Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

8 giorni

VIAGGIO DI OASI IN OASI
NEL GRAND ERG OCCIDENTALE

PARTENZE DI GRUPPO:
DAL 23 AL 30 GENNAIO 2020
DAL 9 AL 16 APRILE 2020
DALL'8 AL 15 OTTOBRE 2020
DAL 12 AL 19 NOVEMBRE 2020

 

 



UN VIAGGIO PER...

Questo viaggio è ideale per chi desidera accostarsi alle atmosfere e ai paesaggi sahariani tra dune, splendidi palmeti, oasi e antiche cittadelle, senza dover affrontare la vita del campo e le notti in tenda, ma pernottando sempre in piccoli alberghi o maison d'hôtes sahariane. Un circuito facile, rispetto alla media degli itinerari sahariani, che tuttavia offre impagabili emozioni. 


 

I VOSTRI ALBERGHI

Sistemazione nei migliori hotel esistenti nel corso del circuito sahariano. Nell'oasi di Taghit l'hotel occupa un antico fortino restaurato e trasformato in una maison d'hôte, che conserva lo stile e le atmosfere tipiche del deserto. Ad Algeri la sistemazione è prevista inel Lamaraz Arts hotel di categoria 4 stelle, con vista panoramica sulla baia e sulla città.

Nelle oasi le strutture sono semplici e non corrispondono in genere ai parametri a cui siamo abituati. Disagi dovuti a carenze nella manutenzione possono verificarsi ovunque.

 

MEZZI DI TRASPORTO
Minibus con aria condizionata, vetture fuoristrada durante l'escursione a Taghit. I mezzi di trasporto utilizzati corrispondono agli standard locali dei veicoli normalmente adibiti al settore turismo.


DA SAPERE

I percorsi si snodano prevalentemente sulle strade asfaltate che collegano le varie oasi, con alcuni tratti su pista. Alcune giornate richiedono lunghi trasferimenti, ma sono alternate a giornate di visita e a piacevoli escursioni. Le strutture ricettive previste al di fuori della capitale sono di tipo sahariano e sono le migliori esistenti. In assenza di strutture adeguate, alcuni pranzi possono essere al sacco. Il viaggio non presenta difficoltà, ma non è indicato al turista tradizionale e richiede spirito di adattamento alla mentalità e alla realtà locale.


Quando partire...
La stagione più indicata va da ottobre ad aprile. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi, fare riferimento alla pagina “Il clima dell’Africa a Nord dell'Equatore”.


In questo viaggio il patrimonio UNESCO
- Valle di M'Zab
- Casbah di Algeri


 IMPORTANTE

Per affrontare in modo più consapevole il viaggio e partire informati in modo corretto ed approfondito, raccomandiamo di leggere con estrema attenzione la sezione“Viaggiare in Africa”.


 

ALGERIA - I GIARDINI DEL DESERTO

Quote a partire da € 3.390 - 8 giorni

  • In virtù dell’enorme estensione del suo territorio, l’Algeria costituisce il punto di congiunzione tra due mondi del tutto diversi: la sterile vastità del Sahara che termina solamente ai margini delle savane dell’Africa nera, e l’Africa ancora mediterranea, dove il blu del mare trascolora nel bianco delle case di Algeri. È una terra dalla dimensione inconsueta, permeata di una bellezza per molti versi inaspettata e in gran parte ancora da scoprire. Questo tour consente di esplorare il deserto del Sahara con i suoi mille colori, passando dai panorami suggestivi dell’Erg, al verde delle oasi, dalla rumorosa e vivace Algeri al silenzio dell’eremo di Béni Abbès, senza tralasciare la realtà mozabita dell’oasi di Ghardaia.

     

    Giorno per giorno

     

    1° GIORNO
    ITALIA - ALGERI - BECHAR
    Partenza con volo di linea per Algeri. Proseguimento con il volo per Bechar. Arrivo in serata nel capoluogo del sud-ovest algerino, trasferimento e sistemazione in hotel. 
    Pernottamento.  

    GIORNO
    BÉCHAR - L'OASI DI TAGHIT
    (95 km - un'ora e mezza circa)
    Partenza per Taghit, splendida oasi recuperata sotto l’egida dell'Unesco. Qui le abitazioni di terra giacciono distese a ridosso di una gigantesca duna, nello sconfinato mare di sabbia del Gran Erg Occidentale. Escursione ad un sito rupestre situato ad una quindicina di chilometri dall'oasi; il percorso, in fuoristrada, si spinge tra dune e falesie, piccoli e antichi ksar (castelli, o villaggi fortificati). Nelle incisioni di Taghit è rappresentato il mondo della preistoria sahariana, con animali tipici della savana e bovidi dalle lunghe corna, che testimoniano la vita di comunità umane dedite non solo alla caccia, ma anche a primitive forme di allevamento. Arrivo e sistemazione in hotel.
    Pensione completa. 

    3° GIORNO
    TAGHIT - L'OASI DI BÉNI ABBÈS e LA ROSSA TIMIMOUN
    (460 km - 6 ore circa di strada asfaltata)
    La strada si snoda attraverso il Grand Erg Occidentale, una vasta distesa di dune, fra le più imponenti del Sahara, che serpeggiano all'infinito o si alternano a rocce e palmeti verde smeraldo, lungo il corso stagionale del fiume Saoura. Facciamo sosta per il pranzo nell’oasi di Béni Abbès, con il tipico ksar in argilla e l’eremo costruito da Padre Charles de Foucauld nel 1901, luogo del silenzio e della semplicità. Arriviamo a pomeriggio inoltrato nella grande oasi di Timimoun, che sorge nelle vicinanze di una sebkha, la conca di un grande lago prosciugato, circondata da villaggi incastonati in una roccia dalle calde tonalità rosso e ocra. Sistemazione in hotel.
    Pensione completa. 

    4° GIORNO
    TIMIMOUN e I VILLAGGI DELLA SEBKHA
    Percorriamo un itinerario emozionante, esplorando i dintorni di Timimoun lungo una pista che si snoda attorno al bacino dell’anticolago disseccato, con soste nei villaggi fortificati che sorgono ai margini delle dune, gli antichi ksar che ancor oggi resistono al tempo, là dove le giornate scorrono lungo ritmi millenari. Negli orti creati all´ombra delle palme ogni metro di terra è strappato al deserto: i muri di recinzione fermano l´avanzare delle dune, mentre le foggara, ingegnosi sistemi di captazione delle acque creati da una sapienza antica, consentono la vita a palmeti e villaggi. Afferma Pietro Laureano, architetto e urbanista, consulente Unesco: «Le foggara non sono semplici canali che trasportano l'acqua, la producono esse stesse per capillarità e per condensazione sulle loro pareti... Sono vere e proprie miniere di umidità, in grado di generare l'acqua dalla sabbia del deserto. Ma non è tutto: le gallerie vengono fatte passare sotto l'abitato dell'oasi, realizzando in questo modo un efficace condizionatore climatico per le case sovrastanti. Nelle oasi nulla è dovuto al caso: l'acqua necessaria alla vita e alle coltivazioni non scaturisce liberamente da sorgenti, ma è una risorsa prodotta con fatica e rigore». Sistemazione in hotel.
    Pensione completa. 

    5° GIORNO
    TIMIMOUN - EL MÉNIA (EL GOLEA) - GHARDAIA
    (620 km - 7 ore circa di strada asfaltata)
    Da Timimoun risaliamo verso nord; durante il percorso facciamo sosta per il pranzo nell’oasi di El Ménia (nota anche come El Golea), il cui ksar si staglia imponente sul circostante paesaggio di sabbia; qui facciamo visita alla chiesa e alla tomba di padre Charles de Foucauld (grande studioso della cultura tuareg), che sorge solitaria ai margini dell’oasi. Considerato la porta meridionale verso il Sahara, il villaggio è circondato da estesi palmizi, che contano circa 180.000 alberi. In serata giungiamo a Ghardaia, antico centro di commerci transahariani. Sistemazione in hotel.
    Pensione completa. 

    6° GIORNO
    GHARDAIA, LA PERLA DELLO M'ZAB, e LE SUE CITTADELLE
    Ghardaia è la perla dell’antico M’zab, scrigno di una cultura antichissima. Lo M’zab, di cui Ghardaia è il capoluogo, è la valle amata da Le Corbusier e oggi sotto la tutela dell’UNESCO. Con le sue cittadelle fortificate, protette da mura di cinta e torri di guardia, Ghardaia ha affascinato urbanisti e architetti di tutto il mondo. Costruite in legno di palma, pietra, gesso, calce e sabbia, ognuna ha la propria moschea e il suo minareto. La "pentapoli" mozabita costituisce un immenso palmeto: un milione di palme da dattero, irrigate grazie a un capillare sistema di distribuzione dell’acqua che ha quasi 900 anni. La giornata è dedicata alla visita di Ghardaia e di una delle sue cittadelle, con i quartieri storici, le case tradizionali, la piazza del mercato, le botteghe artigianali.  Sistemazione in hotel.
    Pensione completa. 

    7° GIORNO
    GHARDAIA - ALGERI, LA “VILLE BLANCHE”
    Trasferimento in aeroporto al mattino presto e partenza con il volo per Algeri. Arrivo e sistemazione in hotel. Algeri è considerata tra le città più belle del mondo arabo. Nominata Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'Unesco, questa bianca città mediterranea sovrasta una baia stupenda, aggrappandosi ai dolci rilievi dell'Atlante che digradano verso il mare e infondono alla struttura urbana una configurazione movimentata. La parte più antica di Algeri è la casbah, un labirinto di vicoli, scalinate e ripide stradine che offrono scorci di grande suggestione, portoni in legno e finestre arabeggianti. Nella vecchia cittadella turca si trovano alcuni dei monumenti più importanti, come le moschee, diversi musei. La città francese, bella ed elegante, è quella dei quartieri Front de Mer, affacciati direttamente sul lungomare: qui si innalzano le facciate dei palazzi coloniali stuccate di bianco e le strade ricordano i boulevard parigini, ampi e alberati. Visita del nucleo antico della città. Sistemazione in hotel.
    Pensione completa con cena in ristorante tipico. 

    8° GIORNO
    ALGERI - ITALIA
    Ad Algeri soggiornarono grandi pittori orientalisti come Eugène Delacroix, Eugène Fromentin, Etienne Dinet, e nei loro quadri si ritrova il riflesso del mare e del cielo di questa città. La mattinata è interamente dedicata alla visita della capitale, con i luoghi e monumenti più significativi. Visiteremo in particolare il Museo del Bardo, che sorge in un principesco palazzo ottomano e i giardini di Essai, luogo di ristoro e di quiete: un parco botanico di 80 ettari situato nel centro di Algeri con palme, alberi tropicali e specchi d'acqua. Con la funicolare raggiungeremo poi il monumento dei Martiri, che domina dall'alto la città. Dopo il pranzo trasferimento all'aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia, con arrivo verso sera.
    Mezza pensione che include il pranzo.


     

    PARTENZE DI GRUPPO

    Quote individuali minimo 8 partecipanti con assistenza di un accompagnatore dall'Italia:

     Partenze 2020

    In doppia

    Supplemento
      singola

      Dal 23 al 30 Gennaio

    € 3390,00 € 440,00

      Dal 9 al 16 Aprile

    € 3390,00 € 440,00

      Dall'8 al 15 Ottobre

    € 3390,00 € 440,00

      dal 12 al 19 Novembre

    € 3390,00 € 440,00

    (*) QUOTE E DATE SONO SOGGETTE A RICONFERMA. RIVOLGERSI AI NOSTRI UFFICI

    Le quote dei servizi a terra e le tariffe aeree valide fino al 30/09/20

    La quota comprende

    • I passaggi aerei internazionali con voli di linea Alitalia da/per Roma (classe di prenotazione S: vedere paragrafo alla pagina Informazioni Generali), i voli interni, 23 kg di franchigia bagaglio • Tutti i trasferimenti in minibus con l’aria condizionata • Sistemazione in hotel indicati all’apertura del tour • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di personale locale qualificato e di accompagnatore/guida locale parlante italiano • Assistenza di un accompagnatore dall'Italia a partire da 10 partecipanti • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)



    La quota non comprende

    • Visto di ingresso in Algeria (Euro 150) • Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 205 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant'altro non espressamente indicato.

     

     

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop