milleusi tascabile

• forbicine, pinzette, spille di sicurezza

• piccolo kit per il cucito

• borsa portadenaro o portadocumenti tipo marsupio

• ombrello pieghevole

• repellente per insetti, zanzare

PICCOLA FARMACIA DA VIAGGIO. CONSIGLI SANITARI E PRECAUZIONI IGIENICHE

Quando ci si reca in un Paese extra-europeo, è necessario sottoporsi prima di partire alle vaccinazioni o profilassi raccomandate o consigliate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Ci si rivolgerà perciò al Centro di Medicina dei Viaggi dell’ASL di appartenenza. Molte infezioni alle quali ci si espone durante un viaggio possono essere prevenute anche grazie ad una corretta informazione. Ogni vaccinazione o profilassi deve perciò essere sempre accompagnata da un comportamento consapevole e da una corretta condotta attuabile attraverso piccoli accorgimenti, che possono spesso sembrare ovvi ma che bisogna comunque sempre tenere presenti nella pratica.

Nota specifica per la Polinesia Francese:

Benchè l'acqua sia potabile a Tahiti e a Moorea, si consiglia di bere l'acqua minerale in bottiglia. Nelle altre isole, anche se l'acqua è definita potabile, è preferibile consuma­re l'acqua minerale. Le acque di sorgente locali sono l'Eau Royale e l'acqua Vaimato. Nei negozi si trovano anche la maggior parte delle acque minerali francesi. Negli atolli l'acqua è rara e preziosa, spesso non esistono serbatoi naturali e gli abitanti raccolgono l'acqua piovana in cisterne.

Prima della partenza

Sottoporsi ad una visita medica di controllo per verificare che eventuali disturbi già presenti non si siano aggravati e che non ve ne siano di nuovi. È consigliabile anche una visita dentistica.

Le 10 regole d’oro del viaggiatore

Ricordiamo di seguito alcune elementari ma importanti norme igieniche di prevenzione:

• consumare solo acqua contenuta in bottiglie che siano accuratamente sigillate

• non aggiungere ghiaccio alle bevande. Il ghiaccio può infatti essere prodotto con acqua di dubbia potabilità

• non consumare latte o latticini non pastorizzati

• frutta e verdura crude vanno consumate solo dopo averle sbucciate

• consumare solamente cibi ben cotti, ancora caldi

• non acquistare generi alimentari da venditori ambulanti

• curare in modo particolare l’igiene personale, usare acqua potabile anche per lavarsi i denti

• disinfettare qualsiasi ferita o anche leggere abrasioni lavando con acqua e sapone in    mancanza di specifico disinfettante

• evitare di camminare a piedi nudi e di immergersi in acque stagnanti

• in mancanza di acqua potabile, questa dovrà essere sottoposta a bollitura o disinfettata con appositi prodotti farmaceutici.

La protezione dal sole

In considerazione della stagione nella quale si svolge il viaggio, consigliamo di adottare i seguenti accorgimenti:

• evitare di esporsi a lungo al sole, soprattutto nelle ore più calde della giornata

• indossare abiti leggeri, ampi, evitare capi sintetici

• bere abbondanti quantità di liquidi.

Piccola farmacia da viaggio

Prima di partire è utile riporre nel proprio bagaglio a mano alcuni medicinali di prima necessità e quelli abitualmente utilizzati:

• disinfettanti per uso esterno e materiale per una rapida medicazione (cerotti, bende, garze)

• antipiretici e antidolorifici

• antibiotici a largo spettro e antibiotici intestinali

• crema protettiva antisolare per pelle e labbra ad alto fattore protettivo

• collirio per gli occhi e gocce per i disturbi alle orecchie

• crema antistaminica o cortisonica, pomata per la cura di distorsioni

• farmaci per prevenire il mal d’aereo/mal d’auto

• integratori minerali

• i farmaci da assumere in caso di vaccinazione obbligatoria/consigliata

• una scorta sufficiente dei farmaci per le eventuali malattie croniche

• un termometro (optare per articoli senza mercurio, di cui è proibito il trasporto sull’aereo secondo quanto stabilito dalla risoluzione IATA)

Si ricorda inoltre che è bene chiedere al farmacista informazioni circa le modalità e temperature di conservazione dei farmaci.

FOTOGRAFIA E RIPRESE CON VIDEOCAMERA

Si consiglia sempre di munirsi di un’adeguata scorta di materiale video-fotografico, che può risultare di difficile reperimento in loco, in particolare batterie, caricabatteria, memory card, cavi di collegamento, l’occorrente per pulire apparecchi ed obbiettivi. È importante proteggere adeguatamente le apparecchiature dal sole, dalla eventuale polvere o umidità. È bene procurarsi inoltre una spina universale e può essere utile portare con sé un carica batteria da auto qualora vi sia la possibilità di utilizzare una presa sui mezzi di trasporto. L’uso della macchina fotografica e/o della videocamera all’interno di musei, siti di interesse ed edifici religiosi spesso è consentito previo il pagamento di una tassa all’ingresso. Ricordiamo che è tassativamente proibito fotografare aeroporti, installazioni e automezzi militari, edifici governativi, ponti, militari in divisa. Certi momenti della vita quotidiana, le abitazioni, i luoghi di culto o i luoghi considerati sacri dalle popolazioni locali vanno rispettati. Particolare attenzione va posta nel fotografare la gente. È buona norma infatti chiedere prima il permesso, rispettando l’eventuale decisione negativa dell’interpellato. Non dimentichiamoci mai che di fronte al nostro obbiettivo abbiamo delle persone, con una loro sensibilità, una loro cultura, una loro dignità. Taluni popoli pensano che la fotografia rubi l’anima, altri hanno scoperto, grazie al nostro passaggio, che lo scatto può essere anche una piccola risorsa in una magra economia di sussistenza. Il problema è molto dibattuto e di non facile soluzione. Tuttavia, di fronte a situazioni ormai consolidate, consigliamo di evitare comportamenti che possono creare tensioni ed attriti con le popolazioni locali, perciò conviene chiedere alla guida di trattare e pagare un forfait in modo da poter girare liberamente senza essere costretti a trattare volta per volta. L’aiuto della guida è importante per creare un buon rapporto con le popolazioni locali.

MEMO

PRIMA DELLA PARTENZA NON DIMENTICARE

• biglietti aerei

• passaporto (controllarne validità e pagine disponibili)

• visto di ingresso (se richiesto)

• certificato internazionale di vaccinazione (se richiesto)

• certificato di assicurazione

• il numero di telefono attivo 24 ore su 24 da utilizzarsi in caso di necessità od emergenza (vedi pagina “Linea Il Tucano”)

• valuta estera

• eventuali carte di credito e numeri utili in caso di smarrimento

• eventuali vouchers

• recapiti telefonici personali

• tessera sanitaria (gruppo sanguigno, allergie ai farmaci, ecc.)

• dizionarietto tascabile

• medicinali di uso abituale

• macchina fotografica/cinepresa

• schede di memoria/batterie

• adattatore per spine elettriche

L’esperienza insegna che…

- È buona regola portare con sè qualche fototessera e la fotocopia dei documenti da conservare in una borsa a parte. Custodire con molta attenzione il proprio passaporto lasciandolo, quando possibile, in un luogo sicuro e circolando con una fotocopia del documento stesso. In caso di smarrimento o furto occorre comunque sporgere denuncia presso il Commissariato di Polizia del luogo dove il documento è stato smarrito o rubato. Con il relativo verbale si potrà ottenere dall’Ambasciata Italiana un nuovo documento di viaggio, valido per il rientro in Italia ma non ai fini di proseguire il viaggio verso altre destinazioni.

- Per i voli intercontinentali prevedere nel bagaglio a mano un set di emergenza con il necessario per la toeletta, una maglia e un cambio di biancheria intima: utile in caso di ritardata consegna del bagaglio all’arrivo.

NOTE PER CHI EFFETTUA LA CROCIERA A BORDO DELLA NAVE ARANUI III, IL CARGO DEI MARI DEL SUD

Ci sono molte navi da crociera che operano nei mari del sud, ma l'Aranui III offre un'esperienza unica. La cordialità e la disponibilità del personale di bordo contribuiscono a creare un ambiente informale e la sensazione di far parte di una grande famiglia. Un team di guide segue i passeggeri in crociera e mette a loro disposizione una consolidata esperienza e ampie conoscenze della regione. Contrariamente a quello che accade a bordo delle grandi navi da crociera, a bordo dell'Aranui III è facile legare con gli altri passeggeri che provengono da varie parti del mondo. Dopo aver seguito le orme di Herman Melville, Robert Louis Stevenson e Thor Heyerdahl, si tornerà alla civiltà portando con sé le atmosfere e i ricordi di un viaggio ineguagliabile. Sicuramente di uno dei viaggi più autentici che si possano realizzare in Polinesia.

 

Categoria :

2

Anno di costruzione :

2003

Stazza :

3800 t

Lunghezza :

117 m

Larghezza :

17 m

Numero di cabine :

100

Passeggeri :

200


 

Di proprietà della CPTM (Compagnia Polinesiana del Trasporto Marittimo), l’Aranui III è una nave adibita al trasporto merci e passeggeri che collega le remote e affascinanti isole Marchesi. La nave batte bandiera francese, il suo equipaggio è interamente polinesiano e in buona parte originario delle isole Marchesi. Le lingue parlate a bordo sono il francese, l'inglese e il tedesco. Il tempo a disposizione per le visite è ampio, si avrà modo di approfondire la storia di questa terra e della sua gente, grazie alla presenza di uno storico a bordo. Sulla nave durante le ore di navigazione ci si potrà rilassare al sole, fare il bagno nella piscina, frequentare la palestra o approfittare della biblioteca. La nave dispone inoltre di un negozio con articoli vari tra i quali i prodotti per l'igiene personale, repellenti per zanzare, articoli di abbigliamento e souvenir. Le cabine sono tutte esterne e molto semplici. Tutte le tipologie dispongono di aria condizionata, cassaforte, televisore e bagno privato con doccia (cabine standard) e/o vasca (cabine deluxe e suites). Gli ospiti possono disporre a bordo di fontanelle di acqua potabile e nel bar della lounge è sempre disponibile un servizio gratuito con té o caffé.

• La corrente elettrica a disposizione in ogni cabina è di 220 Volts.

• A bordo della nave è presente un medico generico. In caso di situazioni di emergenza, la nave si trova a poche ore di distanza dai centri medici territoriali. La nave si riserva il diritto di rifiutare l’imbarco a chiunque si trovi in condizioni di salute che non consentano di affrontare il viaggio o tali da arrecare pericolo o disturbo agli altri passeggeri o all’equipaggio.

• Nel caso si osservi un regime dietetico particolare e in caso di intolleranze a determinati alimenti, questo deve essere segnalato con almeno un mese di anticipo.

• Nei casi di emergenza - tramite la reception - è possibile effettuare o ricevere chia­mate telefoniche via satellite utilizzando il sistema di comunicazione di bordo. Il numero di telefono per contattare la nave tramite comunicazione telefonica o fax viene fornito con i documenti di viaggio dalla nave stessa. Il servizio Internet è presente su alcune isole.

• Non vi è bordo un servizio vero e proprio di lavanderia. Esiste un servizio di lavanderia self service con lavatrici e asciugatrici. Il detersivo non è fornito ma può essere acquistato nel negozio a bordo.

• Per pagare eventuali extra a bordo si possono utilizzare le carte di credito American Express, Visa o Mastercard.

• Le visite ed escursioni a terra sono limitate al tempo necessario per le operazioni di scarico e carico merci e sono comunque subordinate alle disposizioni portuali di ogni isola. Il tempo di sosta può variare da alcune ora ad una intera giornata o più.

• L'itinerario della crociera potrà subire variazioni, senza preavviso, per motivi tecnici, meteorologici o per necessità della nave e a discrezione delle autorità di bordo.

Aggiornamento: maggio 2014

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio & C. s.a.s. - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 5158105 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop