Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

23 giorni

PARTENZE TUTTI I GIORNI

MINIMO 2 PARTECIPANTI


Un viaggio per...

chi è alla ricerca di un “viaggio importante”, che offra un panorama completo del Perù. Si snoda da nord a sud con una puntata nell’Oriente amazzonico, attraversa gli svariati ecosistemi e le mille attrattive di questo Paese, con percorsi via terra talvolta lunghi e faticosi ma spettacolari.


I PLUS DEL TUCANO

la nostra assistenza

- guide locali parlanti italiano
- trasferimenti all’arrivo e alla partenza per l’Italia non con semplice autista ma anche con un assistente parlante italiano
- telefono di emergenza 24 ore su 24 e 5 uffici sul territorio

per il vostro coMfort

- alberghi e ristoranti di categoria superiore, una cena negli esclusivi ristoranti La Huaca a Lima e Map Cafè a Cusco
- treno Vistadôme per Machu Picchu

 

oltre alle visite classiche il Tucano include...

- Lima: Collezione Privata Larco Herrera
- Arequipa: Museo Santuarios Andinos
- Puno: Canyon di Tinajani (a pertire da 6 partecipanti)
- Trujillo: Huaca del Brujo
- Amazzonia: Riserva Naturale Candamo Tambopata


I vostri alberghi

Lima - Casa Andina Premium Miraflores 5*(camera superior)
Huaraz - El Patio de Monterrey 3* (camera standard)
Trujillo - Costa del Sol 5* (camera standar)
Puerto Maldonado - Reserva Amazonica - lodge (camera superior)
Cusco - La Casona - boutique (camera suite patio)
Machu Picchu - Machu Picchu Pueblo Hotel 5* (camera superior)
Valle Sacra - Posada del Inca Yucai 4* (camera standard)
Puno - Casa Andina Premium 4* (camera vista lago)
Valle del Colca - Colca Lodge 4* (camera standard)
Arequipa - Casa Andina Premium 4* (camera superior)
Nasca - Hacienda Majoro 4* (camera standard)
Paracas - Double Tree Resort by Hilton 5* (camera vista giardino)


quando partire...

Il Perù è visitabile tutto l’anno. Per approfondimenti sul clima nei vari periodi dell’anno, fare riferimento alla pagina “Viaggiare in Perù”


da sapere...

Si è cercato di favorire per quanto possibile l’acclimatazione nel corso del trasferimento da Lima a Huaraz, prevedendo il pernottamento a Monterrey (2800 m). Lievi disagi possono comunque verificarsi nei primi giorni di permanenza in altitudine. Alcune tappe impegnano buona parte della giornata.


in questo viaggio il Patrimonio UNESCO

• Centro storico di Lima
• Sito archeologico di Chavin
• Parco nazionale di Huascaran
• Zona archeologica di Chan Chan
• Città di Cusco
• Machu Picchu
• Centro storico di Arequipa
• Linee di Nasca
• Taquile e la sua arte tessile


TUTTO PERÙ - L'INCONTRO CON AMBIENTI, POPOLI E CIVILTÀ MISTERIOSE

Quote a partire da € 6.790 - 23 giorni
Partenze individuali a date libere su richiesta

  • Giorno per giorno...

    giorno 1
    ITALIA - LIMA
    Partenza con il volo per Madrid, da cui si prosegue con il volo per Lima. Arrivo nella capitale peruviana, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

    giorno 2
    LIMA: IL CENTRO STORICO E IL MUSEO LARCO HERRERA
    In mattinata visita del centro storico: la Plaza de Armas, la Chiesa di San Francisco e l’annesso monastero con il bellissimo chiostro, gli esterni del Palazzo Torre Tagle. Nel pomeriggio visita del Museo Larco Herrera, una collezione privata di ori e ceramiche unici nel suo genere attraverso i quali si ripercorre la storia dell’antico Peru, con una particolare attenzione al ruolo delle culture preincaiche Moche e Chimù. Mezza pensione che include la cena nell’esclusivo ristorante La Huaca, inserito nel complesso archeologico Huaca Pucllana.

    giorno 3
    LIMA - HUARAZ - MONTERREY 
    Partenza in direzione nord seguendo la Panamericana che corre tra alte dune di sabbia modellate dal vento e la distesa dell’oceano. Giunti a Paramonga, 200 chilometri a nord di Lima, si devia verso l’interno salendo al passo di Conococha (4100 m) e discendendo poi nel Callejon de Huaylas, valle intagliata tra la Cordigliera Bianca e la Cordigliera Nera, sino a raggiungere la cittadina di Huaraz adagiata a 3052 metri di altitudine e il paese di Monterrey. Il percorso (410 km: 8/9 ore), che impegna buona parte della giornata, offre una successione di ambienti e panorami straordinari con scorci sulle bellissime valli andine del nord dominate dalle più alte vette peruviane perennemente innevate. Arrivo e sistemazione in hotel. Mezza pensione che include la cena.

    giorno 4
    MONTERREY - ESCURSIONE A CHAVIN DE HUANTAR
    Giornata dedicata a visitare il remoto “Callejon de Conchucos”, un sistema di vallate che discendono dal versante orientale della Cordigliera Bianca. In mattinata partenza per Chavin de Huantar (2 ore e 30 minuti) situato in una valle andina di rara bellezza. Sosta presso la laguna di Perolcocha per ammirare il grandioso scenario delle cime innevate appartenenti alla Cordigliera Blanca. Proseguimento per il monumentale complesso di Chavin de Huantar risalente al secolo X a.C. e situato a3180 metri. All’interno della costruzione principale chiamata “El Castillo” si sviluppano una serie di cunicoli sotterranei e di stanze dove una volta venivano custodite le “Cabezas Clavas” (oggi conservate nell’adiacente museo) ovvero delle sculture in pietra raffiguranti teste mozzate, una sorta di trofei di guerra. All’interno di uno di questi cunicoli, si trova il “Lanzon”, una scultura in pietra alta 4 metri rappresentante un essere antropomorfo con attributi umani e sovrannaturali, tuttora venerato dalle popolazioni locali. Al termine della visita rientro a Monterrey lungo la stessa strada percorsa all’andata. Mezza pensione che include la cena.

    giorno 5
    MONTERREY - ESCURSIONE AL CALLEJON DE HUAYLAS E LAGUNE DI LLANGANUCO
    Giornata dedicata ad un’escursione nel Callejon de Huaylas, la valle solcata dal fiume Santa, ai piedi della Cordigliera Bianca, la più grande concentrazione di alte montagne del pianeta dopo l’Himalaya. Splendida vista su una sfilata di cime coronate da maestosi ghiacciai. Giunti a Yungai si sale lungo il versante occidentale della Cordigliera Bianca per fare ingresso nel Parco Nazionale Huascaran sino a raggiungere le splendide lagune di Llanganuco, due gemme di acqua turchese sovrastate da montagne maestose quali il Chopicalqui, il Huandoy e il Huascaran, che con i suoi 6768 metri è la montagna più alta del Perù. Mezza pensione che include la cena.

    giorno 6
    MONTERREY - SECHIN - TRUJILLO
    Partenza in direzione ovest percorrendo una strada parzialmente asfaltata molto panoramica, che s’inerpica lungo la Cordigliera Negra fino a raggiungere il passo di Punta Cana (4.250 m.s.l.m.) con una meravigliosa vista d’insieme delle cime innevate della Cordigliera Bianca. Si prosegue lungo il versante occidentale della Cordigliera Negra attraverso fertili vallate andine sino alla costa desertica (330 km: 8 ore circa). Lungo il percorso visita dei resti archeologici del centro cerimoniale di Sechin, complesso costruito all’incirca nel V secolo d. C. da un’antica cultura pre-incaica che incise su grandi lastroni di granito scene di guerre e di conquista a futura memoria dei posteri. Proseguimento lungo la panamericana nord. Arrivo nell’elegante città di Trujillo e sistemazione in hotel. Mezza pensione che include la cena.

    giorno 7
    TRUJILLO, CHAN CHAN E PIRAMIDI DEL SOLE E DELLA LUNA
    L’area di Trujillo fu nel passato il luogo in cui si svilupparono alcune delle più importanti civilta pre-inca. Mattinata dedicata alla visita del complesso archeologico di Chan Chan, la capitale dell’antico regno Chimu, che insieme a Cahuachi compete per il primato di più grande città di adobes (mattoni crudi) del Sudamerica. Proseguimento per il caratteristico paese di Huanchaco. Pranzo in ristorante di fronte alle onde dell’Oceano Pacifico. Nel pomeriggio rientro a Trujillo e visita della città, in particolare la Plaza de Armas, la Cattedrale, le residenze storiche Casa de la Emancipacion, Casa Urquiaga, Casa del Mariscal. Nelle vicinanze della città si visita il sito archeologico delle Huacas del Sole e della Luna, i più importanti centri religioso-amministrativi della cultura Moche. La Huaca della Luna, o piramide della Luna, da anni oggetto di lavori di restauro presenta oggi dei sensazionali affreschi raffiguranti la massima divinità della società Moche, il dio Ayapahek. Rientro in hotel. Mezza pensione che include il pranzo in ristorante.

    giorno 8
    TRUJILLO - LA HUACA DEL BRUJO CHICLAYO - IL MUSEO TUMBA REAL DEL SEÑOR DE SIPAN - LIMA
    Partenza al mattino presto in direzione nord per la città di Chiclayo. Deviazione per la Huaca del Brujo, una sensazionale area cerimoniale dell’epoca Moche oggetto da una decina d’anni di una missione archeologica grazie alla quale è stata portata alla luce una delle più importanti scoperte degli ultimi tempi: il ritrovamento di un fardo funerario con il corpo di una donna interamente tatuata e un ricchissimo corredo funebre di oggetti in oro e argento. La scoperta della “Signora di Cao” ha rivoluzionato le teorie esistenti sul ruolo della donna nel mondo Moche. Il corredo e il fardo sono oggi visitabili presso il nuovo museo di sito inaugurato il 2 aprile 2009. La Huaca del Brujo consta di diverse strutture a gradoni, recinti, una piazza principale dove si realizzavano i riti principali e una piramide a gradoni dalla cui sommità il suono sordo e costante delle onde dell’Oceano Pacifico fa rivivere il misticismo di antiche cerimonie in cui si veneravano gli astri, la luna e l’Oceano. I lavori di restauro hanno portato alla luce bellissimi affreschi. Proseguimento per Chiclayo. Ad una decina di chilometri, nella cittadina di Lambayeque, si visita il museo “Tumba Real del Señor de Sipan”, il massimo dignitario della cultura Moche, dal cui fardo funerario emersero i tesori più sensazionali mai scoperti in Peru. La scoperta della tomba per l’importanza scientifica e la ricchezza in essa contenuta è stata paragonata per importanza alla Tomba di Tutankamon in Egitto. Al termine della visita trasferimento in aeroporto e volo per Lima. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Prima colazione e prenottamento.

    giorno 9
    LIMA - PUERTO MALDONADO - RISERVA CANDAMO TAMBOPATA
    In mattinata trasferimento in aeroporto e partenza con il volo per Puerto Maldonado, lasciando con un balzo di un paio d’ore il mondo desertico della costa peruviana per atterrare nel mare verde della foresta amazzonica Arrivo breve sosta presso la sede logistica del Lodge dove passeremo le seguenti due notti per lasciare in consegna il grosso dei bagagli e riceveremo un briefing sulle attività dei prossimi giorni. Trasferimento al pittoresco porto fluviale da cui partiremo con una lancia a motore per scendere lungo il fiume Madre de Dios per circa 45 minuti. Il fiume ci conduce da subito in un ambiente sconfinato e selvaggio, verso il cuore della Riserva Candamo Tambopata, una delle zone più incontaminate del nostro pianeta. Arrivo e sistemazione al lodge. Pomeriggio dedicato ad una prima escursione nella foresta pluviale. Pensione completa al lodge.

    giorno 10
    RISERVA CANDAMO TAMBOPATA E LAGO SANDOVAL
    L’attività suggerita per questa giornata è l’escursione al Lago Sandoval, all’interno della Riserva Naturale Candamo Tambopata. Per raggiungere questo suggestivo specchio d’acqua, rifugio di diverse specie di animali tra cui scimmie, lontre marine, alligatori, uccelli di varie specie, effettueremo un trasferimento in barca di circa 30 minuti per poi intraprendere una camminata di un’ora e mezza lungo un sentiero tracciato per uno sviluppo complessivo di circa 3 km. Lungo il percorso possibilità di avvistare diversi tipi di scimmie, colonie di social-spider, gruppi di ragnetti che lavorano collettivamente ad una sola gigantesca tela, pappagalli e altre specie di uccelli. Raggiunto il lago navigheremo sulle sue placide acque alla ricerca degli animali che vi abitano fino a raggiungere la sponda nord del lago dove un’impressionante parete di aguajes, un tipo di palma le cui radici crescono sotto il pelo dell’acqua, crea una vera e propria parete verde estremamente estetica. Su questo bosco di aguajes vivono colonie di scimmie che si nutrono delle noci prodotte dalle palme. Al termine della navigazione rientro al lodge percorrendo a ritroso il sentiero percorso all’andata. Pomeriggio a disposizione per effettuare una delle altre attività offerte o per il relax. In serata possibilità di effettuare un’escursione per ascoltare i mille rumori notturni della foresta. Pensione completa al lodge.

    giorno 11
    PUERTO MALDONADO - CUSCO: VISITA DELLA CITTÀ
    Nel corso della giornata abbandoniamo l’ambiente esuberante dell’Amazzonia peruviana per recarci in volo nel cuore della regione delle grandi vallate andine, la città di Cusco, centro delle principali testimonianze archeologiche del favoloso Impero Inca. Al mattino trasferimento in canoa a motore lungo il fiume Madre de Dios fino al porto fluviale di Puerto Maldonado, breve trasferimento all’aeroporto e partenza con volo per Cusco. Arrivo e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visita a piedi della città: la “Cuesta di San Blas” con il grande palazzo Inca di “Hatun Rumi Cancha” in lingua quechua il “Recinto della Grandi Pietre” dove si osserva la famosa pietra dei 12 angoli, un enorme blocco granitico con 12 angoli perfettamente incastrati in un muro a secco. Proseguimento della visita con l’elegante Plaza de Armas, su cui si affacciano pregiati balconi in legno di cedro risalenti all’epoca coloniale, il pittoresco mercato di San Pedro ed il tempio di Coricancha o “tempio del sole”, il più importante luogo di culto al tempo degli Incas, sulle cui fondamenta è stato costruito il Convento di Santo Domingo. Mezza pensione che include la cena in ristorante.

    giorno 12
    CUSCO - ESCURSIONE ALLE 4 ROVINE 
    Mattinata dedicata alla visita dell’imponente fortezza di Sacsayhuaman, un’immensa costruzione su tre livelli da cui si gode di una spettacolare vista sulla città di Cusco. Proseguimento per i centri cerimoniali di Quenco e Tambo Machay, conosciuto anche come il tempio dell’acqua per la presenza di estetiche fontane.  Visita del “Tambo” o posto tappa di Puca Pucara, noto anche come la fortezza rosa per il caratteristico colore delle pietre con cui è costruita. Pomeriggio a disposizione per shopping, passeggiate e visite individuali. In serata cena presso il ristorante MAPcafe, inserito nel chiostro coloniale della Casa Cabrera dove è  ospitato il Museo di Arte Pre-colombina, il MAP da cui il nome del ristorante. Mezza pensione che include la cena in ristorante.

    giorno 13
    CUSCO - CHINCHERO, MARAS E MORAY - OLLANTAYTAMBO - MACHU PICCHU PUEBLO
    In mattinata partenza per la località di Chinchero al centro del grande altopiano posto a cavallo tra la valle di Cusco e la valle del fiume Urubamba. Spettacolare vista della cordigliera dell’Urubamba. Visita del pittoresco villaggio che conserva interessanti resti archeologici e una deliziosa chiesetta interamente affrescata. Proseguimento per le Salinas di Maras, da cui ancora oggi le popolazioni locali estraggono il salgemma. Attraverso l’omonimo altopiano raggiungiamo il complesso archeologico di Moray, dove in una depressione naturale sono stati ricavati enormi terrazzamenti circolari dove all’epoca degli Inca venivano testate le diverse colture. Proseguiamo lungo una strada panoramica fino a raggiungere la Valle Sacra degli Incas, solcata del fiume Urubamba. Visita del paese di Ollantaytambo, un esempio vivente d’insediamento inca, dove si potranno ammirare costruzioni risalenti all’epoca passata. Il paese è sovrastato da una imponente fortezza mai ultimata a causa del traumatico arrivo degli spagnoli e del conseguente sconvolgimento del mondo Inca. Camminata lungo i terrazzamenti della fortezza da cui si ha una vista spettacolare sulla Valle Sacra degli Incas. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con il Treno delle Ande che conduce a Machu Picchu. Il percorso, di un’ora e mezza circa, si snoda lungo la Valle Sacra degli Incas per poi fare ingresso nell’ambiente selvaggio dell’alta valle del fiume Urubamba. Arrivo ad Aguas Calientes e sistemazione in hotel. Mezza pensione che include la cena.

    giorno 14
    MACHU PICCHU PUEBLO - LA CITTADELLA DI MACHU PICCHU - VALLE SACRA
    Percorso di una decina di chilometri in minibus per Machu Picchu (2400 m). Visita nelle prime ore del mattino dell’impressionante complesso ar cheologico approfittando della quiete che precede l’arrivo dei grandi flussi di turisti di cui è me ta ogni giorno. Al termine della visita guidata, tempo a disposizione per effettuare la salita alla sommità del Huayna Picchu (da prenotare al momento della conferma del viaggio). Nel pomeriggio rientro ad Aguas Calientes e partenza con il treno per Ollantaytambo, da cui si prosegue per la Valle Sacra degli Incas. Arrivo e sistemazione in hotel. Mezza pensione che include la cena.

    giorno 15
    VALLE SACRA DEGLI INCAS COLLE LA RAYA - PUNO
    Partenza in direzione di Puno (420 km: 9/10 ore circa). Nel corso della giornata si attraversano grandi vallate e aridi altopiani dominati dai maestosi scenari della cordigliera andina. Sosta presso il villaggio di Pisac, le cui rovine, circondate da poderosi terrazzamenti, sono ritenute uno degli esempi più pregevoli dell’architettura incaica. Nella piazza del villaggio si tiene ogni giorno un pittoresco mercato. Visita della seicentesca chiesa di Andahuaylillas con i preziosi affreschi. Un’ottantina di km più a sud, nei pressi della località di Raqchi, si visita il tempio dedicato al dio Viracocha, costituito da una serie di costruzioni in pietra e fango uniche nel suo genere nell’area andina. Visita delle fontane sacre e delle “colcas”, magazzini alimentari costruiti per rifornire in caso di siccità la zona sud dell’impero chiamata Collasuyo dal nome della cultura pre-inca Colla. Dopo una sosta sul colle La Raya (4319 m), il punto di massima altezza, si viaggia lungo lo sconfinato altopiano punteggiato da sparuti borghi di pastori Aymara. Arrivo a Puno, città situata a 3827 metri sulle sponde del lago Titicaca, e sistemazione in hotel. Mezza pensione che include la cena.

    giorno 16
    PUNO - ESCURSIONE SUL LAGO TITICACA: ISOLE UROS E TAQUILE
    Intera giornata dedicata alla visita del Lago Titicaca, tuttora considerato sacro dalle popolazioni locali. In mattinata si naviga in direzione dell’isola di Taquile da cui si può apprezzare l’immensa superfice color blu cobalto del lago Titicaca delimitata da una costa bizzarra e frastagliata. L’isola è abitata da una comunità di agricoltori e tessitori che conserva antiche tradizioni. L’approdo avviene in una zona scarsamente visitata dal turismo internazionale e la seguente passeggiata lungo terrazzamenti secolari conduce alla visita di una comunità locale dove si potranno ammirare dei tessuti tipici. E’ da segnalare che i tessuti di Taquile, recentemente iscritti alla lista del Patrimonio Immateriale dell’Umanità per la loro fattura originale e i complessi motivi simbolici, sono  prodotti prevalentemente dagli uomini, abili tessitori, mentre le donne si dedicano prevalentemente all’agricoltura. Al termine della visita proseguimento verso la Penisola di Capachica, una delle zone più tradizionali dell’intera regione di Puno. Splendida vista sulla costa selvaggia del Lago Titicaca. Pranzo presso la comunità di Santa Maria dove si potrà gustare la “pachamanca”, un piatto tradizionale preparato mediante un forno naturale interrato. Nel primo pomeriggio navigazione di rientro verso Puno. Sosta presso un’isolata comunità di Uros, lontana dalla zona turistica. Rientro a Puno tra le dalle calde luci del tramonto che tinge di rosso le acque del grande lago. Mezza pensione che include il pranzo in piccolo ristorante in casa locale.

    giorno 17
    PUNO - LA NECROPOLI DI SILLUSTANI - VALLE DEL COLCA
    Partenza in direzione nord verso la Valle del Colca (310 km: 6 ore circa). Visita della necropoli preincaica di Sillustani con le torri funerarie che si stagliano su un poggio che domina le acque azzurre del lago Umayo. La giornata consente di attraversare territori dai paesaggi suggestivi e sconfinati dove vivono in libertà diversi esemplari della fauna andina, tra distese quasi desertiche, laghi e curiose erosioni rocciose. Si risale la valle del fiume Santa Teresa fino a raggiungere il Lago Lagunillas, l’ultimo dei grandi laghi altopianici, possibilità di avvistare branchi di fenicotteri. Proseguimento lungo l’altopiano fino al passo dei vulcani da cui si ha una magnifica vista sulla Cordigliera Centrale delle Ande formata in gran parte da montagne di origine vulcanica: il Misti, il Chachani, il Hualca Hualca. Arrivo nella localita di Chivay capoluogo della vallata e proseguimento fino alla località di Yanque. Lungo la vallata la vita segue ritmi lenti e ancorati a secolari tradizioni. Sistemazione in hotel. Mezza pensione che include la cena.

    giorno 18
    VALLE DEL COLCA - AREQUIPA
    In mattinata escursione lungo la valle del Colca. Qui il fiume impetuoso ha scavato una gola gigantesca che con i suoi oltre 3.000 metri di altezza, il doppio del Grand Canyon del Colorado, è una delle più profonde della Terra. Dal luogo denominato “Cruz del Condor” lo sguardo spazia sull’impressionante solco da cui, con un po’ di fortuna, è possibile cogliere il volo maestoso del condor, simbolo andino della libertà, di cui si contano ormai pochi esemplari. Percorso a ritroso in direzione del paese di Chivay capoluogo della vallata. Tempo a disposizione per visitare il paesino, il caratteristico mercato e per pranzare in uno dei ristoranti affacciati sulla Plaza de Armas. Nel pomeriggio proseguimento per la città di Arequipa (180 km: 4 ore circa) attraversando la Riserva Nazionale di Pampa Canahuas, dove vivono allo stato selvaggio, in branchi composti talvolta da centinaia di animali, graziose vicuñas, alpaca e lama. Arrivo ad Arequipa, la “Ciudad Blanca”, fondata nel 1540 e situata nella fertile valle del fiume Chili a 2335 metri di altitudine. Sistemazione in hotel. Mezza pensione che include la cena.

    giorno 19
    AREQUIPA
    Arequipa è una città coloniale bella e raffinata, ricca di edifici religiosi con portali, chiostri e pulpiti lignei di rara bellezza. La sua preziosa architettura ricamata nel sillar, un’arenaria dalla tonalità chiara e delicata, le ha conferito il soprannome di “Ciudad Blanca”. Mattinata  dedicata alla visita delle sue testimonianze coloniali: la Plaza de Armas con gli eleganti porticati e la cattedrale in stile neo-rinascimentale, la Chiesa de la Compañia, le residenze dell’antica nobiltà spagnola e il Monastero di Santa Catalina, il più importante monumento religioso del Perù. Fondato nel 1580, questo complesso è un vero e proprio gioiello coloniale con chiese, chiostri, cortili, pinacoteche private, ampi saloni e refettori dove, sino al 1970, le suore vivevano in condizioni di totale clausura. Visita del museo che espone la mummia, affettuosamente chiamata Juanita, ritrovata nel 1998 in perfetto stato di conservazione sulle pendici del vulcano Ambato. Pomeriggio a disposizione per visite individuali, passeggiate o acquisti in città. Mezza pensione che include la cena in ristorante.

    giorno 20
    AREQUIPA - NASCA
    Partenza in direzione di Nasca. Durante il percorso, che impegna buona parte della giornata (562 km: 9/10 ore) si passa dall’ambiente andino alle distese assolate ed ai paesaggi lunari del deserto costiero. Il tragitto offre una sequenza di scorci panoramici estremamente vari e suggestivi sulla costa desertica e selvaggia: isolate baie di pescatori, dune di sabbie a picco sul mare, rocce erose dal vento, immense spiagge battute dalle onde dell’Oceano Pacifico. Arrivo nel pomeriggio e sistemazione in hotel. Nazca e famosa per i suoi antichi tessuti e per le ceramiche, che costituiscono uno dei più importanti risultati nel campo della policromia, ma soprattutto per le sue "linee" che rappresentano gigantesche figure di animali come il colibrì, il condor, la scimmia o forme geometriche come spirali, triangoli, trapezi, tracciate nel deserto rimuovendo uno strato di pietrisco grigio e lasciando affiorare il suolo chiaro e rimaste intatte per quasi duemila anni. Mezza pensione che include la cena.

    giorno 21
    NASCA E IL MISTERO DELLE SUE LINEE - LA RISERVA DI PARACAS
    In presenza di condizioni meteorologiche favorevoli è possibile, per chi lo desideri, effettuare il sorvolo delle “linee di Nasca” con piccoli aerei, il mezzo migliore per ammirare dall’alto l’enigmatico intreccio di linee e disegni. Al termine delle visite partenza per la località di Paracas (212 km: 3 ore circa). Nel pomeriggio escursione all’interno della Riserva Naturale attraverso una zona desertica dove ci attende un’esplosione di intensi colori che vanno dall’ocra delle dune di sabbia al blu cobalto del mare. Costeggiamo l’Oceano fino a raggiungere isolate spiagge e villaggi di pescatori. Arrivo a Paracas accompagnati dallo spettacolo del tramonto sull’Oceano Pacifico e sistemazione in hotel. Mezza pensione che include la cena.

    giorno 22
    PARACAS - LIMA - ITALIA
    Prima colazione in hotel. Al mattino si effettua un’escursione in barca alle Isole Ballestas, castelli di roccia che emergono come d’incanto dall’oceano, patria di immense colonie di uccelli tra cui cormorani, pellicani, martin pescatore e gabbiani oltre che habitat naturale di animali della fauna antartica quali pinguini di Humboldt, leoni marini e foche. Durante la navigazione si può ammirare il grandioso candelabro scavato in un’enorme duna. Al termine della navigazione tempo libero per relax presso le installazioni dell’Hotel. Nel primo pomeriggio partenza per Lima. Arrivo, trasferimento in aeroporto e partenza con il volo di rientro in Italia, via Madrid.

    giorno 23
    ITALIA
    L’arrivo in Italia è previsto nel pomeriggio.


    Partenze per individuali

    (volo intercontinentale escluso)

    Quote individuali con assistenza di guide locali parlanti italiano:

      PARTECIPANTI

    In doppia

    Supplemento
      singola

    Base 5/6 partecipanti

    € 6790,00 € 1570,00

    Base 3/4 partecipanti

    € 7260,00 € 1570,00

    Base 2 partecipanti

    € 8290,00 € 1570,00

     

    Cambio applicato: 1 USD = 0,8472 EUR


    Quote dei servizi a terra e tariffe aeree valide fino al 31/12/19

    La quota comprende

    ● I voli interni (classe L), 23 kg di franchigia bagaglio ● I trasferimenti con vetture o bus a seconda del numero di partecipanti ed il percorso in treno per/da la stazione di Machu Picchu Pueblo in carrozze di prima classe (Treno Vistadôme) ● Sistemazione negli alberghi indicati in apertura al tour ● I pasti dettagliati nel programma (la prima colazione è di tipo americano) ● Visite ed escursioni come da programma ● Ingressi durante le visite guidate ● Assistenza di guide locali parlanti italiano durante le visite guidate in ogni località Sorvolo facoltativo delle linee di Nasca (consigliata la prenotazione dall’Italia - Euro 125,00 circa)


    La quota non comprende

    ● I voli intercontinentali ● Le tasse aeroportuali e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco ● Sorvolo facoltativo delle linee di Nasca (consigliata la prenotazione dall’Italia - Euro 120,00 circa) ● Salita al Wayna Picchu Salita al Huayna Picchu o Montaña Vieja, in base alle disponibilità di posti (prenotabile unicamente dall’Italia - Euro 75,00 circa)● Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.


    Nota bene

    ● A Huaraz non sono facilmente reperibili guide che parlino la lingua italiana.
    ● A Sipan, il Museo Tumbas Reales, è chiuso il lunedì
    ● Nel periodo da gennaio a marzo nell’area di Huaraz le strade possono essere disagevoli a causa di precipitazioni. Annuvolamenti possono ridurre la visibilità dei paesaggi.
    ● Per far coincidere le visite dei musei del Nord del Perù con i giorni di apertura potrebbe essere necessario effettuare il percorso dei primi 6 giorni di viaggio da Lima a Chiclayo in senso inverso.
    Navigazione sul lago Titicaca: il servizio si effettua con imbarcazione in condivisione con altri turisti anche di diversa nazionalità ma, per i clienti Tucano, è prevista la guida privata parlante italiano.
    ● In relazione al giorno e all’ora di arrivo a Lima o a cambiamenti di operatività dei voli interni la sequenza delle visite nell’area di Cusco può subire variazioni per consentire il sostanziale rispetto del programma.
    ● Sul treno che conduce a Machu Picchu Pueblo è consentito il trasporto di un solo bagaglio a mano, pertanto portare con sè il necessario per un pernottamento. I restanti bagagli verranno consegnati direttamente dal nostro staff all’hotel previsto la notte successiva. 

    Importante
    Il Ministero del Turismo peruviano ha introdotto di recente il numero chiuso per regolamentare l’accesso giornaliero al Complesso Archeologico di Machu Picchu al fine di ridurre l’impatto sul fragile ambiente di uno dei siti archeologici più visitati al mondo. A tutti i viaggiatori Il Tucano Perù garantisce la possibilità di accedere al sito. Vi consigliamo di prenotare il viaggio con un buon anticipo.

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop