Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

13 giorni

IL FESTIVAL DI THRISSUR E LA GRANDE PARATA DEGLI ELEFANTI, I PARCHI PER LA TUTELA DELLA TIGRE NEL MADHYA PRADESH

PARTENZE DI GRUPPO


UN VIAGGIO PER…

chi desidera vivere le atmosfere evocate nei grandi racconti esotici, provare l’emozione del safari nella natura selvaggia nel Madhya Pradesh, immergersi nella folla colorata di una grande festa popolare, navigare sulle acque interne del Kerala. Un viaggio lontano dal frastuono delle grandi città, nella cornice di luoghi e paesaggi che invitano alla serenità e al relax, in un’India insolita e di grande fascino dove cultura, natura e folclore offrono spunti illimitati per gli amanti della fotografia.


UN VIAGGIO CON

CLAUDIA SALA



Claudia Sala si laurea in Lingue e Letterature Straniere con indirizzo inglese presso l'Università degli Studi di Torino. Ha vissuto per 6 anni, dal 1979 al 1985, tra Maldive, Sri Lanka e India. Profonda conoscitrice delle terre indo-tibetiche, dove ha effettuato numerosi viaggi, collabora dal 1990 con Il Tucano Viaggi Ricerca svolgendo l'attività di accompagnatrice turistica in vari Paesi del mondo.



 

I PLUS DEL TUCANO

LA NOSTRA ASSISTENZA

accompagnatore dall’Italia a partire da 13 partecipanti


I VOSTRI ALBERGHI

Delhi, Holiday Inn 4*
Bhandhavgarh, Bhandhavgarh Vilas Hotel 4*
Kanha, Tuli Tiger Resort
Thrissur, Joy’s Palace 3*
Cochin, Taj Gateway Marine Drive 5*
A bordo di un’imbarcazione Classe Deluxe durante la navigazione


MEZZI DI TRASPORTO

vetture o minibus dotati di aria condizionata durante i trasferimenti; jeep nel corso dei safari nel parco.


 DA SAPERE

dopo l’incontro con la natura selvaggia dei parchi di Bhandhavgarh e Kanha (due celebri riserve a tutela della tigre che, ricordiamo, è molto difficile avvistare in quanto animale allo stato libero e molto elusivo), raggiungeremo Thrissur per il festival annuale durante il quale si svolge la processione degli elefanti, riccamente bardati, che giungono dai vari templi della regione. I grandi e brillanti ombrelli cerimoniali si muovono con precisione ritmica, mentre la folla applaude in sintonia con l’orchestra. Questa scenografia piena di colore coinvolge tutta la popolazione e prosegue fino al calar del sole.
I permessi per i safari nei parchi determinano il posto a bordo delle jeep; le vetture e i posti a bordo non sono quindi intercambiabili. Inoltre i regolamenti dei parchi vietano di scendere dal veicolo durante i safari.


QUANDO PARTIRE…

il viaggio si svolge ad aprile, al termine della stagione secca, mese nel quale si tiene il festival di Thrissur. Il clima delle regioni ove si svolge il viaggio in questo periodo è di tipo tropicale, caldo e tendenzialmente asciutto.
Nello Stato del Madhya Pradesh la temperatura media giornaliera ad aprile è di 30°C, con massime che possono superare i 38°C e minime che raramente scendono sotto i 20°C.
Nello Stato del Kerala le temperature, generalmente costanti nel corso dell’anno e con punte più elevate da marzo a maggio, presentano massime sui 30/35 °C e minime attorno ai 25°C. In aprile possono manifestarsi i primi sporadici temporali.

Questo viaggio prevede le seguenti partenze di gruppo

  • Martedì, 17 Aprile 2018
  • INDIA - LE TIGRI E GLI ELEFANTI, VIAGGIO IN OCCASIONE DEL GRANDE FESTIVAL DI THRISSUR

    Quote a partire da € 3.650 - 13 giorni
    ITINERARIO PER GRANDI VIAGGIATORI

    • Claudia Sala in Tibet

      Un viaggio con:

      Claudia Sala
    • Più che un Paese, l’India è un continente intero, una sorta di universo in scala ridotta popolato da decine di etnie diverse che parlano altrettanti idiomi e praticano differenti religioni. Una nazione così estesa e abitata da rendere insufficienti i consueti metri di paragone: per tentare di visualizzare cosa sia una popolazione di oltre un miliardo di persone, è al contempo utile e sconcertante pensare che l’India annovera 23 metropoli che superano il milione di abitanti e che il solo agglomerato urbano di Mumbai (meglio nota come Bombay) ne conta oltre 16 milioni! È dunque piuttosto evidente come l’India sia un Paese che non può lasciare indifferenti: con la sua storia ultramillenaria, lo splendore dei suoi monumenti e delle sue città, il fascino dei suoi molteplici modi di vita e delle sue antiche filosofie, i suoi paesaggi e i climi sempre differenti, il suo clamore e la sua complessità, offre infinite possibilità di lettura. Opulenza e fame, tecnologia elettronica e vacche sacre, passato remoto e futuro prossimo: in India – e dall’India – ci si può attendere solo l’inaspettato. Sia che si vogliano scandagliare le intricate cosmologie di questa terra, o si preferisca respirarne le atmosfere sovraccariche di sensualità, o più semplicemente ammirarne i panorami, per tentare di capire l’India la cosa essenziale è lasciare da parte i pregiudizi culturali e farsi coinvolgere fino in fondo, senza temere l’assurdo.

      Giorno per giorno

      1° Giorno
      ITALIA - DELHI
      Partenza in mattinata con volo di linea per Delhi, via Monaco di Baviera. All’arrivo a destinazione, a tarda notte, trasferimento in albergo.
      Pernottamento.

      2° Giorno
      DELHI - JABALPUR - PARCO NAZIONALE DI BHANDHAVGARH
      Al mattino di buon’ora, dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto, da dove partiamo alla volta di Jabalpur, nel Madhya Pradesh. Da qui proseguiamo su strada fino al Parco Nazionale di Bhandhavgarh; la distanza di circa 180 chilometri viene coperta in approssimativamente 4 ore. All’arrivo in tempo per il pranzo, sistemazione in albergo. Il resto del pomeriggio è a disposizione, per iniziare a familiarizzare con questo ambiente così particolare, considerato uno degli ultimi regni della tigre indiana.
      Pensione completa.

      3° Giorno
      PARCO NAZIONALE DI BHANDHAVGARH
      Il Parco Nazionale si estende su un’area di 400 chilometri quadrati, nella regione delle colline Vindya; il suo vasto territorio, che è occupato da habitat diversi comprendenti aspri massicci rocciosi, foreste di bassa quota e ampie praterie erbose, ospita un gran numero di specie animali come leopardi, volpi del Bengala, sciacalli dorati, orsi labiati, elefanti asiatici, gaur (o bisonte indiano), cervi pomellati ed entelli (un genere di scimmie). Tuttavia gli ospiti più celebri del parco sono la rara tigre reale e l’ancor più elusivo lupo indiano, una specie purtroppo a rischio di estinzione; riuscire a scorgere qualche esemplare di questi leggendari predatori non è mai certo, a causa del loro carattere guardingo, ma va detto che la locale densità di popolazione della tigre reale è la più alta di tutta l’india. È tuttavia certo che la visita del parco ci riserverà senz’altro molte emozioni indimenticabili. In giornata parteciperemo infatti a due safari in fuoristrada, l’uno al mattino e l’altro nel pomeriggio, inoltrandoci in un piccolo mondo rimasto fuori dal tempo.
      Pensione completa.

      4° Giorno
      PARCO NAZIONALE DI BHANDHAVGARH - PARCO NAZIONALE DI KANHA
      In mattinata sperimenteremo ancora l’emozione di un safari all’interno del parco, che ci regalerà qualche altro fortunato incontro con la variegata fauna locale: magari un branco di eleganti cervi maculati, o una scaltra mangusta grigia, o un velocissimo zibetto. Senza contare che l’area protetta dà asilo a oltre 250 specie di volatili. L’importante è ricordarsi di un paio di facili regole: non fare mai rumore e non compiere movimenti bruschi! Nel primo pomeriggio partiamo alla volta del Parco Nazionale di Kanha, distante 250 chilometri, che raggiungeremo con un viaggio di circa 6 ore attraverso un territorio dove ai campi coltivati e ai villaggi si alternano aree boschive e praterie. All’arrivo a destinazione, sistemazione nel resort.
      Pensione completa.

      5° e 6° Giorno
      PARCO NAZIONALE DI KANHA
      Il celebre scrittore inglese Rudyart Kipling descrisse con parole appassionate questo territorio nel suo romanzo più celebre, Il libro della Giungla. Questa è l’India più vera e selvaggia, fatta di paesaggi di drammatico splendore e inimmaginabili contrasti: il Parco Nazionale di Kanha, esteso su oltre 940 chilometri quadrati, ospita una cospicua popolazione di tigri reali del Bengala, oltre a innumerevoli altre specie tra cui leopardi, orsi e il raro cervo barasinga, dal maestoso portamento. Il Parco, i cui precursori furono due vaste aree dichiarate protette già negli Anni Trenta, fu istituito ufficialmente nel 1955 e trasformato in santuario della tigre nel 1974 assieme al vicino santuario di Phen; da allora, una serie di rigorosi programmi di conversazione per la protezione della flora e della fauna locali ha dato a Kanha la meritata reputazione di essere uno dei parchi nazionali più belli e meglio amministrati dell'Asia, un'attrazione irresistibile per tutti gli amanti della natura e un vero paradiso per la sua popolazione di animali. L’habitat è sostanzialmente costituito da pianure boschive intramezzate da grandi praterie e da altopiani coperti da alberi tropicali e macchie di bambù; qui vivono numerose specie di carnivori come tigri, leopardi, orsi, cuon (o cani selvatici dell’Asia), sciacalli dorati, gatti leopardo e rari lupi asiatici, le cui prede sono per lo più costituite da oltre 20.000 esemplari di cervi pomellati e da numerosi altri erbivori (tra cui una rarissima sottospecie del cervo barasinga, endemica di Khana). Entrambe le giornate, nella prima mattinata e nel tardo pomeriggio, parteciperemo a emozionanti safari nel parco, accompagnati da esperte guide naturalistiche che sapranno valorizzare al massimo questa ineguagliabile esperienza.
      Pensione completa.

      7° Giorno
      PARCO NAZIONALE DI KANHA - JABALPUR - DELHI
      Nella mattinata abbiamo tempo per una rinfrancante camminata nei dintorni del resort, che sorge nella foresta attorno a un laghetto, per osservare ancora la flora e la fauna del luogo. Più tardi partiamo alla volta dell’aeroporto di Jabalpur, che dista circa 190 chilometri (4 ore circa); da qui decolliamo con il volo diretto a Delhi, che raggiungiamo nel tardo pomeriggio. All’arrivo, trasferimento in albergo.
      Pensione completa.

      8° Giorno
      DELHI - COCHIN - INIZIO DELLA NAVIGAZIONE
      Al mattino presto, dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto, da dove si parte alla volta di Cochin, circa 1900 chilometri più a sud, nello Stato del Kerala. Una volta a destinazione raggiungiamo il porto fluviale dove ci imbarchiamo su un accogliente battello, vera e propria casa galleggiante dotata di ogni comodità (aria condizionata compresa), che ci porterà a esplorare la regione circostante da una prospettiva inusitata. Queste particolari imbarcazioni, costituite da uno scafo in legno e da sovrastrutture costruite con stuoie di bambù e fibra di cocco, sono tipiche della regione, dove formano autentici villaggi galleggianti. I curiosi natanti sono chiamati kettuvallom nella lingua locale, nome che letteralmente significa “barca fatta di nodi”: l’intera struttura è infatti tenuta assieme da corde di fibra di cocco, senza l’impiego di alcun chiodo. I kettuvallom erano usati in passato per il trasporto di merci come riso, spezie e fibra di cocco dai villaggi isolati dell'interno fino alle città; un kettuvallom, che misura da 20 a 25 metri di lunghezza e da 4 a 4,5 metri di larghezza, può portare fino a 30 tonnellate di carico. In origine, due uomini posti a ciascuna estremità di queste grandi chiatte le spostavano per mezzo di lunghi pali di bambù; oggi vengono usati moderni motori fuoribordo e i kettuvallom allestiti a scopo turistico sono autentici alberghi galleggianti. La navigazione avviene lungo un sistema di canali e vie fluviali interconnesse, noto con il nome di “backwaters”; durante il viaggio fino a Thrissur attraverseremo villaggi di pescatori, aree coltivate e zone boschive, mentre il cuoco di bordo preparerà per noi prelibatezze cucinate con prodotti locali. Durante il tragitto non è raro scorgere qualche agile lontra o uccelli dalla livrea variopinta.
      Pensione completa.

      9° Giorno
      PROSECUZIONE DELLA NAVIGAZIONE - ARRIVO A THRISSUR
      Durante la mattinata, dopo una gustosa prima colazione, la navigazione prosegue ancora lungo il dedalo di canali. Le acque interne del Kerala presentano un ecosistema unico, poiché l'acqua dolce proveniente dai fiumi incontra l'acqua salmastra del Mar Arabico, creando il perfetto habitat per molte specie come granchi, pesci saltafango, sterne, martin pescatori, cormorani, lontre e tartarughe. Palme, piante di pandanus, mangrovie e varie altri alberi frondosi crescono lungo le sponde dei canali, donando variegate tonalità di verde al paesaggio circostante. Le acque interne sono la fonte di sostentamento della popolazione locale: il pesce pescato nei canali e nelle labirintiche lagune, il riso e la noce di cocco, il legname e il bambù raccolti lungo le sponde, sono parte integrante del loro modo di vivere tradizionale. A metà giornata facciamo ritorno al porto, da dove proseguiamo su strada fino a Thrissur lungo un percorso di circa 150 chilometri (4 ore circa). All’arrivo, sistemazione in albergo.
      Pensione completa.

      10° Giorno
      THRISSUR: LA PARATA DEGLI ELEFANTI
      L’intera giornata è dedicata alla celebrazione del grande pooram, la processione cerimoniale degli elefanti sacri. Al centro della cittadina si eleva, su uno sperone di roccia, il magnifico tempio Vadakkumnatha Kshetram, dedicato a Shiva: con le sue decorazioni parietali e le sue pitture, perfetto esempio dell’architettura classica della regione, è uno dei più antichi del Kerala. Intorno a questo tempio si svolge la grande festa, autentica esplosione di colori, luci, ritmi musicali incalzanti e… andirivieni di elefanti. Sin dal mattino fervono i preparativi: gli elefanti, i grandi protagonisti della festa, vengono lavati, lustrati, dipinti e sfarzosamente bardati: momenti e soggetti imperdibili per i fotografi. Sul dorso di ognuno di essi siedono il portatore del parasole e quello del ventaglio di piume di pavone, oltre allo sventolatore della frusta di pelo di yak, tanto che paiono usciti da una vecchia stampa dell’epoca vittoriana; finalmente si muovono, procedendo in fila verso il grande tempio. Dopo aver percorso pochi metri, gli elefanti vengono affiancati da una piccola orchestra di percussioni e fiati. Il momento più spettacolare è, nel pomeriggio, la parata degli ombrelli all’uscita dal tempio: una straordinaria coreografia di rossi, gialli, verdi, arancioni e infinite altre sfumature. Per alcune ore i grandi e brillanti ombrelli cerimoniali si muovono con una precisione ritmica, mentre la folla applaude in sintonia con l’orchestra.
      Pensione completa.

      11° Giorno
      THRISSUR - COCHIN

      In mattinata partiamo alla volta di Cochin (nota anche come Kochi), distante appena 90 chilometri (2 ore circa). Arrivo e sistemazione in hotel. Più tardi iniziamo la visita della città, già nota ai mercanti dell’antica Roma e oggi importante base navale e porto fra i più attivi dell'India. Cochin è il più antico insediamento europeo in India e conserva un suo alone di fascino nella parte vecchia, che si distende lungo una penisola disegnata da viuzze tortuose lungo le quali sono allineate le case dei mercanti e i mercati delle spezie, mentre la città moderna e industriale sorge sulla terraferma. Edifici coloniali e antichi palazzi, insieme alla sinagoga e alla più antica chiesa dell’India, contribuiscono a creare un’atmosfera d’altri tempi dove si riconoscono palazzi lusitani e olandesi, edifici che parlano di un passato complesso e romantico. Passeggiando lungo la spiaggia sarà possibile osservare l’affascinante sistema di pesca con le reti cinesi. Nel tardo pomeriggio raggiungiamo il teatro dove assiteremo a uno spettacolo di kathakali, un’antica e suggestiva combinazione di teatro, danza e musica originaria del Kerala e caratterizzata da elaborati costumi variopinti.
      Pensione completa.

      12° Giorno
      COCHIN - DELHI
      In mattinata abbiamo ancora il tempo per la visita della sinagoga ebraica (chiusa il venerdì e il sabato), del Palazzo Olandese e della chiesa di San Francesco, fondata nel 1503; in questa zona il navigatore Vasco de Gama stabilì la prima stazione commerciale portoghese in India, ricca di botteghe di antiquariato. Il pomeriggio è a disposizione per attività individuali. In serata, dopo cena, trasferimento in aeroporto, da dove partiamo alla volta di Delhi, con arrivo previsto dopo la mezzanotte.
      Pensione completa.

      13° Giorno
      DELHI - ITALIA
      Nelle prime ore del giorno, partenza con il volo per Francoforte, da dove si prosegue con il volo di rientro in Italia. Arrivo a destinazione in mattinata.


      PARTENZE DI GRUPPO

      Quota individuale base 13 partecipanti con assistenza di accompagnatore dall'Italia:

       PARTENZE 2018

      In doppia Supplemento
      singola

       Dal 17 al 29 Aprile  
       con accompagnatore Claudia Sala

        € 3650,00 € 795,00

      Quote dei servizi a terra e delle tariffe aeree valide fino al 30/04/18

      Assicurazione obbligatoria non inclusa: vedere le coperture assicurative

      La quota comprende

      • I passaggi aerei internazionali con voli di linea Lufthansa da/per Milano (classe di prenotazione W: vedere paragrafo alla pagina Informazioni Generali), 20 Kg di franchigia bagaglio • Tutti i trasferimenti • Sistemazione negli hotel indicati all'apertura del tour • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di guida locale parlante inglese • Assistenza di un accompagnatore dall’Italia per i gruppi a partire da 13 partecipanti.

      La quota non comprende

      • Visto di ingresso in India (Euro 85) • Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 420 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

    RESPONSABILITà

    CONCEPT STORE

    TWITTER FEEDS

    Please enable the PHP curl extension to use the Twitter widget
    Informazioni Legali  |  Privacy  |  Black List Vettori Aerei

    Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
    Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop