Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

15 giorni

UN CIRCUITO COMPLETO DA NORD A SUD

PARTENZE DI GRUPPO


UN VIAGGIO PER...

Un tour ideale per chi desidera percorrere le tappe principali della storia dell’altopiano iranico: senza trascurare le grandi città d’arte e di cultura, come Isfahan e Yazd, si raggiungono località archeologiche fuori dai comuni tracciati. È un viaggio per chi sa rinunciare a qualche comfort, a favore del piacere della scoperta di luoghi remoti e poco noti. Grazie ai comodi collegamenti aerei, il viaggio inizia a Tabriz, nella provincia dell’Azerbaijan orientale, e termina a sud nella regione di Kerman e Shiraz.


 

 

I VOSTRI ALBERGHI

Tabriz: El-Goli Pars Hotel 4*
Bandar-e-Anzali:  Sepid Kenar Hotel 4*
Teheran: Azadi Grand Hotel 5*
Kashan: Negarestan hotel 4*
Isfahan: Kowsar Hotel 5*
Yazd: Safayieh Hotel 4*
Shiraz: Zandieh Hotel 5*

Gli hotel non sempre sono equiparabili allo standard internazionale. A Yazd la sistemazione è prevista nel migliore albergo esistente.


 

Mezzi di trasporto

Vetture, minibus o bus a seconda del numero di partecipanti. I trasferimenti vengono effettuati su strade asfaltate e generalmente in buone condizioni. 


DA SAPERE

il tour prevede l’assistenza di guida locale parlante italiano. Il viaggio presenta alcuni trasferimenti lunghi e talvolta faticosi e richiede un certo spirito di adattamento per quanto riguarda le infrastrutture turistiche al di fuori dei centri maggiori.
L’ordine delle visite potrebbe variare, lasciandone comunque inalterato il contenuto.
Ricordiamo che l’abbigliamento femminile deve essere conforme alle tradizioni locali, con il capo coperto.


QUANDO PARTIRE...

Tutto l’anno, ma le stagioni più gradevoli sono la primavera e l’autunno. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Vicino Oriente, Asia Centrale, Cina, il clima". 


IN QUESTO VIAGGIO IL PATRIMONIO UNESCO

- il bazar di Tabriz;
- il complesso monumentale di Safi Od-Din, ad Ardabil;
- il Palazzo del Golestān, a Teheran;
- piazza Naqsh-e-Jahan, a Isfahan;
- Persepoli;
- Pasargade;;
- la città storica di Yazd;
- i giardini persiani


 

Questo viaggio prevede le seguenti partenze di gruppo

  • Domenica, 31 Maggio 2020
  • Domenica, 02 Agosto 2020
  • IRAN - PANORAMI E TESTIMONIANZE DI UN GRANDE IMPERO

    Quote a partire da € 2.885 - 15 giorni - Partenze a date libere su richiesta

    • Al di fuori delle grandi rotte del turismo internazionale e immerso in una storia ricca quanto affascinante, l’Iran occupa da sempre una posizione geopolitica strategica, privilegiato luogo di incontro tra Oriente e Occidente. Culla dell’impero persiano, uno dei più grandi e duraturi della storia, questo grande Paese conserva le prestigiose vestigia delle città di Ciro il Grande, Serse, Dario, ma anche le maestose architetture nate in seguito all’incontro, fecondo e al contempo problematico, tra la cultura iranica e quella arabo-islamica. Dalle magnifiche città d’arte come Isfahan, Yazd, Shiraz, dai Templi del Fuoco zoroastriani alle moschee, ai rutilanti bazar, alle cittadelle fortificate medievali, l’Iran odierno è un inesauribile bacino di arte declinata in tutte le possibili forme, di fondamentale importanza per la comprensione del mondo antico e di quello contemporaneo. A chi ama la cultura ed è disposto a calarsi nei costumi locali, tutto sommato meno ostici di quanto sembri, questa terra affascinante e contraddittoria offre innumerevoli opportunità di scoperta e approfondimento dei complessi legami che uniscono civiltà diverse.

       

      Giorno per giorno

       

      Giorno 1
      ITALIA - TABRIZ
      Partenza con il volo per Tabriz, via Istanbul, con arrivo il giorno successivo.

      2° Giorno
      TABRIZ - ESCURSIONE A KANDOVAN
      Arrivo a Tabriz nelle prime ore del mattino, trasferimento e sistemazione in hotel. Capoluogo dell’Azerbaijan orientale (una delle 31 regioni dell’Iran), Tabriz fu capitale durante il periodo mongolo, finché nel 1392 non venne rasa al suolo da Tamerlano. Durante la dinastia dello Shah Jahan la città riguadagnò l’antico splendore e sperimentò una notevole fioritura delle arti, come testimonia la costruzione nel XV secolo della Moschea Blu, citata anche nelle “Mille e una notte”. Durante la mattinata avremo l’occasione di visitare questo magnifico monumento, oltre che il Museo dell’Azerbaijan e l’animato bazar, dalle caratteristiche volte in mattoni, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Nel pomeriggio vi sarà il tempo per un’escursione al villaggio di Kandovan, un antico insediamento formato da semplici dimore scavate nelle formazioni rocciose dalla caratteristica forma a cono, simili a quelle della Cappadocia. Abitata fin dal IV Millennio a.C., oggi Kandovan conta circa 600 abitanti, e in paese sono presenti una scuola, una moschea, le terme pubbliche e un mulino. I karaan, ossia le abitazioni scolpite nelle guglie di pietra, sono organizzate a più livelli: il pianterreno è solitamente utilizzato per ospitare gli animali e gli attrezzi di lavoro, mentre dal primo piano fino al quarto (presente in alcune case) si trovano le stanze per la famiglia e la dispensa. I karaan non sono soltanto esteticamente affascinanti, ma consentono anche un ottimo isolamento termico delle stanze interne. Al termine della visita di questo luogo insolito quanto affascinante, facciamo rientro a Tabriz.  Pensione completa.

      3° Giorno
      TABRIZ - ASTARA - ARDABIL - BANDAR-E-ANZALI
      Partiamo per Astara, punto di confine con l’Azerbaijan; la strada piega verso ovest per giungere ad Ardabil (1350 metri di altitudine), dominata dalla vetta del monte Sabalan. Qui si riannodano i fili della storia: la città, di origine antichissima, nel 642 fu conquistata dagli Arabi, venne distrutta dai Mongoli nel 1220, risorse a nuovo splendore e infine divenne la culla della dinastia safavide (1501 - 1736). Ad Ardabil nacque lo sceicco Safi al-Din, fondatore dell’ordine dei Sufi e del locale monastero, che raccolse attorno a sé la comunità dei Dervisci. Qui visiteremo il mausoleo dello sceicco, raffinato complesso monumentale dalle eleganti decorazioni in smalto e avorio, inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO, e il museo che custodisce la famosa Sala Cinese. Proseguiamo infine fino a raggiungere Bandar-e-Anzali; arrivo e sistemazione in hotel. Pensione completa.

      4° Giorno
      BANDAR-E-ANZALI - MASULEH - TEHERAN
      In mattinata ci mettiamo in viaggio diretti a Teheran; lungo il percorso facciamo tappa per la visita di Masuleh, uno dei villaggi più belli e caratteristici dell’Iran. Fondato nel X Secolo, l’abitato sorge in mezzo alle foreste e le sue case color terra si inerpicano sul fianco scosceso della montagna, ai cui piedi scorre il fiume Masuleh Rud-Khan. Masuleh vanta un’architettura pressoché unica, in quanto la terrazza di ogni abitazione costituisce il tetto di quella sottostante, in un pittoresco intrico di forme geometriche. In questa singolare cittadina, le strade (che spesso si trasformano in scalinate) sono del tutto precluse ai veicoli a motore. Conclusa la visita proseguiamo fino a Teheran. Arrivo a destinazione e sistemazione in hotel.  Pensione completa.

      5° Giorno
      TEHERAN
      L’intera giornata è dedicata alla visita della capitale. Con l’avvento della dinastia Pahlavi nel 1926, a Teheran molti edifici storici e le vecchie mura che difendevano la città furono abbattute per lasciare posto a moderne architetture; di conseguenza, oggi Teheran è interessante soprattutto per i suoi musei. Di particolare preminenza è il Museo Nazionale (che comprende anche la spettacolare sezione archeologica), il più importante del Paese, nel quale è custodito il vasto patrimonio artistico e culturale dell'antica Persia. Si prosegue con la visita al Museo del Vetro e della Ceramica, nel quale è possibile ripercorrere la storia dell'arte vetraria e della ceramica fin dalle origini: qui potremo ammirare centinaia di reperti risalenti al II millennio a.C. Tra l’altro, l'edificio che lo ospita è l'esempio più notevole di architettura del periodo dei Cagiari e risale al 1910. Il Museo dei Tappeti offre invece una panoramica sulla produzione di tappeti persiani a partire dal 1500. Le visite si concludono con il Museo dei Gioielli, che comprende una delle collezioni di gioielli più preziose al mondo, o – a seconda della giornata - con il Palazzo del Golestān, residenza storica della dinastia reale Qajar, il monumento più antico della città, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Sistemazione in hotel.  Pensione completa.

      La visita dei diversi musei e monumenti di Teheran è subordinata al giorno di apertura al pubblico indicato nelle note in calce al programma di viaggio.

      6° Giorno
      TEHERAN - QOM - OASI DI KASHAN
      Partiamo alla volta dell’oasi di Kashan, che dista 250 chilometri circa dalla capitale. Lungo il percorso avremo modo di visitare la città santa di Qom, situata pressappoco a metà strada. Nella popolosa città sorge il venerato santuario di Hazrat-è Ma’sumeh, fondato sul volgere del XVI secolo dallo scià safavide Abbas I e più volte ampliato nel corso dei secoli fino a essere coronato dalla grande cupola dorata solo nei primi dell’Ottocento. Il santuario, particolarmente venerato dagli sciiti (Qom è la città più conservatrice del Paese), può essere ammirato dai non musulmani solo dall’esterno. Proseguiamo quindi fino a raggiungere l’oasi in cui sorge Kashan; la città è famosa già dall'epoca dei Safavidi per l'abilità e la raffinatezza dei suoi maestri artigiani nella lavorazione dei tappeti, della seta e per le eleganti mattonelle di ceramica smaltata (kashi), delle quali era il più rinomato centro di produzione. Questa bella città è la prima di una sequenza di oasi situate lungo la strada che collega Qom a Kerman, al margine dei grandi deserti centrali dell'Iran. Kashan ancora oggi ospita alcune delle più belle case tradizionali della regione, come la splendida dimora del ricco mercante Borujerdi e quella della famiglia Tabatabaei, che avremo modo di visitare; qui si trova anche il Bagh-e Fin, uno dei più famosi giardini iraniani, progettato dallo scià Abbas I (1557-1629) come una visione terrena del Paradiso. La visita della città comprende anche la moschea di Agha Bozorg e le terme (hammam) del sultano Amir Ahmad. Arrivo e sistemazione in hotel. Pensione completa.

      7° Giorno
      KASHAN - NATANZ - ABYANEH - ISFAHAN
      Ci dirigiamo alla volta di Isfahan, facendo tappa nella pittoresca vallata alle pendici del monte Karkas, la cui vetta sfiora i 3900 metri. Sostiamo dapprima nella cittadina di Natanz, rinomata per il suo clima particolarmente salubre e per la produzione della frutta (soprattutto pere), particolarmente gustosa. Qui abbiamo tempo per visitare la bella Moschea del Venerdì. Proseguiamo poi fino a raggiungere Abyaneh, uno dei più bei villaggi tradizionali dell'Iran per posizione e stile architettonico. Qui le case sono costruite in mattoni crudi e la loro tipica colorazione ocra è dovuta agli ossidi di ferro presenti nell’argilla; molte sono abbellite da portoni in legno finemente lavorati a bassorilievo. Nell’abitato sorgono l’antico santuario di Zeyaratgah e un Tempio del Fuoco zoroastriano, forse risalente all’epoca achemenide (550-330 a.C.). Questo borgo, che ha origini remote ed è dominato dai resti di una fortezza sassanide, è anche noto per il colorato costume indossato dalle donne, che comprende uno scialle con motivi ornamentali tradizionali e una gonna sotto il ginocchio. Arrivo a Isfahan e sistemazione in hotel.  Pensione completa.

      8° e 9° Giorno
      ISFAHAN, IL GIOIELLO DELL’ANTICA PERSIA
      Per secoli crocevia di commerci e carovane, che hanno dato vita a una borghesia ricca e colta, Isfahan è una città signorile che incanta per la bellezza dei suoi monumenti. La sua storia è antichissima, ma è al tempo dei Safavidi, durante il regno di Abbas I (1587-1629), che Isfahan si arricchì di splendide moschee, magnifici palazzi, raffinate dimore, divenendo centro culturale e artistico di prima grandezza. La visita della città, che ci impegnerà per due giorni, considerata la ricchezza del locale patrimonio artistico e architettonico, non può che avere inizio dall’immensa piazza Naqsh-e-Jahan (in persiano: “l’Immagine del Mondo”): circondata da una teoria di cupole, minareti, colonnati e arcate, riunisce un insieme unico di bellezze architettoniche, tanto da essere stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Proseguiamo poi con la moschea dell’Imam, tra gli edifici più maestosi dell’Islam sciita, l’elegante moschea di Sheik Lotfollah, il palazzo di Ali Ghapu, il palazzo Chehel Sotun (o Palazzo delle Quaranta Colonne) e il bazar, un infinito labirinto di gallerie che traboccano di spezie e merci di ogni tipo. Ulteriori visite includono la Moschea del Venerdì e la cattedrale di Vank, con l’annesso museo nel quartiere armeno. Pensione completa.

      10° Giorno
      ISFAHAN - PASARGADE - SHIRAZ
      Dopo la prima colazione partiamo alla volta di Shiraz, distante circa 490 chiometri. Durante il tragitto sostiamo a Pasargade, sito archeologico che per la sua importanza è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Prima capitale dinastica dell’impero achemenide, Pasargade venne fondata da Ciro II il Grande nel 546 a.C. Oggi le antiche vestigia comprendono una grande tomba comunemente ritenuta essere quella del potente sovrano, le rovine di due grandi palazzi reali (costruiti applicando tecniche antisismiche eccezionali per l’epoca) e i resti di una fortezza costruita in cima alla collina che domina la zona. Il monumento più famoso e meglio conservato del luogo è senz’altro il mausoleo di Ciro, costituito da un basamento a sei gradini che regge la camera funeraria vera e propria. Conclusa la visita, proseguiamo fino a raggiungere Shiraz. Arrivo e sistemazione in hotel. Pensione completa.

      11° Giorno
      SHIRAZ, LA CITTÀ DEI POETI
      Situata in una fertile valle a circa 1500 metri di altitudine, capitale sotto diverse dinastie e patria d’illustri poeti e uomini di cultura, città raffinata, Shiraz è stata paragonata a un salotto fiorito dove dolcezza e armonia pervadono ogni cosa. Fondata già nel III Millennio a.C., più volte distrutta e ricostruita, Shiraz divenne capitale regionale nel 693 e conobbe  notevole splendore sotto la dominazione araba; nel XIII secolo divenne un importante polo delle arti e delle lettere, grazie all'incoraggiamento dei suoi governanti e alla presenza di numerosi studiosi e artisti persiani. Nel periodo safavide vi sorsero molti sontuosi palazzi e monumenti e nel 1762 assurse a ruolo di capitale della Persia, seppure per un breve periodo. L’eco di una storia così complessa si riflette sul patrimonio architettonico e artistico dell’odierna metropoli, che per dimensioni è la quinta del Paese. L’intera giornata è dedicata alla visita dei suoi monumenti più importanti: i mausolei di Hafez e Saadi, due dei più grandi poeti persiani, la cittadella di Karim Khan, il vecchio bazar, la moschea Nasir Ol Molk e i giardini di Naranjestan, la moschea di Alì Eben Hamzen (o Moschea degli Specchi) e lo spettacolare Shah-e-Cherag, o Mausoleo del “Re della luce”, senz’altro uno degli edifici sacri più belli al mondo. Pensione completa.

      12° Giorno
      SHIRAZ - PERSEPOLI E NAQS-E-ROSTAM - YAZD
      In mattinata raggiungiamo Persepoli, distante circa 60 chilometri, grandiosa capitale spirituale dell’impero degli Achemenidi. Fondata da Dario I nel 518 a.C. e completata dai suoi successori nel secolo seguente, Persepoli è uno dei più imponenti complessi di antiche rovine esistenti nella regione ed è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Della città restano imponenti rovine che nel corso dei secoli hanno vivamente impressionato viaggiatori e studiosi: spiccano due grandi sale ipostile: l’una, detta delle Cento Colonne, che ospitava la sala del trono, l’altra nota come Apadana, o Sala delle Udienze, a pianta quadrata e scandita da sei file di snellissime colonne. Le scalinate di accesso sono ancora ornate da magnifici rilievi raffiguranti schiere di guardie imperiali e cortei di sudditi che recano tributi al sovrano. Nelle vicinanze di Persepoli sorge la necropoli rupestre di Naqsh-e-Rostam, dove potremo ammirare le tombe di quattro re achemenidi (Dario I e Dario II, Serse e Artaserse), i bassorilievi di epoca sasanide e un ben conservato Tempio del Fuoco di epoca achemenide. Proseguiamo quindi il viaggio verso sud, in un alternarsi di alte montagne e distese desertiche, fino a Yadz, città iscritta nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. Arrivo e sistemazione in hotel. Pensione completa.

      13° Giorno
      YAZD, LA SPOSA DEL DESERTO
      Yazd, l'antica Khatah, è situata a 1230 metri di altitudine tra due deserti: il Dasht-e-Kavir e il Kavir-e-Lut., Importante tappa lungo la strada carovaniera percorsa dai mercanti che esportavano le sue sete e i suoi tappeti, Yazd fu visitata nel 1272 da Marco Polo, che la descrisse splendente di moschee. Storica roccaforte dei seguaci del culto di Zarathustra, le cui più significative testimonianze sono rappresentate dalle Torri del Silenzio e dal Tempio del Fuoco, Yazd conserva tra l’altro la bellissima Moschea del Venerdì, diversi monumenti storici del periodo selgiuchide e mongolo (XII - XIV secolo), la cosiddetta Prigione di Alessandro Magno, abitazioni dalla particolare architettura con le caratteristiche torri di aerazione o “badgir” (anche denominate “Torri del vento”) e il famoso, rutilante bazar. Pensione completa.

      14° Giorno
      YADZ - NA’IN - TEHERAN
      In mattinata partiamo alla volta di Teheran, distante circa 620 chilometri. Durante il percorso facciamo sosta a Na’in, famosa per la moschea Masjid-i-Jameh (Moschea del Venerdì), una delle più antiche del Paese. Fu costruita tutta in mattoni nel X secolo, ma il suo interno deve l’aspetto attuale al rinnovamento di epoca selgiuchide, voluto nel secolo successivo. Ancora oggi in uso, costituisce uno degli esempi più significativi e meglio conservati di architettura religiosa di stile Khorasani. Dopo la visita di questo interessante monumento proseguiamo il viaggio fino a raggiungere la capitale. Arrivo e sistemazione in hotel. Pensione completa.

      15° Giorno
      TEHERAN - ITALIA
      Prima colazione. Mattinata a disposizione, quindi trasferimento all'aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia.


      PARTENZE GRUPPO

      Quote individuali con l'assistenza di accompagnatore dall'Italia:

       

      PARTENZE 2019 In doppia
      Base 10/11 partecipanti
      In doppia
      Base 12/15 partecipanti

      Supplemento 
      singola

      Dal 3 al 17 Agosto  Quota garantita fino al 31/5/19 (^)
      € 3680,00

      Quota garantita fino al 31/5/19 (^)
      € 3450,00

      € 570,00
      PARTENZE 2020 In doppia
      Base 10/11 partecipanti

      In doppia
      Base 12/15 partecipanti

      Supplemento 
      singola

      Dal 31 Maggio al 14 Giugno (*) € 3680,00

      € 3450,00

      € 570,00
      Dal 2 al 16 Agosto (*) € 3680,00

      € 3450,00

      € 570,00

      (^) QUOTA GARANTITA: prenotando entro la data indicata, si avrà la garanzia che la quota non subirà variazioni a seguito dell’aumento delle tariffe aeree. Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a leggere le pagine del catalogo “Prenotare in anticipo conviene...”  CLICCANDO QUI

      (*) QUOTE E DATE SONO SOGGETTE A RICONFERMA. RIVOLGERSI AI NOSTRI UFFICI

      La quota comprende

      • I passaggi aerei internazionali con voli di linea Turkish Airlines da/per  Milano (classe di prenotazione speciale gruppi: vedere paragrafo alla pagina Informazioni Generali), 20 kg di franchigia bagaglio • I trasferimenti con vetture, minibus o bus a seconda del numero di partecipanti • Sistemazione negli hotel indicati in apertura al tour • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di personale locale qualificato e di guida locale parlante italiano • Assistenza di un accompagnatore dall’Italia per i gruppi a partire da 10 partecipanti • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

      La quota non comprende

      • Visto di ingresso in Iran (Euro 75) • Le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 238 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

       

      Partenze per individuali

      Partenze a date libere

      Con assistenza di una guida locale parlante italiano (voli internazionali esclusi):

       PARTECIPANTI

      In doppia

      Supplemento
      singola

       Base 5/9 partecipanti

       € 2885,00 € 570,00

       Base 2/4 partecipanti

      su richeista € 570,00

       

      Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/12/19

      La quota comprende

      • I trasferimenti con vetture, minibus o bus a seconda del numero di partecipanti • Sistemazione negli hotel indicati in apertura al tour • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • Ingressi durante le visite guidate • Assistenza di personale locale qualificato e di guida locale parlante italiano • Assicurazione “Multirischi” inclusa (Annullamento Viaggio, Bagaglio, Assistenza alla Persona e Spese Mediche, Interruzione Soggiorno, Famiglia Sicura)

      La quota non comprende

      • Visto di ingresso in Iran (Euro 75) • I passaggi aerei internazionali, le tasse aeroportuali e di sicurezza (Euro 238 circa) e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

      Nota bene

      ● La tariffa dei voli internazionali sarà fornita al momento della prenotazione.

      Giorni di chiusura dei musei e monumenti a Teheran:
      Museo dei Gioielli: aperto da sabato a martedì
      Palazzo del Golestān: chiuso la domenica 

      • Se per motivi non imputabili alla sua volontà, l’accompagnatore specialista non potesse condurre il viaggio – a titolo esemplificativo per motivi di malattia o altro legittimo ed improcrastinabile impedimento – provvederemo ad assegnare un altro accompagnatore con analoga specializzazione. Qualora non fosse disponibile, assegneremo uno dei nostri migliori accompagnatori professionisti.

       Lo specialista al seguito dei gruppi è lo studioso, il ricercatore, il docente universitario che garantisce l'assistenza scientifica e un importante supporto culturale offrendo ai viaggiatori le chiavi per cogliere le forme di un paesaggio o decifrare siti e rovine archeologiche, per avvicinare e interpretare le peculiarità culturali, storiche e linguistiche di un Paese.

    RESPONSABILITà

    CONCEPT STORE

    TWITTER FEEDS

    Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

    Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
    Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop