Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

IL TUCANO INFORMA – Il Tucano Viaggi Ricerca, vi invita alla Mostra AURORE POLARI, OTTAVA MERAVIGLIA DEL PIANETA?

A Rovereto | dal 27 novembre all'11 gennaio 2015

IL TUCANO INFORMA – Il Tucano Viaggi Ricerca, vi invita alla Mostra AURORE POLARI, OTTAVA MERAVIGLIA DEL PIANETA?

Archi, nastri, tendine, drappeggi, corone e raggi, spirali e contorsioni: come descrivere tutte le forme e i movimenti di questo spettacolare fenomeno che da secoli e millenni invade i cieli intorno al Circolo Polare Artico, ma anche i cieli australi dall’altra parte del globo?

L’ottava meraviglia del mondo è un fenomeno atmosferico osservabile a occhio nudo, senza binocoli né telescopi, per lo più tra ottobre e aprile, nei Paesi freddi come l’Alaska, il Canada, l’Islanda, la Groenlandia, la Lapponia, la Russia.

Le Aurore polari (boreali e australi) esistono da quando esiste il pianeta con la sua atmosfera, dunque dalla notte dei tempi, quando nessun essere umano era ancora apparso a testimoniarne l’esistenza, a stupirsi e a cercare di interpretarne il meccanismo, e che studi scientifici successivi hanno dimostrato essere legato ai cicli dell’attività solare. Ma il fenomeno delle Aurore, chiamate anche “Luci del Nord”, resta tutt’oggi assai complesso ed è correlato a credenze e interpretazioni, come pure ad una densa rete di ricerche scientifiche appassionanti e non ancora risolutive. Per non trascurare Arte e Letteratura, dove le Aurore hanno ispirato interpretazioni, descrizioni, racconti, poemi, musiche. 

Il fenomeno delle Aurore polari non appartiene solo ai Paesi del Nord. Certo nelle regioni circumpolari quando si affacciano – e questo può accadere anche per trecento notti all’anno - possono essere favolose, inimmaginabili, toccanti. Ma sono una storia anche italiana, dall’epoca antica a Galileo che le diede il nome “Aurora Borealis”, ai nostri scienziati dal Settecento in poi, oggi attivi in Italia e all’estero. La Francia è tra i Paesi europei non scandinavi quello che ha dedicato maggiore attenzione e ricerca scientifica al fenomeno delle Aurore polari. 

Di tutto ciò la Mostra AURORE POLARI-OTTAVA MERAVIGLIA DEL PIANETA? - ideata e curata da Ada Grilli con la consulenza scientifica di Patrizia Francia del Dipartimento di Fisica delle Relazioni Terra Sole dell’Università de L‘Aquila - fornisce una panoramica per mezzo di elaborazioni grafiche, foto, riproduzioni di opere d’arte, modellini, filmati, libri antichi. Contributi originali da vari Paesi boreali e australi e soprattutto di lunghi anni di ricerca, condotta prevalentemente all’Università di Siena.

 ____________________

La mostra, realizzata in collaborazione con Il Tucano Viaggi Ricerca e VisitNorway, è visitabile dal 27 novembre all’11 gennaio a Rovereto, Palazzo Kennedy.

orari: da lunedì a venerdì 16.00 − 20.00
sabato e festivi 10.00 − 13.00 /16.00 − 20.00
Ingresso libero.

Per ogni informazione

leadingedizioni@gmail.com

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop