Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Ok

Facebook

YouTube

DURATA

15 giorni

15 GIORNI

PARTENZA UNICA:
DALL'8 AL 22 LUGLIO 2019
IN OCCASIONE DELLA ANNUALE FESTA DEI CHUKCHI

La Chukotka è una delle 83 regioni che compongono la Federazione Russa, estesa come Francia e Inghilterra messe insieme. Eppure è abitata da meno di 50 mila persone, prevalentemente distribuite nelle città. Chukchi, Inuit, Even, Koryak, Chuvan e Yukaghir si spartiscono questo territorio immenso: durante la crociera-spedizione avremo l’occasione di partecipare alla “Beringia Regatta” che si celebra ogni anno, scoprendo il loro stretto legame con la terra e il mare. Dove il Mare dei Chukchi incontra l’Oceano Artico, ecco l’isola di Wrangel, con la sua straordinaria densità di orsi polari.


LA NAVE

Spirit of Enderby è una nave da spedizione costruita nel 1984 per la ricerca polare e oceanografica, ristrutturata nel 2013. Può ospitare 50 passeggeri nelle confortevoli cabine dotate di finestra o oblò. A bordo bar, libreria con sala lettura ed un’eccellente cucina. La spedizione prevede inoltre l’assistenza di esperte guide naturaliste.

Dati tecnici:
Lunghezza: 72 metri
Stazza: 320 t
Velocità di crociera: 10 nodi
Passeggeri: 50

LA VITA A BORDO
Le giornate a bordo scorrono veloci. Un ampio ponte ed un’area panoramica all’aperto consentono di ammirare dall’alto gli scenari durante la navigazione. A bordo si tengono inoltre conferenze ed incontri con esperti sulla fauna, la geologia e la storia di questi luoghi. Una o due volte al giorno, se le condizioni meteorologiche lo consentono, si scende a terra o si naviga tra le isolette a bordo di gommoni zodiac per le escursioni, che vengono effettuate generalmente in gruppi di circa dieci persone accompagnati da una guida naturalistica.


QUANDO PARTIRE...

Questo viaggio può essere effettuato solo dopo che il pack, che blocca le coste della Chukotka, si è sciolto, quindi in luglio e in agosto. In questo periodo durante il giorno le temperature variano generalmente tra i 10° e i 15°, mentre di notte scendono fino a 5°. In ogni caso possono verificarsi improvvisi cambiamenti di tempo, forti venti o semplicemente giornate senza sole che abbassano le temperature. In Chukotka bisogna essere preparati a inaspettati ritardi o a cambiamenti di itinerario causati dalle condizioni del tempo.


 

ARTICO RUSSO - CROCIERA ETNICO-NATURALISTICA NELLA TERRA DEI CHUKCHI

Quote a partire da € 9.855 - 15 giorni
Partenze individuali a date fisse su richiesta

  • Giorno per giorno...

    GIORNO 1
    ANADYR – INIZIO DELLA NAVIGAZIONE
    Arrivo individuale ad Anadyr, la capitale amministrativa della Chukotka, situata sulla riva meridionale di una grande baia e presso la foce del fiume omonimo, appena al di sopra della linea di demarcazione tra la taiga e la tundra. Nel pomeriggio imbarco sulla Spirit of Enderby e sistemazione nella cabina riservata.  Navigando lungo l’estuario del fiume Anadyr, si entra nel mare di Bering. Cena e pernottamento a bordo.

    GIORNO 2
    EGVEKINOT
    Al mattino si penetra nella grande e profonda baia di Krest giungendo al villaggio di Egvekinot che si trova in fondo alla baia, circondato da pittoresche montagne di forma conica e alte scogliere, pochi chilometri a sud del Circolo Polare Artico. Visita di questo villaggio, una manciata di case abitate prevalentemente da geologi, aviatori e, soprattutto, marinai e pescatori. Escursione nella tundra a bordo di speciali mezzi a sei ruote motrici. Risaliti a bordo, si riprende la navigazione. Pensione completa.

    GIORNO 3
    KONERGINO
    Sbarcando sulla sponda orientale della baia di Krest, si raggiunge Konergino, un piccolo insediamento di allevatori di renne. Tutto intorno è la tundra, segnata da piccoli fiumi e laghetti. È questo il tipico ambiente dei “Chukchi delle renne”. Da tempo immemorabile essi nomadizzano in queste regioni così remote ed isolate, perpetuando le tradizioni ancestrali dell’allevamento delle renne. È dalle renne che essi traggono tutto: si nutrono della loro carne, si vestono con le loro pelli, le usano per trainare le slitte per spostarsi e con le loro ossa fabbricano gli utensili di cui hanno necessità. Anche per le case che usano quando sono nella tundra dipendono dalle renne: le yaranga, che viste da lontano ricordano le yurte, sono costruite posando un doppio strato di pelli di renna su un’intelaiatura di legno. Pensione completa.

    GIORNO 4
    PRESBRAZHWENYA BAY
    Si naviga lungo la costa meridionale della Chukotka, con ottime possibilità di avvistare, oltre ad infinite varietà di uccelli, anche orche, trichechi, foche e balene. Possibile sbarco nella Baia di Presbrazhwenya con gommoni zodiac e nel villaggio di Nunligren. Pensione completa.

    GIORNO 5
    IL WHALE BONE ALLEY
    Superata la punta sud della penisola, dove sorge la cittadina di Provideniya, con gli zodiac si sbarca nella piccola isola di Ittygran. Qui, nel 1976, un gruppo di antropologi scoprì un sito straordinario, il “whale bone alley”: in quasi mezzo chilometro di spiaggia sono state allineate innumerevoli ossa di balena, alcune delle quali disposte ad arco quasi a formare una sorta di viale. Si tratta certamente di un antico sito cerimoniale. Un luogo quanto mai misterioso e suggestivo e di grande importanza per la cultura eschimese, oggi sotto la protezione dell’Unesco. Possibilità di esplorare l’isola a piedi. Nel pomeriggio, ripresa la navigazione, si sbarca per una passeggiata alle sorgenti calde di Gil’mimy. Pensione completa.

    GIORNO 6
    CAPO DEZHNEV
    Oggi esploreremo il mitico stretto di Bering. Nelle giornate chiare la costa del Nord America è visibile ad occhio nudo. Si esplorano le rive del Capo Dezhnev, la punta più a oriente di tutta l’Asia. Qui, sulla collina, si trovano i resti di un antico villaggio, Naukan, con le vecchie tombe eschimesi. Se le condizioni del mare lo consentono, è previsto uno sbarco in questo luogo. Pensione completa.

    GIORNO 7
    IN NAVIGAZIONE -  IL MAR GLACIALE ARTICO
    Lasciata la costa settentrionale della Chukotka, si punta verso le terre polari o, più esattamente, verso l’isola di Wrangel. Pensione completa.

    GIORNI 8 – 10
    L’ISOLA DI WRANGEL
    La Riserva Naturale dell’Isola di Wrangel, sito UNESCO, presenta un’insolita e ricca biodiversità, non tipica dell’Artico. La flora e la fauna includono 40 specie endemiche, alcune delle quali sono i resti dell’ultima Era Glaciale, durante la quale l’isola riuscì sorprendentemente a sfuggire alla glaciazione. Purtroppo molte di queste specie endemiche sono vulnerabili. Ma è soprattutto la fauna ad attirarci in questa isola remota e sconosciuta: l’orso polare (Wrangel è il maggior centro di riproduzione dell’Artico Russo), il tricheco, il lemming, l’Oca Artica e il Bue Muschiato. Il programma di queste giornate è, come sempre a queste latitudini, condizionato dal tempo. Se le condizioni sono favorevoli, prevediamo di effettuare numerosi sbarchi, il primo dei quali potrebbe essere nelle vicinanze della Baia di Krasin, dove si dovrebbero osservare i buoi muschiati e le renne, punto di partenza per una passeggiata fino a un sito Paleo-Eschimese. Numerose le esplorazioni da effettuare a bordo degli zodiac, mirate soprattutto all’osservazione degli orsi polari che si riposano sulla banchisa che circonda l’isola. Pensione completa.

    GIORNi 11 e 12
    ISOLA DI KOLYUCHIN
    Proseguendo la navigazione verso lo stretto di Bering, si arriva all’isola di Kolyuchin dove prevediamo di sbarcare ed esplorarne le selvagge brughiere. Tra le dune si vedono oche imperatore e un’infinità di uccelli. Spesso si incontrano le balene grigie a pochi metri dalla spiaggia. Nella parte occidentale dell’isola si trovano i resti di una Stazione di Ricerca Polare, abbandonata negli anni Novanta. Nel pomeriggio raggiungeremo l’insenatura Kolyuchin, habitat di numerose specie di uccelli. Pensione completa.

    GIORNO 13
     LA FESTA BERINGIA
    Intera giornata dedicata all’escursione al villaggio di Novo Chaplino (*), un piccolo insediamento Yupik, fondato nel 1958, abitato da circa 500 Eskimo. Situato in un profondo fiordo, è uno dei luoghi più pittoreschi della Chukotka, dove in inverno si pesca praticando profondi fori sulla superficie ghiacciata del mare. Ed è qui che oggi si svolge la grande festa dei Chukchi, la Regatta Beringia, che attira Eskimo e Chukchi da tutta la regione. I momenti più spettacolari sono le due regate, in particolare quella fatta a bordo delle tradizionali barche di pelle di tricheco. Per tutta la giornata si succedono danze, canti, assaggi di cibi locali e varie attività: un’occasione unica per scoprire i costumi dei Chukchi. Pensione completa.

    (*) per la partenza del 2019 la festa dei Chukchi si svolgerà presso il viallaggio Lavrentiya.

    GIORNo 14
    IN NAVIGAZIONE
    Attraversiamo nuovamente il mitico stretto con le due celebri isole di Diomede, chiamate l’isola di Oggi e l’isola di Domani in quanto tra loro passa la linea della data. Poco più di due miglia nautiche separano l’Asia dall’America, con fantastiche scogliere affollate dagli uccelli. E, infine, si fa rotta verso la baia di Anadyr. Pensione completa con cena di commiato.

    GIORNO 15
    ANADYR – TERMINE DELLA NAVIGAZIONE
    Prima colazione. Al mattino arrivo ad Anadyr. Sbarco, trasferimento all’aeroporto e partenza per la destinazione successiva.


    partenze individuali a date fisse

    con la nave KAPITAN KHLEBNIKOV

    PARTENZE 2019 Cabina
    Tripla
    Suerior Plus
    Cabina
    Doppia
    Superior Plus
    Cabina Doppia
    Mini Suite

     Cabina Doppia
    Suite

    Dall'8 al 22 Luglio € 9855,00 € 11700,00 € 12165,00

    € 12900,00

    Supplementi:
    Sistemazione in singola con supplimento pari al 80% del costo per persona in doppia

    Supplemento relativo al costo del carburante sarà comunicato al momento della prenotazione.

    Assicurazione obbligatoria non inclusa: rivolgersi ai nostri uffici

    La quota comprende

    • Tasse portuali • Trasferimnti ad Anadyr: dall'aeroporto al porto prima della crociera e dal porto all'aeroporto al termine della crociera • Sistemazione nella cabina prescelta a bordo della nave durante la crociera • I pasti dettagliati nel programma • Visite ed escursioni come da programma • La partecipazione alle attività di bordo, incluse le conferenze in lingua inglese di esperti naturalisti • Assistenza di personale locale qualificato parlante inglese durante la crociera.

    La quota non comprende

    • I passaggi aerei internazionali • Le tasse aeroportuali e di sicurezza e le tasse aeroportuali pagabili unicamente in loco • Visto per la Russia (120 euro) • Tasse di ingresso nelle regioni visitate (USD 500) da pagare in loco • Eventuale introduzione di nuove tasse governative o aumenti delle stesse e aumenti del costo dei biglietti di ingresso ai vari siti di interesse turistico, parchi o riserve naturalistiche di cui non si è a conoscenza al momento della elaborazione delle quote • Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato.

    Nota Bene

    • Eventuali supplementi relativi al costo del carburante saranno comunicati al momento della prenotazione.

    Cambio applicato 1 USD = 0,8472 EUR

RESPONSABILITà

CONCEPT STORE

TWITTER FEEDS

Informazioni Legali  |  Privacy  |  EU Safety List  |  Coperture Assicurative

Il Tucano Viaggi Ricerca di Willy Fassio Srl - Piazza Solferino, 20 - 10121 Torino - Tel. 011 5617061 - Fax 011 544419 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscritti nel registro imprese di Torino n° 876529 - P.Iva e codice Fiscale 07255310018 - Capitale Sociale Euro 10.500
Tucano Viaggi Copyright © 2013 - Powered by coolshop